Come Rendere Meno Piccante un Piatto

Che tu stia cucinando un piatto piccante, o che ti stia apprestando a mangiarlo, è sempre utile sapere come fare a ridurne la piccantezza. A volte è difficile valutare quanto sarà piccante il cucchiaio di curry che stiamo per aggiungere alla ricetta; in altri – sfortunati – casi, può capitare che il coperchio del dosatore salti via proprio mentre stai dando una spolverata di peperoncino. Senza contare le questioni di gusto personale, non è raro che un piatto leggero secondo lo chef sia extrapiccante al palato di chi lo mangia. Ancora, c’è chi ama il piccante ma non i suoi effetti “collaterali”, dalle vampate di calore alle labbra ustionate, all’abbondante sudorazione. Ad ogni modo, è molto importante sapere come intervenire su un piatto troppo piccante per garantirne la commestibilità a tutti i convitati.

Passaggi

  1. 1
    Inizia aggiungendo solo una piccola quantità di ingredienti piccanti e poi regolati assaggiando. Così raggiungerai gradualmente il livello desiderato di piccantezza.
    • Attento alle ricette etniche a cui non sei avvezzo: curry, peperoncino, salsa chili, pepe, tutti assieme possono portare a risultati incandescenti per le papille gustative. Meglio dunque partire con una piccola frazione delle quantità riportate nella ricetta e assaggiare mano a mano. Meglio così che aggiungere tutto subito e pentirsene amaramente dopo!
  2. 2
    Mitiga la piccantezza di un piatto preparando versioni non piccanti della stessa ricetta. Se hai abbastanza tempo, puoi blandire un portata di riso piccante mischiandola con un’altra porzione – o metà porzione – senza spezie.
  3. 3
    Servi il cibo piccante accompagnato da bevande, intingoli e salsine a base di latte. I latticini aiutano a mitigare l’elemento piccante in molti piatti.
    • Il latte è un “anti-incendio” naturale contro il piccante. Berlo mentre si gusta un piatto speziato aiuta a evitare l’effetto “bocca in fiamme”.
    • Panna acida, yogurt magro e salsine contenenti latticini sono perfette per neutralizzare carni e verdure piccanti, quali il pollo Cajun e carote e patate al curry. In alternativa, puoi ricorrere a un condimento di formaggio o crema di burro per stemperare la piccantezza.
    • Se preferisci accompagnare il piatto con tanti contorni, prova a servire il cibo piccante con qualche cucchiaio di ricotta o un intingolo a base di latticini. È la soluzione migliore se vuoi permettere ai tuoi ospiti di aggiustare il grado di piccante in base al loro gusto.
  4. 4
    Aggiungi panna, latte o formaggio a ricette liquide quali zuppe e bevande. Diversamente dai cibi solidi, che richiedono condimenti o intingoli, zuppe e minestre possono spesso trarre beneficio in gusto e consistenza dall’aggiunta di latticini durante la cottura.
    • Panna e latte scremato possono essere aggiunti alle zuppe di verdure per ridurne la piccantezza. Questo espediente funziona anche con zuppe di fagioli, zucche, piselli, pomodori e frutti di mare, sebbene sia consigliabile, per le zuppe a base di brodo, assaggiare di frequente su piccoli campioni prima di versare panna e latte nel cibo in cottura.
    • Se la panna non va d’accordo con la zuppa che hai preparato, aggiungi del formaggio (grattugiato o a fette – nel secondo caso, metti una fetta per porzione) appena prima di servirla. Il cheddar si sposa benissimo con zuppe piccanti di patate e salsicce, mentre l’emmental e il provolone sono indicati per zuppe di verdure in brodo di manzo; il parmigiano si abbina con brodi di pollo; i formaggi morbidi dal sapore delicato, invece, si amalgamano bene nell’impasto delle tortilla e con le zuppe di pesce.
    • Se panna e latte scarseggiano, aggiungi un cucchiaio di panna acida in ciascuna porzione di zuppa. Oltre a creare un’accattivante presentazione, diminuirai il grado di piccantezza di zuppe e puree vegetali.
  5. 5
    Mescola nella ricetta nuovi ingredienti in linea col suo gusto principale. Cereali, verdure e carni possono arricchire di gusto una ricetta mentre la rendono meno piccante. Questo espediente torna utile se si vuole cucinare una doppia porzione di un solo componente della ricetta e si sta preparando un piatto unico, perché ti aiuterà a mantenere bilanciato il sapore complessivo del cibo.
    • Per ricette indiane al curry, prova ad aggiungere patate, carote, piselli, cipolle, riso, latte di cocco o yogurt magro (lo yogurt greco e la panna acida sono valide alternative).
    • Per ricette messicane, prova con peperoni, zucchine, pomodori, fagioli, formaggio, cipolle, mais, panna acida, riso.
    • Le ricette asiatiche si prestano all’aggiunta di broccoli, cipolle, carote, taccole, peperoni, verza, riso.
  6. 6
    Aggiungi zucchero, miele o un altro dolcificante per diminuire la piccantezza di un piatto. Si tratta di un ottimo espediente per ricette d’ispirazione asiatica che prevedono pollo, maiale, frutta o frutti di mare.
    • Se ricorrere a un dolcificante per modificare il gusto della ricetta non ti convince appieno, fai una prova con una piccola porzione prima di agire sul resto.
  7. 7
    Togli dal cibo gli elementi piccanti, laddove possibile. Nelle ricette che prevedono l’aggiunta di peperoncini interi o a pezzi, prova a toglierli dopo la cottura
    • Accertati di non toccarli con le mani mentre li rimuovi. Il piccante è molto resistente e anche dopo esserti lavato le mani l’olio potrebbe irritarti pelle e occhi.

Consigli

  • Piuttosto che alterare la ricetta, servi il cibo accompagnato da pane e burro, riso in bianco, patate; in generale, granaglie e amidi riducono il grado di piccantezza e possono servire per essere mischiati col cibo piccante o come boccone “di sollievo” da alternare alla portata più speziata.
  • Durante la preparazione del pasto, meglio andare leggeri con le spezie e lasciare che gli invitati si regolino in base al proprio gusto personale, mettendo loro a disposizione dosatori o piattini con gli ingredienti piccanti separati. Le salse piccanti sono un’altra alternativa per i fan del cibo rovente: meglio che ognuno se le dosi da solo, cosicché sia gli amanti dei gusti forti sia i palati delicati riusciranno a godersi il tuo pasto.

Avvertenze

  • Non aggiungere mai acqua per diluire una salsa o una zuppa piccante. L’elemento chimico del piccante (la capsaicina) è solubile in acqua, quindi si diffonderà con maggiore facilità in cibi acquosi. Di conseguenza, la sensazione di bruciore sarà solo peggiore.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Cucina

In altre lingue:

English: Make a Meal Less Spicy, Español: hacer que una comida sea menos picante, Português: Deixar a Comida Menos Apimentada, Русский: сделать пищу менее острой, Français: rendre un plat moins épicé, Deutsch: Die Schärfe eines Essens verringern, Bahasa Indonesia: Mengurangi Rasa Pedas pada Masakan

Questa pagina è stata letta 47 384 volte.
Hai trovato utile questo articolo?