Pulire i taglieri da cucina è importante perché sono costantemente esposti ai batteri tramite gli alimenti che tagli ogni giorno. Pulendoli regolarmente, igienizzandoli ed eseguendo la giusta manutenzione, puoi fare in modo che i tuoi taglieri si mantengano puliti e in buone condizioni per diversi anni a venire.

Parte 1 di 3:
Pulizie di Routine

  1. 1
    Sciacqua il tagliere subito dopo l'uso. Lavalo con l'acqua non appena hai finito di usarlo, invece di aspettare la fine del pasto o addirittura il giorno dopo per pulirlo. Sciacquandolo subito puoi minimizzare la crescita dei batteri e mantenerlo più pulito. Non cedere alla tentazione di gettarlo nel lavandino insieme a pentole e stoviglie e di lasciarlo lì per ore.[1]
  2. 2
    Pulisci il tagliere con il detersivo per i piatti e l'acqua calda. Versaci sopra alcune gocce di detersivo per i piatti e strofinalo con una spugna intrisa di acqua calda. Assicurati di rimuovere tutte le particelle di cibo, in particolare dalle scanalature e dai punti in cui il tagliere è graffiato, dove tendono ad accumularsi.[2]
    • Non mettere mai i taglieri in legno nella lavastoviglie o in ammollo nell'acqua. Il legno assorbe l'acqua, quindi si creerebbe un ambiente adatto alla crescita di muffe e batteri.[3]
  3. 3
    Sciacqua il tagliere. Elimina ogni traccia di schiuma con l'acqua corrente, per evitare che il detersivo per i piatti contamini gli alimenti quando userai di nuovo il tagliere.
  4. 4
    Asciuga completamente il tagliere per evitare che si formino delle crepe. Quando il tagliere è perfettamente pulito, asciugalo accuratamente con un canovaccio pulito. In particolare se il tagliere è fatto di legno è importante che non rimanga bagnato. Il legno tende infatti a creparsi facilmente.[4]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Igienizzare il Tagliere e Rimuovere le Macchie

  1. 1
    Usa una combinazione di aceto di vino bianco e bicarbonato di sodio. Spargi un velo di bicarbonato sul tagliere per igienizzarlo dopo averlo usato. Subito dopo spruzza dell'aceto di vino bianco direttamente sul bicarbonato. Si creerà una reazione effervescente che scioglierà lo sporco ed eliminerà i cattivi odori. Lascia agire i due elementi combinati per 5 minuti sulla superficie del tagliere, poi risciacqualo con l'acqua e asciugalo come d'abitudine.[5]
  2. 2
    Disinfetta il tagliere con l'acqua ossigenata al 3% (quella che puoi trovare comunemente al supermercato). Così come può disinfettare una ferita, l'acqua ossigenata può sterilizzare anche il tuo tagliere. Spruzza l'acqua ossigenata al 3% sulla superficie del tagliere e lasciala agire per 1 minuto in modo che abbia il tempo di uccidere i potenziali batteri. Dopo averlo disinfettato, risciacqua il tagliere con l'acqua e asciugalo con un canovaccio come d'abitudine.
    • L'acqua ossigenata può avere un effetto sbiancante sulle superfici porose come il legno. Non lasciarla a contatto con il tagliere troppo a lungo, altrimenti potrebbe scolorirsi.[6]
  3. 3
    Rimuovi le macchie con il sale grosso. Se sul tagliere ci sono delle macchie di vecchia data, puoi eliminarle strofinandole con il sale grosso. Inumidisci una spugna e usa una manciata di sale per grattare via lo sporco. Concentrati sui punti in cui il tagliere ha cambiato colore, dopodiché risciacqualo con l'acqua e asciugalo con un canovaccio pulito.[7]
    • Il sale disidrata fortemente la pelle, quindi lavati bene le mani e idratale con una crema dopo aver pulito il tagliere. In alternativa, puoi indossare i guanti che usi per lavare i piatti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Regole per Mantenere il Tagliere in Perfette Condizioni

  1. 1
    Lava il tagliere con la candeggina diluita una volta al mese. In special modo i taglieri che usi per tagliare la carne e il pesce crudi, richiedono una pulizia approfondita con la candeggina diluita da effettuare una volta al mese. Prepara una soluzione composta da una parte di candeggina e sette parti di acqua. Bagna una spugna con la soluzione e strofinala sul tagliere, dopodiché risciacqualo accuratamente con l'acqua e asciugalo con un canovaccio come d'abitudine.[8]
  2. 2
    Una volta alla settimana, strofina il tagliere con il limone per eliminare i cattivi odori. Taglia un limone a metà e strofinalo sul tagliere per fare in modo che abbia un odore sempre fresco e di pulito. Strofina la polpa di mezzo limone su tutta la superficie del tagliere, dopodiché risciacqualo con l'acqua e asciugalo con un canovaccio pulito.[9]
  3. 3
    Lubrifica il tagliere una volta alla settimana. Dopo averlo pulito, puoi nutrire il legno del tagliere trattandolo con un olio minerale di alta qualità; in questo modo si manterrà in perfette condizioni a lungo. Non usare un olio o un grasso di tipo organico per lubrificare il tagliere, dato che potrebbero diventare rancidi. Cerca il cosiddetto olio bianco, che è un tipo di olio minerale, e assicurati che sia adatto a trattare gli utensili in legno da cucina.[10]
    • Ci sono oli minerali che sono formulati per lubrificare i macchinari, ma non per il consumo. Cerca un olio pensato specificamente per essere usato in cucina.
    • Puoi lubrificare il tagliere ogni volta che lo pulisci o almeno una volta alla settimana. Strofinalo semplicemente con l'olio e lascialo asciugare all'aria per dargli il tempo di assorbirlo.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Detersivo per i piatti con una formulazione delicata
  • Acqua
  • Canovaccio da cucina
  • Bicarbonato di sodio
  • Acqua ossigenata
  • Aceto di vino bianco
  • Candeggina
  • Sale grosso
  • Limone
  • Olio bianco adatto a essere applicato sugli utensili cucina

wikiHow Correlati

Pulire le Fughe nel PavimentoPulire le Fughe nel Pavimento
Sturare un WCSturare un WC
Pulire il FornoPulire il Forno
Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul BucatoRimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato
Caricare la LavastoviglieCaricare la Lavastoviglie
Pulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti CostosiPulire le Cromature e Rimuovere la Ruggine senza Usare Detergenti Costosi
Far Tornare Bianchi i Capi BianchiFar Tornare Bianchi i Capi Bianchi
Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Organizzare l'ArmadioOrganizzare l'Armadio
Allargare i Vestiti Ristretti
Pulire la Tua CameraPulire la Tua Camera
Eliminare l'Elettricità Statica dai Vestiti
Pulire la Custodia di un CellularePulire la Custodia di un Cellulare
Rimuovere la Cera dai TessutiRimuovere la Cera dai Tessuti
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

James Sears
Co-redatto da:
Guru del Pulito
Questo articolo è stato co-redatto da James Sears. Dalle tecniche di pulizia al processo di offrire esperienze rinnovatrici riducendo il disordine e rigenerando l'ambiente di una casa, James Sears è un esperto del pulito a 360°. James è un Borsista Fiduciario presso la University of Southern California (USC). È un pioniere nel settore della pulizia ed è leader del team di Neatly. Il suo gruppo formato da guru del pulito risiede a Los Angeles e nella Orange County, in California.
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 164 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità