Come Raccogliere Fondi con il Crowdfunding

È realmente possibile fare una campagna di raccolta fondi di successo senza avere tantissimi amici e conoscenti o lasciare il lavoro abituale. Bisogna solo pianificare meglio. Ecco come.

Metodo 1 di 5:
Capire Come e Perché (2 mesi prima)

  1. 1
    Individua quali sono le tue ragioni. Circa due mesi prima dell’inizio della tua campagna, devi capire come e perché. Come dice l’esperto di raccolta fondi Sydney Malawer: “Avete delle richieste ragionevoli oltre a ‘vogliamo i soldi’?” Le persone vogliono sentirsi parte di qualcosa più grande di loro, e vogliono sapere che i loro soldi serviranno a quello scopo.
  2. 2
    Fai molte ricerche sui tuoi obiettivi. Per giustificare e supportare i tuoi obbiettivi, devi capire a cosa serviranno davvero i soldi che chiedi.
  3. 3
    Presenta i tuoi obiettivi. Usa dei grafici, se serve. Scrivi un budget stimato per la tua campagna, basato sui preventivi che hai avuto dai produttori, assicuratori, avvocati, fornitori e distributori. Sembra un sacco di lavoro? Ecco perché devi cominciare presto.
  4. 4
    Fai delle ricerche sulle raccolte fondi. I siti di crowdfunding come gli internazionali Kickstarter e Indiegogo, o gli italiani Eppela e Produzioni dal basso hanno molti consigli utili sui loro siti internet. Mike del Ponte ha scritto un ottimo articolo su come fare del proprio meglio su Kickstarter, in cui indica una lista di fattori da considerare che contribuiscono al successo della campagna, e l’Unreasonable Institute ha scritto un bellissimo articolo su come imparare dalle campagne fallimentari.
  5. 5
    Trova un filmmaker. Il video farà la differenza. Prendi in considerazione di contattare un regista professionista che abbia voglia di lavorare gratis per te, o crea tu un video avvincente, in modo che possa raccontare la storia in modo convincente e duri meno di 3 minuti. Ci sono molte risorse online per aiutarti a montare il video. Ci sono anche diverse app per cellulare.
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Progettare la Campagna (1 mese prima)

  1. 1
    Decidi che piattaforma usare. Ci sono letteralmente centinaia di siti internet che aspettano il tuo progetto, ma Kickstarter e Indiegogo in tutto il mondo, e per l’Italia Eppela e Produzioni dal basso, sono le migliori dove presentarlo.
    • Kickstarter è il più visitato, ma è più restrittivo sui tipi di progetti (solo creativi) e bisogna risiedere in nazioni specifiche. È più difficile che il progetto sia mostrato nella homepage perché ce ne sono tantissimi.
    • Altre opzioni come Indiegogo potrebbero dare più visibilità sulla loro homepage, nelle newsletter e nei social media perché sono più piccoli.
    • Eppela e Produzioni dal basso sono completamente in italiano e hanno soprattutto progetti creativi.
  2. 2
    Progetta la grafica della tua campagna. A questo punto dovresti aver già fatto lo storyboard del tuo video e aver ideato il pitch. Prova a spiegare il valore del tuo progetto a un bambino di cinque anni: se lo capisce, hai vinto; se gli piace, mettilo nel video.
    • La campagna dovrebbe avere molte immagini, con abbastanza contenuti da rispondere alle domande principali “perché dovrebbe interessarmi?” e “cosa farai con i miei soldi?” La maggior parte delle persone non ha voglia di leggere, perciò assicurati di inserirle anche nel video. In generale, è buona norma non sovrastimare la capacità di attenzione delle persone, perciò la campagna dovrebbe anche durare poco, circa 30 giorni.
  3. 3
    Rispondi alla domanda “cosa mi darai in cambio?”. Sì, tecnicamente le persone stanno facendo una donazione, ma non necessariamente per la bontà del loro cuore. È un piccolo extra dargli un sacco di “che figo, lo voglio”. Ecco come fai la maggior parte dei soldi.
  4. 4
    Pianifica dei regali fantastici. Offri una ricompensa interessante per 25€, è decisamente la più popolare. Dovresti però anche pensare in grande e avere delle ricompense da migliaia di euro che offrano qualche tipo di esperienza incredibile associata al tuo prodotto. Prendi in considerazione qualcosa come un “week-end di salute e benessere all’azienda vinicola X” per €5000. Non sai mai chi può essere ispirato a donare!
    • Non dimenticare il costo della spedizione. Il prezzo finale della ricompensa dovrebbe includere il costo dei materiali, più la spedizione, la percentuale che prende il sito web, e un piccolo extra perché queste persone non stanno solo comprando un prodotto, stanno finanziando un’idea.
  5. 5
    Assicurati che la data di consegna stimata sia affidabile. Possono volerci più di tre mesi – di solito non bastano, ed è il motivo per cui circa il 70% delle campagne non consegnano in tempo. Per essere sicuro potresti mettere 6 mesi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 5:
Creare Movimento (2 settimane prima)

