Come Pulire lo Stucco delle Mattonelle

In questo Articolo:Usare Aceto e AmmoniacaUsare Acqua Ossigenata e Bicarbonato di SodioUtilizzare il Percarbonato di SodioMantenere Pulito lo StuccoRiferimenti

Può essere difficile tenere pulito lo stucco, quella miscela di acqua, sabbia e cemento che mantiene le mattonelle al proprio posto. Le fughe raccolgono facilmente sporco e macchie, e, prima che tu te ne renda conto, cambiano colore passando dal bianco al nero. Impara a pulire lo stucco, in modo che torni nuovamente al suo bianco splendente, e a mantenerlo pulito, così da doverlo pulire più di rado.

1
Usare Aceto e Ammoniaca

  1. 1
    Fai una pulizia preliminare. Prima di procedere con la pulizia straordinaria, è necessario fare un lavaggio ordinario delle mattonelle. Puoi eseguire la procedura che segui di solito per pulire il pavimento, strofinando o spazzando e lavandolo. In questo modo eliminerai lo strato superficiale di sporcizia, rendendo il lavoro successivo più agevole.
  2. 2
    Creati un detergente ad hoc. Prendi un secchio o un catino sufficientemente capiente e versa 7 tazze di acqua calda, 1/2 tazza di bicarbonato di sodio, 1/3 di tazza di ammoniaca e 1/4 di tazza di aceto bianco. Lascia che la soluzione così ottenuta si mischi completamente, in modo che il bicarbonato di sodio si sciolga completamente.
  3. 3
    Versa il composto in un nebulizzatore. Utilizzare un nebulizzatore ti renderà più semplice spruzzare il detergente nelle aree più sporche, e sarà più semplice conservarlo. Riempi completamente la bottiglia del nebulizzatore, e agitala bene.
  4. 4
    Spruzza la soluzione sulle fughe. Inizia in un'area limitata, della dimensione di 20-30 centimetri quadrati. Spruzza il detergente sulle fughe in modo da inumidirle. Lascia che la soluzione agisca per 3-5 minuti.
  5. 5
    Inizia a strofinare. Usa la spazzola che preferisci, che sia una a setole rigide, uno spazzolino da denti o una gomma magica: sono tutte soluzioni che funzionano bene. Strofina energicamente per rimuovere lo sporco presente nelle fughe.
  6. 6
    Raccogli il liquido sporco. Dopo che avrai spazzolato le piastrelle, si saranno probabilmente create delle piccole pozze di acqua sporca. Usa uno straccio umido per rimuoverla, e strizzalo in un altro secchio. In questo modo le mattonelle saranno mantenute pulite.
  7. 7
    Completa la pulizia dello stucco. Usa lo stesso procedimento mentre continui con il resto dello stucco, dando una pulita completa. Concentrati esclusivamente sull'eliminare lo sporco e le aree scure dallo stucco, facendo venir fuori il bianco sottostante.
  8. 8
    Dai una pulita completa. Quando ti sembra che la pulizia dello stucco delle fughe sia terminata, pulisci l'intera area per la seconda volta. Se stai pulendo un bancone piastrellato o il bagno, usa un detergente generico e uno straccio per pulire le mattonelle. Per i pavimenti, vai avanti, lava di nuovo le mattonelle, e asciugale.

2
Usare Acqua Ossigenata e Bicarbonato di Sodio

  1. 1
    Pulisci le piastrelle. Prima di chinarti a strofinare lo stucco delle fughe, devi fare un'ispezione rapida utilizzando il tuo detergente preferito. Se devi pulire lo stucco nei pavimenti, spazza e lava il pavimento. Per le piastrelle dei bagni e i banconi della cucina, spruzza il detergente e strofina.
  2. 2
    Crea il tuo impasto. Prendi una piccola bacinella, e versa in essa acqua ossigenata e bicarbonato di sodio per formare un impasto compatto. Le proporzioni di ciascuno dei componenti possono variare a seconda della consistenza che intendi dare all'impasto.
  3. 3
    Cospargi l'impasto. Usa il dito o uno spazzolino da denti per cospargere l'impasto sullo stucco. Inizia con una piccola area, non più grande di 1-2 decimetri quadrati. Mantieni l'impasto denso e ricopri completamente lo stucco. Lascia che agisca per 5-10 minuti.
  4. 4
    Inizia a strofinare. Usa una spazzola piccola, come uno spazzolino da denti (meglio se elettrico) per strofinare lo stucco. Esercita una certa pressione su un'area limitata per eliminare lo sporco e le macchie. Se lo stucco è ancora sporco, aggiungi altro impasto e strofina nuovamente dopo averlo lasciato agire ulteriormente per alcuni minuti.
  5. 5
    Completa la pulizia dello stucco. Continua ad aggiungere l'impasto allo stucco e a strofinare. Lavora lentamente per essere sicuro che tutto lo stucco sia stato pulito.
  6. 6
    Asciuga le mattonelle. Usa uno straccio umido per rimuovere l'impasto rimasto sulle mattonelle. Termina l'operazione pulendo il pavimento come fai solitamente con un detergente per i banconi o con uno straccio e un detersivo per pavimenti.[1]

3
Utilizzare il Percarbonato di Sodio

  1. 1
    Pulisci il pavimento. Elimina tutto lo sporco superficiale, e tutte le briciole che potrebbero rendere la pulizia dello stucco più fastidiosa, lavando il pavimento prima di procedere con la pulizia dello stucco. Segui la procedura che utilizzi di seguito, spazzando e passando lo straccio sui pavimenti o utilizzando un detersivo spray per pulire i banconi.
  2. 2
    Prepara la soluzione. Il percarbonato di sodio è un composto sicuro a base di candeggina, che elimina batteri e sporcizia mentre sbianca lo stucco. Mescola il percarbonato di sodio con acqua calda in parti uguali e lascia che si mescolino completamente.
  3. 3
    Applica il detergente. Scegli da dove vuoi cominciare, in un'area non più grande di 20-30 centimetri quadrati per volta, e versa su di essa la candeggina. Assicurati che lo stucco sia completamente coperto dal liquido; puoi usare un flacone spray, se ti rende il lavoro più semplice. Lascia agire la soluzione per 15-20 minuti.
  4. 4
    Inizia a strofinare. Quando la candeggina ha avuto il tempo di agire, puoi iniziare a strofinare per eliminare le macchie e lo sporco dallo stucco. Usa una spazzola piccola, come uno spazzolino da denti, per strofinare lo stucco. Puoi aggiungere altra candeggina mentre spazzoli, per mantenere l'area umida e accelerare il processo di pulizia.
  5. 5
    Asciuga il liquido in eccesso. Prendi uno straccio asciutto e assorbi l'acqua sporca che ristagna sul pavimento quando termini di spazzolare. Se l'acqua sporca è molta, strizza lo straccio fra un uso e l'altro; così facendo, sarà più semplice terminare la pulizia.
  6. 6
    Continua la pulizia dello stucco. Ripeti il procedimento applicando la candeggina sullo stucco e strofinando per tutto il pavimento. Nel caso di macchie particolarmente difficili da eliminare, puoi passare la candeggina e lasciarla agire per un'ora o più. Più a lungo la lasci agire, più facile sarà eliminare la macchia.
  7. 7
    Termina la pulizia del pavimento. Passa lo straccio sul pavimento prima di lavarlo nuovamente seguendo il procedimento che utilizzi di solito. Questo lavaggio serve per rimuovere la candeggina e la sporcizia rimaste, e lascerà lo stucco splendente, come nuovo. [2]

4
Mantenere Pulito lo Stucco

  1. 1
    Pulisci immediatamente eventuali chiazze. Lasciare il succo di mirtillo o d'arancia sullo stucco per ore è un modo certo per macchiare nuovamente il pavimento. Non appena qualche liquido si versa sul pavimento, puliscilo con uno straccio umido, eliminandone ogni traccia.
    • Se rimane qualche macchia, versaci sopra un po' di acqua ossigenata. Lasciala agire per un minuto prima di pulire tutto con un panno pulito.
    • Anche residui asciutti possono lasciare delle macchie sullo stucco se vengono lasciati sullo stucco. Dovresti spazzare via resti di fondi di caffè, mucchietti di sporcizia e altri rifiuti solidi non appena cadono sul pavimento.
  2. 2
    Pulisci regolarmente le piccole macchie. Per evitare di dover fare delle pulizie approfondite di frequente, elimina le piccole macchie man mano che si formano. Usa la stessa soluzione detergente che useresti quando fai una pulizia approfondita, ma utilizza un flacone spray quando vuoi pulire piccole aree. Potresti anche provare un metodo alternativo per pulire piccole macchie:
    • Usa una pasta a base di bicarbonato di sodio. Mischia il bicarbonato di sodio con un po' d'acqua per fare un impasto, e strofinalo sulla parte macchiata dello stucco. Lascia che agisca per qualche minuto, e usa un vecchio spazzolino da denti per eliminarla.
    • Usa del dentifricio bianco. Metti un po' di pasta dentifricia direttamente sullo stucco macchiato, e strofinala un po' con un dito. Dopo qualche minuto, usa un vecchio spazzolino da denti per pulire l'area, poi pulisci con uno straccio pulito inumidito.
    • Usa una gomma da cancellare. Per le macchie più piccole, una gomma da cancellare funziona sorprendentemente bene. Scegli una gomma da cancellare di colore bianco, piuttosto che una colorata, o potresti ritrovarti a colorare lo stucco del colore della gomma.
  3. 3
    Tieni l'area ventilata. Muffe e funghi spesso colpiscono lo stucco nei bagni, dato che ogni volta tendono a rimanere umidi per ore. Usa una ventola dopo aver fatto una doccia o un bagno, e asciuga le mattonelle umide per evitare che la muffa colpisca lo stucco.
  4. 4
    Applica della malta sigillante. Applicare una volta all'anno della malta sigillante – che si trova facilmente in commercio – può impedire che eventuali schizzi si infiltrino nei pori dello stucco, e aiuta a combattere muffe e funghi nelle fughe delle piastrelle del bagno. Scegli una malta sigillante nel tuo negozio di ferramenta e applicala seguendo le istruzioni d'uso del produttore.
  5. 5
    Dipingi le fughe di altri colori. A volte, mantenere le fughe bianche non è pratico. Se ti tingi i capelli, hai dei bambini che si divertono a dipingere in cucina, o semplicemente non vuoi lottare per mantenere lo stucco bianco brillante, rifletti sulla possibilità di cercare un prodotto che ti permetta di tingere lo stucco di un colore diverso. Puoi sceglierne uno che si intoni con quello delle mattonelle, o spezzare con uno completamente diverso per ottenere un effetto di contrasto.
  6. 6
    Sappi quando sostituire lo stucco. Lo stucco più vecchio inizia a sgretolarsi e peggiora rapidamente man mano che l'umidità si infiltra sotto le mattonelle. Rifare lo stucco delle fughe quando è necessario vale il disagio che questo può creare, perché rende più semplice la pulizia e rallenta la formazione delle muffe e dei funghi.

Consigli

  • Quando pulisci le fughe, accertati che le finestre siano aperte e la stanza arieggiata.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Pulizia

In altre lingue:

English: Clean Grout, Español: limpiar lechada, Português: Limpar Rejuntes, Deutsch: Fugenmörtel reinigen, Русский: очистить цементный раствор, 中文: 清洁灌浆, Français: nettoyer de l'enduit, Nederlands: Tegelvoegen schoonmaken, Bahasa Indonesia: Membersihkan Nat Ubin, 日本語: タイルの目地をきれいにする, العربية: تنظيف الجبس, Tiếng Việt: Làm sạch khe gạch ốp lát

Questa pagina è stata letta 17 857 volte.
Hai trovato utile questo articolo?