Scarica PDF Scarica PDF

Hai un'orchidea che aveva un bell'aspetto quando l'hai acquistata, ma ora ha smesso di fiorire? Oppure l'hai forse acquistata già sofferente nel reparto giardinaggio del supermercato perché era in offerta e ora vorresti recuperarla? Ravvivare l'orchidea Phalaenopsis è piuttosto semplice e potrai essere ricompensato con fiori meravigliosi anche solo in pochi mesi.

Passaggi

  1. 1
    Procurati un vaso, del substrato da invaso e il fertilizzante specifici per questa pianta. Hai inoltre bisogno di una stanza luminosa, esposta a molta luce solare indiretta, ma al riparo dai raggi diretti.
  2. 2
    Disponi tutto il necessario su una superficie pulita.
  3. 3
    Rimuovi delicatamente l'orchidea dal vaso del negozio. Si tratta molto spesso di vasetti di bassa qualità, senza fori di drenaggio o con un numero insufficiente; molte volte le radici della pianta sono incastrate in contenitori di plastica, con parecchio muschio spagnolo o di sfagno come terreno di coltura.
  4. 4
    Districa con cautela le radici. Fai attenzione a non romperle o torcerle per quanto possibile; togli il substrato muschiato in cui si trovano.
  5. 5
    Prendi una grande ciotola o un secchio e diluisci 4 litri di fertilizzante, attenendoti alle indicazioni riportate sulla confezione.
  6. 6
    Immergi il substrato (dovrebbe essere simile a pezzi di corteccia) nel fertilizzante finché non è completamente impregnato.
  7. 7
    Trasferisci una manciata di questo materiale nel vaso dell'orchidea. Dovrebbe essere un contenitore in terracotta con delle fessure sul lato per garantire una buona circolazione dell'aria e il drenaggio; evita di usare recipienti che hanno un solo foro sul fondo.
  8. 8
    Riponi delicatamente le radici nel nuovo vaso disponendo il substrato attorno ad esse. Fai in modo che siano al centro della pianta allo stesso livello del bordo del vaso o leggermente sotto; infila il substrato in ogni spazio libero.
  9. 9
    Inserisci un bastoncino di supporto nel recipiente, nel caso la pianta sia troppo pesante e il terriccio non sia in grado di stabilizzarla in posizione verticale.
  10. 10
    Innaffiala dall'alto finché il liquido non esce da sotto il vaso.
  11. 11
    Esponi l'orchidea in un luogo luminoso, ma al riparo dai raggi solari diretti, per circa una settimana. Una volta che si è ben acclimatata al nuovo vaso e al nuovo substrato, puoi spostarla in una zona più luminosa o leggermente più soleggiata.
  12. 12
    Fai in modo che l'ambiente circostante sia umido. Puoi mettere il vaso in un piattino poco profondo con dell'acqua oppure installare un vaporizzatore.
  13. 13
    Lascia indisturbata la pianta, preoccupati solo di mantenere umida la zona circostante. Le orchidee non amano essere spostate, scegli quindi un punto in cui rimanga sempre, tranne nelle occasioni in cui devi rinnovare la fonte d'acqua. Queste piante crescono lentamente; se la tua orchidea è ridotta a una sola foglia vitale, sappi che ci vorranno 6-12 mesi prima di vedere dei boccioli.
  14. 14
    Aspettare vale davvero la pena!
    Pubblicità

Consigli

Pubblicità

wikiHow Correlati

Piantare un Albero di Avocado
Fare Talee di RosaFare Talee di Rosa
Conservare i Bulbi di TulipanoConservare i Bulbi di Tulipano
Fare un Irrigatore a Goccia con una Bottiglia di Plastica
Coltivare un Albero di GiadaColtivare un Albero di Giada
Innaffiare le OrchideeInnaffiare le Orchidee
Curare Tulipani Appena TagliatiCurare Tulipani Appena Tagliati
Rinvigorire una Pianta di Aloe Vera AppassitaRinvigorire una Pianta di Aloe Vera Appassita
Crescere una Peonia in VasoCrescere una Peonia in Vaso
Far Rifiorire gli AmarilliFar Rifiorire gli Amarilli
Raccogliere il BasilicoRaccogliere il Basilico
Creare un BonsaiCreare un Bonsai
Ottenere una Pianta di Aloe da una Foglia
Potare una Pianta di Aloe Vera
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 228 585 volte
Categorie: Giardinaggio
Sommario dell'ArticoloX

È possibile ravvivare una pianta di orchidea rinvasandola in un nuovo terreno di coltura. Per prima cosa, taglia i gambi morti, lasciando circa 2,5 cm. Poi, annaffia leggermente l'orchidea e rimuovila dal suo vaso attuale. Ripiantala in un nuovo vaso con un terreno di coltura fresco per darle una bella carica nutritiva; usa 2 parti di corteccia per orchidee e 1 parte di muschio di torba. Evita il normale terriccio perché è troppo compatto per le radici dell'orchidea. Se al momento del rinvaso noti che le radici sono secche e avvizzite, significa che la pianta non ha ricevuto abbastanza acqua; se invece sono troppo molli, vuol dire che ne ha ricevuta troppa. Prova ad annaffiarla una volta alla settimana in inverno e due volte alla settimana in primavera, estate e autunno. Posizionala in un punto che riceva molta luce solare indiretta in modo da favorirne la crescita. Per sapere come creare le migliori condizioni di crescita per la tua orchidea, continua a leggere!

Questa pagina è stata letta 228 585 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità