Scarica PDF Scarica PDF

Anche la persona più scrupolosa può arrivare a ignorare la carta da parati durante le pulizie; è infatti piuttosto facile dimenticarsene e solitamente non ci pensiamo finché non arriva il momento delle "pulizie di primavera" o fino a quando un bambino dalla vena artistica non ha trovato la sua prima tela. La carta da parati attira sporcizia e polvere,; vale quindi la pena pulirla di tanto in tanto. In base allo stato in cui si trova, può essere necessario spolverarla e rimuovere le macchie. Per fortuna, non è un compito impossibile; con i giusti materiali, un po' di perseveranza e un po' di "olio di gomito" è possibile riportare le pareti alle loro condizioni originali.

Parte 1 di 3:
Pulire la Carta da Parati

  1. 1
    Valuta il tipo di carta da parati. Devi capire quale tipologia di rivestimento hai posato sulle pareti. Quella di vinile non è difficile da pulire; quella di tessuto viene a volte rifinita con materiale acrilico o vinile ed è altrettanto facile da lavare; quella di semplice carta non deve invece essere bagnata; in questo caso, dovresti limitarti a una pulizia localizzata delle macchie.[1]
    • Puoi strofinare quella in vinile, ma devi evitare qualunque prodotto abrasivo; per esempio, non devi usare una spugna ruvida.
    • I muri che non hanno una finitura protettiva devono essere puliti con una spugna asciutta; scegline una senza tracce di umidità e sbarazzati delicatamente della sporcizia presente sulla carta da parati.[2]
    Consiglio dell'Esperto
    Filip Boksa

    Filip Boksa

    Guru del Pulito King of Maids
    Filip Boksa è l'Amministratore Delegato e il Fondatore di King of Maids, un'impresa di pulizie statunitense che aiuta a clienti con le pulizie e l'organizzazione della casa.
    Filip Boksa
    Filip Boksa
    Guru del Pulito King of Maids

    Il metodo di pulizia dipende dal tipo di carta da parati. La finitura lucida e semi-lucida è facile da pulire, ma dovresti evitare di utilizzare liquidi su una carta da parati che ha una consistenza più porosa, come quella delle buste di carta marrone. È possibile pulire la maggior parte delle carte da parati moderne con una spugna inumidita e un detergente multiuso. Procedi andando dall'alto verso il basso e assicurati che la spugna non sia troppo impregnata.

  2. 2
    Puliscila. Procurati un secchio e mescola una piccola quantità di detersivo per i piatti – dovrebbero essere sufficienti due cucchiai – con acqua calda. Usa un sapone incolore, altrimenti quello colorato potrebbe lasciare delle macchie sulle pareti. Bagna un panno morbido o una spugna nella soluzione pulente e strizzalo per eliminare l'eccesso di liquido. Fai una prova tamponando il panno su un piccolo angolo nascosto del muro; se la carta da parati non si danneggia, puoi procedere con la pulizia. Strofina tutta la superficie da cima a fondo, rispettando la direzione verticale delle giunture tra i fogli e pulisci una sezione alla volta con movimenti circolari.
    • Non usare troppo sapone; il detergente in eccesso fa incollare lo sporco alle pareti.
    • Evita di strofinare i muri con le pagliette abrasive, perché sono troppo aggressive per la carta da parati.
    • Testa la soluzione detergente su un piccolo angolo nascosto, per evitare di danneggiare tutto il muro, nel caso il prodotto si dimostri particolarmente aggressivo. La superficie vicino ai battiscopa è solitamente meno visibile rispetto alle altre, è quindi un ottimo punto in cui fare una prova.
    Consiglio dell'Esperto
    Susan Stocker

    Susan Stocker

    Esperta di Pulizie Ecologiche
    Susan Stocker gestisce e possiede Susan's Green Cleaning, l'impresa di pulizie ecologiche numero 1 a Seattle. È molto conosciuta nella zona per offrire un servizio clienti eccelso, che nel 2017 le ha permesso di aggiudicarsi il premio Better Business Torch Award per l'Etica e l'Integrità. È inoltra nota per il veemente sostegno nei confronti di salari equi, benefici per i dipendenti e pratiche di pulizia ecologica.
    Susan Stocker
    Susan Stocker
    Esperta di Pulizie Ecologiche

    Assicurati di strizzare bene il panno per evitare di impregnare troppo la carta da parati. L'acqua può farla scollare; inoltre, una carta da parati vecchia può disintegrarsi molto facilmente e l'acqua può accelerarne il deterioramento. Inumidisci appena un panno in microfibra e passalo delicatamente sulla carta. Se ci sono macchie difficili causate da sporcizia o sostanze oleose, puoi aggiungere una piccola quantità di sapone per i piatti all'acqua usata per bagnare il panno.

  3. 3
    Risciacqua e asciuga la carta da parati. A questo punto, torna utile avere a disposizione un secondo secchio pieno d'acqua. Usa quest'acqua pulita, un panno nuovo e risciacqua ogni sezione del muro; senza esagerare, però: non devi inzuppare eccessivamente le pareti. Prendi un tessuto di spugna e asciuga immediatamente le superfici, per evitare che la carta da parati si impregni troppo di umidità e si strappi.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Spolverare

  1. 1
    Usa un aspirapolvere. Questo è il metodo più efficace per eliminare la polvere dalle pareti.[3] Attacca la spazzola per spolverare sul tubo dell'elettrodomestico prima di iniziare. A seconda della lunghezza dell'accessorio, puoi decidere se usare o meno una scala per raggiungere i punti più alti dei muri. Questo tipo di spazzola evita che la carta da parati si possa graffiare. Inizia dalla parte superiore e concentrati su poche sezioni alla volta; spazzola delicatamente finché non hai completato tutto il muro.
    • In genere, è possibile usare tranquillamente l'aspirapolvere sulla carta da parati di tessuto, purché non strofini l'elettrodomestico.
  2. 2
    Spazzola i muri con una scopa. Prendi un panno, meglio se di microfibra, e avvolgilo sulla scopa; strofina quindi tutto il muro da sinistra a destra. Questo metodo permette di raggiungere gli angoli sporchi delle pareti; muovi la scopa staccando la sporcizia mentre strofini la carta da parati dal soffitto al pavimento. Fai attenzione a non trascurare alcuna zona.
    • Se si accumula della sporcizia sul pavimento, puoi terminare il lavoro spazzando.
  3. 3
    Spolvera con un panno. Strofina le pareti direttamente con questo; se i muri sono alti, dovresti procurarti una scaletta per raggiungere gli angoli. Inizia dalla parte più alta ed elimina la polvere man mano che la vedi. Mentre procedi verso il basso, assicurati che il panno non si riempia troppo di sporcizia, altrimenti rischi di sporcare ancora di più le pareti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Togliere le Macchie

  1. 1
    Rimuovi i segni dei pastelli a cera. Usa una spatola e raschia il colore in eccesso; in questo modo, dovresti riuscire a eliminare i residui in rilievo dei pastelli. Una volta che la superficie è liscia, appoggia dei fogli di carta assorbente sulla macchia; a questo punto, premi un ferro da stiro giusto sopra il colore, impostandolo alla temperatura minima. Aspetta un minuto, finché i residui di pastello non vengono assorbiti dai tovaglioli; infine, toglili e con questi dovresti essere riuscito a eliminare anche il colore.
    • Se la carta da parati è lavabile, puoi pulirla con un panno impregnato della soluzione detergente per muri; strofina delicatamente le macchie finché non spariscono.
  2. 2
    Togli le impronte digitali. Procurati una gomma da cancellare e strofina delicatamente il muro; dovrebbe assorbire il sebo e la sporcizia lasciata dai polpastrelli.[4] Se la carta da parati è di vinile, puoi usare una soluzione di acqua saponata per sbarazzarti delle impronte; prepara la miscela in una vaschetta, immergi un panno e usalo per strofinare e pulire i segni sulla parete.
    • Puoi anche utilizzare un tozzo di pane per lo stesso scopo;[5] prendine un pezzetto e lascialo sull'impronta per un minuto prima di toglierlo. Il glutine presente nel pane dovrebbe rimuovere le macchie.
  3. 3
    Elimina le macchie di grasso. Per prima cosa, appoggia dei fogli di carta assorbente sulle macchie e stirali con un ferro impostato alla temperatura minima.[6] La carta dovrebbe assorbire le tracce di unto; rimuovila poi dalla parete per staccare con lei anche la sporcizia.
    • In alternativa, usa del talco in polvere. Versane un po' su un asciugamano e strofinalo sul muro; lascialo agire per circa 10 minuti; al termine, togli la polvere dalla parete con una spugna asciutta o una spazzola.
  4. 4
    Sbarazzati delle macchie di vino rosso. Bagna uno straccio con detersivo per i piatti e acqua ossigenata e usalo per strofinare il muro; la combinazione delle due sostanze dovrebbe eliminare la macchia. Lascia agire per cinque minuti, dopodiché prendi un panno umido e risciacqua la zona sporca; al termine, asciugala con della carta assorbente.
    • Se questo metodo non funziona, puoi tentare di togliere lo sporco con un detergente a base di percarbonato di sodio, che sbianca la macchia.[7] Bagna uno straccio con questa sostanza, applicalo sull'area da trattare per quattro o sei minuti e infine togli lo straccio; a questo punto, la macchia dovrebbe essere scomparsa. In seguito, usa un panno o un asciugamano pulito e bagnato per rimuovere la macchia; al termine, elimina l'umidità tamponando con un panno asciutto.[8]
    Pubblicità

Consigli

  • Usa l'aspirapolvere o spolvera la carta da parati regolarmente, per impedire che si accumuli la sporcizia con il passare del tempo.
  • Usa dei guanti di gomma, per evitare il contatto tra la pelle delle mani e i detergenti.
  • Se la tipologia carta da parati presente sui muri può essere strofinata, dovresti usare una spugna per pulirla accuratamente, dato che l'azione meccanica permette di rimuovere meglio le macchie e lo sporco.
  • Puoi anche comprare un solvente specifico per rivestimenti che puoi trovare in ferramenta; applica il prodotto sulla parete per sbarazzarti delle macchie.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non cercare di eliminare la muffa dalla carta da parati, perché solitamente penetra nel muro; devi togliere prima il rivestimento e solo dopo puoi sbarazzarti della muffa sottostante.
  • Non aggiungere troppo sapone nella soluzione detergente, perché può rendere le pareti appiccicose; versane quanto basta per formare un po' di bolle.
  • Non usare la candeggina o dei solventi per pulire la carta da parati, perché sono troppo aggressivi e potresti rovinare o strappare il rivestimento.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • 2 secchi di acqua calda
  • Sapone per i piatti o soluzione detergente per carta da parati
  • Spugna o panno morbido
  • Carta da cucina
  • Asciugamano di spugna
  • Aspirapolvere
  • Talco in polvere
  • Fetta di pane
  • WD-40
  • Spatola
  • Gomma per cancellare
  • Acqua ossigenata

wikiHow Correlati

Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul BucatoRimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato
Pulire le Fughe nel PavimentoPulire le Fughe nel Pavimento
Far Tornare Bianchi i Capi BianchiFar Tornare Bianchi i Capi Bianchi
Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Pulire le Converse Bianche
Usare una Lavatrice
Fare il Bucato a Mano
Caricare la LavastoviglieCaricare la Lavastoviglie
Pulire la Tua CameraPulire la Tua Camera
Sturare un WCSturare un WC
Allargare i Vestiti Ristretti
Organizzare l'ArmadioOrganizzare l'Armadio
Pulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti CostosiPulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti Costosi
Rimuovere la Cera dai TessutiRimuovere la Cera dai Tessuti
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 29 946 volte
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 29 946 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità