Gli stampi in silicone sono sempre molto apprezzati perché sono facili da usare e si staccano facilmente. In commercio ne esistono di varia forma e dimensione e nei più svariati design, ma a volte trovare quello più adatto per un oggetto personalizzato è impossibile, quindi lo devi realizzare tu stesso. Per farlo puoi sempre acquistare in negozio un kit per stampi in silicone bicomponente oppure risparmiare di più e creare il tuo personale stampo "casalingo"!

Metodo 1 di 3:
Utilizzare Silicone e Sapone Liquido

  1. 1
    Riempi d'acqua una bacinella. L'acqua deve essere a temperatura ambiente, né troppo calda né troppo fredda, e deve essercene abbastanza da poterci immergere le mani.[1]
  2. 2
    Mescola un po' di sapone liquido insieme all'acqua. Puoi usare praticamente qualunque tipo di sapone liquido, incluso il bagnoschiuma, il sapone per i piatti e quello per le mani. Continua a mescolare finché il sapone non si sarà completamente dissolto.[2]
    • Conta di utilizzare circa 1 parte di sapone in 10 parti d'acqua.[3]
    • Puoi usare anche la glicerina liquida. Questa reagirà con il silicone e lo farà addensare.[4]
  3. 3
    Aggiungi all'acqua un po' di silicone per edilizia. Acquista un tubo di silicone puro presso un negozio per il fai da te (controlla bene che non si tratti di quello a presa rapida) e mettine un po' nella bacinella. Deve essere una quantità sufficiente a ricoprire il tuo oggetto.[5]
    • Il silicone per edilizia può anche riportare l'etichetta "silicone sigillante".
    • Se il tubo non è provvisto di siringa dovrai acquistare una pistola per cartucce di silicone, inserirvi il tubo e tagliare la parte terminale per forarlo.[6]
  4. 4
    Lavora il silicone all'interno della bacinella. Infila un paio di guanti di plastica e immergi le mani nel recipiente per raccogliere il silicone nel pugno e strizzalo. Continua a lavorarlo nell'acqua fin quando sentirai che non è più appiccicoso. Questa operazione richiederà circa 5 minuti.[7]
  5. 5
    Dai all'impasto la forma di un disco piuttosto spesso. Per prima cosa, fai una palla con l'impasto facendolo rotolare tra i palmi delle mani e poi premilo su una superficie piana esercitando una leggera pressione. Lo spessore deve comunque essere maggiore di quello dell'oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo.[8]
    • Se il silicone è appiccicoso, indossa i guanti e lavora la superficie con un sottile strato di sapone liquido.[9]
  6. 6
    Imprimi il tuo oggetto nel silicone. Imprimi l'oggetto nell'impasto (avendo cura che il motivo che ti interessa riprodurre sia rivolto a faccia in giù) e premi delicatamente i bordi dello stampo contro l'oggetto in modo da non lasciare vuoti.[10]
  7. 7
    Lascia indurire il silicone. Il silicone non diventerà mai solido come una roccia, sarà sempre flessibile. Attendi semplicemente qualche ora perché si irrigidisca abbastanza da permetterti di piegarlo senza che si rovini.
  8. 8
    Estrai l'oggetto dallo stampo. Prendi lo stampo dai bordi e piegalo all'indietro per staccarlo dall'oggetto. Questo dovrebbe liberarsi o saltar fuori da solo, quindi capovolgi lo stampo per farlo uscire del tutto.
  9. 9
    Usa lo stampo. Riempi lo stampo con pasta modellabile che poi estrarrai e lascerai asciugare. Con questo stampo puoi anche provare a usare la resina, ma prima di estrarla dovrai farla asciugare e indurire.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Usare Silicone e Amido di Mais

  1. 1
    Spremi un po' di silicone per edilizia dentro un piatto. Compra un tubo di silicone puro presso un negozio per il fai da te (solitamente il contenitore ha una forma che ricorda una siringa) e spremine un po' dentro un piatto che poi butterai. Te ne servirà una quantità sufficiente a ricoprire l'oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo.[11]
    • Il silicone per edilizia lo puoi trovare anche con l'etichetta "silicone sigillante". Controlla bene che non sia quello a presa rapida.
    • Se non fosse provvisto di siringa dovrai prima procurarti una pistola per cartucce di silicone, inserirvi il tubo e tagliare la parte terminale per forarlo.[12]
  2. 2
    Versa l'amido di mais nel silicone (in rapporto 2 a 1). Se non riesci a trovare l'amido di mais, prova a usare farina di mais o fecola di patate. Tieni la scatola a portata di mano perché potrebbe servirtene ancora.[13]
    • Se vuoi ottenere uno stampo più colorato, puoi aggiungere tranquillamente anche qualche goccia di vernice acrilica perché non andrà a influire sull'efficacia dello stampo.[14]
  3. 3
    Infila un paio di guanti di plastica e impasta insieme i due ingredienti. Continua a impastare finché il silicone e l'amido di mais non formeranno un impasto omogeneo. All'inizio potrebbe risultare asciutto e friabile, ma tu continua a impastare, aggiungendo ancora un po' di amido di mais se risultasse troppo appiccicoso.[15]
    • Potrebbe rimanere dell'amido di mais nel piatto, ma non importa: vuol dire che ormai il silicone ne è saturo.
  4. 4
    Forma un disco facendo rotolare il silicone. Per prima cosa, crea una palla con l'impasto facendolo rotolare tra i palmi delle mani. Poi appoggialo su una superficie liscia e appiattiscilo, comprimendolo leggermente; lo spessore deve comunque essere maggiore di quello dell'oggetto di cui desideri ottenere lo stampo.[16]
  5. 5
    Imprimi nell'impasto l'oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo. Assicurati di metterlo a faccia in giù e che la parte che vedi sia quella posteriore. Con le dita, poi, premi i bordi dello stampo contro l'oggetto in modo da non lasciare vuoti.[17]
  6. 6
    Attendi che il silicone asciughi. Questa operazione richiederà circa una ventina di minuti. Quando l'impasto si sarà indurito, sarai pronto per il passaggio successivo. Come potrai constatare l'impasto sarà ancora flessibile, ma non potrai più intaccarlo o cambiargli forma.[18]
  7. 7
    Estrai il tuo oggetto dallo stampo. Prendi lo stampo in silicone dai bordi e piegalo delicatamente all'indietro per staccarlo dall'oggetto, poi capovolgilo per farlo uscire completamente. Se necessario, tiralo fuori con le dita.
  8. 8
    Usa lo stampo. Puoi riempire lo stampo con pasta modellabile umida che poi estrarrai e lascerai asciugare, ma puoi anche versarci della resina, lasciare che si asciughi e infine estrarla. Usa la stessa procedura adottata per estrarre il primo oggetto anche per quelli successivi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Usare Silicone Bicomponente

  1. 1
    Acquista un kit per creare stampi in silicone. Lo puoi trovare nei negozi specializzati in forniture per la modellazione e la creazione di stampi e talvolta anche nei negozi di articoli per attività manuali, se ben forniti. Molti kit sono costituiti da due contenitori contrassegnati come "Componente A" e "Componente B". A volte invece devi acquistarli separatamente.
    • Non mescolare ancora i due componenti.
  2. 2
    Ritaglia il fondo di un contenitore di plastica per alimenti. Procurati un contenitore di plastica sottile per alimenti che costi poco e, servendoti di un taglierino, taglia il fondo[19] senza stare a preoccuparti se stai facendo un taglio preciso o poco curato. Questa sarà la parte superiore del tuo stampo.
    • Scegli un contenitore che sia un po' più largo dell'oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo.
  3. 3
    Ricopri la parte superiore del contenitore con strisce di nastro adesivo e fai in modo di sovrapporle. Rimuovi il coperchio del contenitore. Taglia lunghe strisce di nastro adesivo da imballaggio e usale per ricoprire la parte superiore del contenitore. Sovrapponi le strisce l'una sull'altra per circa mezzo centimetro della loro larghezza e lascia che un paio di centimetri di nastro sporgano dai bordi del contenitore.[20]
    • Passa un dito lungo il bordo per sigillare bene il tutto.
    • Assicurati che non ci siano aperture, altrimenti il silicone fuoriuscirà dal contenitore.
  4. 4
    Fai aderire le estremità del nastro adesivo ai lati del contenitore. Una volta che avrai riempito di silicone il contenitore c'è la possibilità che una piccola quantità possa filtrare da sotto il nastro, ma in questo modo impedirai che fuoriesca e rovini la tua area di lavoro.[21]
  5. 5
    Posiziona all'interno del contenitore l'oggetto (o gli oggetti) di cui vuoi ottenere lo stampo. Metti il contenitore (con la parte aperta rivolta verso l'alto) su una superficie piana e stabile e posiziona gli oggetti al suo interno premendoli contro il nastro adesivo, avendo cura che non tocchino i lati del contenitore e di distanziarli tra loro. Assicurati inoltre che la parte con il motivo sia rivolta verso l'alto e che quella posteriore, invece, sia ben premuta contro il nastro adesivo.[22]
    • Questo metodo è più indicato per gli oggetti che hanno il retro piatto.
    • Se necessario, pulisci bene gli oggetti prima di iniziare.
  6. 6
    Dosa la quantità di silicone necessaria in base alle istruzioni riportate sulla confezione. Dovrai sempre mescolare insieme il composto A e quello B. Alcuni tipi di silicone vanno dosati in base al volume, altri invece in base al peso. Leggi attentamente le istruzioni incluse nella confezione e attieniti ai dosaggi consigliati.
    • Versa il silicone nella tazza fornita con il kit. Se non è inclusa, versalo in una tazza di plastica usa e getta.
    • Ti servirà una quantità di silicone sufficiente a ricoprire con uno strato di circa mezzo centimetro la superficie del tuo oggetto.
  7. 7
    Mescola i due componenti fino a ottenere un colore omogeneo. Puoi fare questa operazione usando un bastoncino (o un oggetto simile) oppure una forchetta, un cucchiaio o un coltello di plastica. Continua a mescolare finché non otterrai un colore uniforme o non vedrai più striature.
  8. 8
    Versa il silicone nel contenitore. Usa lo strumento con cui hai mescolato per aiutarti a pulire bene la tazza, in modo da usare tutto il silicone. La superficie del tuo oggetto dovrà essere ricoperta da uno strato di silicone alto circa mezzo centimetro. Uno stampo in silicone troppo sottile, infatti, potrebbe strapparsi.[23]
  9. 9
    Lascia indurire il silicone. Il tempo necessario per l'indurimento dipende dalla marca che stai usando. Alcune consentono di poter usare lo stampo nel giro di qualche ora, mentre per altre devi attendere fino al giorno successivo. Consulta le istruzioni incluse nel kit per avere informazioni più precise riguardo i tempi di attesa per l'indurimento. Non toccare e non muovere lo stampo durante questo lasso di tempo.
  10. 10
    Estrai il silicone dallo stampo. Una volta che il silicone si sarà indurito, rimuovi il nastro adesivo dal contenitore ed estrai delicatamente lo stampo che hai ottenuto. Potresti notare sottili sbavature di silicone intorno ai bordi. Se non ti piacciono, toglile usando un paio di forbici o un taglierino.
  11. 11
    Estrai gli oggetti dallo stampo. Gli oggetti che hai messo dentro il contenitore saranno bloccati all'interno del silicone. Piega delicatamente all'indietro il silicone per far uscire gli oggetti (un po' come faresti con la vaschetta del ghiaccio per estrarre i cubetti).
  12. 12
    Usa lo stampo. Adesso puoi riempire le cavità dello stampo con resina, pasta modellabile o anche cioccolata (se il silicone è per uso alimentare). Puoi sformare gli oggetti realizzati usando la pasta modellabile quando questa è ancora umida. Per quelli realizzati con la resina, invece, devi attendere che questa si asciughi completamente prima di poterli sformare.
    Pubblicità

Consigli

  • Sebbene gli oggetti non rimangano attaccati al silicone, potrebbe essere una buona idea spruzzare l'interno dello stampo con un agente distaccante prima di versare la resina.
  • Gli stampi realizzati usando silicone per edilizia e sapone liquido o amido di mais non sono adatti per la cottura in forno né per fare dolciumi perché questo silicone non è adatto all'uso alimentare.[24]
  • Se vuoi realizzare uno stampo per caramelle o cioccolatini dovrai acquistare un kit per silicone bicomponente e accertarti che le istruzioni specifichino che è adatto per l'uso alimentare.
  • Gli stampi in silicone bicomponente dureranno di più rispetto a quelli realizzati con silicone per edilizia, in quanto i materiali impiegati per farli sono specifici per i lavori di riproduzione professionale.
  • Gli stampi in silicone non dureranno per sempre. Col tempo, infatti, tendono a rovinarsi.
  • Gli stampi in silicone bicomponente sono i più adatti per realizzare riproduzioni in resina.

Pubblicità

Avvertenze

  • Evita di toccare il silicone per edilizia con le mani perché può irritare la pelle.
  • Il silicone per edilizia può produrre esalazioni nocive, per cui assicurati che l'area di lavoro sia ben ventilata.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Utilizzare Silicone e Sapone Liquido

  • Acqua
  • Sapone liquido
  • Bacinella
  • Oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo
  • Guanti di plastica
  • Silicone per edilizia, silicone sigillante o sigillante siliconico

Usare Silicone e Amido di Mais

  • Contenitore usa e getta
  • Amido o farina di mais
  • Oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo
  • Guanti di plastica
  • Silicone per edilizia, silicone sigillante o sigillante siliconico

Usare Silicone Bicomponente

  • Kit per silicone bicomponente
  • Tazza usa e getta
  • Bastoncino per mescolare
  • Contenitore di plastica per alimenti
  • Taglierino
  • Nastro adesivo da imballaggio
  • Oggetto di cui vuoi ottenere lo stampo

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 7 540 volte
Categorie: Hobby & Fai da Te
Questa pagina è stata letta 7 540 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità