L'apnea notturna è un disturbo del sonno che influenza il modo in cui le persone respirano mentre dormono. Le persone che ne soffrono vanno in apnea, cioè smettono di respirare per un certo tempo, da alcuni secondi ad alcuni minuti, e questo può portare a gravi condizioni di salute. L'apnea impedisce a queste persone di dormire in modo soddisfacente e può portare a un rallentamento dei riflessi, scarsa concentrazione e sonnolenza durante il giorno. Problemi più gravi che possono derivare da questo disturbo includono il diabete, problemi cardiaci, ictus e altri. Ecco i passaggi per aiutarti a riconoscere i sintomi dell'apnea notturna in te stesso o in altri e per prevenire problemi di salute.

Passaggi

  1. 1
    Procurati gli strumenti o l'aiuto per poter decifrare i tuoi sintomi notturni. Un modo per misurare i sintomi dell'apnea è quello di chiedere al tuo partner cosa nota nel tuo modo di dormire, soprattutto se il tuo comportamento interrompe il suo sonno. Se dormi da solo, registrati con una videocamera o registratore oppure tieni un diario in cui segnerai quante ore stai a letto, i risvegli durante la notte, e il modo in cui ti senti la mattina.
  2. 2
    Riconosci i principali segnali e sintomi dell'apnea notturna. Ci sono 4 segnali principali che indicano se una persona soffre di apnea notturna.
    • Stabilisci se russi sempre così rumorosamente da svegliare te stesso o gli altri. Paragonato al modo di russare normale, il russamento pesante ti farà sentire molto affaticato e sonnolento durante il giorno, mentre un russare normale non influenza il modo in cui ti senti da sveglio.
    • Stabilisci se il fiato corto ti fa svegliare spesso, oppure se soffochi, sbuffi o rantoli durante il sonno. Anche se non ti accorgi di alcuni di questi sintomi mentre dormi, il fatto che tu ti senta senza fiato quando ti svegli sarà un segnale evidente.
    • Valuta come ti senti durante il giorno. Le persone che soffrono di apnea notturna mancano di energia e sono sonnolente e stordite durante il giorno indipendentemente da quanto tempo hanno dormito la notte. Ti potrebbe persino capitare di addormentarti mentre svolgi compiti importanti come lavorare o guidare.
    • Controlla se hai lunghe pause del respiro durante la notte. Anche se i sintomi possono essere difficili da determinare da solo, segnali che le indicano sono la mancanza di respiro al risveglio o il sonno irrequieto e agitato.
  3. 3
    Riconosci i segnali e i sintomi più comuni dell'apnea notturna. Questi sintomi sono meno gravi, ma possono comunque indicare che una persona soffre di apnea notturna. I sintomi includono: svegliarsi spesso con la bocca asciutta o mal di gola, avere mal di testa al risveglio, soffrire di insonnia e avere frequente necessità di urinare, scarsa memoria e difficoltà di concentrazione, e sbalzi di umore o depressione.
  4. 4
    Prendi in considerazione i fattori di rischio. Potresti essere più soggetto al rischio di apnea notturna ostruttiva, centrale o entrambe (apnea notturna di tipo misto) a seconda dei tuoi tratti fisici e dei tuoi precedenti problemi di salute.
    • Stabilisci il tuo rischio di apnea notturna ostruttiva. È il tipo più comune di apnea notturna e avviene quando il tessuto molle nella parte posteriore della gola si rilassa durante il sonno, ostruendo le vie aeree e portando ad un russamento rumoroso. Le persone a maggior rischio di apnea notturna ostruttiva sono di solito maschi, sovrappeso, oltre i 65 anni, fumatori, con familiari che soffrono dello stesso disturbo. Sono a rischio anche le persone che soffrono di allergie, hanno il collo corto e tozzo, il setto nasale deviato, il mento sfuggente o le tonsille ingrossate.
    • Stabilisci il tuo rischio di apnea notturna centrale. È meno comune di quella ostruttiva ed è causata dal sistema nervoso centrale: il cervello non invia ai muscoli respiratori l'impulso che li fa funzionare. Le persone che soffrono di apnea notturna centrale (in maggioranza maschi sopra i 65 anni) russano raramente. L'apnea notturna centrale solitamente si associa a malattie gravi come cardiopatie, ictus e malattie neurologiche.
  5. 5
    Previeni l'apnea notturna apportando cambiamenti nel tuo stile di vita. Se cambi il tuo stile di vita con scelte salutari potresti essere in grado di prevenire l'apnea notturna.
    • Riduci il consumo di alcool, sonniferi e sedativi soprattutto prima di andare a letto, perché rilassano la gola e potrebbero interferire con la respirazione.
    • Smetti di fumare. Il fumo aumenta la ritenzione idrica e le infiammazioni nella gola e nelle vie aeree superiori.
    • Mantieni costanti le abitudini notturne. Se hai un orario notturno regolare il tuo corpo si rilasserà naturalmente e dormirai meglio. Gli episodi di apnea notturna diminuiranno man mano che il tuo corpo dormirà di più.
  6. 6
    Se pensi di soffrire di apnea notturna vai dal tuo medico per farti prescrivere una terapia e per evitare che sopravvengano problemi di salute più gravi.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 359 volte
Categorie: Disturbi del Sonno
Questa pagina è stata letta 8 359 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità