Un foruncolo (o brufolo) è una protuberanza purulenta che si forma sotto pelle a causa di un'infezione batterica a carico di un follicolo pilifero o una ghiandola sebacea. A volte, possono formarsene diversi in un punto ben localizzato e, in questo caso, il fenomeno viene definito col termine di "favo". Fortunatamente, è possibile trattarlo in casa e, in genere, guarisce da solo nel giro di una o due settimane. Se non sei sicuro che si tratti di un foruncolo o se l'infezione è piuttosto grave o diffusa, dovresti consultare il medico e seguire una terapia adeguata.[1]

Metodo 1 di 2:
Riconoscere i Sintomi Associati ai Foruncoli

  1. 1
    Fai attenzione a una protuberanza rossa e dolorante. Quando un foruncolo comincia a svilupparsi, l'infezione si trova abbastanza in profondità nella pelle. All'inizio ha un aspetto rigonfio e rossastro, le dimensioni di un pisello ed è doloroso al tatto. In alcuni casi, può fare male anche se non lo tocchi.[2]
    • La pelle circostante potrebbe apparire gonfia e infiammata.
    • I foruncoli possono comparire in qualsiasi parte del corpo, ma è più probabile che si sviluppino nelle zone in cui la sudorazione e l'attrito sono frequenti. I punti più comuni includono viso, collo, ascelle, cosce e glutei.
  2. 2
    Nota se col passare dei giorni diventa più grande. Tienilo d'occhio nei giorni successivi alla sua comparsa. Se si tratta di un foruncolo, inizierà a espandersi man mano che l'ascesso sottocutaneo si riempie di pus. In alcuni casi, può crescere fino ad assumere le dimensioni di una pallina da baseball, ma è molto raro.[3]
    • Puoi controllare il suo sviluppo mettendo un segno a penna sul bordo in modo da vedere se si allarga. In alternativa, puoi misurarlo ogni giorno.
    • Man mano che cresce, diventa più doloroso e morbido al tatto.
  3. 3
    Nota se al centro della protuberanza è presente del pus giallastro sotto pelle. Man mano che il foruncolo cresce, vedi se forma una "testa" gialla o biancastra. Succede quando il pus all'interno arriva in superficie diventando più visibile. In molti casi, l'escrescenza si rompe da sola permettendo al materiale purulento di uscire e sanandosi.[4]
    • Tieni presente che il pus non è visibile se il foruncolo è comparso da poco. Di solito, si distingue nelle ultime fasi dello sviluppo.
    • Non provare a bucarlo o schiacciarlo per far fuoriuscire il pus. In questo modo, l'infezione potrebbe diffondersi più in profondità nel derma.
  4. 4
    Fai attenzione ai sintomi più gravi che possono indicare un favo. Se noti una grossa quantità di foruncoli che sembrano raggruppati in un unico punto, potrebbe trattarsi di un favo. Queste infezioni sono più frequenti sulle spalle, sulla nuca e sulle cosce. Oltre al dolore e al gonfiore, nota se hai febbre, brividi e una sensazione di malessere generale.[5]
    • Il favo può arrivare ad avere un diametro di 10 cm. Solitamente, somiglia a una vasta area rigonfia accompagnata da un ammasso denso di pustole nel punto più alto.[6]
    • Un favo o un foruncolo in gravi condizioni può anche provocare gonfiore ai linfonodi più vicini.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Ottenere una Diagnosi Medica

  1. 1
    Consulta il medico se il foruncolo è in gravi condizioni o si è formato un favo. Anche se nella maggior parte dei casi guarisce spontaneamente, conviene farsi visitare dal medico se è grande o grave. Inoltre, è preferibile tenere sott'occhio il fenomeno in caso di recidive o accumuli di foruncoli contigui. Recati subito dal medico se:[7]
    • Hai un foruncolo o un favo sul viso, sulla colonna vertebrale o sui glutei;
    • È molto doloroso o cresce rapidamente;
    • Il foruncolo o il favo è accompagnato da febbre, brividi o altri sintomi di malessere generale;
    • La protuberanza supera i 5 cm di diametro;
    • Non guarisce dopo 2 settimane di automedicazione;
    • Guarisce, ma si ripresenta;
    • Temi un'altra causa o non sei sicuro che si tratti di un foruncolo.
  2. 2
    Sottoponiti agli esami diagnostici prescritti dal medico. Nella maggior parte dei casi il medico è in grado di stabilire se si tratta di un foruncolo durante la visita. Tuttavia, se il fenomeno è frequente o ricorrente, potrebbe consigliarti ulteriori accertamenti in modo da confermare la diagnosi o individuare la causa sottostante. Riferiscigli se hai recidive o altri sintomi che ti preoccupano.[8]
    • Potrebbe prescriverti il prelievo di un campione di essudato purulento da far analizzare in laboratorio. Può servire a stabilire la terapia da seguire soprattutto se il foruncolo è causato da un batterio resistente ai comuni antibiotici.
    • Informalo se hai altri problemi di salute potenzialmente correlati allo sviluppo di foruncoli. I fattori di rischio più comuni includono diabete, malattie della pelle (come eczema e acne), sistema immunitario indebolito da una patologia o una disfunzione, contatto ravvicinato con un soggetto affetto da foruncoli o favi.
  3. 3
    Informati sulle opzioni terapeutiche. A seconda della gravità del problema, il medico potrebbe raccomandarti l'automedicazione o suggerirti un intervento più aggressivo. Ad esempio, potrebbe effettuare una piccola incisione in modo da far fuoriuscire il pus in ambulatorio oppure prescriverti un antibiotico in modo da eradicare l'infezione.[9]
    • Segui attentamente le sue istruzioni in caso di automedicazione. Completa qualsiasi terapia antibiotica a meno che non ti indichi diversamente.
    • Potrebbe consigliarti di usare un impacco caldo per alleviare il dolore e favorire la rottura del foruncolo. Se decide di inciderlo, probabilmente dovrai medicare e fasciare la ferita fino al termine della guarigione. Inoltre, potrebbe applicare 1-2 punti di sutura.
    • Torna al suo studio per assicurarti che il foruncolo stia guarendo correttamente.
    Pubblicità

Consigli

  • Se pensi che si tratti di un foruncolo, coprilo con una benda sterile finché non guarisce. Dal momento che è un'infezione batterica, tieni presente che è contagiosa e può diffondersi.[10]
  • L'ittiolo può favorire la guarigione di piccoli foruncoli. Basta applicarlo sulla protuberanza e coprire con una benda. Tuttavia, tieni presente che ha un forte odore e macchia i tessuti.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Sbarazzarti di un Brufolo in una Notte

Come

Far Sparire un Succhiotto

Come

Eliminare un Brufolo Sottopelle

Come

Eliminare l'Arrossamento di un Brufolo

Come

Rimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo

Come

Curare una Bolla di Sangue Sottopelle

Come

Sbarazzarsi del Prurito della Pelle con Rimedi Casalinghi

Come

Curare Velocemente l'Herpes Labiale

Come

Far Sparire una Crosta

Come

Trattare una Vescica Lacerata

Come

Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno

Come

Eliminare i Fibromi Penduli

Come

Eliminare le Verruche

Come

Rimuovere un Pelo Incarnito
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Jurdy Dugdale, RN
Co-redatto da
Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato co-redatto da Jurdy Dugdale, RN. Jurdy Dugdale lavora come Infermiera Registrata in Florida. Ha ricevuto la Licenza Infermieristica dal Florida Board Nursing nel 1989. Questo articolo è stato visualizzato 12 760 volte
Questa pagina è stata letta 12 760 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità