Come Pulire la Propria Piscina

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 22 Riferimenti

In questo Articolo:Eliminare i Residui Galleggianti e Spazzolare le ParetiUsare l'AspiratoreGestire le Sostanze ChimichePulire una Piscina Molto Sporca

Se hai una piscina, puoi risparmiare parecchio denaro provvedendo tu stesso alla sua pulizia. È necessario un po' di impegno e devi controllare i livelli delle sostanze chimiche almeno tre volte a settimana. Tuttavia, ne vale la pena per mantenere la piscina pulita e sicura da usare.

Parte 1
Eliminare i Residui Galleggianti e Spazzolare le Pareti

  1. 1
    Verifica di avere tutta l'attrezzatura necessaria. Prima di eliminare i residui dalla superficie e spazzolare le pareti, procurati tutto il materiale di cui avrai bisogno.
    • Controlla di avere un bastone telescopico. La maggior parte degli attrezzi per la pulizia della piscina deve essere collegata a questo tipo di manico, vale quindi la pena possederne uno. Dovresti preventivamente pulire il bastone, per evitare che i residui possano contaminare l'acqua.[1]
    • Un altro attrezzo importante è il retino. Si tratta di un piccolo dispositivo a rete, che viene fissato all'estremità del bastone allungabile. Si usa per rimuovere le foglie e gli altri residui dalla superficie dell'acqua. Come tutta l'attrezzatura per la manutenzione della piscina, anche il retino deve essere pulito prima di ogni utilizzo.[2]
    • Verifica di avere una spazzola specifica. Ti permette di pulire le pareti, le scalette e i gradini della piscina. Le setole possono trattenere polvere e sporcizia; risciacquale quindi periodicamente per essere sicuro che siano pulite.[3]
  2. 2
    Usa il retino per liberare la superficie dell'acqua dalle impurità. La prima fase consiste nell'eliminare ogni residuo estraneo che si trova in acqua; se eseguita ogni giorno, questa operazione permette di mantenere la superficie priva di ogni contaminante.
    • Si tratta di una parte piuttosto semplice della manutenzione della piscina. Per iniziare, collega il retino al palo telescopico.
    • Raccogli tutti i detriti con la rete. Foglie e altro materiale vegetale cadono spesso nell'acqua delle piscine all'aperto. Devi semplicemente usare il retino per raccogliere ogni corpo estraneo che vedi sulla superficie.[4]
  3. 3
    Spazzola le pareti e la scaletta. Quando hai eliminato ogni residuo visibile dall'acqua, usa la spazzola per detergere i bordi, le scalette di metallo o i gradini incorporati al pavimento. Dovresti provvedere a questa pulizia ogni settimana. Fissa la spazzola al palo allungabile e usala per strofinare le superfici dure; applica un po' di pressione per staccare il sudiciume, se necessario. Ricorda che le zone in cui la circolazione dell'acqua è ridotta, come le scalette, hanno bisogno di maggior attenzione.[5]

Parte 2
Usare l'Aspiratore

  1. 1
    Scegli un aspiratore per piscine. Questo strumento viene usato per pulire il pavimento. Esistono diversi modelli, in base al tipo di piscina e alle esigenze personali.
    • Esistono tre tipi di dispositivi automatici. Quelli a suzione non sono consigliati, perché possono aspirare accidentalmente degli oggetti, come i sassi, che a loro volta possono danneggiare il sistema di filtrazione della piscina. Quelli a pressione si collegano al flusso di ritorno del filtro e funzionano rimuovendo i residui dall'acqua filtrata, catturandoli in un sacchetto estraibile. Tuttavia, questo genere di dispositivo ti impone di installare un sistema di filtrazione. Il modello più efficiente è quello automatico e robotizzato; si tratta di un’unità indipendente che si muove lungo il pavimento della piscina e raccoglie la sporcizia. Il suo svantaggio principale è il costo.[6]
    • Puoi risparmiare usando un aspiratore manuale. Questo strumento è disponibile online e presso le ferramenta e i negozi di attrezzature per piscine. Dovrebbe essere dotato di istruzioni per il montaggio e l'uso.[7]
  2. 2
    Installa l'aspiratore. Una volta scelto il modello che fa per te, predisponilo per la piscina. La maggior parte di questi attrezzi è dotata di un manuale d'uso.
    • Generalmente, la spazzola degli aspiratori manuali va fissata al palo telescopico e deve poi essere immersa lentamente in acqua.[8]
    • Dovresti anche inserire il tubo da giardino in piscina. Accertati di avere rimosso tutta l'aria al suo interno prima di fissarlo alla pompa che è in dotazione con la maggior parte degli aspiratori. Se tralasci questo dettaglio, puoi rovinare la pompa.[9]
    • Gli aspiratori dovrebbero sempre avere un manuale di istruzioni del produttore. Se hai dei dubbi in merito all'uso della pompa, chiama il numero del servizio clienti, che dovrebbe essere riportato sulla confezione.
  3. 3
    Pulisci la piscina con l'aspiratore proprio come faresti con un tappeto. Usa lo strumento come un normale elettrodomestico, senza tralasciare alcun punto della piscina e insistendo più a lungo sulle zone particolarmente sporche. Alcuni pulitori automatici non richiedono l'intervento umano.[10]
  4. 4
    Usa l'aspiratore almeno una volta a settimana. Sul fondo della piscina si accumulano molti batteri e residui; dovresti quindi provvedere a questo genere di pulizia almeno una volta ogni sei giorni, per mantenere delle corrette condizioni igieniche e di sicurezza.[11]

Parte 3
Gestire le Sostanze Chimiche

  1. 1
    Controlla il livello di pH dell'acqua. Ci sono delle sostanze chimiche all'interno della piscina che contribuiscono a tenerla pulita; fattori come il clima e l'utilizzo della piscina possono alterarne i valori. Dovresti testare il pH dell'acqua almeno 3 volte a settimana, per essere certo di nuotare in tutta sicurezza.
    • Puoi acquistare un kit per la misurazione del pH presso i negozi di forniture per piscine. Dovresti leggere le recensioni di diverse marche prima di comprare il prodotto, per assicurarti di scegliere un kit affidabile. Quando hai scelto il tester, usalo per monitorare il pH.
    • Il valore ideale per il pH di una piscina dovrebbe essere compreso fra 7,2 e 7,6. Se rilevi un numero che non ricade in questo intervallo, aggiungi una sostanza per incrementare o abbassare l'acidità. Versane la quantità necessaria per riportare il pH ai livelli corretti.[12]
  2. 2
    Controlla il filtro. Dovresti fare in modo che la zona circostante il filtro sia libera da sporcizia e detriti. Ispezionalo alla ricerca di incrostazioni, materiale estraneo e altri residui. Se noti la presenza di qualche ostruzione, toglila.[13]
  3. 3
    Aggiungi delle compresse igienizzanti di cloro. Puoi acquistarle online o in ferramenta. Si sciolgono lentamente e rilasciano il cloro che uccide tutti i batteri presenti nell'acqua della piscina. Per questa operazione dovresti seguire le istruzioni riportate sulla confezione delle compresse. Dovresti metterle anche nello skimmer, nei galleggianti e nei dispositivi automatici per il rilascio di sostanze chimiche, per essere certo che tutti questi elementi siano igienizzati.[14]
  4. 4
    Valuta di eseguire un trattamento d'urto. Durante la procedura viene aggiunto un detergente molto potente che uccide tutti i batteri rilasciati da capelli, urina e sudore. Se temi che l'acqua sia contaminata, valuta questa soluzione.[15]

Parte 4
Pulire una Piscina Molto Sporca

  1. 1
    Togli tutti i residui visibili con il retino. Se la piscina è molto sporca, al punto che l'acqua è diventata verdastra, il lavoro è più impegnativo. Una nota per i principianti: probabilmente c'è uno strato di schiuma sulla superficie dell'acqua; in questo caso non si deve usare lo skimmer, altrimenti la schiuma si rimescola all'acqua peggiorando la situazione. È meglio usare il retino che puoi acquistare in ferramenta.[16]
  2. 2
    Regola i livelli delle sostanze chimiche. Una piscina molto sporca è piena di batteri indesiderati. Devi modificare i livelli delle sostanze chimiche finché l'acqua non torna a essere sicura.
    • Verifica il pH dell'acqua e apporta le dovute modifiche. Saranno forse necessari alcuni giorni e un processo per tentativi ed errori, usando dei prodotti per innalzare o abbassare il pH fino a ottenere il valore corretto. Oltre alle sostanze per aumentare e diminuire il pH, dovrai anche aggiungere un prodotto alcalinizzante.[17] Ricorda che un buon livello di pH per l'acqua della piscina è compreso fra 7,2 e 7,6.[18]
    • Fai un trattamento d'urto. È probabile che la piscina sia molto sporca e che tu debba aggiungere parecchi litri di sostanze chimiche nel giro di diversi giorni, prima che l'acqua torni a essere sicura per il nuoto. Inizia con 12-16 litri, poi il mattino successivo verifica se l'acqua ha cambiato colore, diventando lattiginosa, verde chiaro o trasparente. Se non noti alterazioni, aggiungi altri 12-16 litri e aspetta 24 ore. Ripeti il procedimento finché l'acqua non cambia colore.[19]
  3. 3
    Attiva il filtro per 24 ore. Dovrai lasciarlo acceso 24 ore al giorno per alcuni giorni; in questo modo ti sbarazzi dei batteri nocivi e dei detriti rimasti nella piscina.
    • Ricordati di lavare il filtro 3-4 volte al giorno; l'acqua verde può bloccarlo e danneggiarlo. Quando si pulisce una piscina davvero sporca, è normale dover risciacquare il filtro molto spesso.[20]
    • Se l'acqua non torna trasparente dopo 4-5 giorni, fai controllare il sistema di filtrazione. Potrebbe essere un segnale di qualche malfunzionamento. Potrebbe essere necessario sostituire il filtro, prima di usare nuovamente la piscina in tutta sicurezza.[21]
  4. 4
    Pulisci il pavimento. Quando l'acqua è trasparente e il suo pH bilanciato, pulisci il fondo della piscina con l'aspiratore. Con ogni probabilità, si sono raccolti parecchi residui sul pavimento, quindi è necessario del tempo in più e un lavoro maggiore per la pulizia. Tieni presente che, se ci sono molti residui, dovresti chiamare un tecnico specializzato, soprattutto se non hai molta esperienza con la pulizia della piscina. I detriti possono ostruire e danneggiare le tubature, oltre che usurare eccessivamente il sistema di filtrazione.[22]

Riferimenti

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Clean Your Own Pool, Español: limpiar una piscina, Português: Limpar a sua Própria Piscina, Русский: почистить бассейн, Français: nettoyer soi même sa piscine, Bahasa Indonesia: Membersihkan Kolam Renang, العربية: تنظيف حمام السباحة, Deutsch: Deinen Pool selbst reinigen, Nederlands: Je zwembad zelf kuisen

Questa pagina è stata letta 4 971 volte.
Hai trovato utile questo articolo?