  1. 1
    Assicurati di avere un gruppo di persone che lavorino sulla campagna con te. Magari i co-fondatori, oppure tua madre, non importa, basta che questi collaboratori siano pronti a diffondere la campagna nel loro ambiente o network perché abbia successo. La chiave è essere sempre di più.
  2. 2
    Accresci il tuo network. Crea un semplice formulario di Google che ognuno del tuo team possa inviare ai loro contatti due settimane prima del lancio. L’obiettivo è far appassionare altre persone al progetto tanto da condividerlo con i loro contatti, ampliando la rete di collaboratori. Queste persone stanno per avere le caselle di posta intasate per un po’ di tempo, perché il tuo lavoro è inviargli dei post da condividere sui social network e via email ogni settimana durante la campagna. (Prima informali).
  3. 3
    Contatta anche delle organizzazioni. Le organizzazioni sono degli ottimi collaboratori perché hanno spesso molti più contatti degli individui. Fai una lista delle organizzazioni e associazioni locali che abbiano attinenza con la tua causa o ambito e contattali chiedendo se hanno voglia di condividere la tua campagna sui loro canali.
  4. 4
    Prepara i media. Dovresti preparare un comunicato stampa standard da modificare di volta in volta, ma considera che il migliore impatto si ottiene con un’intervista personalizzata con un giornalista. Se puoi, trova un amico che lavora nelle pubbliche relazioni e chiedi se può cercarti una lista di giornalisti. Se vuoi puoi anche passare del tempo a cercare dei blogger con molto seguito. Spesso un buon modo per iniziare è cercare chi ha scritto di campagne simili alla tua.
  5. 5
    Non aspettarti che molti giornalisti ti rispondano. Seguili per avere più slancio.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Lanciare la Campagna

  1. 1
    Conosci i tuoi obiettivi. Dovrebbero essere di raccogliere il 25% della somma richiesta in 24 ore, che è più o meno quello che ti serve per apparire sulla homepage del sito. Il primo giorno è fondamentale, quindi assicurati di essere pronto. E assicurati di alzarti presto.
  2. 2
    Ricorda ai tuoi contatti il giorno del lancio. Due settimane fa hai inviato il formulario da ambasciatore e la data del lancio ad alcuni amici e parenti. Ora dovresti mandare una email dicendo che “è qui” a chiunque tu abbia incontrato o contattato.
    • Un semplice modo per farlo su Gmail è cliccare su Contatti → Altro → Esporta (Tutti i contatti, CSV). Poi puoi importare i contatti nel tuo provider di posta preferito (come MailChimp).
    • Fai un respiro profondo e invia la mail a tutte queste persone. Considera che dovresti farlo una volta ogni morte di papa o verrai segnalato come spam, cacciato dal tuo provider di posta e i tuoi amici e familiari ti odieranno. Incoraggia i tuoi collaboratori a fare lo stesso ma senza forzarli, questo tipo di email non fa per tutti.
  3. 3
    Concentrati sulle principali influenze e sui social media. Dopo aver inviato la mail dovresti passare il resto della mattinata a raggiungere le principali aree di interesse, postare sui social network e guardare la barra verde muoversi verso destra. Poi dovresti andare al lavoro.
  4. 4
    Celebra e incoraggia la tua campagna con un pitch personale. La sera dovresti dare una festa di lancio con gli amici e i familiari. Se siete un gruppo di ventenni o poco più, dovresti chiedere ai genitori di preparare la festa (cioè qualcuno che abbia soldi veri). Nel corso della serata dovresti mostrare il video, fare un breve ma sentito discorso su cosa la campagna significa per te e per i tuoi collaboratori e assicurati che ognuno abbia accesso ad alcuni computer per vedere la tua campagna.
  5. 5
    Goditi i risultati. Se hai fatto bene la preparazione e il giorno del lancio, il resto verrà da sé. Dovresti pianificare degli aggiornamenti da mandare ai finanziatori e ai tuoi contatti durante tutta la campagna, idealmente in formato video per alcuni momenti fondamentali come quando sei a metà del tuo obiettivo o sei all’80%.
    Pubblicità

Metodo 5 di 5:
Terminare la campagna

  1. 1
    Ringrazia tutti! Alla fine della campagna dovresti ringraziare tutti quelli che ti hanno finanziato, idealmente in un video. Dovresti anche festeggiare! Fai una grande festa e invita tutti quelli che hanno sostenuto la campagna a partecipare.
  2. 2
    Tieni tutti aggiornati. Assicurati di aggiungere tutte le email che hai raccolto alla tua newsletter e tieni tutti aggiornati sull’andamento della produzione. Se lo fai bene, una campagna di crowdfunding può aiutare a lanciare la tua idea nel mondo e infine ti permette di lasciare il tuo lavoro normale. Puoi dare un’occhiata a siti come Progressly per maggiori informazioni.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 9 961 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità