I semi delle fragole si trovano all'esterno del frutto, lungo tutta la superficie. Puoi prelevarli per coltivare tu stesso delle fragole! È possibile procedere in diversi modi, per esempio raschiando, frullando o essiccando la fragola.

Parte 1 di 3:
Raccogliere i Semi

  1. 1
    Frulla le fragole e filtra i semi. Si tratta di uno dei metodi più comuni per rimuovere i semi ed estrarli dalla polpa. Per procedere, devi prendere cinque o più frutti maturi e sani; è probabile che durante il processo alcuni semi vengano distrutti, ma in realtà le fragole ne contengono davvero molti.[1]
    • Metti i frutti in un frullatore, accendi quest'ultimo a bassa velocità per 10 o 20 secondi e metti poi l'elettrodomestico da parte, lasciando che la miscela si stabilizzi.
    • Togli lo strato superiore di semi galleggianti; puoi buttarli via perché probabilmente sono rotti o non utilizzabili.
    • Fai scorrere la poltiglia attraverso un setaccio a maglie fini e versala all'interno di una ciotola che hai posizionato sotto di esso; potrai utilizzarla per preparare una marmellata o un prodotto da forno.
    • Vai al lavandino e fai scorrere l'acqua corrente sul setaccio per risciacquare via la polpa in eccesso. Al termine, dovresti vedere un mucchio di semi interi sul fondo del colino; distribuiscili su un tovagliolo di carta e lascia che si asciughino all'aria. Rimuovi i pezzi più grandi di polpa che sono rimasti tra i semi.
  2. 2
    Gratta via i semi. Un'altra tecnica consiste nel raschiare l'esterno della fragola con un coltello; per iniziare, metti cinque fragole mature e sane in un contenitore ermetico e riponilo nel congelatore per tutta la notte.[2]
    • Il giorno successivo togli le fragole dal freezer e con un rasoio, una taglierina o un coltello da cucina affilato, gratta delicatamente le superfici esterne della fragola per raccogliere i singoli semi; non penetrare troppo in profondità e procedi con molta cautela per evitare di tagliarti.
    • Metti i semi raccolti su un tovagliolo di carta pulito e lascia che si asciughino; puoi mangiare quello che resta delle fragole o puoi usarle in cucina.
  3. 3
    Essicca le fragole e strofina via i semi. Un ulteriore metodo consiste nel tagliare il frutto in strisce e lasciare che si disidratino; una volta essiccate, puoi rimuovere facilmente i semi con le dita. Si tratta di un metodo più sicuro rispetto a quello col coltello; anche in questo caso, usa circa quattro frutti maturi.[3]
    • Metti le fragole su un tagliere piano; tagliale con cautela in strisce verticali (dallo stelo alla punta) partendo dal lato più esterno del frutto e utilizzando un coltello affilato; esegui un'incisione profonda quanto basta per separare i semi e una piccola quantità di polpa.
    • Disponi le strisce su un tovagliolo di carta pulito e premile delicatamente verso il basso; in seguito, riponi il tovagliolo in un luogo caldo e asciutto, ma non alla luce diretta del sole. Aspetta qualche giorno affinché le strisce si essicchino completamente.
    • Una volta ben disidratate, trasferisci il tovagliolo di carta su una superficie piana e strofina delicatamente ogni striscia ben asciutta usando le dita; in questa maniera, dovresti riuscire a rimuovere facilmente i semi.
  4. 4
    Acquistali. Invece di raccoglierli tu stesso dalle fragole, puoi comprarli presso i vivai, i centri di giardinaggio o anche online; se preferisci, puoi anche comprare una piantina, che è molto più facile da coltivare.
    • Se decidi di acquistare i semi, devi farli germinare e trasferirli in giardino una volta germogliati.
    • Quando scegli di acquistare i semi o le piantine stabilizzate, hai maggiori probabilità di ottenere una varietà di fragole riconosciuta; in altri termini, se raccogli i semi dalle fragole che acquisti al negozio, la pianta che ne deriva potrebbe non essere della stessa varietà del frutto "madre", soprattutto se quest'ultimo è un ibrido.[4]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Far Germinare i Semi di Fragola

  1. 1
    Congelali. Se li metti nel freezer, puoi farli germinare molto più rapidamente, perché in questo modo simuli il ciclo dell'inverno; quando poi si sciolgono e si riscaldano, entrano subito nella fase primaverile e iniziano immediatamente a germogliare.
    • Metti i semi essiccati in un sacchetto o un contenitore ermetico e lasciali nel freezer tre o quattro settimane.[5]
    • I semi di fragola dovrebbero essere avviati in inverno o nella prima fase della primavera, circa dieci settimane prima dell'ultima gelata prevista; assicurati di avere il tempo necessario per congelarli prima di quella data.
  2. 2
    Scongelali. Quando sei pronto per piantarli, toglili dal congelatore e aspetta che raggiungano la temperatura ambiente; lasciali nel contenitore sigillato finché non si sono riscaldati correttamente.
    • Durante questa fase è importante che non siano esposti all'aria, dato che devono restare asciutti mentre si riscaldano, altrimenti potrebbero essere danneggiati dall'umidità fredda.[6]
  3. 3
    Piantali. Riempi un germinatoio con 2-3 cm di terriccio per semina; le fragole crescono meglio in un suolo fertile e leggermente acido; il pH ideale ha un valore approssimativo pari a 6, aggiungi quindi un po' di polvere di zolfo, se necessario.[7]
    • Versa una quantità d'acqua sufficiente per inumidire il terreno e diffondi i semi sul terriccio; copri la superficie con un sottile strato di terra o di torba, in modo che non siano esposti alla luce solare. Infine, proteggi il semenzaio con una pellicola trasparente.
  4. 4
    Mantieni i semi caldi e umidi finché non germogliano. Esponi il germinatoio alla luce diretta del sole; quando il suolo inizia ad asciugarsi, aggiungi un po' d'acqua in modo che rimanga sempre umido fino a quando non spuntano le piantine. Quando innaffi, togli completamente la pellicola trasparente, per permettere ai semi di ricevere un po' d'aria.[8]
    • Il processo di germinazione richiede in genere da una a più di sei settimane, devi quindi essere paziente.
    • Rimuovi completamente la pellicola una volta che i semi hanno cominciato a germinare.
    • Una volta che le piantine sono spuntate e hanno sviluppato tre o quattro foglie, sono pronte per essere trapiantate.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Trasferire le Piantine

  1. 1
    Scegli il luogo adatto. Le fragole possono crescere nei vasi o in un'aiuola sollevata una volta trascorse tre settimane dall'ultima gelata. Queste piante prediligono molto sole, devi pertanto scegliere un luogo in cui vi siano ogni giorno da 6 a 10 ore di luce solare diretta.[9]
    • Per realizzare una semplice zolla rialzata, stendi a terra un pezzo di plastica nel punto in cui desideri piantare le fragole.
    • Usa dei pezzi di legno, dei tronchi, dei blocchi di calcestruzzo, dei mattoni o qualsiasi altro materiale per costruire una barriera rettangolare o quadrata lungo il perimetro del foglio di plastica che hai messo sul terreno; assicurati che tale barriera sia alta almeno 25 cm.
    • Riempi il centro dell'aiuola con almeno 20 cm di terriccio.
  2. 2
    Scegli e prepara il terreno. Le fragole prosperano in un suolo umido ma non inzuppato, assicurati quindi che sia ben drenante. Un'ottima opzione è rappresentata da una miscela di limo sabbioso e compost o letame.[10]
    • Usa circa un terzo di compost o concime e due terzi di limo.
  3. 3
    Pianta le fragole. Per ogni pianta crea una buca profonda circa 15 cm, quindi interrala cercando di toccare le radici il meno possibile;[11] lascia 60 cm di spazio tra una piantina e l'altra.
    • Riempi il foro attorno alle radici con il terriccio e premilo verso il basso per eliminare possibili sacche d'aria.
  4. 4
    Innaffia le piantine man mano che crescono. Una volta interrate, devono ricevere acqua; bagnale tutte le volte che il terreno si asciuga, soprattutto quando il clima inizia a farsi caldo e secco.[12]
    • Innaffiale il mattino presto e aggiungi l'acqua direttamente sul suolo; non bagnare i frutti o le foglie.
    • Per mantenere più umido il terreno, puoi aggiungere uno strato di paglia sulla superficie.
    • Potresti anche dover aspettare fino all'anno successivo prima di raccogliere i frutti.
    • È consigliabile rimuovere tutti i fiori durante il primo anno di crescita per permettere alla pianta di maturare prima di produrre le bacche. Potrebbe essere un lavoro difficile, ma in questo modo avrai un raccolto decisamente migliore il secondo anno.
    • In alternativa, puoi piantare le fragole in autunno e raccogliere i primi frutti la primavera seguente.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Vivere Senza Elettricità

Come

Alzare il pH di una Piscina

Come

Calcolare le Ore Necessarie al Filtraggio della Piscina

Come

Diagnosticare e Pulire l'Acqua Torbida in una Piscina

Come

Scassinare una Serratura con una Forcina

Come

Togliere le Macchie dagli Indumenti Bianchi

Come

Ritrovare degli Oggetti Smarriti

Come

Sbarazzarsi dell'Acqua Verde in Piscina

Come

Usare un Deumidificatore

Come

Eliminare e Prevenire le Alghe Verdi in una Piscina

Come

Eliminare il Troncone di un Albero

Come

Potare la Menta

Come

Uccidere una Vespa

Come

Prendersi Cura degli Spatifilli
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 51 733 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 51 733 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità