Scarica PDF Scarica PDF

Il prezzemolo è piuttosto facile da coltivare, e ancora più facile da raccogliere, ma per ottenere il massimo dal tuo raccolto ci sono un po' di regole da rispettare. Dalle piante di prezzemolo di un anno di età, solitamente si raccolgono le foglie, mentre le piante vecchie di due anni vengono utilizzate per ricavarne i semi.

Parte 1 di 2:
Raccogliere le Foglie di Prezzemolo

  1. 1
    Scegli le piante più giovani. Le piante di prezzemolo più giovani sono quelle con il sapore più forte. Le foglie possono essere raccolte anche dopo il primo anno di età, ma se puoi raccoglierle durante il primo anno, farlo ti ricompenserà con un sapore migliore.
  2. 2
    Attendi finché le piantine non avranno lo stelo che si dirama in almeno tre vie. Controlla gli steli. Se hanno tre o più diramazioni, la pianta è abbastanza matura. Le piante i cui steli con solo una o due diramazioni dovrebbero essere lasciate crescere ulteriormente.
    • La maggior parte del prezzemolo sarà pronto per essere raccolto dai 70 ai 90 giorni dopo essere stato piantato.[1]
  3. 3
    Taglia la pianta alla base. Quando raccogli steli o mazzetti di prezzemolo, taglia il più possibile vicino alla base della pianta, e non in cima.
    • Tagliare il prezzemolo vicino alla base, stimolerà la pianta a produrre ancora più steli, dando vita a un cespuglio più rigoglioso e garantendo quindi un raccolto maggiore.
  4. 4
    Inizia a raccogliere le foglie dall'esterno. Se vuoi raccogliere soltanto un po' di prezzemolo per utilizzarlo a breve in cucina, dovresti iniziare a tagliare prima gli steli più esterni, non quelli al centro della pianta.
    • Anche se hai intenzione di tagliare più di qualche ramoscello dalla base della pianta, dovresti comunque iniziare dall'esterno. La parte interna della pianta avrà più tempo per maturare.
    • Rimuovere le foglie a partire dall'esterno garantirà che quelle più vecchie vengano raccolte, evitando di appassire o di restare sulla pianta troppo a lungo.
    • Raccogliere le foglie partendo dall'esterno permetterà inoltre alla pianta di concentrare le sue energie sulla più giovane zona centrale, che ti permetterà di ottenere una pianta complessivamente più sana.
  5. 5
    Raccogli di continuo. Il prezzemolo continuerà a crescere per tutta la stagione, anche dopo essere stato privato delle foglie. Per questo motivo, puoi avere sempre la tua scorta di prezzemolo pronta ad essere raccolta senza doverlo fare in una volta sola.
    • Il prezzemolo piantato all'aria aperta resterà di un bel verde brillante fino al tardo autunno/primo inverno. Quando il colore inizierà a svanire, anche il sapore del prezzemolo comincerà a peggiorare in maniera drastica. Finché non succede, puoi comunque continuare a raccoglierlo quando preferisci senza che perda sapore o danneggiare la pianta.
  6. 6
    Raccogli tutto a fine stagione. Se il tuo prezzemolo è all'aria aperta e non è adeguatamente protetto, morirà durante l'inverno. Prima che succeda, raccogli tutto il prezzemolo rimasto in modo che la pianta possa ricrescere l'anno successivo.
    • Il prezzemolo continuerà a crescere durante l'inverno se lo tieni in un luogo caldo e protetto dagli agenti atmosferici esterni. Assicurati che le piante cresciute al coperto ricevano abbastanza luce solare ogni giorno, magari mettendole vicino a una finestra ben illuminata[2] .
    • Se stai coltivando il tuo prezzemolo al chiuso, non c'è bisogno di fare un raccolto complessivo all'arrivo dell'inverno. Continua piuttosto a raccoglierlo quando ne hai bisogno.
  7. 7
    Conservalo e utilizzalo quando desideri. Il prezzemolo andrebbe usato fresco. Tuttavia, se necessario, può essere conservato per mesi, anche se il sapore non sarà più lo stesso una volta essiccato.
    • Se raccogli le foglie di prezzemolo di volta in volta, è meglio utilizzarle immediatamente. Se ne hai raccolte un po' troppe per un singolo pasto, riponi il resto in un foglio di carta scottex e conservalo in frigorifero da uno a due giorni.[3]
    • Analogamente, puoi immergere in acqua eventuali ramoscelli di prezzemolo in eccesso, e conservarli nel frigorifero fino a sette giorni.
  8. 8
    Se hai intenzione di conservarlo a lungo, la soluzione migliore è quella di congelarlo[4] .
    • Per farlo esistono diversi metodi, ma una delle più facili è quella di tagliare le foglie in piccoli pezzi e di disporle in una vaschetta per i cubetti di ghiaccio, per poi ricoprirli d'acqua e inserirli nel freezer. Quando sarai pronto a usarlo, ti basterà sciogliere i cubetti necessari, scartare l'acqua e aggiungere il prezzemolo al tuo piatto. Il prezzemolo surgelato conserva il proprio sapore, ma perderà la sua tipica croccantezza.
  9. 9
    Puoi anche essiccare il prezzemolo appendendo i vari ramoscelli a testa in giù in una zona al chiuso che sia ben ventilata, calda e buia. Dovrebbe essiccare in una o due settimane circa, e a quel punto ti basterà sbriciolarne le foglie e riporle in una busta o dei contenitore ermetici.
    • Un'altra opzione è quella di asciugare le foglie in un essiccatore alimentare.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Raccogliere i Semi di Prezzemolo

  1. 1
    Aspetta fino al secondo anno. Le piante di prezzemolo non producono semi durante il loro primo anno di vita. Se hai intenzione di raccogliere i semi, dovrai individuare le piante che hanno almeno due anni.[5]
    • Le piante di prezzemolo sono biennali. Tipicamente, infatti, vivono per soli due anni e, alla fine del loro ciclo di vita, fioriscono e producono i semi.
    • Per massimizzare la tua raccolta di semi, si consiglia di eliminare le piante di due anni più deboli o con più imperfezioni al termine di ogni raccolto. Facendolo, ti assicurerai che le piante più sane riescano ad avere abbastanza nutrienti e che quindi ti garantiscano degli ottimi semi l'anno successivo.
    • Quando raccogli e metti da parte i semi, prova a separare quelli raccolti all'inizio della stagione da quelli raccolti a stagione ormai inoltrata. I primi semi saranno migliori di quelli raccolti a fine stagione.
  2. 2
    Raccogli i semi quando diventano scuri. Se vuoi raccogliere interi gruppi di semi, aspetta che la maggior parte sia diventata marrone scuro. Se raccogli i semi troppo presto, potrebbero non germinare bene in futuro.
    • I semi di prezzemolo attraversano tre fasi. Quando la pianta ha appena finito di fiorire, i semi spunteranno fuori di colore verde. Inizieranno a virare verso una tinta più scura durante la seconda fase e, durante l'ultima, acquisiranno il loro caratteristico colore scuro.
  3. 3
    Taglia via i gruppi di semi. Raccogli i semi tagliando la pianta subito sotto il gruppo di semi in cima. Afferra lo stelo utilizzando il pollice e l'indice della tua mano, e taglia lo stelo subito sotto alle tue dita.
    • Rimuovi il gruppo di semi con attenzione, agitandolo il meno possibile. Se lo agitassi durante il taglio, finiresti per spargere i semi ovunque e, dal momento che le dimensioni dei semi di prezzemolo sono piuttosto contenute, finiresti per non trovarli mai più una volta caduti a terra.
  4. 4
    Agita delicatamente i gruppi di semi in una busta di carta per rimuovere facilmente la maggior parte dei semi maturi.
    • Puoi anche scuotere delicatamente i semi su un panno di tessuto o in un lenzuolo.
    • Agita o rimuovi i semi con dei movimenti delicati. Se usi troppa forza, i semi potrebbero volare via in tutte le direzioni.
  5. 5
    Fai maturare i semi rimasti attaccati. Se hai raccolto anche dei semi freschi, puoi lasciarli maturare mettendoli al sole per un paio di giorni.
    • Per far maturare i semi rimanenti, spargi ciò che hai tagliato e agitato su teli di plastica o di tessuto a maglie strette ed esponili direttamente alla luce del sole al chiuso. Cerca di formare un singolo strato.
    • I semi restanti dovrebbero maturare in un paio di giorni.
    • Tieni i semi al chiuso per farli asciugare. Se mettessi ad essiccare i semi all'aria aperta, gli uccelli o altri piccoli animali potrebbero farli sparire in fretta.
  6. 6
    Valuta la possibilità di staccare i semi singolarmente[6] . Se alcuni semi del gruppetto maturano molto più rapidamente rispetto agli altri, puoi raccoglierli staccandoli singolarmente semplicemente utilizzando pollice e indice.
    • Le piante di prezzemolo tendono a maturare a un ritmo irregolare. Alcuni semi potrebbero essere pronti per essere raccolti già tre settimane prima degli altri, anche se si tratta di semi dello stesso gruppo.
    • Stai attendo quando stacchi i semi. La forza usata per staccare i singoli semi potrebbe scuotere il gruppo e, se ne contenesse troppi già maturi, finiresti per spargerli in aria. Per questo motivo, dovresti staccarli in maniera individuale soltanto se il resto dei semi del gruppo non è ancora pronto per essere raccolto.
  7. 7
    Essicca i semi. I semi dovranno essere lasciati ad essiccare per almeno 10-14 giorni prima di poterli riporre per essere utilizzati in futuro.
    • Per essiccare i semi, disponili su un vassoio da forno in maniera tale da formare un singolo strato, e mettili quindi in una zona calda e asciutta.
    • Gira e mescola i semi ogni giorno per evitare che si secchino in maniera non uniforme.
    • I semi devono essere completamente secchi prima di poterli riporre.
    • Conserva i semi essiccati in una busta o contenitore ermetico. Tienili in un luogo fresco, asciutto e non esposto alla luce finché non sarai pronto per piantarli.
    • Puoi usare i semi per piantare il prezzemolo della prossima stagione! Non mangiare i semi.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Raccogliere le Foglie di Prezzemolo

  • Cesoie
  • Fogli di scottex (facoltativo)
  • Piatto con acqua (facoltativo)
  • Vaschetta per il ghiaccio (facoltativo)
  • Spago (facoltativo)
  • Busta o contenitore ermetici (facoltativo)

Raccogliere i Semi di Prezzemolo

  • Cesoie
  • Busta di carta, telo di plastica, o lenzuolo a maglie strette
  • Vassoio da forno
  • Busta o contenitore ermetici

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 58 396 volte
Categorie: Il Tuo Orto
Questa pagina è stata letta 58 396 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità