Come Rendere Acido il Terreno

In questo Articolo:Testare il pH di Terreno e AcquaAcidificazione del TerrenoMantenere un pH Adatto per le tue Piante

Alcune piante, come le camelie, i lupini, i gigli da giardino e la primula, amano i terreni silicei. Se il tuo terreno non è abbastanza acido o è stato pesantemente trattato con ossido di calcio, ecco alcuni metodi per aumentare leggermente l'acidità e far crescere felicemente le piante amanti dell'ambiente acido.

Parte 1
Testare il pH di Terreno e Acqua

  1. 1
    Per ottenere risultati migliori e più accurati, invia un campione del tuo terreno perché sia testato da professionisti. Certo, non è molto conveniente chiederti di pagare un sacco di soldi perché qualcuno ti dia un semplice numero. Ma se hai intenzione di coltivare piante o di rendere il terreno più acido per qualsiasi motivo, devi convenire che il campionamento professionale è più preciso delle prove domestiche fai-da-te[1]. Potrebbe anche sembrarti un valore simile, ma la differenza tra un terreno a 5,5 e uno a 6,5 sulla scala del pH è abbastanza grande!
  2. 2
    Prova un test del pH con un fai-da-te casalingo. Se non ti piace l'idea dell'esame del terreno svolto da professionisti, puoi facilmente testare il pH del tuo suolo a casa, ma devi capire che la tua rilevazione non sarà precisa come una valutazione professionale. Ci sono diversi modi per ottenere una lettura abbastanza decente a casa:
    • Usa le strisce di carta per testare il pH. Questo metodo ti dirà solo se il tuo terreno è prevalentemente acido o basico, ma è un divertente esercizio che si può utilizzare con molti diversi fiori, ortaggi ed erbe.
    • Usa aceto e bicarbonato di sodio per testare il pH. Un altro modo rudimentale di test comporta l'aggiunta al terreno di aceto e bicarbonato di sodio separatamente per vedere se fa delle bollicine schiumose. Se reagisce con l'aceto, è basico o alcalino; se invece reagisce al bicarbonato di sodio, è acido.
    • Compra un kit per un test casalingo: dovrebbe essere in grado di rilevare il pH del tuo terreno restituendoti un numero più significativo di qualunque altro metodo fai-da-te.
  3. 3
    Accertati di testare anche il pH dell'acqua. Il pH delle acque sotterranee che si possono utilizzare per innaffiare le tue piante varia da circa 6,5 a 8,5, ma è tendenzialmente più alcalino per non corrodere i tubi dell'acqua[2]. Se l'acqua che utilizzi per innaffiare le tue piante è basica, come il terreno, sappi che avrai bisogno di una piccola aggiunta per produrre l'effetto desiderato acido per le tue piante.
    • Un modo per aggirare questo potenziale problema è utilizzare acqua pura, filtrata. Ha un pH di 7, che la rende quasi completamente neutra. L'uso di acqua pura e filtrata è efficace, ma può diventare costoso in poco tempo.
  4. 4
    Impara come leggere il pH di qualunque test utilizzato. Il pH è una misura di quanto basica o acida è una sostanza. Questa misura è rilevata su una scala da 0 a 14, con 0 molto acido (pensa all'acido di una batteria) e 14 molto alcalino (ad esempio, il liquido che pulisce gli scarichi)[3]. 7 è considerato "neutro" sulla scala del pH.
    • Ad esempio, se il tuo terreno è 8,5 sulla scala del pH, vuol dire che è un po' basico. Sarà necessario aggiungere un po' di materiale siliceo per rendere il terreno meno alcalino. Se il tuo terreno misura 6,5 sulla scala del pH, significa che è un po' siliceo. Se vuoi che il tuo terreno diventi ancora più acido, è necessario aggiungere dell'altro materiale siliceo.

Parte 2
Acidificazione del Terreno

  1. 1
    Identifica il tipo di terreno. Questo è diverso da determinarne il pH ed è una tattica davvero importante. La tipologia di suolo ti dirà quale metodo di acidificanti dovresti usare.
    • Il terreno che è già relativamente smosso e ben drenato renderà molto più facile l'acidificazione. Questo tipo di suolo può beneficiare di grandi quantità di composti organici che acidificano il terreno appena riversati.
    • Il suolo che è misto ad argilla e molto compattato renderà l'acidificazione molto più dura. Aggiungendo materiale organico a questo tipo di terreno lo si renderà più alcalino, non meno.
  2. 2
    Aggiungi materiali organici per terreni smossi, ben drenati. Per acidificare questi tipi di terreni, i materiali organici sono la soluzione migliore. Essi acidificano il terreno appena vengono distribuiti, ma ne sono necessarie grandi quantità per abbassare il pH[4]. Ecco di seguito alcuni buoni materiali organici che ti consigliamo di utilizzare:
    • Muschio di torba di sfagno
    • Compost di foglie di quercia
    • Compost e letame
  3. 3
    Aggiungi dello zolfo elementare al suolo che è fortemente compattato o ha un sacco di argilla. Come accennato in precedenza, l'aggiunta di materiali organici al suolo molto denso può peggiorare i problemi, perché il terreno conserva più umidità, rendendolo più alcalino. Per questo motivo, l'aggiunta di zolfo elementare o di solfato di ferro è il modo più sicuro per acidificare il terreno con pesanti componenti argillosi.
    • Lo zolfo elementare acidifica il terreno, poiché i batteri lo trasformano in acido solforico[5]. Ci vuole circa 1 kg di zolfo elementare ogni 10 metri quadrati per riuscire a ridurre il pH di un terreno da 7 a 4,5.[6]
    • Essendo lo zolfo elementare lento a reagire, è meglio aggiungerlo l'anno prima dell'impianto per ottenere i migliori risultati[7].
    • Lavora lo zolfo elementare nel terreno, andando in profondità di 15 centimetri.
  4. 4
    Aggiungi solfato di ferro al suolo fortemente compattato o che presenta molta argilla. Il solfato di ferro si basa su una reazione chimica per creare acidità. È quindi meno dipendente dalla condizioni di temperatura dello zolfo elementare, che dipende dai batteri per produrre una reazione biologica[8].
    • Potrebbero volerci più di 5 chili di solfato di ferro per ogni 80 metri quadrati di terreno per ridurre il pH di un'unità[9].
    • I solfati di ferro reagiscono molto più velocemente dei solfuri elementari. Possono ridurre significativamente il pH nel giro di 2-3 settimane, invece di parecchi mesi[10]. Questo dà loro il vantaggio di essere utilizzabili nella stessa stagione in cui si decide di piantare.
    • Stai attento quando applichi i solfati di ferro. Essi possono causare macchie rugginose su vestiti, marciapiedi e patii. È meglio separare i vestiti macchiati dal solfati di ferro dagli altri vestiti — lavali separatamente per evitare qualsiasi contaminazione.
  5. 5
    Usa un fertilizzante contenente ammoniaca. In molti casi, tutto ciò che è necessario fare per acidificare il terreno è utilizzare un concime a base di ammoniaca[11]. Molti dei fertilizzanti utilizzati per le piante amanti dell'ambiente acido contengono solfato di ammoniaca o urea rivestita di zolfo.
    • Il nitrato di calcio e quello di potassio non dovrebbero essere utilizzati come fertilizzanti, anche se contengono ammoniaca. Questi fertilizzanti effettivamente aumentano il pH del tuo terreno[12].

Parte 3
Mantenere un pH Adatto per le tue Piante

  1. 1
    Se i fiori o le piante sono state appena interrate, utilizza dello zolfo elementare. Essendo a lento assorbimento, è difficile fare errori con le dosi raccomandate. Lavoralo in terreno umido quanto più possibile, senza interferire con eventuali strutture di radici. Continua a monitorare il pH del suolo al trascorrere dei mesi.
  2. 2
    Resisti alla voglia di aggiungere aceto al tuo terreno. L'aceto abbasserà il pH del terreno immediatamente, ma, in questo caso, non sarebbe un gran bene. Il cambiamento avviene troppo radicalmente, scompare troppo in fretta e uccide gli organismi benefici del terreno[13]. Stai lontano dall'aceto, a meno che tu non voglia accettare l'eventualità che le tue piante possano morire.
  3. 3
    Usa della farina di semi di cotone come fertilizzante acidificante nel corso dell'anno. Così, se hai già trattato il tuo terreno con solfati di ferro, ad esempio, e hai appena piantato i tuoi mirtilli, mantieni basso il pH del terreno applicando una generosa quantità di fertilizzanti acidificanti naturali come la farina di semi di cotone. Questo sottoprodotto della produzione di cotone è particolarmente efficace per le piante amanti dell'acido, quali azalee, camelie e rododendri[14].
  4. 4
    Monitora strettamente il tuo pH almeno ogni anno. Controlla il pH del tuo terreno vicino alla base delle piante, aggiungendo dei fertilizzanti come il solfato di alluminio (soprattutto per le ortensie) senza danneggiare l'apparato radicale[15]. Per ottenere i migliori risultati, utilizza un kit per il test del pH o spedisci un campione del tuo terreno perché l'analisi venga effettuata professionalmente.
    • Le piante ornamentali e gli ortaggi preferiscono principalmente un ambiente leggermente acido tra 6,5 e 6,8.
    • Ortensie, azalee, rododendri e mirtilli preferiscono un ambiente più acido, tra 5 e 5,5.
  5. 5
    Aumenta il pH del tuo terreno, se necessario, con la calce. In alcuni casi, i tuoi sforzi per acidificare il terreno funzioneranno così bene che otterrai un terreno troppo acido per la tua pianta. In questi casi, vorrai alcalinizzare il tuo terreno con l'aggiunta di calce, disponibile in tre varietà di base — calcare, calce idrata o ossido di calcio. La quantità dipenderà dal tipo di terreno disponibile, così come la varietà di calce che sceglierai di utilizzare. Cerca le istruzioni sul pacchetto o parla con un orticoltore per ulteriori informazioni.

Consigli

  • I fiori di zolfo sono una polvere finissima di puro zolfo. È possibile trovarli nei centri di giardinaggio oppure ordinarli online.
  • I sali di ferro potrebbero anche essere vantaggiosi; i terreni che sono troppo alcalini possono "bloccare" il ferro, impedendogli di raggiungere le piante che ne hanno bisogno. Controlla come va il primo trattamento prima di aggiungerne altro.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Acidify Soil, Русский: подкислить почву, 中文: 使土壤变酸, Deutsch: Boden saurer machen, Français: acidifier le sol, Português: Acidificar o Solo, Español: acidificar suelos, Nederlands: Je grond verzuren, العربية: رفع حموضة التربة, Tiếng Việt: Tăng độ axit trong đất, ไทย: ทำให้ดินเป็นกรด

Questa pagina è stata letta 58 709 volte.
Hai trovato utile questo articolo?