Scarica PDF Scarica PDF

Il clorinatore salino viene usato nelle piscine di acqua salata; fa parte dell'impianto che permette la formazione naturale del cloro evitando di doverlo aggiungere manualmente, come accade invece nelle piscine di acqua dolce. A volte, deve essere pulito perché le incrostazioni di calcare e di calcio si depositano sulle piastre presenti al suo interno. Controllalo periodicamente per verificare se deve essere pulito e procedi poi con un'azione meccanica o prodotti chimici.

Parte 1 di 3:
Ispezionare il Clorinatore

  1. 1
    Disattiva l'alimentazione elettrica. Prima di iniziare a lavorare su questo dispositivo, devi disattivare l'energia elettrica per questioni di sicurezza; non svitare la minuteria dell'unità quando questa è ancora attiva. La maggior parte dei sistemi di filtrazione per piscine è dotata di un interruttore semplice da raggiungere, che accende e spegne l'impianto.[1]
    • In certi casi, basta premere il tasto che si trova sul pannello generale accanto alla scritta "filtro", mentre in altri è presente un vero e proprio interruttore o un timer.
    • Come ulteriore misura preventiva disattiva il disgiuntore di campo che si trova sul quadro elettrico generale o interrompi l'apporto di corrente a tutto il quadro, dopodiché stacca la presa di corrente del clorinatore.[2]
  2. 2
    Estrai l'elemento. Dopo aver interrotto l'alimentazione elettrica, togli il clorinatore dal suo alloggiamento e ispezionalo minuziosamente. Devi guardare le piastre di metallo che si trovano al suo interno; non dovresti incontrare difficoltà e dovresti riuscire a capire se richiedono una pulizia.[3]
    • Svita entrambi i lati del clorinatore salino per smontarlo; dovresti notare due grandi bocchettoni avvitati alle estremità che hanno la stessa dimensione dei tubi. Mentre li smonti, fai attenzione perché uscirà dell'acqua.[4]
  3. 3
    Verifica se ci sono delle incrostazioni. Tale accessorio deve essere pulito solamente se ci sono dei depositi di calcare sui filtri; questa sporcizia è bianca, secca e friabile, proprio come quella che puoi vedere sul rubinetto o sul soffione della doccia. Il calcare riduce l'efficienza del dispositivo ed è quindi necessario rimuoverlo. Se il filtro ti sembra pulito, rimettilo al suo posto ed esegui un'altra ispezione dopo un mese circa.[5]
    • Inclina l'unità per vedere le piastre metalliche che sono all'interno; osserva se ci sono incrostazioni di minerali.[6]
  4. 4
    Esegui un regolare controllo. La maggior parte dei clorinatori salini deve essere pulita due volte all'anno, mentre alcuni modelli hanno bisogno di una manutenzione ogni due mesi. La frequenza degli interventi dipende soprattutto dalla durezza dell'acqua, cioè dal suo contenuto di calcare; ispeziona il dispositivo ogni 60 giorni circa finché non riesci a stabilire quante volte devi procedere in un anno.[7]
    • Se hai un impianto moderno, forse non è necessario lavarlo, perché questo modello è dotato di un sistema integrato che impedisce l'accumulo di minerali.
    • Presta attenzione alle spie; alcuni dispositivi hanno un monitor automatico che ti ricorda quando eseguire le ispezioni.[8]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Pulizia Meccanica

  1. 1
    Estrai tutti i residui di grandi dimensioni. Se noti dei pezzi consistenti di sporcizia, toglili a mano, ma solo se riesci a raggiungerli facilmente; i detriti piccoli dovrebbero essere espulsi con la pressione di un tubo da giardino o con delle soluzioni chimiche.
  2. 2
    Per prima cosa, usa il tubo da giardino. Puoi iniziare la pulizia proprio con un flusso d'acqua, avendo cura di puntarlo a un'estremità dell'unità e lasciando che scorra dentro il clorinatore fino all'apertura opposta; questa semplice azione dovrebbe far uscire i pezzetti sparsi che sono rimasti nel dispositivo, oltre a qualche frammento di calcare.[9]
    • Fai attenzione a non bagnare la parte della spina elettrica, dato che non è impermeabile.
  3. 3
    Raschia via le incrostazioni. In alternativa alla pressione dell'acqua puoi usare uno strumento di plastica o di legno per raschiare delicatamente i depositi di minerali e cercare di rimuoverli; non usare una spatola di metallo perché danneggerebbe i filtri. Con questa tecnica, dovresti riuscire a rimuovere la maggior parte del calcare.[10]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Pulizia Chimica

  1. 1
    Prendi tutte le misure di sicurezza. Quando usi i prodotti chimici devi pensare alla tua incolumità. Indossa guanti di lattice e occhiali di protezione; procedi solamente in una zona ben ventilata, dato che gli acidi rilasciano dei vapori tossici.[11] Dovresti anche valutare di mettere una tuta da lavoro o almeno coprire braccia e gambe.[12]
  2. 2
    Mescola l'acido muriatico. Questa sostanza elimina le incrostazioni di calcare dai filtri del clorinatore salino; tuttavia, devi diluirla perché nello stato puro è troppo forte. Versa dell'acqua in un secchio pulito e facile da maneggiare, aggiungi quindi l'acido.[13]
    • Prepara una miscela di cinque parti d'acqua e una di acido muriatico.
    • Non versare mai l'acqua sull'acido, ma procedi sempre viceversa.
  3. 3
    Tappa il clorinatore. Il modo più semplice per esporre il filtro all'acido è versare la miscela dentro l'unità; procedi avvitando il dispositivo al supporto di pulizia che chiude contemporaneamente l'estremità in cui c'è il cavo. Il supporto mantiene il clorinatore in verticale, appoggiato sul tappo.[14]
  4. 4
    Aggiungi la soluzione. Prendi il secchio e travasa delicatamente l'acido diluito nel clorinatore salino, facendo attenzione che gli schizzi non raggiungano il tuo corpo. Il liquido dovrebbe sommergere i filtri e riempire l'unità quasi fino all'orlo; lascia che il prodotto chimico agisca per 10-15 minuti.[15]
  5. 5
    Aspetta che la reazione si fermi. L'acido forma una schiuma dentro il dispositivo; si tratta di un buon segno, perché significa che sta corrodendo la sporcizia. Quando l'effervescenza si interrompe, in genere il processo è terminato, anche se in certi casi è necessario ripetere la procedura.[16]
    • Per il momento travasa nuovamente la soluzione nel secchio.
  6. 6
    Pulisci il clorinatore con l'acqua. Una volta eliminate le incrostazioni di calcare, prendi nuovamente il tubo da giardino e risciacqua accuratamente la porzione interna dell'unità, in quanto l'acido non deve entrare in contatto con il cloro; terminata questa fase, il processo di pulizia è completo.[17]
  7. 7
    Rimetti il dispositivo nel suo alloggiamento. Riportalo nell'impianto di filtrazione; nella maggior parte dei casi non devi rispettare un verso di inserimento. Avvita i bocchettoni sulle rispettive aperture, inserisci la spina di corrente nella presa alla parete e azzera la spia che si era accesa sul pannello di controllo; ti basta tenere premuto il tasto con la freccia verso l'alto o mantenere la pressione sul tasto della diagnostica per tre secondi.[18]
  8. 8
    Conserva o smaltisci l'acido in eccesso. Puoi conservare la miscela di acqua e acido in una bottiglia pulita, sebbene sia meglio buttarla entro i limiti di tempo riportati sulla confezione originale; questa sostanza deve essere conferita al centro per i rifiuti pericolosi del tuo Comune.[19]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Forzare una Porta Chiusa
Liberare lo Scarico della DocciaLiberare lo Scarico della Doccia
Rimuovere una Vite con la Testa SpanataRimuovere una Vite con la Testa Spanata
Usare il Sale per LavastoviglieUsare il Sale per Lavastoviglie
Eliminare Graffi dalla PlasticaEliminare Graffi dalla Plastica
Togliere i Graffi dal VetroTogliere i Graffi dal Vetro
Verniciare il CementoVerniciare il Cemento
Tinteggiare una PareteTinteggiare una Parete
Identificare i Problemi del FrigoriferoIdentificare i Problemi del Frigorifero
Creare Angoli Retti Usando la Proporzione 3 4 5 del Teorema di PitagoraCreare Angoli Retti Usando la Proporzione 3 4 5 del Teorema di Pitagora
Testare un CondensatoreTestare un Condensatore
Calcolare i KilowattoraCalcolare i Kilowattora
Scaricare l'Acqua di una LavastoviglieScaricare l'Acqua di una Lavastoviglie
Risolvere Problemi di Bassa Pressione dell'AcquaRisolvere Problemi di Bassa Pressione dell'Acqua
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 780 volte
Questa pagina è stata letta 2 780 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità