Quando parliamo di “Ragione”, ci riferiamo all'attività umana che si manifesta nel giudicare, riflettere e argomentare[1]. Fare un buon uso della ragione è di fondamentale importanza per prendere le giuste decisioni nella vita di tutti i giorni. Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a servirti della ragione quando devi scegliere come comportarti.

Passaggi

  1. 1
    Cerca di essere di mentalità aperta. Errare humanum est: errare è umano. Nessuno di noi è infallibile e spesso riusciamo a vedere solo parte della realtà, senza avere il quadro generale della situazione. Conoscendo i fatti solo a metà, arriviamo a trarre conclusioni errate, proporre ipotesi e formare giudizi basandoci sui dati parziali a nostra disposizione. Avere una mentalità chiusa non consente di ragionare a dovere ed è uno sbaglio che tutti dovrebbero cercare di evitare.
  2. 2
    Sii aperto a punti di vista diversi dai tuoi. Cerca di provare le tue teorie. Rimuovi tutti i pregiudizi che hai dalla mente. Non pensare che non esista altra verità oltre a quella che sostiene la scienza che hai studiato. Se ti formi un’opinione circa il punto di vista di qualcun altro in base ai tuoi pregiudizi piuttosto che a un’attenta analisi della questione, non avrai portato alla luce le lacune della sua tesi, ma semplicemente chiuso gli occhi per non vederla.
    • Sii entusiasta all’idea di scoprire nuove verità per quanto riguarda argomenti che non ti sono familiari. Più ti metterai in gioco, più imparerai cose nuove, stabilendo nuove interconnessioni neurali nel tuo cervello e migliorando la tua capacità di ragionare.
    • Leggi molto e interessati a diversi argomenti.
  3. 3
    Cerca la verità con ogni mezzo possibile. Non devi mai pensare di conoscere a fondo un argomento tanto da non avere più nulla da imparare in merito.
    • I cercatori d’oro scavavano e cercavano minerali preziosi e altri tesori con gran fatica e dovevano rovistare tra cumuli di terra e fango per trovare una piccola quantità di quel metallo prezioso. Ma il lavoro che facevano non era in vano: l’oro è pur sempre oro e farà arricchire coloro che sono abbastanza tenaci da continuare a cercare fino a trovarlo. Devi capire che la verità è più preziosa dell’oro stesso.
  4. 4
    Cerca di capire la differenza tra la verità e una verità apparente. Nello scavare per cercare l’oro, ad esempio, ci si imbatte in sabbia, sassi e rifiuti mescolati ad esso. Un luccichio superficiale può trarre in inganno un principiante. La capacità di saper distinguere il vero dal falso si acquisisce facendo pratica nel cercare la verità, senza avere pregiudizi o fare supposizioni.
  5. 5
    Impara a metterti nei panni dell’altra persona e cerca di non offenderti per ogni minima cosa. Alcune persone sono talmente legate alle loro convinzioni che si rifiutano anche solo di considerare l’ipotesi di essere in errore su questioni che considerano sacre o come un dato di fatto. Nessun uomo è infallibile. Credere di essere tali è come dare un calcio alla ragione. Sii disposto ad accettare le critiche altrui con entusiasmo e servitene per mettere in discussione le tue credenze, idee e opinioni.
    • Sii umile. Dissipa subito, senza riserve e con entusiasmo eventuali errori o pregiudizi che scoprirai di avere. Questo vale per qualsiasi argomento o questione che riguardi la tua vita comprese la sfera religiosa e quella politica.
    • Naturalmente, essere umile non significa fare da zerbino; fai uso delle critiche che ti vengono rivolte per diventare più forte anziché lasciare che gli altri ti attacchino nei tuoi punti deboli. E impara a scorgere una differenza importante: una critica troppo aggressiva è solo un’opinione, e non va considerata come feedback costruttivo. Non rimproverare te stesso solo perché qualcun altro sta cercando di sminuirti.
  6. 6
    Impara dagli altri. Confucio una volta disse: “Quando tre uomini camminano insieme, c'è sempre qualcosa da imparare. Scegli di seguire quello che c'è di buono in loro e correggi ciò che non è buono.[2]” Si può sempre imparare qualcosa dagli altri, che si tratti dei tuoi genitori, fratelli, amici, vicini, il prete, ecc. Se noti che un’altra persona eccelle in qualche materia, segui il suo esempio cercando di imitarla. Se noti che qualcuno sta commettendo un errore, puoi trarre insegnamento anche da ciò, cercando di migliorare per evitare di commettere lo stesso errore tu stesso. (Ricorda che non puoi cercare di cambiare qualcun altro, ma puoi dare il buon esempio).
  7. 7
    Non essere passionale. Fare le cose con passione può indurci a commettere gravi errori di valutazione e distorcere la visione dei fatti, a tal punto da non consentirti più di ragionare con la tua testa o ascoltare ciò che hanno da dire gli altri. Per riuscire a ragionare come si deve, è necessario affrontare una questione essendo imparziali e distaccati.
  8. 8
    Esamina tutti i fatti. Sfoglia i migliori libri che trattano ogni disciplina, cerca su internet le risorse più affidabili e impara dagli esperti migliori che conoscono bene le discipline scientifiche e possiedono grandi conoscenze.
    • Segui un corso universitario online in una materia che una volta ritenevi troppo complessa, come fisica, astronomia o matematica. Sfida te stesso a migliorare le tue abilità di ragionamento.
  9. 9
    Studia e applica la logica del ragionamento.[3]

    - Il ragionamento deduttivo consiste nel derivare una certa conclusione da premesse più generiche. In questo tipo di ragionamento, se si segue una sequenza logica precisa, l'argomento diventa valido e le conclusioni sono corrette, se anche le premesse sono valide. Per esempio, se si parte dalla premessa maggiore, "tutti gli uomini sono mortali" e quella minore, "Socrate è un uomo", possiamo dedurre che "Socrate è un mortale" è una conclusione valida, che deve essere vera se anche le premesse lo sono. Il ragionamento deduttivo è in netto contrasto con quello induttivo.

    - Il ragionamento induttivo è un procedimento che partendo da singoli casi particolari cerca di stabilire una legge universale e si usa soprattutto nel formulare nuove teorie. Nel ragionamento induttivo, i fatti specifici non comportano necessariamente a una conclusione generale. Per esempio, se si infila la mano in un sacchetto pieno di sassolini di colore sconosciuto e tutti i sassolini che si estraggono dal sacchetto sono bianchi, si potrebbe dedurre che tutti i sassolini nel sacchetto sono bianchi. Questo potrebbe essere vero, ma potrebbe anche non esserlo; la conclusione può essere confutata estraendo un sassolino di colore diverso dal bianco dal sacchetto. Più dati si raccolgono e più grande è il campione esaminato, più diventa significativo il “processo di ragionamento induttivo” o, come spesso viene definita, la “congettura”. Ci sono più probabilità che la congettura secondo la quale tutti i sassolini nel sacchetto sono bianchi sia corretta se vengono estratti mille sassolini, anziché solo dieci. La raccolta di tali dati è parte del processo di ragionamento che si serve dell’inferenza statistica e della probabilità.

    - Il ragionamento abduttivo consiste nell’arrivare a una conclusione o proporre una tesi scegliendo la spiegazione migliore, come nelle diagnosi fatte in medicina; il processo è simile a quello dell’induzione, perché la conclusione non segue direttamente alla premessa e concerne un processo che non si è osservato direttamente. Ciò che distingue l’abduzione da altri processi di ragionamento è un tentativo di favorire una tesi rispetto alle altre cercando di confutare queste ultime o dimostrando che la tesi preferita abbia maggiori probabilità di essere corretta rispetto alle altre partendo da una serie di informazioni e presupposti più o meno discutibili. Ad esempio: “Questo paziente presenta diversi sintomi; questi potrebbero avere svariate cause, ma [una diagnosi in particolare] è più probabile rispetto alle altre possibili.” Il concetto di abduzione è stato introdotto nella logica moderna dal filosofo Charles Sanders Peirce. [4] Peirce afferma: Mi servo dell’abduzione nel formulare una frase per descrivere ciò che sto vedendo… Non è possibile fare alcun progresso scientifico che vada al di là del guardare il vuoto, senza usare l’abduzione a ogni passo che compiamo.” Inoltre, il ragionamento abduttivo è usato anche per spiegare una conclusione o un risultato. "L'erba è bagnata, quindi, potrebbe aver piovuto." Gli investigatori così come i diagnosti sono soliti servirsi di questo tipo di ragionamento.[5]

    - Il ragionamento analogico consiste nel trovare tratti comuni attraverso l’analogia, implicita o esplicita. Questa forma di ragionamento logico inferisce una certa somiglianza di un elemento a un altro sotto un dato punto di vista partendo da una somiglianza già conosciuta tra i due elementi da altri punti di vista. Un’analogia attribuita a Samuel Johnson è “I dizionari sono come gli orologi; il peggiore è meglio di nulla e non possiamo fidarci nemmeno del migliore." [6]
    Pubblicità

Consigli

  • Impara a trovare un equilibrio tra ragione e passione. C'è un momento per ragionare e uno per essere passionali. Non mischiare le due cose.
  • Si possono esprimere analogie che consistono in paragoni che non sempre sono intesi come espressioni della ragione pura. Ad esempio nella linguistica, nel parlato, nella prosa o nella poesia, si possono usare diverse figure retoriche mediante analogia:
    • ”Sei il mio sole in un giorno di pioggia,” è una metafora. Una metafora si serve sempre di un’analogia; in questo caso una persona diventa qualcos’altro. [7]
    • ”Sei come il sole in un giorno di pioggia,” è chiamata una similitudine. Una similitudine dichiara un paragone esplicito; in questo caso si tratta di una persona che possiede le stesse caratteristiche di qualcos’altro. [8]
    • ”Sei talmente solare che riesci a spazzar via le mie nuvole.” è chiamata un’iperbole. L’iperbole esagera un’analogia ed è adoperata per stupire o creare un effetto comico. [9]
  • Stipulare una congettura in modo logico basandosi su una serie di esempi, dati o sintomi non è un processo conclusivo, ma può portare a un risultato più o meno probabile se la si stipula mediante un processo deduttivo. Una congettura è di per sé un tentativo di formulare una tesi che deve essere comunque provata dopo che la si è formulata basandosi sulla propria deduzione o un giudizio che scaturisce da informazioni disponibili, non conclusive, ricerche parziali o disamine continue del materiale a disposizione.[10] Una congettura può consistere in un ragionamento che serva a formulare un’affermazione , un’opinione o una conclusione tirando a indovinare; ad esempio: “Gli opinionisti faranno diverse congetture sul risultato delle prossime elezioni.” Non è corretto, stando alle regole della logica, giungere a una conclusione o presumere che un dato numero di campioni serva a provare, al di là di ogni dubbio, una data tesi.
  • Allo stesso modo in cui non spenderesti i tuoi soldi per comprare un prodotto molto caro senza prima fare le dovute ricerche, non dovresti provare a fare un ragionamento senza avere tutti i dati a disposizione. Ma cerca di non esagerare su questo punto. Non è necessario vistare ogni montagna, lago o valle che esiste sulla faccia della terra o creare una mappa di tutto il pianeta per essere un buon geografo, ma è preferibile che tu abbia viaggiato molto per tutto il globo anziché limitarti a esplorare un pezzo di terra particolare.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Convertire i Secondi in Minuti

Come

Rispondere Quando Ti Chiedono Come Stai

Come

Convertire un Voto da Percentuale a GPA in Scala 4,0

Come

Far Ripartire una Penna a Sfera Secca

Come

Pianificare una Lezione

Come

Scrivere in Codice

Come

Trasferire gli Ebook su Kindle

Come

Diventare una Persona Acculturata

Come

Insegnare a Leggere a Tuo Figlio

Come

Scrivere l'Indirizzo su un Pacco

Come

Lavorare e Studiare Contemporaneamente

Come

Insegnare le Tabelline ai Bambini in Terza Elementare

Come

Pulire una Penna Stilografica

Come

Aumentare il Proprio Livello di Cultura Generale
Pubblicità

Riferimenti

  1. Definizione di ragione presa dal dizionario http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=ragione&lemma=R0125400
  2. http://www.confucius.org/lunyu/id0721.htm Dialoghi di Confucio, 07:21
  3. http://it.wikipedia.org/wiki/Ragionamento Wikipedia: Metodi di Ragionamento
  4. Peirce Ms. 692, citato da Sebeok, T. (1981) "You Know My Method." In Sebeok, T. "The Play of Musement." Bloomington, IA: Indiana. P 24
  5. http://www.answers.com/topic/logical-reasoning Esempio di ragionamento abduttivo
  6. http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=analogia&lemma=A06E8000 Definizione presa dal dizionario di analogia
  7. http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=metafora&lemma=M0530800 Definizione di metafora dal dizionario
  8. http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=similitudine&lemma=S0A31000 Definizione di similitudine
  9. http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=iperbole&lemma=I09CAC00 Definizione di iperbole

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 9 877 volte
In altre lingue
Questa pagina è stata letta 9 877 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità