Quando allatti tuo figlio al seno, probabilmente non ti torneranno le mestruazioni per almeno 6 mesi dopo il parto. Durante quei mesi, puoi usare l'allattamento come forma di contraccettivo naturale, con il metodo dell'amenorrea da lattazione. Se invece vuoi restare subito incinta, potresti preoccuparti se non ti torna il ciclo. Fortunatamente è possibile avviare una gravidanza durante l'allattamento anche se non hai le mestruazioni.[1]

Metodo 1 di 4:
Cambiare il Ciclo di Allattamento

  1. 1
    Usa una tiralatte per alcune poppate. Di solito, l'allattamento previene le gravidanze solo se tuo figlio non è ancora svezzato. Le poppate di tuo figlio stimolano la produzione di un ormone che aumenta la produzione di latte e arresta l'ovulazione. Tirare il latte con la tiralatte favorisce la riduzione del livello di quell'ormone, in modo che tu possa ovulare di nuovo. Prova a tirarti il latte per 1-2 poppate al giorno per notare un cambiamento.[2]
    • Usare la tiralatte non dovrebbe ridurre la produzione di latte, ma può aiutarti a ovulare.
    • Di solito si tratta della scelta migliore perché ti permette di continuare a nutrire tuo figlio esclusivamente con il latte materno secondo le normali abitudini.
  2. 2
    Fai passare più di 6 ore tra una poppata e l'altra. L'allattamento può renderti sterile se fai poppate ogni 4 ore di giorno e ogni 6 ore di notte. Se superi le sei ore senza allattare tuo figlio al seno, potresti iniziare a ovulare di nuovo. Ritarda le poppate in modo di passare almeno 6 ore senza allattare un paio di volte al giorno.[3]
    • Per esempio, puoi allattare tuo figlio alle 6:00, alle 11:00, alle 16:30, alle 20:30 e alle 23:30. Se ha molta fame, considera che questo metodo può non essere adatto alla tua situazione. Metti sempre le esigenze di tuo figlio al primo posto.
  3. 3
    Smetti di allattare tuo figlio di notte per interrompere il ciclo di allattamento. Molti bambini continuano ad avere bisogno del latte di notte per diversi mesi. Anche se è una fase importante per creare un legame con tuo figlio, può anche impedirti di ovulare. Se vuoi restare incinta, allattalo solo durante la giornata.[4]
    • Chiedi al pediatra se puoi smettere del tutto di allattare tuo figlio di notte. Se ha bisogno di mangiare, puoi dargli il latte artificiale.
    • Se tuo figlio dorme per tutta la notte, non svegliarlo per mangiare.

    Lo sapevi? La prolattina è l'ormone che stimola la produzione di latte da parte dell'organismo. Può anche interrompere l'ovulazione. I livelli di prolattina sono più alti di notte, quindi evitare le poppate notturne può aiutarti a ovulare prima.[5]

  4. 4
    Usa il latte artificiale per evitare alcune poppate al seno. Per evitare di innescare l'ovulazione devi allattare tuo figlio esclusivamente al seno. Se introduci nella sua dieta il latte artificiale, probabilmente provocherai un abbassamento del livello degli ormoni che ti impediscono di ovulare. Nutri tuo figlio con il latte artificiale 1 o 2 volte al giorno oppure puoi iniziare lo svezzamento se il pediatra pensa che sia pronto.[6]
    • Chiedi al pediatra di consigliarti il prodotto più adatto a tuo figlio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Cambiare il Proprio Stile di Vita

  1. 1
    Fai sesso ogni 5 giorni per aumentare le probabilità di restare incinta. Concepire un bambino può sembrarti facile, ma spesso non è così. Per avviare una gravidanza, spermatozoi vivi e sani devono trovarsi all'interno del tuo corpo quando viene rilasciato un ovulo. Lo sperma può sopravvivere nel tuo organismo per cinque giorni, quindi cerca di avere un rapporto sessuale con almeno quella frequenza.[7]

    Variante: se stai usando l'inseminazione artificiale, chiedi al tuo medico quando dovresti iniziare a provare a concepire il bambino. Potrebbe consigliarti di aspettare il ritorno delle mestruazioni, in modo da non sprecare spermatozoi quando non sei ancora fertile.

  2. 2
    Applica del lubrificante se soffri di secchezza vaginale dopo l'allattamento. È normale che si presenti questo sintomo durante l'allattamento, quindi potresti notare una lubrificazione ridotta anche quando sei eccitata. Questo può rendere il sesso sgradevole. Applica un lubrificante prima dei rapporti sessuali, in modo da rimediare alla secchezza.[8]
    • Usa un lubrificante a base d'acqua o di silicone, in base alle tue preferenze.
    • Assicurati che il lubrificante scelto non contenga spermicidi, che prevengono le gravidanze.
  3. 3
    Se sei una fumatrice, smetti di fumare. Probabilmente non stai fumando in questo momento, perché la nicotina può arrivare a tuo figlio attraverso il latte materno. Se invece fumi ancora, è meglio smettere se cerchi di restare incinta. Fumare riduce i livelli di progesterone, un ormone di cui il tuo organismo ha bisogno per preparare l'utero. Non fumare se vuoi concepire un altro figlio.[9]
    • Smettere di fumare è molto difficile, ma ce la puoi fare. Prova ad affidarti a un gruppo di supporto che ti aiuti a perdere il vizio. Inoltre, prova a sostituire il fumo con un'altra abitudine, come masticare una gomma.
    • Probabilmente non potrai usare prodotti alla nicotina durante l'allattamento.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Modificare la Propria Dieta

  1. 1
    Mangia cibi ricchi di acidi grassi omega-3 per aiutarti a ovulare. Gli omega-3 bilanciano naturalmente i livelli ormonali e migliorano la circolazione sanguigna negli organi riproduttivi. Possono anche favorire l'aumento del muco cervicale e a farti ovulare. Integra nella tua dieta alimenti ricchi di omega-3 per restare incinta durante l'allattamento.[10]
    • I cibi ricchi di omega-3 includono pesci grassi, olio di fegato di merluzzo, olio di colza, noci, semi di zucca, anacardi, avocado, semi di girasole, mandorle, semi di sesamo, olio d'oliva, olio di mais e olio di cartamo.
  2. 2
    Chiedi al tuo ginecologo informazioni sugli integratori alla gelatina reale. Questa sostanza viene prodotta dalle api e può aumentare la fertilità. Contiene vitamina B6, che aumenta i livelli di progesterone, oltre agli acidi grassi che migliorano la qualità dei tuoi ovuli. Inoltre, aiuta a bilanciare gli ormoni e a mantenere in salute la flora intestinale, contribuendo alla tua fertilità. Prendi tutti i giorni un integratore a base di gelatina reale se il tuo ginecologo è d'accordo.[11]
    • Anche se gli integratori di solito non comportano rischi per la salute, non sono adatti a tutti. Consulta il tuo ginecologo per assicurarti che la gelatina reale sia un'opzione salutare per te.
  3. 3
    Prendi un integratore vitaminico prenatale per assumere le sostanze nutrienti di cui hai bisogno. Una dieta completa aiuta a equilibrare i livelli ormonali, in modo che ti tornino le mestruazioni. Inoltre, può aiutarti a concepire un bambino sano. Assumi tutti i giorni vitamine prenatali in modo da ricevere le sostanze che ti servono per allattare e per aumentare le probabilità di restare incinta.[12]
    • Chiedi sempre consiglio al tuo ginecologo prima di assumere vitamine e integratori.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Controllare l'Ovulazione

  1. 1
    Usa un kit per l'ovulazione per scoprire se stai ovulando. Dato che le mestruazioni avvengono quando il tuo organismo espelle un ovulo che non è stato fertilizzato, la prima ovulazione avverrà prima del primo ciclo. Questo significa che potresti già essere fertile senza saperlo. Per monitorare il tuo stato di fertilità, acquista un kit in farmacia oppure online, poi segui le indicazioni sulla confezione per scoprire se stai ovulando.[13]
    • In generale, è necessario urinare sul test per scoprire se stai ovulando. Quando il test è positivo, puoi restare incinta se avrai un rapporto sessuale in quel giorno.

    Consiglio: puoi restare incinta solo se stai ovulando. Conoscere i giorni in cui i tuoi ovuli sono fertili ti aiuterà a scegliere i momenti giusti per i rapporti sessuali o per l'inseminazione, in modo da restare incinta più facilmente.

  2. 2
    Misura la tua temperatura basale per notare un piccolo aumento. La temperatura corporea aumenta leggermente durante l'ovulazione, quindi tenendo traccia delle sue variazioni puoi capire in quali giorni sei fertile. Usa un termometro basale per misurare la temperatura tutte le mattine prima di alzarti. Annota la temperatura ogni giorno, così sarai in grado di individuare un piccolo aumento di pochi decimi di grado. Quando lo noti, probabilmente stai ovulando.[14]
    • La temperatura corporea basale media va da 36,1 °C a 36,4 °C. Durante l'ovulazione, può raggiungere i 36,4 °C – 37 °C.
    • La temperatura basale può variare da 0,2° C a 0,5° C.
  3. 3
    Controlla tutti i giorni il muco cervicale per capire quando stai ovulando. La consistenza del muco cervicale varia durante tutto il ciclo. Per controllarlo, passa la carta igienica sulla vulva prima di urinare, infila due dita pulite nella vagina per prelevare il muco oppure osserva le secrezioni nelle mutandine. Strofina il muco tra le dita per controllare se è viscido o appiccicoso. Annota le tue osservazioni per capire se stai ovulando.[15]
    • Se ti senti asciutta, probabilmente non stai ovulando.
    • Se il muco è giallo, bianco, opaco e appiccicoso, significa che probabilmente stai per ovulare.
    • Durante l'ovulazione, il muco dovrebbe essere trasparente o leggermente opaco, come l'albume dell'uovo. Avrà una consistenza viscida e può allungarsi se lo tiri.
    Pubblicità

Consigli

  • L'allattamento potrebbe prevenire una gravidanza solo per i primi 6 mesi dopo il parto. Dopo quel periodo, non è più un contraccettivo efficace.[16]
  • Puoi restare di nuovo incinta dopo circa 3 settimane dal parto, anche se stai allattando e non hai le mestruazioni.[17]
  • Non è un rischio continuare ad allattare durante la gravidanza.

Pubblicità

Avvertenze

  • Parla con il pediatra prima di modificare gli orari delle poppate di tuo figlio.
  • Di solito, è consigliabile attendere 12-18 mesi dopo il parto prima di restare di nuovo incinta. Questo ti aiuta a garantire la tua salute durante la gravidanza.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Usare un Preservativo

Come

Crescere In Altezza

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Farsi un Clistere

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Far Durare il Sesso Più a Lungo

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore

Come

Far Abbassare Velocemente la Pressione del Sangue

Come

Eseguire la Manovra di Epley

Come

Determinare il tuo Gruppo Sanguigno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 643 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 643 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità