Con il passare degli anni polvere, germi e altra sporcizia si accumulano sulle monete privandole della loro lucentezza originale e rendendole meno belle. Per questa ragione, si consiglia di pulirle per riportarle alle condizioni iniziali. Ricorda però che se possiedi monete da collezione, proof, altre che non sono mai state in circolazione o di grande valore, il processo di pulizia potrebbe intaccarne la qualità,[1] danneggiandole al punto da ridurre il loro valore a quello del materiale di cui sono fatte.

Metodo 1 di 3:
Lavare le Monete

  1. 1
    Tieni le monete sotto l'acqua calda. In questo modo, puoi eliminare il primo strato di sporcizia grazie alla pressione con cui l'acqua esce dal rubinetto. Il flusso emesso da un normale rubinetto di casa è abbastanza forte per questo lavoro, evita quindi di aumentare la pressione con uno spruzzino, ad esempio. Devi semplicemente tenere le monete sotto l'acqua corrente per uno o due minuti. Quando hai finito, disponile su uno straccio o della carta assorbente.
    • Tutte le monete possono essere lavate con l'acqua; tuttavia, le monete di rame reagiscono a una quantità maggiore di sostanze rispetto a quelle di nichel o di argento e di conseguenza tendono a rovinarsi di più. In questo caso, è difficile ottenere un buon risultato con la sola acqua.[2]
    • Ricorda di chiudere lo scarico con il tappo prima di lavare le monete nel lavandino, per evitare di perderle nel caso scivolassero dalle mani.
    • Maneggia ogni moneta separatamente, in modo che l'acqua possa colpirle direttamente.
  2. 2
    Trasferiscile in una soluzione di acqua e sapone per i piatti. Crea una miscela detergente in una bacinella mescolando acqua di rubinetto e sapone per i piatti. Intingi ogni moneta individualmente, tenendola fra pollice e indice per strofinare via la sporcizia dalla superficie. Dovresti notare i residui che si staccano dal metallo.
    • Se una moneta è particolarmente sporca, puoi lasciarla in ammollo nell'acqua saponata.
    • I solventi non abrasivi come acqua distillata e un sapone delicato hanno un potere pulente sufficiente per lavare le monete e non contengono acidi che potrebbero corroderle.
  3. 3
    Spazzolale con un vecchio spazzolino a setole morbide o strofinale con la carta assorbente. Esegui questa operazione quando le monete si trovano ancora nell'acqua saponata. Continua finché il metallo non torna splendente. Risciacquale spesso, per evitare che i residui graffino visivamente la superficie. Questa procedura potrebbe causare dei graffi sottili sulle monete antiche o preziose, riducendone il valore.[3]
    • Al termine, ricorda di fare un ultimo risciacquo.
    • Non strofinarle con troppo vigore; concentrati su una piccola area alla volta e premi con delicatezza.
  4. 4
    Asciuga le monete con un panno. Occupati di ciascuna singolarmente e riponile in un luogo asciutto. Verifica che non siano rimaste tracce di umidità prima di metterle via, per evitare che il metallo si corroda con il tempo. Le monete dovrebbero ora essere brillanti e lucide.
    • Usando un panno senza lanugine non resteranno residui sulle monete.
    • Tamponandole, eviti di creare dei micro-graffi causati dal panno con cui strofini.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Mettere le Monete in Ammollo

  1. 1
    Prepara una soluzione con alcol isopropilico e sale. Queste sostanze chimiche sono abrasive, acide e possono pulire la moneta da ogni sporcizia accumulata. Per realizzare un "bagno", mescola 250 ml di alcol isopropilico con due cucchiai di sale da tavola all'interno di una bacinella. Mescola gli ingredienti e aggiungi le monete. Lasciale in ammollo per un periodo compreso tra due ore e una settimana, in base a quanto sono sporche.
    • L'alcol isopropilico è un solvente universale in grado di sciogliere le sostanze non idrosolubili come i composti non polari.[4]
    • Questa sostanza ha un odore intenso ed è infiammabile. Ricorda di aprire le finestre quando pulisci le monete con questo metodo.
  2. 2
    Risciacqua le monete sul lavello usando l'acqua distillata. Quella di rubinetto contiene degli additivi chimici, come il cloro, che possono corrodere il metallo con il passare del tempo. Usando quella distillata sei sicuro di sbarazzarti di ogni residuo chimico.[5]
    • L'acqua distillata è stata filtrata da tutti i contaminanti.
    • La puoi acquistare al supermercato.
  3. 3
    Tampona le monete con un panno e lasciale asciugare. Capovolgile e ripeti il processo. Non sovrapporle l'una con l'altra subito dopo il processo di asciugatura, per essere certo che non restino tracce di umidità che, con il tempo, potrebbero causare dei danni.
    • Le temperature estreme possono alterare la patina delle monete. Evita di asciugarle con un flusso di aria calda.
    • Se restano dei residui di cotone o polvere sul metallo lasciati dal panno, soffiali via ma non usare l'aria compressa in bomboletta.
  4. 4
    Riponi le monete in cartellette di plastica senza acidi e a temperatura ambiente. Gli altri materiali comuni, come la carta, il cartone e alcuni tipi di plastica, possono rovinare il metallo con il passare del tempo. Non riporle in raccoglitori di cloruro di polivinile, o PVC, perché contengono sostanze che danneggiano le monete.[6] Ricorda che gli ambienti troppo caldi o troppo freddi contribuiscono a degradare il metallo; accertati che le monete si trovino a temperatura ambiente e con un basso tasso di umidità.[7]
    • Non riporle in posti da cui possono cadere, come un mensola instabile e alta.
    • Se vuoi metterle in un espositore, usa un contenitore con due tasche, fatto di polietilene tereftalato, un poliestere creato appositamente per riporre le monete.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Pulire le Monete da Collezione

  1. 1
    Vai da un professionista. Prima di pulire delle monete da collezione, dovresti sempre rivolgerti a uno specialista esperto di numismatica. La pulizia infatti potrebbe ridurre enormemente il valore delle monete; a volte le alterazioni del colore e la patina causate dall'esposizione all'aria pregiudicano la preziosità dell'oggetto.[8] Per questo motivo, non dovresti mai pulire le monete antiche o di valore.
    • Quando maneggi delle monete antiche, tienile sempre per il bordo. Il sebo e le impronte digitali potrebbero comprometterne il valore.
    • Esiste un sistema standardizzato di valutazione delle monete, anche il minimo graffio causato dalla pulizia può quindi creare dei problemi.
  2. 2
    Applica un sottile strato di vaselina usando un cotton fioc. Prendi un panno che non lasci pelucchi e tampona la moneta per eliminare tutta la vaselina. In questo modo, dovresti sollevare anche tutta la polvere e la sporcizia indesiderata, senza alterare il valore della moneta. Quando esegui questa operazione, sii molto cauto e usa una lente di ingrandimento.
    • Per applicare la vaselina, puoi usare un cotton fioc o un pennello sintetico a fibre molto morbide.
    • Non esagerare con il prodotto. Il tuo obiettivo è quello di applicare lo strato più sottile possibile.
  3. 3
    Metti le monete in un bagno di acetone per 5 secondi. Se lasci dei residui di questo solvente sul metallo, si forma una patina marroncina che riduce il valore significativamente.[9] È molto importante risciacquare subito con l'acqua distillata, per rimuovere tutti i residui di acetone prima di metterle ad asciugare all'aria. Non strofinare né sfregare le monete antiche. Dato che l'acetone è un solvente e non un acido, non altera la preziosità delle monete, a meno che non le lasci esposte per troppo tempo.
    • Questa sostanza è infiammabile; indossa dei guanti in lattice senza polvere se decidi di usarla.
    • Se stai utilizzando un barattolo con l'acqua distillata, metti un tovagliolo sul fondo; le monete non si graffieranno al contatto.
    • Usa acetone puro al 100%. Gli altri prodotti contengono delle sostanze chimiche che azzerano il valore delle monete.
  4. 4
    Riponi le monete da collezione in buste di plastica dura da 5x5 cm. Puoi trasferire le buste in un raccoglitore per avere tutte le monete ben esposte. La plastica dura è migliore perché è più resistente e offre maggiore protezione. La cosa più importante che devi fare è assicurarti che le buste siano ermetiche e che il metallo non sia esposto all'ambiente circostante.
    • Sbarazzati di ogni plastica che contiene PVC. Acquista delle buste per monete costruite con polietilene tereftalato, perché il PVC danneggia il metallo con il trascorrere del tempo.
    • Proteggi le monete antiche dalle graffette e da altri metalli.
    • Non usare la carta, perché contiene zolfo e fa annerire le monete.[10]
    Pubblicità

Consigli

  • Tieni le monete per il bordo. Se le afferri per le due facce, il sebo presente sulle dita le danneggerà con il passare del tempo.
  • Maneggia le monete sopra un panno morbido, in maniera da prevenire danni nel caso dovessero cadere.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 114 137 volte
Categorie: Collezionismo
Questa pagina è stata letta 114 137 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità