Come Rendere Contento il Tuo Capo

Uno dei modi migliori per salvaguardare il posto di lavoro e creare un clima positivo in azienda è fare felice il capo. È importante riuscire a trovare un buon equilibrio tra le proprie responsabilità e ciò che porta un sorriso sulle labbra del principale, ogni volta che si lavora. Quindi, se intendi farlo contento, devi essere un impiegato modello e mostrare di avere passione nel tuo lavoro.

Parte 1 di 3:
Essere un Impiegato Modello

  1. 1
    Arriva presto. Rendi felice il tuo capo arrivando presto o in tempo, e non darti malato, a meno che non sia assolutamente necessario. Arrivando in orario, gli farai capire che sei una persona dedita al lavoro e che meriti la sua fiducia. Se non avrà bisogno di controllarti, darai di te una buona immagine. Tuttavia, qualora dovessi giungere in ritardo, presenta le tue scuse e dimostrati consapevole del fatto che non è un comportamento accettabile.
    • Se ti prefiggi di arrivare molto più presto, riuscirai ad arrivare almeno in orario in caso di imprevisti.
    • Giungendo in anticipo, sarai anche in grado di svolgere meglio il tuo lavoro, perché ti sembrerà di avere più tempo per portare a termine tutti i compiti della giornata.
  2. 2
    Mantieni un atteggiamento positivo. Se vuoi far contento il tuo capo, non guasterebbe sorridere e fischiettare durante il lavoro – è solo un esempio limite per dire che è importante porsi con lo spirito giusto. Anche se probabilmente non tutti i risvolti del tuo impiego saranno emozionanti, dovresti sforzarti di essere ottimista, parlare degli aspetti positivi che caratterizzano la tua professione ed evitare il più possibile di lamentarti. È meglio non demoralizzare i colleghi e non dare l'impressione che sei insoddisfatto del tuo lavoro, soprattutto al tuo capo.
    • Naturalmente, se hai un problema serio, parlane senza urtare la suscettibilità degli altri. Tuttavia, come regola generale, dovresti mantenere un atteggiamento piacevole e ottimista. Le tue energie devono contribuire a migliorare l'umore delle persone, non peggiorarlo.
    • Può essere facile cadere nella trappola delle recriminazioni con i colleghi. Se iniziano a lamentarsi in tua presenza, cerca con garbo di cambiare argomento o trova una scusa per tagliare la corda. Le energie negative possono essere contagiose.
  3. 3
    Sii scrupoloso e organizzato. Il tuo capo sarà molto contento se sa che sei un dipendente scrupoloso e organizzato. Assicurati che tutte le carte siano in ordine, insieme con le e-mail, la scrivania e altri documenti importanti, e non perdere più di trenta secondi alla ricerca di ciò che ti occorre. Se, al contrario, sei negligente e disattento, darai l'impressione di non prenderti carico delle tue responsabilità come dovresti e che non ti impegni abbastanza.
    • Inoltre, se sei attento e organizzato, risparmierai molto tempo e sarà più semplice portare a termine il lavoro. Il vantaggio sarà per entrambe le parti.
    • Saranno sufficienti solo dieci minuti al giorno affinché tutto sia sistemato entro la fine della giornata.
    • Se il tuo capo ti reputa una persona disorganizzata, sarà meno propenso a chiedere la tua collaborazione in altri progetti o penserà che non meriti la sua fiducia.
  4. 4
    Evita i pettegolezzi. Fai felice il tuo principale evitando di diffondere pettegolezzi, causare problemi tra colleghi o metterti in una posizione che necessiti di un'azione disciplinare. Non dargli alcun motivo che lo porti ad associarti a qualcosa di negativo sul lavoro. Se i colleghi spettegolano, prova a esprimerti in modo gentile nei riguardi di chi stanno sparlando oppure di' che hai un lavoro da fare. Non è necessario arrivare a polemizzare, ma basta non essere accomodanti e non diffondere indiscrezioni sui compagni di lavoro.
    • Se senti un pettegolezzo sul capo, devi tenerti fuori da questa situazione. Certamente non vorrai che venga a sapere che hai preso parte a questo genere di conversazioni, altrimenti non riuscirà più a fidarsi completamente di te.
    • Cerca di trascorrere più tempo con chi non ha una reputazione di pettegolo. Anche se vuoi essere cordiale con tutti, è meglio non restare coinvolto nei pettegolezzi d'ufficio.
  5. 5
    Partecipa quando ti viene chiesto. Accetta le richieste di aiuto che comportano incarichi supplementari, quando l'azienda conosce un periodo di intensa attività o un nuovo dipendente ha bisogno di una mano con un cliente particolarmente difficile. Il capo apprezzerà il tuo spirito di iniziativa e la tua capacità di adattamento. Assicurati, comunque, che il lavoro extra non pregiudichi il regolare svolgimento dei tuoi compiti.
    • Il tuo principale deve sapere che può contare su di te quando c'è molto lavoro, anche all'ultimo minuto.
  6. 6
    Accetta nuove sfide. Per essere un impiegato modello e rendere felice il tuo capo, dovresti sempre essere il primo ad accettare nuove sfide. Abituati all'idea che c'è più di un modo per portare a termine un compito e che puoi riuscire in operazioni che non credevi di poter completare. Invece di essere esitante o avanzare scuse quando ti si presenta una nuova sfida, cerca di esserne entusiasta, rivolgere le domande che ritieni necessarie e mostrarti ansioso di iniziare.
    • Quando c'è un nuovo ed entusiasmante compito da svolgere, il tuo obiettivo è quello di portare il principale a prenderti in considerazione prima di tutti gli altri. Fai in modo che non ti sottovaluti perché sei troppo titubante quando ti propone qualcosa di nuovo.
    • Se chiede dei volontari per un nuovo progetto, sii il primo a proporti. Dimostra di essere all'altezza dell'incarico e che non deve convincerti a provare qualcosa di nuovo.
    • Inoltre, è un modo per evitare la monotonia nel lavoro, soprattutto se fai sempre le stesse cose giorno dopo giorno. Imbarcandoti in nuove sfide, sarai più propenso ad apprezzare realmente il tuo lavoro.
  7. 7
    Conserva un'aria professionale. Per essere un impiegato modello, bisogna avere un aspetto professionale in ogni momento. È importante non presentarsi vestiti in maniera troppo casual o inopportuna, sia che l'ufficio preveda un codice di abbigliamento piuttosto rigido o più informale. Fai la doccia, prenditi cura del tuo aspetto e indossa abiti puliti e adatti alla tua figura prima di varcare la soglia dell'azienda. In questo modo dimostrerai che il lavoro è una parte importante della tua vita, che vuoi apparire al meglio e fare del tuo meglio. Se non curi minimamente il tuo aspetto quando devi andare in ufficio, il capo avrà ragione di credere che non prendi seriamente il tuo lavoro.
    • Se sono previsti giorni "casual" o giorni a tema, prova a parteciparvi. Va bene dimostrare che prendi sul serio il lavoro, ma anche che non disdegni divertirti quando è consentito.
    • Un'altra buona ragione per trovare il tempo di prepararti la mattina è che sarai ben vestito e ordinato quando arrivi al lavoro.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Costruire un Rapporto Solido con il Tuo Capo

  1. 1
    Fai domande. Un modo per rendere soddisfatto il tuo principale, e da cui potrete entrambi beneficiare, è chiedere il suo consiglio o il suo parere su un certo argomento o un particolare cliente e, quindi, mettere in pratica i suoi saggi suggerimenti. Così facendo, potrai trarre vantaggio dalle conoscenze e dall'esperienza che il tuo principale ha maturato nel tempo e dimostrargli che apprezzi ciò che pensa. Inoltre, gli farai capire che sei sempre interessato a migliorare e che cerchi di fare del tuo meglio.
    • Domandando, dimostrerai anche che non hai difficoltà ad ammettere di non essere un esperto in tutto e che sai quando chiedere aiuto.
    • Trova il momento giusto per intervenire con una domanda, in modo che il capo abbia il tempo di riflettere seriamente. Se fai una serie di domande inopportune durante una riunione aziendale, non otterrai alcun risultato.
  2. 2
    Accetta le critiche costruttive. Prendi sul serio le critiche costruttive che ricevi quando il tuo lavoro è sottoposto a una verifica o durante le riunioni, e sforzati di migliorare nei settori in cui non sei così ferrato. Facendo del tuo meglio e potenziando i punti deboli che meritano un impegno maggiore, dimostrerai dedizione agli occhi del capo. L'obiettivo è duplice: fargli vedere che hai realmente a cuore il tuo lavoro e renderti conto che esistono settori in cui devi crescere. Se sei testardo o maleducato, il principale penserà che non sei in grado di metterti in discussione e che non hai margini di miglioramento.
    • Ricorda che i feedback non sono destinati a ferirti o a farti sentire inadeguato, ma servono per aiutarti a migliorare come dipendente.
    • Anche se non tutti i feedback saranno utili, cerca di essere ricettivo, ottimista e grato. Non dare l'impressione di provare risentimento nei confronti del capo per l'onestà dimostrata nei tuoi confronti.
  3. 3
    Sii cordiale senza fare l'amico. Non devi essere il migliore amico del principale affinché sia soddisfatto di te. In realtà, un rapporto d'amicizia rischia di generare complicazioni o insinuare il sospetto che vuoi dare a tutti i costi una buona impressione. Invece, è meglio sorridergli, salutarlo, fermarsi a scambiare quattro chiacchiere e sapere qualcosa su di lui che vi porti a conversare, come il nome dei figli o i suoi hobby preferiti. Fai in modo che i vostri rapporti siano rilassati ed evita a tutti i costi di trovarti in disaccordo o di mostrarti scontroso o scortese.
    • Se il tuo capo è visibilmente occupato o esausto, non vale la pena tentare una conversazione con lui. Col tempo ti abituerai a riconoscere i suoi stati d'animo.
    • Allo stesso modo, cerca di essere cordiale e professionale nei messaggi e nelle e-mail.
  4. 4
    Offri suggerimenti. Esprimiti se hai un'idea di come si potrebbe migliorare o modificare qualcosa. Presentala al tuo capo in modo organizzato, quando ha tempo di ascoltare e discutere con te. Anche se i tuoi suggerimenti non verranno applicati, il tuo sforzo dimostrerà che hai spirito di iniziativa e voglia di migliorare l'azienda nel suo complesso.
    • Se di tanto in tanto offri qualche suggerimento, il tuo principale noterà il tuo interessamento e la tu partecipazione al successo dell'azienda.
    • Cerca di proporre in privato i tuoi suggerimenti in modo che non abbia l'impressione di ricevere una critica o un attacco di fronte ad altri dipendenti.
  5. 5
    Sii motivato. Per rendere veramente felice il tuo capo, devi mostrare di essere un dipendente motivato, che prende iniziative sul lavoro. Non basta andare oltre ciò che ti viene chiesto, perché dovresti agire in modo da fare colpo sul principale e migliorare l'azienda grazie al tuo impegno. Dimostragli che puoi lavorare bene da solo senza essere sorvegliato e che riesci a portare avanti il tuo lavoro, anche se il capo non è in ufficio.
    • In fin dei conti, dovresti essere motivato a fare del tuo meglio perché adori il tuo lavoro e vuoi mettercela tutta, non solo per fare colpo sul capo.
    • Se il principale è fuori durante il giorno, deve essere certo che continuerai a lavorare normalmente e che incoraggerai persino altri dipendenti a fare del loro meglio.
  6. 6
    Sii un buon collaboratore. È importante essere considerati capaci di collaborare con gli altri in modo efficiente. Il capo deve pensare che in qualsiasi squadra ti metta sarai in grado di crescere, indipendentemente da tutto. Impara a esprimere il tuo disaccordo in maniera rispettosa, a condividere le tue idee senza essere invadente, ad ascoltare davvero ciò che i colleghi hanno da dire e a prendere sul serio i loro suggerimenti. Metti le persone in condizione di condividere con te le loro idee e assicurati che tutti diano il loro contributo quando si lavora a un progetto di gruppo.
    • Anche se ritieni che sarebbe meglio se potessi svolgere il lavoro da solo, in questo modo darai l'impressione di escludere gli altri membri del gruppo e di non fidarti di loro.
    • Prova ad avere una mentalità aperta e a considerare tutti gli aspetti di una certa situazione prima di prendere una decisione. Magari sei certo di avere le idee chiare quando inizi un progetto, ma dovresti essere disponibile e avere rispetto delle opinioni dei colleghi.
  7. 7
    Comunica quello che pensi nel miglior modo possibile. Per avere un solido rapporto con il tuo capo, devi saper comunicare ciò che pensi e parlare nel modo più rispettoso possibile. Se non sei d'accordo su qualcosa, non puoi comportarti in modo saccente, come se sapessi meglio di lui qual è la strada giusta da seguire. Piuttosto, prova a suggerire o chiedere gentilmente se è possibile agire diversamente. Esponi la questione in maniera comprensibile, parla chiaramente e cerca di spiegare i punti principali.
    • Se devi dirgli qualcosa di importante, organizza un incontro. Se tenti di comunicargli un'informazione importante nel corridoio o quando è visibilmente occupato, non sarà nelle condizioni di ascoltarti.
    • Devi essere in grado di comunicare non solo con il tuo capo, ma anche con i colleghi, i clienti e chiunque altro in ufficio. È necessario avere ottime capacità comunicative, se vuoi diventare un dipendente d'oro.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Andare Oltre il Tuo Dovere

  1. 1
    Completa la tua preparazione. Dimostra al tuo capo che sei dedito al lavoro e che vuoi essere il migliore, curando la tua formazione e acquisendo nuove competenze. Iscriviti a un corso o un programma formativo e segui i seminari incentrati sull'apprendimento di nuovi aspetti nel tuo settore professionale. Questi programmi possono migliorare le tue prestazioni e rendere più piacevole il lavoro. Inoltre, se possiedi una formazione più specialistica, avrai la possibilità di ottenere un aumento.
    • Puoi anche restare aggiornato nel tuo campo continuando a seguire i corsi per rinfrescarti la memoria su determinato protocollo o semplicemente per assicurarti di restare al corrente degli sviluppi tecnologici e del modo in cui applicarli sul posto di lavoro.
    • Se curi la tua preparazione, il tuo capo sarà contento, perché vedrà che sei veramente intenzionato a migliorare, invece di restare fermo al tuo livello.
  2. 2
    Partecipa alle attività aziendali al di fuori del lavoro. Il principale sarà contento se prenderai parte agli eventi organizzati dall'azienda. Che si tratti di anniversari, happy hours, attività di team building, volontariato di gruppo o altri avvenimenti speciali, non sottovalutare di dare la tua partecipazione se vuoi dimostrare quanto sei dedito al lavoro. Naturalmente, avrai anche una vita al di fuori del lavoro e non puoi pretendere di intervenire a ogni evento, ma dovresti fare uno sforzo per garantire la tua presenza tutte le volte che ti è possibile.
    • Se davvero vuoi fare la differenza, qualche volta puoi anche organizzarli tu stesso. In questo modo dimostrerai spirito di iniziativa e che il tuo lavoro significa davvero molto per te.
    • Inoltre, se prendi parte alle attività aziendali extra-lavorative, avrai più di una possibilità per stringere il legame con il tuo capo e approfondire i vostri rapporti.
  3. 3
    Costruisci relazioni solide con i colleghi. Un altro modo per farti notare dal tuo principale è impegnarti a costruire solide relazioni con i colleghi. Non è necessario essere il loro migliore amico o frequentarli assiduamente al di fuori dal lavoro, ma basta mostrare cordialità e fare il possibile per conoscerli un po' meglio. Se guadagni la reputazione di essere una persona schiva e chiusa, il capo potrà pensare che ti preoccupi solo di te stesso.
    • Anche se sei molto occupato al fuori del lavoro o sei un tipo timido, non è un enorme sacrificio sorridere ai colleghi, fare quattro chiacchiere e domandare della famiglia, delle vacanze o dei loro animali.
    • Inoltre, è importante che il capo veda che sei una parte importante del gruppo. Se i tuoi collaboratori ti stimano e ritengono che l'ufficio non sarebbe uguale senza di te, avrai più probabilità di conservare il posto di lavoro in caso di un ridimensionamento dell'azienda. Se nessuno in ufficio sa nemmeno chi sei, forse non sei neanche un elemento cruciale all'interno della squadra.
  4. 4
    Cerca di essere innovativo. Per andare oltre i tuoi compiti e fare contento il tuo capo, devi essere in grado di pensare al di fuori dagli schemi. I tempi cambiano rapidamente ed è probabile che cambieranno anche il tuo lavoro e l'azienda, soprattutto se sei stato nello stesso posto per un po' di tempo. Devi essere in grado di accettare qualsiasi cambiamento possa presentarsi lungo il tuo percorso e trovare idee nuove e creative per risolvere i vecchi problemi.
    • È meglio non essere considerato come un dipendente bloccato negli stessi vecchi schemi, quando l'azienda intorno sta cambiando. Al contrario, dovresti essere la prima persona a inventare nuove idee e a metterle in pratica.
    • Se il tuo modo di lavorare è uguale a quello di cinque anni fa, allora è arrivato il momento di riflettere e capire se è necessario trovare un metodo più veloce, originale o efficace per svolgere il tuo lavoro. Se hai escogitato un modo innovativo per risolvere un vecchio problema e funziona davvero, condividilo con i tuoi colleghi in modo che anche loro sappiano sfruttarlo.
  5. 5
    Offriti di portare a termine il lavoro extra, quando è necessario. Per rendere felice il tuo capo, è necessario dimostrare che sei una persona su cui può contare quando c'è del lavoro in più da fare. Che si tratti di una improvvisa crisi aziendale o di un progetto che porta via più tempo del previsto, dovresti offrire il tuo aiuto, proponendo di restare più ore in ufficio o portando a termine il lavoro extra che deve essere svolto. Dimostrerai al tuo capo di impegnarti seriamente in ciò che fai, invece di essere un dipendente che conta le ore fino al momento di uscire dall'ufficio.
    • Naturalmente, non devi farti sfruttare. Assicurati che il principale riconosca i tuoi sforzi, dandoti un compenso supplementare quando te lo meriti.
    • Quando offri il tuo aiuto, cerca di farlo con entusiasmo, invece che controvoglia. Se ti proponi, ma preferiresti andare a casa a guardare la TV, è facile che l'espressione del volto ti tradisca e che il capo se ne accorga.
  6. 6
    Trova un senso nel tuo lavoro. In definitiva, il modo migliore per soddisfare il tuo capo e lavorare bene è amare sul serio ciò che fai. Se ti impegni seriamente nella mission aziendale e adori il tuo lavoro, allora non sarà così difficile rendere felice il capo, perché sarai un dipendente positivo e fecondo di idee. Se fingi ogni volta che devi chiamare a raccolta tutti i tuoi sforzi per dimostrare entusiasmo, allora può darsi che sia arrivato il momento di cercare un lavoro più appagante.
    • Anche se non tutti gli aspetti del tuo impiego ti piacciono, è importante trovarne uno per cui entusiasmarsi. Se sei assolutamente insoddisfatto, il principale lo noterà.
    • Se adori il tuo lavoro in ogni suo risvolto, sarai più propenso a offrire suggerimenti e feedback utili e apprezzato sia come dipendente che come collega.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Mondo del Lavoro
Questa pagina è stata letta 4 713 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità