Pulire le piastrelle della doccia è semplice, anche se potrebbe richiedere un po’ di tempo a seconda di quanto sono sporche. Comincia pretrattando le piastrelle con una soluzione di acqua e aceto, quindi applica una pasta di bicarbonato e usa una spazzola a setole dure per grattare via residui di sapone, sporco e muffa. Evita accumuli di sporco futuri asciugando le piastrelle 5 o 6 volte alla settimana dopo la doccia.

Parte 1 di 3:
Pretrattare i Residui di Sapone

  1. 1
    Apri l’acqua della doccia a una temperatura elevata. Lasciala scorrere per almeno 10 minuti: aprirà i pori delle piastrelle, rendendole più facili da pulire.[1]
  2. 2
    Versa 1 parte di aceto e 1 di acqua in una ciotola. Mescola gli ingredienti finché non sono ben amalgamati, quindi riempi una bottiglietta spray con la soluzione.[2]
    Consiglio dell'Esperto
    Fabricio Ferraz

    Fabricio Ferraz

    Esperto Pulizie Domestiche
    Fabricio Ferraz è contitolare e gestore dell’impresa di pulizie Hire a Cleaning. Si tratta di un’impresa a conduzione familiare che opera a San Francisco da oltre 10 anni.
    Fabricio Ferraz
    Fabricio Ferraz
    Esperto Pulizie Domestiche

    Trucco dell’esperto: puoi anche usare prodotti che non contengano Bisfenolo A (BPA). Questo tipo di detergenti è adatto a un uso quotidiano e non causa irritazioni della pelle.

  3. 3
    Spruzza la soluzione sulle piastrelle della doccia. Assicurati di applicarla in misura maggiore sulle parti più sporche, nonché negli spazi fra le piastrelle, ovvero nelle fughe.[3]
    • Dal momento che la soluzione ti servirà anche più avanti, non usarla tutta ora oppure fanne dell’altra mentre pulisci.
  4. 4
    Lasciala in posa per 5 minuti. In questo modo ammorbidirai i residui di sapone. A seconda del grado di sporco delle piastrelle potresti doverla lasciare in posa per 30 minuti o più.[4]
  5. 5
    Gratta via i residui di sapone. Per farlo usa una spazzola a setole dure o una spazzola per pulire le fughe: in questo modo ammorbidirai ulteriormente i residui e le piastrelle saranno più facili da pulire.[5]
  6. 6
    Risciacqua con acqua calda. Apri nuovamente il rubinetto della doccia a una temperatura più bassa, assicurandoti però che l’acqua sia ben calda.
    • In alternativa puoi usare un secchio o una brocca per risciacquare le piastrelle.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Pulire le Piastrelle con la Pasta di Bicarbonato

  1. 1
    Unisci 3 parti di bicarbonato e 1 parte d’acqua in una ciotola. Mescola i due ingredienti fino a formare una pasta densa, simile come consistenza al dentifricio. Se la soluzione è liquida, continua ad aggiungere bicarbonato finché non raggiunge la densità desiderata.[6]
    • Per macchie resistenti, sostituisci metà della quantità d’acqua con il perossido di idrogeno.
    • In alternativa puoi usare un detergente per piastrelle, se non vuoi usare la pasta di bicarbonato di sodio.
  2. 2
    Applica la pasta con una spugna. Stendila sulle piastrelle, assicurandoti di applicarla in quantità abbondante nelle fughe e sulle macchie più ostinate.[7]
  3. 3
    Spruzza la pasta con la soluzione di aceto. L’aceto reagirà con il bicarbonato creando delle bolle e aiutando la pasta a corrodere i residui di sapone.[8]
  4. 4
    Gratta le piastrelle con una spazzola. Usa una spazzola a setole dure o una per le fughe e gratta le piastrelle eseguendo movimenti circolari. Applica un po’ di pressione per rimuovere le macchie più ostinate e la muffa, nonché per pulire le fughe.[9]
    • Per le fessure più strette puoi usare uno spazzolino da denti.
  5. 5
    Risciacqua con acqua calda. Usa un secchio o una brocca per risciacquare le piastrelle, versandovi l’acqua sopra finché non hai rimosso tutto il sapone e i residui.
    • Potrebbe essere necessario risciacquare le piastrelle anche 3-5 volte.
  6. 6
    Asciugale con un panno pulito. In questo modo eviterai che l’acqua si raccolga negli angoli e nelle fessure, prevenendo così la formazione di muffa.[10]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prevenire l’Accumulo di Sporco

  1. 1
    Spruzza la soluzione di aceto sulle piastrelle. Fallo dopo la doccia, 2-3 volte alla settimana: in questo modo manterrai le piastrelle pulite per un periodo di tempo più lungo.[11]
    • Tieni una bottiglietta spray con l’etichetta “spray per la pulizia” all’interno della doccia per averla a portata di mano. Se hai bambini, conservala in un luogo elevato fuori dalla loro portata.
  2. 2
    Usa una spazzola lavavetri sulle piastrelle. Tienine una in bagno e usala 5-7 volte alla settimana dopo la doccia.[12]
    • Assicurati di passarla sugli angoli e sulle fessure.
  3. 3
    Asciuga le piastrelle con un panno. Tieni in bagno un panno dedicato a questo uso e asciuga le piastrelle 5-7 volte la settimana dopo la doccia. [13]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Usare il Sale per Lavastoviglie

Come

Forzare una Porta Chiusa

Come

Liberare lo Scarico della Doccia

Come

Togliere i Graffi dal Vetro

Come

Rimuovere una Vite con la Testa Spanata

Come

Identificare i Problemi del Frigorifero

Come

Scaricare l'Acqua di una Lavastoviglie

Come

Aggiustare un Water con Scarico Lento

Come

Impostare un Termostato

Come

Stare Caldi in Casa Senza Caloriferi

Come

Chiudere l'Impianto Idraulico Facilmente e Velocemente

Come

Eliminare Graffi dalla Plastica

Come

Calcolare i Kilowattora

Come

Testare un Condensatore
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Fabricio Ferraz
Co-redatto da
Esperto Pulizie Domestiche
Questo articolo è stato co-redatto da Fabricio Ferraz. Fabricio Ferraz è contitolare e gestore dell’impresa di pulizie Hire a Cleaning. Si tratta di un’impresa a conduzione familiare che opera a San Francisco da oltre 10 anni. Questo articolo è stato visualizzato 4 113 volte
Questa pagina è stata letta 4 113 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità