Come Recitare i Mantra

Scritto in collaborazione con: Nataša Pantović Nuit

In questo Articolo:Sviluppare la Giusta MentalitàScegliere il MantraRecitareRiferimenti

Recitare mantra, ripetere il nome di Dio e meditare, sono pratiche diffuse in tutto il mondo e in molte religioni. Il buddismo, l'induismo, l'islamismo, il cristianesimo e altri culti o pratiche religiose utilizzano il suono per cercare una connessione con le divinità. Recitare i mantra è un'esperienza mistica, perché il corpo – attraverso il suono, il canto e la meditazione – diventa un "tempio" e uno strumento divino. Per recitarli nella maniera appropriata, devi sviluppare la giusta mentalità, scegliere quello a te più adatto ed esercitarti.

Parte 1
Sviluppare la Giusta Mentalità

  1. 1
    Comprendi il potere del suono. Tutti noi usiamo le parole per esprimerci e soddisfare i nostri bisogni, pronunciando mediamente 15000 parole ad alta voce ogni giorno. Il mantra è un suono, una sillaba, una parola o una frase che puoi usare per molti scopi. Alcuni lo sfruttano per mantenere la concentrazione durante la meditazione, permettere che i significati raggiungano il proprio subconscio, avere un'esperienza spirituale, raggiungere un obiettivo o cercare di cambiare se stessi in meglio.
  2. 2
    Trova un luogo tranquillo. Devi restare in un posto in cui ci siano poche distrazioni; la camera da letto dove puoi chiudere porta e finestra è perfetta. Riduci al minimo le fonti di disturbo – come le chiamate o le notifiche al cellulare, il televisore – spegnendo tutti i dispositivi elettronici per poterti concentrare completamente sul mantra.
    • Puoi accendere dell'incenso o delle candele per aiutarti a entrare nel giusto stato d'animo e concentrarti.
    • Prenditi un po' di tempo ogni giorno per recitare i mantra; dedica almeno mezz'ora senza interruzioni.
  3. 3
    Comprendi l'intenzione del mantra. Le intenzioni sono tutti i pensieri e gli impulsi emotivi che danno inizio a ogni azione; che tu decida di andare al negozio, salutare un amico, dire una parola o andare al lavoro, tutte queste attività cominciano con un'intenzione. Pensa al motivo per cui vuoi recitare un mantra: è forse per la pace, la salute, il successo o una connessione spirituale? Definisci lo scopo della tua sessione di concentrazione e focalizzati su di esso.
  4. 4
    Trova una posizione comoda. Tanti scelgono di sedersi, ma puoi anche trovare altre posizioni confortevoli. Se hai un corpo elastico e abituato ad assumere diverse posizioni, puoi metterti in quella del loto; dato che il livello di comfort determina la capacità di rilassarti e concentrarti sul mantra, non devi costringerti in una posizione scomoda o che sia fonte di distrazione.
    • È importante mantenere la schiena ben eretta in maniera naturale, ma non troppo rigida, ed evita anche di accasciarti.
    • Molte persone scelgono la posizione della meditazione con le gambe incrociate; se per te è difficile da mantenere, rendila più facile appoggiando la schiena a una parete oppure usando una coperta o un asciugamano arrotolato sotto le caviglie.
    • Un'altra opzione è quella di sederti con la schiena eretta su una sedia; in questo caso, appoggia i piedi ben aderenti a terra, in modo che siano in linea con le ginocchia, e premi le cosce sulla seduta; mantieni la colonna vertebrale dritta e il petto sollevato.
  5. 5
    Rilassati. Libera la mente e non preoccuparti del passato o del futuro; concentrati solo su quello che sta succedendo nel momento presente. Focalizzati su piedi, gambe, schiena, braccia, mani, collo, viso e testa, prestando attenzione alle tensioni e rilascia i muscoli come se stessi galleggiando nell'acqua. Puoi anche immaginare di trovarti in qualche luogo che ti rende felice — una spiaggia, un vecchio ricordo o un posto di fantasia.
  6. 6
    Respira correttamente. Si tratta di un dettaglio importante durante la pratica, che permette di avere un maggior controllo sulla qualità del suono e di mantenere meglio il ritmo; lo scopo è sedersi serenamente, chiudere gli occhi e concentrarsi sul respiro. Durante la respirazione profonda, l'addome dovrebbe sollevarsi durante l'inspirazione e scendere lentamente durante l'espirazione.
    • Inspira lentamente attraverso il naso; conta mentalmente fino a dieci e trattieni il fiato per altri dieci secondi, quindi espira per la stessa durata. Procedi in questo modo per almeno tre minuti; questa fase aiuta a prepararti per il mantra.
  7. 7
    Valuta di prendere delle lezioni o di unirti a un gruppo. Un'intera seduta con persone che recitano un mantra ad alta voce può essere un'esperienza molto potente e coinvolgente. Un istruttore può guidarti nella respirazione e nell'emissione corretta dei suoni, oltre ad aiutarti a raggiungere il giusto stato d'animo; durante la pratica è possibile cantare, danzare, usare strumenti musicali, percussioni, battere le mani o dei sonagli.

Parte 2
Scegliere il Mantra

  1. 1
    Informati in merito ai diversi tipi di mantra. Pensa alla tua "intenzione" e a ciò che vuoi ottenere recitandoli. Poniti diverse domande, ad esempio qual è il tuo concetto di dio o di divinità? Forse vuoi approfondire la connessione spirituale o raggiungere un obiettivo; il tipo di mantra che scegli dovrebbe riflettere il tuo scopo e come vuoi relazionarti alla figura divina.
  2. 2
    Considera un mantra in cui si recita il nome di Dio. Molte religioni attribuiscono un nome alla loro divinità, che puoi usare per il tuo mantra. Per esempio, la religione ebraica recita i nomi segreti Yahweh, Adonai ed Elohim; gli yogi indù possono usare il nome di Siva, Visnu, Brahma o altri; alcune comunità cristiane recitano o cantano il nome di Gesù o Maria.
    • Recitare mantra o canzoni religiose può essere veramente un'esperienza mistica e misteriosa; canta con sentimenti profondi e in piena fede, lasciando che la bellezza trascendentale e le qualità descritte nelle parole entrino nell'anima.
    • Recitando le parole dei mantra, delle preghiere o delle canzoni devote, la persona diventa la vibrazione trascendentale del suono che viene ripetuto e si trasforma in puro amore e gioia.
  3. 3
    Impegnati nella pronuncia. Se non sei madrelingua dell'idioma del mantra, fai un po' di pratica della vocalizzazione corretta delle parole prima di iniziare; in questo modo, eviti che gli errori possano distrarti durante il canto. Tuttavia, sappi che non è necessario essere perfetto, dato che l'aspetto più importante è quello che provi nel cuore.
  4. 4
    Usa un rosario o una japa mala. Un oggetto sacro, come una japa mala (un rosario indiano costituito da 108 perline di legno) o un rosario cristiano (una specie di collana di perle usata nella religione cattolica), può aiutarti a concentrare i pensieri e a concludere ogni mantra recitato. Ogni volta che ne pronunci uno, fai scorrere il pollice su una perlina della japa mala oppure, se sei di religione cristiana, ripeti la preghiera seguendo il rosario.
    • Non lasciare che altre persone maneggino il tuo strumento sacro: è solo per te.
  5. 5
    Prova un mantra in sanscrito. Ne esistono molti in lingua sanscrita o induista che vengono usati spesso per questo scopo; quello più conosciuto è il suono "Om", che rappresenta la vibrazione originale dell'universo e viene usato spesso all'inizio di una sessione di mantra.
    • "Om Namah Shivaya": esprime l'azione di inchinarsi davanti alla divinità suprema della trasformazione, Shiva, e all'essere più grande. Questo mantra può aiutare a ottenere la più alta connessione spirituale e a costruire la fiducia in se stessi.
    • "Lokah Samastah Sukhino Bhavantu": è dedicato alla felicità e all'amicizia tra tutti gli esseri; pronunciare questo mantra rende utili i pensieri, le parole e le azioni, favorisce la non-violenza e permette di essere al servizio di un bene più grande.
    • Questo mantra: "Shanti Mantra, Om Saha Naavavatu, Saha Nau Bhunaktu, Saha Veeryam Karava Vahai, Tejasvi Aavadheetamastu Maa Vidvishaavahai Om" può essere tradotto con: "Possa il Signore proteggerci e benedirci, possa nutrirci, darci la forza di lavorare insieme per il bene dell'umanità, possa la nostra conoscenza essere brillante e propositiva, possiamo non arrivare mai a metterci gli uni contro gli altri".
    • "Om Gan Ganapataye Namaha": è rivolto a Ganesh, il dio della saggezza, del successo e della distruzione degli ostacoli, affinché benedica e protegga.
    • Il mantra "Hare Krishna" ha lo scopo di esaltare la consapevolezza, liberare l'uomo dal ciclo di nascita e morte e raggiungere il pieno appagamento. Ecco le parole: "Hare Krishna, Hare Krishna, Krishna Krishna, Hare Hare, Hare Rama, Hare Rama, Rama Rama, Hare Hare".
    • "Baba Nam Kevalam": viene usato dall'organizzazione Ananda Marga con lo scopo di diffondere l'amore infinito e riempirti di felicità, pace e amore.
    • "Om Mani Padme Hum": è un mantra buddista molto famoso che si usa per raggiungere l'illuminazione.
    • Per le persone che si sentono più a proprio agio con una divinità femminile, "Om Shree Matre Namah" è rivolto alla Madre Divina.
    • Se desideri la pace nel mondo, puoi recitare "Om Lokah Samastah Sukhino Bhavantu" per augurarla a tutti gli esseri viventi.
  6. 6
    Utilizza altri mantra. Dovresti sempre scegliere quello con cui ti senti maggiormente a tuo agio e che ha il maggior significato per te. Se il sanscrito, le divinità e la lingua indù non fanno al caso tuo, opta per un mantra che sia in linea con il tuo credo; se preferisci recitare in italiano, fallo.
    • Ad esempio, puoi usare una frase del Vangelo o della Bibbia che è particolarmente significativa. Prova: "Al principio era la Parola, e la Parola era presso Dio, e la Parola era Dio".
    • "Om Christave Namah": è dedicato a Gesù Cristo e, se ti senti a tuo agio con la religione cristiana, potrebbe fare al caso tuo.

Parte 3
Recitare

  1. 1
    Visualizza la divinità. Dedica un momento per riflettere sulla tua immagine di Dio; potrebbe trattarsi di una figura specifica di una religione qualsiasi. Per trovare ispirazione puoi svolgere alcune ricerche, guardare delle immagini e delle statue dedicate proprio alla divinità; puoi anche immaginarla come preferisci e nella maniera che è più significativa per te.
  2. 2
    Fai un respiro profondo e ripeti "Om" tre volte. Concentrati sul suono e sulle vibrazioni che percepisci in gola; espira lentamente accertandoti di essere rilassato e a tuo agio.
  3. 3
    Tieni in mano il tuo oggetto sacro. Puoi decidere di recitare un rosario o di usare una japa mala; in questo secondo caso, tieni le perline con la mano destra tra pollice e medio; se hai optato per un oggetto con una perlina grande o una nappa, sposta le dita a sinistra di questo elemento.
    • Dovresti ritornare alla perlina diversa o alla nappa dopo 108 ripetizioni; a questo punto, puoi decidere di tornare indietro per non oltrepassare il punto designato.
  4. 4
    Ripeti il mantra. Emetti i suoni lentamente, in maniera chiara e con voce sicura; cerca di percepire il respiro e la voce che provengono dall'ombelico invece che dalla testa. Se stai utilizzando una japa mala, devi pronunciare il mantra 108 volte; se non vuoi o non puoi, ripetilo tutte le volte che desideri o finché non ti accorgi di aver ottenuto il massimo beneficio dalla sessione di meditazione.
  5. 5
    Rispetta i segnali del corpo. Se sei nervoso, la voce può tremare durante il canto; presta attenzione per capire se il suono è molto basso o troppo alto. Devi cercare di riportare la concentrazione su di te, calmarti per riprendere il controllo sulle emozioni e sulla voce grazie a una respirazione migliore; se la gola è contratta o sei teso, hai bisogno di rilassarti ancora di più.
  6. 6
    Medita per alcuni minuti. Dopo aver ripetuto il mantra, siediti in silenzio e concentrati sulla respirazione; lascia fluire i pensieri riportando ogni volta la mente alla respirazione. Sappi che i pensieri sono solo distrazioni senza significato, non lasciare che scatenino una reazione emotiva in te. Questo è il momento che dedichi a essere tranquillo e fermo dopo aver recitato il mantra.
  7. 7
    Medita sull'amore. Recitare i mantra, cantare un inno di lode, una canzone bhakti o devozionale indù sono tutti mezzi per pregare e venerare la divinità. I mantra potenti, quello maha e le canzoni votive di tutte le religioni del mondo hanno un solo scopo: aumentare l'amore nel cuore delle persone e sulla Terra. Cantali liberamente durante tutto il giorno.

Riferimenti

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Nataša Pantović Nuit, un membro fidato della comunità wikiHow. Nataša Pantović Nuit lavora come consulente aziendale nel Regno Unito e a Malta. Ha una laurea di Primo Livello in Economia, ma ha anche scritto diversi libri sulla mindfulness e svariati articoli su argomenti relazionati alla crescita personale per il quotidiano The Times of Malta. Ha oltre 25 anni di esperienza lavorativa indipendente e con grandi società di consulenza aziendale nell'assistenza a varie organizzazioni governative maltesi e a clienti di spicco come Vodafone, Barclays Bank e Safeway UK.

Categorie: Filosofia & Religione

In altre lingue:

English: Chant Mantras, Español: cantar mantras, Русский: читать мантры, Português: Cantar Mantras, Deutsch: Mantren singen, Français: réciter des mantras, Bahasa Indonesia: Melafalkan Mantra

Questa pagina è stata letta 17 162 volte.
Hai trovato utile questo articolo?