Come Riconoscere i Sintomi della Bronchite

Scritto in collaborazione con: Laura Marusinec, MD

In questo Articolo:Riconoscere la Bronchite AcutaRiconoscere la Bronchite Cronica17 Riferimenti

La bronchite è un'infiammazione delle vie aeree inferiori. Può essere sia acuta sia cronica, così come di origine virale o batterica e colpisce le persone di tutte le età. Se pensi di avere la bronchite, segui alcuni semplici passaggi per riconoscerne la tipologia e per curarla.

1
Riconoscere la Bronchite Acuta

  1. 1
    Informati su tale forma di bronchite. È dovuta a un'infiammazione e un'infezione del tratto inferiore delle vie respiratorie e, per essere acuta, deve durare meno di tre settimane. Questa patologia può essere causata sia da batteri sia da virus; quando entrambi i patogeni sono presenti, allora si tratta di una bronchite secondaria.
    • Circa il 90% dei casi di bronchite acuta è di origine virale e può derivare da diversi ceppi di virus, come l'adenovirus, il rhinovirus, il virus dell'influenza e il coronavirus.[1]
  2. 2
    Controlla la tosse. Si tratta del sintomo più comune di questa infezione. In caso di bronchite acuta, la tosse inizialmente è secca, ma dopo alcuni giorni comincia a produrre dell'espettorato. È un tipo di muco fluido di colore trasparente, bianco, giallastro o anche verde. A volte, se la tosse è molto aggressiva, puoi notare delle tracce di sangue.[2]
    • Sebbene la tosse sia il sintomo principale della bronchite, in realtà può anche indicare la presenza di altre patologie, come la polmonite, l'asma o persino un tumore. Se questo è il solo sintomo che presenti, verifica se si manifestano altri segni, per capire esattamente di cosa soffri.
  3. 3
    Controlla la presenza di altri sintomi. Potresti soffrire, in qualche misura, di rinorrea o congestione nasale; con la bronchite acuta potresti avere anche un po' di febbre e provare dei brividi. Non è raro manifestare dispnea, soprattutto di notte, e difficoltà respiratorie. Questa sensazione di affanno e tosse possono provocare un dolore toracico. Potresti provare dolore associato ai colpi di tosse molto forti che potrebbero rendere dolenti i muscoli intercostali.
    • I colpi di tosse molto violenti potrebbero causare anche delle fratture alle costole.
    • Se hai una febbre molto alta, potresti soffrire di qualche altra patologia, come la polmonite, perché non è un sintomo tipico della bronchite.[3]
  4. 4
    Recati dal medico per una diagnosi. Non esistono test o esami diagnostici per riconoscere una bronchite acuta. Nella maggior parte dei casi è molto simile a un comune raffreddore, soprattutto nelle fasi iniziali. Per poter individuare la bronchite, il medico deve eseguire diversi test, in modo da escludere altre patologie che presentano dei sintomi analoghi. Per prima cosa, eseguirà una visita medica per controllare le orecchie, il naso, la gola e la temperatura corporea. Inoltre ausculterà i polmoni con uno stetoscopio per verificare se sono congestionati.
    • Il medico ti prescriverà anche un esame dell'espettorato. Prenderà un campione del catarro per analizzarlo con lo scopo di capire l'origine virale o batterica della malattia, come nel caso della pertosse. Questo esame permette di individuare eventuali allergie che causano la tosse.
    • Il medico può anche eseguire un esame delle funzioni polmonari, chiedendoti di soffiare in un dispositivo chiamato spirometro. Questo test permette di rilevare la quantità di aria che entra nei polmoni e quanto tempo è necessario per espellerla, aiutando così a escludere possibili malattie come l'asma o l'enfisema.
    • Se hai una febbre molto alta o altri segni o sintomi che possono indurre il sospetto di polmonite, il medico potrebbe prescriverti una radiografia polmonare per escludere questa possibilità.[4]
  5. 5
    Curati per la bronchite acuta. La maggior parte di queste infezioni è di origine virale, ciò significa che non servono gli antibiotici. In questo caso il medico ti consiglierà semplicemente di riposare, bere molti liquidi e assumere dei farmaci da banco per ridurre la febbre. Potrà anche suggerirti di usare un umidificatore per sciogliere il muco e alleviare la tosse, un ciclo piuttosto potente di steroidi o l'utilizzo di un inalatore per tre o cinque giorni se hai una dispnea piuttosto grave e, in rari casi, delle medicine per la tosse.
    • Se il medico ritiene che la bronchite sia batterica, ti prescriverà gli antibiotici ma, visto che quasi tutte le bronchiti sono virali, questo succede di rado.[5] Nonostante ciò, negli ultimi anni c'è stato un incremento di prescrizioni di antibiotici per le bronchiti.[6]
  6. 6
    Sii particolarmente attento con la bronchite nei bambini. Questa malattia non è diagnosticabile finché il bimbo non raggiunge i due anni di età. Se tuo figlio è più piccolo e manifesta dei sintomi simili a quelli della bronchite acuta, potrebbe avere la bronchiolite, una malattia causata dal virus respiratorio sinciziale o da altri virus. Questa patologia presenta un tasso di mortalità e morbilità elevato nei bambini piccoli, a causa del loro sistema immunitario ancora debole.
    • La bronchiolite si manifesta con tosse che sembra congestione e in genere senza espettorato, dato che i neonati non riescono a sputarlo. Può anche essere accompagnata da febbre alta e dispnea o difficoltà respiratorie. Molto spesso la patologia si sviluppa in polmonite, soprattutto nei bambini che hanno meno di un anno, in particolare nei neonati prematuri.
    • Per diagnosticarla esiste un test molto veloce e semplice che viene eseguito nella maggior parte dei centri di emergenza e pronto soccorsi. In pratica si prelevano le secrezioni nasali del bimbo e si verifica la presenza del virus.
    • I bambini che ne sono affetti molte volte vengono ricoverati sotto stretta osservazione per garantire loro terapie di supporto, che prevedono trattamenti respiratori per liberare le vie aeree mediante aspirazione, somministrazione di liquidi in caso di disidratazione, fornitura di ossigeno supplementare e antibiotici se l'infezione è batterica.[7]

2
Riconoscere la Bronchite Cronica

  1. 1
    Informati circa la bronchite cronica. Nei soli Stati Uniti questa malattia colpisce circa 10 milioni di persone e causa 40.000 decessi.[8] Affinché possa essere definita cronica, deve durare almeno tre mesi e manifestarsi come minimo per due anni consecutivi. È causata da un'infiammazione accompagnata da gonfiore e un'eccessiva produzione di muco. Questo disturbo provoca la perdita delle ciglia polmonari, delle appendici simili a peli che aiutano a espellere il muco e altre sostanze dall'apparato respiratorio. Quando ciò avviene, il muco non si muove, provocando una crescita batterica e bloccando le vie aeree.[9]
    • La prima causa in assoluto è l'uso di tabacco. Per questa ragione, la bronchite cronica è il tipico precursore della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e dell'enfisema.[10]
  2. 2
    Sii consapevole dei rischi. Le persone maggiormente a rischio di bronchite cronica sono i fumatori o coloro che hanno fumato molto. Vieni considerato soggetto a rischio anche se hai contratto una grave infezione virale o batterica che ha colpito i polmoni o se respiri polveri e fumi industriali. Quando il fumo o i contaminanti come la polvere o la fuliggine entrano nei polmoni, irritano le vie aeree. Le cellule del tratto respiratorio inferiore che secernono il muco, le cellule mucipare caliciformi, iniziano a produrne in quantità esagerata; il muco che viene rilasciato a ritmo elevato nelle vie respiratorie causa di conseguenza la tosse cronica.[11]
    • Alcuni studi hanno riscontrato che l'infiammazione delle vie aree permane per più di 13 anni anche dopo che il soggetto ha smesso di fumare.
    • Determinate categorie di lavoratori, come le persone che operano nelle fonderie, nei silos di cereali o nelle miniere di carbone, corrono un rischio maggiore di contrarre la malattia, a causa dell'eccessiva presenza di agenti irritanti nell'aria.[12][13]
  3. 3
    Riconosci i sintomi. Quello principale è la produzione quotidiana di espettorato dovuto alla tosse per almeno tre mesi e si manifesta come minimo per due anni di seguito. Il muco provoca l'ostruzione delle vie aeree che a sua volta ne stimola un'ulteriore e più intensa produzione. Diversamente dalla bronchite acuta, che si sviluppa in pochi giorni, quella cronica cresce gradualmente; in questo caso il muco di solito è di colore giallo o marrone.
    • Potresti provare un senso di costrizione toracica, fiato corto e a volte anche difficoltà di respirazione. Potresti sentirti spossato, avere mal di gola, dolori muscolari, congestione nasale e anche mal di testa.
    • Dato che spesso la bronchite cronica va di pari passo con la BPCO, potresti riscontrare i sintomi di quest'altra patologia, come sibilo nei polmoni, perdita di peso, cianosi, ossia una colorazione bluastra o grigiastra della pelle dovuta alla carenza di ossigeno.[14]
  4. 4
    Fatti visitare dal medico per ottenere una diagnosi. Probabilmente ti sottoporrà a una radiografia toracica per verificare l'estensione del danno e per escludere il rischio di polmonite o cancro. Attraverso i raggi-x non è possibile vedere segni distintivi della bronchite cronica, ma con questo esame il medico è in grado di capire se la malattia si è aggravata in BPCO.
    • Il medico potrebbe anche decidere di farti eseguire dei test della funzionalità polmonare, che permettono di verificare la capacità polmonare e i livelli di ossigeno. Potrebbe essere necessario ripetere questo esame per diverse volte durante il trattamento, per accertarsi che le cure siano efficaci.[15]
  5. 5
    Tratta la bronchite cronica. La prima cosa da fare è smettere immediatamente di fumare. Puoi farlo con o senza aiuto. Se fumi da molto tempo, potrebbe essere più facile riuscirci trovando un supporto, come i cerotti alla nicotina, le gomme da masticare, ma anche seguire una terapia di gruppo, prendere farmaci prescrivibili o fare delle iniezioni. Se hai già smesso di fumare, ci sono diversi tipi di trattamento, a seconda della gravità della bronchite.
    • Chi soffre di bronchite cronica dovrebbe sottoporsi al vaccino antinfluenzale ogni anno, così come a quello per la polmonite.
    • Se la malattia è causata da vari fattori, il medico potrebbe consigliarti diversi esercizi specifici di respirazione per aumentare la capacità polmonare e migliorare la funzionalità dell'apparato respiratorio. Potrebbe indicarti di fare più attività fisica moderata, come una camminata leggera o altri esercizi cardiovascolari a bassa intensità. All'inizio dovresti eseguirli per 15 minuti almeno tre volte a settimana.[16]
    • Il dottore potrebbe anche prescriverti dei farmaci per trattare il problema, come gli inalatori di beta 2 agonisti o di steroidi che aprono le vie aeree. Questi sono efficaci per le bronchiti causate da qualunque fattore. Potresti anche assumere degli steroidi per via orale, ma devi prima parlarne con il medico, per conoscere gli effetti collaterali.
    • Gli antibiotici, a volte, vengono prescritti nei casi di episodi acuti innescati da un'infezione batterica.
    • Se i tuoi livelli di ossigeno sono estremamente bassi, devi sottoporti all'ossigenoterapia. Si stratta di un approccio comune quando la bronchite cronica si evolve in BPCO.[17]

Riferimenti

  1. Journal of Antimicrobial Chemotherapy, 2001, 47 (3) 251-259
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bronchitis/basics/symptoms/con-20014956
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bronchitis/basics/symptoms/con-20014956
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/bronchitis/basics/tests-diagnosis/con-20014956
  5. http://www.lung.org/lung-disease/bronchitis/symptoms-diagnosis-treatment.html
  6. Ross H Albert, Acute Bronchitis: Diagnosis and Treatment American Family Physician 2010, Dec 82(11) 1345-1350
  7. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/001564.htm
  8. Heath, John, and Rupa Mongia. Chronic Bronchitis: Primary Care Management, American Family Physician, May 15, 57(10), 2365-2372
  9. http://www.medicinenet.com/chronic_bronchitis/page3.htm# what_is_chronic_bronchitis
Mostra altro ... (8)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995.

Categorie: Vie Respiratorie

In altre lingue:

English: Recognize Bronchitis Symptoms, Español: reconocer los síntomas de la bronquitis, Русский: распознать симптомы бронхита, Deutsch: Symptome einer Bronchitis erkennen, Bahasa Indonesia: Mengenali Gejala Bronkitis, العربية: التعرف على أعراض التهاب الشعب الهوائية, Français: reconnaitre les symptômes de la bronchite, Tiếng Việt: Nhận biết triệu chứng viêm phế quản, 한국어: 기관지염에 걸렸는지 아는 법

Questa pagina è stata letta 46 164 volte.
Hai trovato utile questo articolo?