Come Pulire le Padelle in Ceramica

Scritto in collaborazione con: Susan Stocker

Nonostante il costo più elevato, le padelle in ceramica sono ormai un'alternativa molto diffusa alle padelle antiaderenti tradizionali. Vale la pena spendere un po' di denaro in più, dato che le padelle in ceramica garantiscono una cottura uniforme, richiedono meno grassi e, a differenza di altre pentole, non rilasciano sostanze chimiche dannose per la salute. I vantaggi non finiscono qui, dato che il rivestimento in ceramica le rende facilissime da pulire e da trattare. Con le giuste cure e attenzioni, le tue padelle in ceramica si manterranno in perfette condizioni per anni.

Metodo 1 di 2:
Lavare le Padelle in Ceramica

  1. 1
    Lava le padelle in ceramica a mano con una spugna morbida. Dopo ogni utilizzo, lascia raffreddare la padella completamente. Quando è fredda, puliscila usando un panno o una spugna morbidi, acqua calda e sapone.
    • Non usare la paglietta d'acciaio, le spugnette di nylon e nessuno strumento o detergente abrasivo perché potrebbero danneggiare il rivestimento in ceramica della padella.[1]
    • Su alcune padelle in ceramica è indicato che si possono mettere in lavastoviglie, ma lavandole esclusivamente a mano ti assicurerai che durino più a lungo.[2]
  2. 2
    Lascia la padella a bagno nell'acqua bollente per 30 minuti per rimuovere i residui di cibo bruciato. Lasciandola in ammollo nell'acqua darai modo ai residui di sciogliersi e staccarsi, quindi farai meno fatica a rimuoverli usando una semplice spugna morbida o un panno.
    • Se hai difficoltà a staccare alcuni residui di cibo, versa in padella 250 ml di aceto e un litro d'acqua e porta la miscela a ebollizione a fiamma bassa. Lasciala bollire per 3-5 minuti, dopodiché spegni il fornello. Quando il liquido si è raffreddato, rimuovi i residui di cibo dalla padella usando una spugna morbida o un panno.[3]
  3. 3
    Risciacqua accuratamente la padella sotto l'acqua corrente calda. Assicurati di aver rimosso tutti i residui di cibo e di sapone. Se noti che sono rimasti delle macchie, insapona di nuovo la padella e poi risciacquala con cura.
  4. 4
    Usa il bicarbonato per rimuovere le macchie più ostinate. Quando la padella è umida e pulita, spargi una quantità generosa di bicarbonato sull'area macchiata. Lascialo agire per 15-20 minuti, poi strofina la macchia con movimenti circolari usando uno spazzolino per i piatti con le setole morbide.[4]
    • Risciacqua la padella con l'acqua calda e lasciala asciugare completamente.
  5. 5
    Asciuga sempre le padelle in ceramica. Usa un panno da cucina pulito o la carta assorbente per asciugare le padelle dopo averle lavate e risciacquate. In alternativa, puoi riporle nello scolapiatti e attendere che si asciughino naturalmente.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Prendersi Cura delle Padelle in Ceramica

  1. 1
    Lava le padelle in ceramica con l'acqua calda e il sapone prima di usarle per la prima volta. Dopo aver rimosso la padella dalla confezione, lavala in modo accurato per rimuovere tutta la polvere e lo sporco. Durante la fabbricazione e il trasporto, potrebbe essere entrata in contatto con batteri e sostanze chimiche dannose, quindi è importante lavarla per intero in modo da poterla usare in totale sicurezza.[5]
    • Asciuga accuratamente la padella usando la carta da cucina o un panno pulito, dopo averla lavata e risciacquata.
  2. 2
    Usa gli utensili appropriati per non danneggiare il rivestimento in ceramica. Le spatole e i cucchiai in legno, plastica, nylon o silicone ti consentono di mescolare il cibo senza rischiare di rovinare la padella.[6] Al contrario, gli utensili in metallo possono graffiare il rivestimento in ceramica, influendo negativamente sulla cottura e la distribuzione del calore.
    • Anche i coltelli possono danneggiare il rivestimento in ceramica, quindi non tagliare mai il cibo mentre si trova all'interno della padella.
  3. 3
    Cucina con l'olio o il burro per proteggere il rivestimento in ceramica. Usa solo la quantità che serve per rivestire uniformemente il fondo della padella. Una piccola dose di olio o burro è tutto ciò che occorre per evitare che il cibo si attacchi o si bruci durante la cottura, complicando le operazioni di pulizia.[7]
    • Non usare gli spray antiaderenti perché tendono a lasciare dei residui che con il tempo si accumulano sulle pentole, inoltre contengono alcuni additivi dannosi per la ceramica.[8]
    • Dovresti evitare anche l'olio extravergine di oliva quando cucini usando una padella o una pentola in ceramica. L'olio extravergine di oliva non tollera le alte temperature e lascerebbe uno strato carbonizzato sulla superficie della padella.[9]
  4. 4
    Cuoci gli alimenti a una temperatura medio-bassa. Se il calore è troppo intenso, i cibi tenderanno ad attaccarsi alla padella e il rivestimento in ceramica si danneggerà o rimarrà macchiato. Per un buon risultato, preriscalda l'olio o il burro a fiamma bassa e aumenta la temperatura solo dopo aver aggiunto gli alimenti da cuocere.[10]
  5. 5
    Lascia raffreddare completamente la padella prima di lavarla. Gli sbalzi di temperatura, come il passaggio dal fornello bollente all'acqua fredda, possono danneggiare il rivestimento antiaderente e la padella potrebbe addirittura rompersi.[11] Resisti all'istinto di lavarla subito dopo aver finito di cucinare e attendi che si sia raffreddata completamente per fare in modo che si mantenga in perfette condizioni.
  6. 6
    Conserva le padelle in ceramica separate dalle altre pentole per non rovinarle. Inoltre non sovrapporle per non danneggiare e non graffiare il rivestimento in ceramica.[12] L'ideale sarebbe appenderle a un gancio o posizionarle singolarmente su uno scaffale.
    • Se hai problemi di spazio, posiziona un tovagliolo, un piccolo panno o un proteggi pentole tra una padella e l'altra.[13]
    Consiglio dell'Esperto
    Susan Stocker

    Susan Stocker

    Esperta di Pulizie Ecologiche
    Susan Stocker gestisce e possiede Susan's Green Cleaning, l'impresa di pulizie ecologiche numero 1 a Seattle. È molto conosciuta nella zona per offrire un servizio clienti eccelso, che nel 2017 le ha permesso di aggiudicarsi il premio Better Business Torch Award per l'Etica e l'Integrità. È inoltra nota per il veemente sostegno nei confronti di salari equi, benefici per i dipendenti e pratiche di pulizia ecologica.
    Susan Stocker
    Susan Stocker
    Esperta di Pulizie Ecologiche

    Non usare il succo di limone e nessun'altra sostanza acida per pulire le padelle in ceramica. Se il rivestimento in ceramica è già danneggiato, l'acidità del succo di limone può accelerare il processo di usura ed erodere la patina protettiva.

    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Esperta di Pulizie Ecologiche
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Susan Stocker. Susan Stocker gestisce e possiede Susan's Green Cleaning, l'impresa di pulizie ecologiche numero 1 a Seattle. È molto conosciuta nella zona per offrire un servizio clienti eccelso, che nel 2017 le ha permesso di aggiudicarsi il premio Better Business Torch Award per l'Etica e l'Integrità. È inoltra nota per il veemente sostegno nei confronti di salari equi, benefici per i dipendenti e pratiche di pulizia ecologica.
Categorie: Pulizia | Cucina
Questa pagina è stata letta 306 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità