Se sei uno dei tanti cittadini italiani che hanno perso il proprio lavoro a causa della crisi economica, puoi trovare una soluzione temporanea avvalendoti dell'indennità di disoccupazione – nota come ASPI – fornita dall'INPS. A tale sostegno economico hanno diritto tutti i lavoratori che soddisfano determinati requisiti: se vuoi sapere quali, continua a leggere l'articolo.

Parte 1 di 3:
Soddisfare i Requisiti

  1. 1
    Cerca di capire se la tua posizione rientra fra quelle che hanno diritto al sussidio. L'indennità di disoccupazione viene erogata se e solo se il lavoratore che ha perso la propria occupazione è idoneo a riceverla.
  2. 2
    Soddisfa i requisiti contributivi. Oltre all'appartenenza a una delle categorie lavorative suddette e allo stato di disoccupazione involontario, il lavoratore che ha perso la propria occupazione deve anche soddisfare alcuni parametri contributivi.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Presentare la Domanda

  1. 1
    Rivolgiti al Centro per l'Impiego locale. Recati al Centro per l'Impiego della tua zona fornendo una dichiarazione che attesti l'attività lavorativa precedentemente svolta e l'immediata disponibilità allo svolgimento dell'attività lavorativa[5].
  2. 2
    Preparati a fornire i dettagli a proposito della tua precedente occupazione. Gli impiegati del Centro per l'Impiego vorranno sapere con esattezza le informazioni riguardanti il lavoro che hai appena perso: mansioni del ruolo, nome e indirizzo della sede di lavoro, periodo di occupazione, ecc.
    • Assicurati che le informazioni che fornisci siano del tutto esatte.
  3. 3
    Presenta domanda all'INPS. Dopo esserti recato al Centro per l'Impiego, presenta la domanda per l'indennità di disoccupazione all'INPS. La richiesta deve pervenire esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali:
    • Web: accedi al portale dell'Istituto e segui le istruzioni riportate sul sito
    • Contact Center: se chiami da telefono fisso digita il numero gratuito 803164, altrimenti – in caso di chiamata da rete mobile – contatta il numero 06164164 (a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico)
    • Patronati/intermediari dell'Istituto: utilizza i servizi telematici offerti dagli stessi con il supporto dell'Istituto
  4. 4
    Presenta la domanda entro il limite di tempo utile. La domanda deve pervenire entro 60 giorni dalla data di inizio del periodo indennizzabile così individuato[6]:
    • Ottavo giorno successivo alla data di cessazione dell'ultimo rapporto di lavoro
    • Data di definizione della vertenza sindacale o data di notifica della sentenza giudiziaria
    • Data di riacquisto della capacità lavorativa in caso di malattia o infortunio insorti entro otto giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro
    • Ottavo giorno dalla fine del periodo di maternità in corso al momento della cessazione del rapporto di lavoro
    • Ottavo giorno dalla data di fine del periodo corrispondente all'indennità di mancato preavviso ragguagliato a giornate
    • Trentottesimo giorno successivo alla data di cessazione per licenziamento per giusta causa
  5. 5
    Dimostra che stai attivamente cercando lavoro. Fatti vedere spesso al Centro per l'Impiego chiedendo se c'è la possibilità di cogliere qualche opportunità lavorativa. In questo modo dimostrerai di meritare il tuo sussidio (che, in caso di nuova occupazione, smetterà di essere erogato).
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Ammontare e Decorrenza dell'Indennizzo

  1. 1
    Scopri quando inizierai a percepire il sussidio. L'indennità di disoccupazione ASPI viene erogata in forma mensile, con decorrenza a partire[7]:
  2. 2
    Calcola il sostegno economico che percepirai. Anche in questo caso i parametri da considerare sono diversi. L'importo della prestazione, comunque, non può superare un limite massimo individuato annualmente per legge. L'ammontare dell'indennizzo, dunque, è pari[8]:
    • Al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni, se questa è pari o inferiore ad un importo stabilito dalla legge e rivalutato annualmente sulla base della variazione dell'indice ISTAT
    • Al 75% dell'importo stabilito (pari a € 1.192,98 per il 2014) sommato al 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile ed € 1.192,98 (per l'anno 2014), se la retribuzione media mensile imponibile è superiore al suddetto importo stabilito.
    • Il sussidio può essere riscosso mediante accredito su conto corrente bancario o postale, oppure tramite bonifico domiciliato presso Poste Italiane. Dopo i primi sei mesi di fruizione, all'indennità mensile verrà applicata una riduzione del 15%, che diventerà del 30% dopo altri sei mesi.
  3. 3
    Tieni in considerazione le cause che possono interrompere l'erogazione del contributo economico. L'indennità può esserti tolta nei seguenti casi:
    • Perdita dello stato di disoccupazione
    • Rioccupazione con contratto di lavoro subordinato superiore a 6 mesi
    • Inizio attività autonoma senza comunicazione all'INPS
    • Pensionamento di vecchiaia o anticipato
    • Assegno ordinario di invalidità, se non si opta per l'indennità
    • Rifiuto di partecipare, senza giustificato motivo, a una iniziativa di politica attiva (attività di formazione, tirocini ecc.) o non regolare partecipazione
    • Mancata accettazione di un'offerta di lavoro il cui livello retributivo sia superiore almeno del 20% dell'importo lordo dell'indennità.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Andare in Pensione

Come

Vendere la Propria Casa da Privato

Come

Riconoscere gli Euro Falsi

Come

Calcolare la Percentuale di Aumento di un Costo

Come

Calcolare la Percentuale del Tasso di Crescita Annuo

Come

Fare un'Indagine di Mercato

Come

Calcolare il Valore del Tuo Oro

Come

Cercare delle Sponsorizzazioni

Come

Calcolare i Rendimenti Annualizzati del Tuo Portafoglio Investimenti

Come

Rintracciare una Persona

Come

Comprare un Terreno

Come

Cambiare Identità

Come

Provare la Residenza

Come

Calcolare il VAN
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 491 volte
Questa pagina è stata letta 3 491 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità