Il lavandino di un bagno può iniziare a emanare un odore sgradevole quando nello scarico si accumulano residui di dentifricio, capelli e altri elementi. Oltre allo sporco, nello scarico può anche proliferare la muffa che rallenterebbe e bloccherebbe il fluire dell'acqua. Una pulizia regolare aiuta a evitare che questi depositi intasino lo scarico. Se il lavandino dovesse ostruirsi, è possibile allentare i residui di sporco che si sono accumulati nello scarico con bicarbonato di sodio e aceto.

Metodo 1 di 3:
Pulire Regolarmente lo Scarico

  1. 1
    Rimuovi i residui di sporco dallo scarico una volta alla settimana. Per evitare che la sporcizia si accumuli, rimuovi il tappo o il filtro dal lavandino e getta i residui che si sono raccolti. Risciacqua tutti gli elementi prima di rimetterli al loro posto [1] .
    • La maggior parte dei lavandini presenta un tappo di metallo regolabile che può essere usato per chiuderli. Puoi rimuoverlo sfilandolo dallo scarico.
    • Se il tappo viene azionato premendo e tirando un'asticella dietro il rubinetto oppure è fisso, rimuovi la rondella sul dorso del tubo di scarico, sfila l'asta di sostegno e togli il tappo.
    Consiglio dell'Esperto
    Chris Willatt

    Chris Willatt

    Titolare di Alpine Maids
    Chris Willatt è titolare e fondatore di Alpine Maids, l'impresa di pulizie più rinomata di Denver, nel Colorado. Si è laureato alla University of Colorado nel 2012.
    Chris Willatt
    Chris Willatt
    Titolare di Alpine Maids

    Pulisci lo scarico una volta alla settimana, che sia estraibile o meno. Chris Willatt, titolare dell'impresa di pulizie Alpine Maids, afferma: "Una volta alla settimana, rimuovi tutti i capelli dallo scarico. Se è estraibile, puoi metterlo in lavastoviglie per lavarlo a fondo. Poi, usa una spazzola o una gomma magica per eliminare i depositi di sporco dalla parte inferiore. Se non è rimovibile, sfregalo bene con una spazzola."

  2. 2
    Usa un disgorgante non corrosivo quando è necessario. Il lavandino del bagno è un ricettacolo di batteri che possono contribuire alla formazione di cattivi odori e depositi indesiderati all'interno dello scarico. Per eliminare questi batteri, usa un disgorgante biodegradabile e non corrosivo una volta al mese. Il perossido d'idrogeno è un ottimo prodotto che può essere versato direttamente nello scarico [2] .
    • Considera che molti famosi disgorganti sono pieni di sostanze chimiche che possono comportare rischi per la tua salute e per quella delle tubature.
    • Segui le istruzioni riportate sulla confezione quando usi prodotti naturali che hai acquistato.
    • La candeggina e i prodotti antibatterici sono sconsigliati. Oltre a essere inutili, possono danneggiare gli impianti idraulici. Questo è particolarmente importante nel caso in cui tu abbia una fossa biologica.
  3. 3
    Pulisci lo scarico una volta al mese con prodotti che usi tipicamente in cucina. Invece di comprare un disgorgante, usa sale, bicarbonato di sodio, aceto e/o succo di limone per rimuovere i cattivi odori e pulire il lavandino. Mescola i prodotti che hai a disposizione fino a ottenere una tazza (circa 240 ml) di soluzione e versala nello scarico. Lasciala agire per un'ora prima di versare dell'acqua calda nel lavandino [3] .
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Sturare il Lavandino di un Bagno

  1. 1
    Versa dell'acqua bollente nello scarico. Per rimuovere i depositi ostinati, inizia con il bollire circa 2 litri di acqua, quindi versala nello scarico facendo molta attenzione. L'acqua bollente inizierà a sciogliere e a rimuovere l'ostruzione [4] .
  2. 2
    Usa uno sturalavandino. Per fare in modo che gli intasamenti dello scarico si allentino e scorrano via, spingi la coppa dello sturalavandino verso il basso per 5 o 6 volte. Sebbene questo procedimento non rimuova totalmente l'ostruzione, aiuta ad allentarla ulteriormente. Usa uno sturalavandino che possa creare una tenuta ermetica sull'apertura dello scarico [5] .
  3. 3
    Versa il bicarbonato nello scarico. Versa circa 1 tazza (220 g) di bicarbonato nello scarico. Lascialo agire per qualche minuto. Non solo assorbirà i cattivi odori, aiuterà anche ad allentare gli accumuli di sporcizia [6] .
  4. 4
    Aggiungi l'aceto. Versa 1 tazza (240 ml) di aceto bianco distillato nello scarico dopo avere aspettato per qualche minuto. Fra il bicarbonato e l'aceto si scatenerà una reazione chimica che creerà una soluzione spumosa. Copri lo scarico, in quanto questo aiuterà la miscela a farsi strada all'interno della zona ostruita e a sciogliere l'occlusione rimanente. Lasciala riposare nello scarico per un'ora circa [7] .
    • L'aceto è anche un deodorante naturale. Questa miscela aiuterà inoltre a rimuovere tutti i cattivi odori causati dal deposito.
    • L'aceto di mele e il succo di limone possono essere usati al posto dell'aceto bianco.
    • Dopo avere lasciato agire la miscela, risciacqua di nuovo con acqua calda.
    • Ripeti il procedimento per eliminare i cattivi odori rimasti.
  5. 5
    Usa uno sturalavandino a spirale. I depositi ostinati potrebbero richiedere un intervento di natura meccanica. Compra uno sturalavandino a spirale dal ferramenta. In pratica si tratta di un filo di plastica lungo e sottile che presenta dei ganci su ciascuna estremità. Usalo per sciogliere e spingere (o per tirare via) tutti i depositi che hanno ostruito lo scarico. Inseriscilo e rimuovilo ripetutamente dallo scarico fino a quando non vedrai più capelli o grumi al momento di tirarlo via [8] .
    • In alternativa, puoi piegare una gruccia di metallo facendo in modo che abbia un gancio a un'estremità. Potrai così usarla allo stesso scopo. Se dovesse rimanere incastrata, rimuovila aiutandoti con una pinza a becco lungo.
    • In seguito a questa procedura, rimuovi i cattivi odori lasciando agire una miscela a base di bicarbonato di sodio e aceto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Mantenere lo Scarico in Buone Condizioni

  1. 1
    Mantieni lo scarico libero. Prestare attenzione a quello che finisce nello scarico è forse il passo più importante da fare per mantenerlo pulito. Questo è particolarmente vero per il lavandino del bagno, che tende inevitabilmente ad accumulare diversi tipi di residui, come i capelli. In linea di massima, getta i residui di sporco nel cestino della spazzatura qualora pensassi che possano essere dannosi per lo scarico [9] .
    • Evita di lavare i piatti o gettare residui di alimenti nel lavandino del bagno.
    • Non buttare prodotti di igiene personale, come batuffoli di cotone, filo interdentale o pezzetti di carta igienica, nello scarico del lavandino.
    • Fai attenzione per evitare che il piccolo rivestimento circolare che si trova sotto il tappo di alcuni prodotti finisca nello scarico.
  2. 2
    Usa meno quantità di sapone e altri prodotti. Anche il sapone e altri prodotti che finiscono regolarmente nello scarico del lavandino, come dentifricio e schiuma da barba, possono contribuire alla formazione di depositi. Di conseguenza, abituati a usarne in quantità inferiori [10] .
    • Dovrebbe bastare una piccola quantità di dentifricio o sapone per le mani.
    • Lascia scorrere l'acqua nello scarico per qualche secondo dopo avere usato un sapone o un dentifricio, in modo che i residui possano defluire.
  3. 3
    Evita i detersivi confezionati. Sono tanti i motivi per i quali è meglio evitare di utilizzare detersivi a base di sostanze chimiche. Possono corrodere le tubature e danneggiare altri componenti degli impianti idraulici. Sono anche tossici e possono finire nella falda acquifera della zona [11] .
    Pubblicità

Consigli

  • Se lo scarico dovesse ostruirsi spesso, forse è il caso di sostituire i tubi che si trovano sotto il lavandino con tubi nuovi di plastica. Questi hanno una struttura liscia che aiuta a evitare la proliferazione batterica e consente di mantenere lo scarico privo di ostruzioni per anni.

Pubblicità

Avvertenze

  • Getta via medicinali, vernici e diluenti per vernici nel modo più appropriato in base alle disposizioni del tuo comune di residenza. Sebbene sia difficile che questi elementi danneggino le tubature, sono tossici e dannosi per la falda acquifera della tua zona.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Pulire le Fughe nel Pavimento

Come

Allargare i Vestiti Ristretti

Come

Rimuovere la Cera dai Tessuti

Come

Togliere la Cera di una Candela da un Vasetto

Come

Sturare un WC

Come

Pulire il Forno

Come

Rimuovere la Muffa dal Soffitto

Come

Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato

Come

Caricare la Lavastoviglie

Come

Rimuovere la Cera dal Vetro

Come

Far Tornare Bianchi i Capi Bianchi

Come

Rimuovere l'Odore di Urina del Gatto

Come

Organizzare l'Armadio

Come

Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Chris Willatt
Co-redatto da:
Titolare di Alpine Maids
Questo articolo è stato co-redatto da Chris Willatt. Chris Willatt è titolare e fondatore di Alpine Maids, l'impresa di pulizie più rinomata di Denver, nel Colorado. Si è laureato alla University of Colorado nel 2012.
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 708 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità