Come Riconoscere i Sintomi della Clamidia (per Uomini)

In questo Articolo:Riconoscere i Sintomi nell'Area GenitaleConoscere altri Sintomi Fisici della ClamidiaConoscere la Clamidia

La clamidia è un'infezione sessualmente trasmissibile (IST) piuttosto diffusa e curabile, ma pericolosa, che può provocare numerose complicazioni e problemi di salute, soprattutto per quanto riguarda la sterilità. Sfortunatamente, spesso non viene riconosciuta finché non si manifestano dei segnali. Il 50% degli uomini infetti è asintomatico, ma quando la malattia è conclamata è importante riuscire a riconoscerla e trattarla tempestivamente.

1
Riconoscere i Sintomi nell'Area Genitale

  1. 1
    Presta attenzione a un'insolita secrezione che esce dal pene. Questa perdita può essere simile all'acqua e quindi trasparente, oppure lattiginosa, torbida o dall'aspetto bianco-giallastro come il pus.[1]
  2. 2
    Nota se provi una sensazione pruriginosa durante la minzione. Questo è un altro sintomo tipico dell'infezione.[2]
  3. 3
    Controlla se provi prurito o una sensazione di bruciore sopra o attorno all'apertura del pene. Potrebbe trattarsi di una sensazione evidente e sgradevole, intensa al punto da svegliarti di notte.[3]
  4. 4
    Verifica la presenza di dolore o gonfiore su uno o entrambi i testicoli o sullo scroto. Tale sofferenza può essere percepita attorno ai testicoli, ma non al loro interno.[4]
  5. 5
    Informa il medico se hai dolore, sanguinamento o fuoriuscita di secrezioni rettali. Anche questi sintomi sono associati alla clamidia. L'infezione potrebbe essersi radicata nel retto o averlo raggiunto diffondendosi dal pene.[5]

2
Conoscere altri Sintomi Fisici della Clamidia

  1. 1
    Fai attenzione a un dolore lombare, addominale o diffuso nell'area pelvica. Questi malesseri possono indicare la presenza dell'infezione.[6]
    • Il dolore e il gonfiore dello scroto sono i segnali più comuni. Se non vengono trattati, man mano che la clamidia progredisce potresti arrivare a provare una sensazione di pienezza nell'addome, causata dall'infezione alla prostata che innesca questi ulteriori malesseri nella zona inferiore del corpo.
  2. 2
    Controlla il mal di gola. Se hai recentemente avuto un rapporto orale e ora soffri di mal di gola, potresti aver contratto la clamidia dal tuo partner in questo modo, nonostante egli sia asintomatico.[7]
    • L'infezione può trasmettersi anche attraverso il contatto pene-bocca, così come attraverso il rapporto vaginale o anale.
  3. 3
    Fai attenzione a nausea o febbre. Gli uomini affetti da questa infezione possono manifestare febbre e provare un senso di nausea, soprattutto se la malattia si è diffusa anche all'uretere.[8]
    • Per febbre si intende in genere una temperatura corporea superiore a 37,3 °C.

3
Conoscere la Clamidia

  1. 1
    Valuta se sei un soggetto a rischio. Le persone sessualmente attive, soprattutto quelle che hanno rapporti non protetti con diversi partner, corrono il rischio di infettarsi. La clamidia è causata dal batterio "Chlamydia trachomatis" e si contrae attraverso i rapporti vaginali, orali o anali quando le mucose entrano in contatto con il batterio. Tutte le persone che hanno una vita sessuale attiva dovrebbero sottoporsi a test regolari per le infezioni sessualmente trasmissibili, incluso quello per la clamidia.[9]
    • Hai maggiori probabilità di contrarla se hai rapporti sessuali non protetti con partner infetti da clamidia o da altre IST. L'infezione può essere evitata usando i preservativi o i dental dam.
    • Le persone giovani e sessualmente attive hanno maggiori probabilità di ammalarsi.
    • Gli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini corrono un rischio maggiore di contrarre la clamidia.
    • Sei più esposto a questa infezione, se ti è già stata diagnosticata qualche altra IST.
    • Le probabilità di contagio attraverso il rapporto orale sono inferiori rispetto a quelle durante i rapporti vaginali o anali. Non si sono riscontrati casi di infezione attraverso il contatto bocca-vagina o bocca-ano, mentre è possibile trasmettere il batterio attraverso i rapporti bocca-pene, a prescindere da quale soggetto sia ammalato.[10]
  2. 2
    Non aspettare che si manifestino i sintomi. Dato che i segnali della clamidia sono assenti nel 50% degli uomini infetti e nel 75% delle donne infette, è sempre pericoloso contrarre l'infezione per entrambi i sessi.[11]
    • Se la malattia non viene trattata negli uomini, può svilupparsi una patologia conosciuta come uretrite non gonococcica, un'infezione dell'uretra (il tubo attraverso il quale passa l'urina). Gli uomini possono inoltre contrarre l'epididimite, un'infezione dell'epididimo, il piccolo dotto che permette la fuoriuscita dello sperma dai testicoli.
    • La clamidia può inoltre nuocere alle donne, anche se asintomatiche. Se l'infezione non viene curata, può degenerare in malattia infiammatoria pelvica, che a sua volta provoca cicatrici e infertilità.
    • Quando si manifestano, i sintomi fanno generalmente la loro comparsa entro una o tre settimane dal contagio.
    • Se il tuo partner scopre di essere affetto da clamidia, sottoponiti subito al test, anche se non lamenti alcun disturbo.
  3. 3
    Fai il test. Chiama l'ASL di competenza, il tuo medico, un consultorio familiare o un ospedale che possa eseguire le analisi per le malattie sessualmente trasmissibili. In molti casi l'esame è gratuito.[12]
    • Il test può in genere essere eseguito in due modi. Si procede con un tampone della zona genitale infetta per prelevare un campione da analizzare. Per gli uomini questo significa inserire un cotton fioc nella punta del pene o nel retto. A volte è necessario anche un campione di urina.[13]
  4. 4
    Sottoponiti subito alle cure. Se il test risulta positivo, vengono di solito prescritti degli antibiotici, in particolare l'azitromicina e la doxiciclina. Quando i farmaci vengono assunti nel rispetto delle indicazioni mediche, l'infezione dovrebbe sparire nell'arco di una settimana o due. Nei casi più gravi, sono necessari gli antibiotici per via endovenosa.[14]
    • Se hai la clamidia, il tuo partner dovrebbe sottoporsi a sua volta al test e dovrete curarvi entrambi, per evitare un nuovo contagio reciproco. In questa fase dovreste astenervi dai rapporti sessuali.
    • Le persone infette da clamidia hanno spesso anche la gonorrea; verrai quindi automaticamente trattato anche per questa seconda IST, in quanto la cura è in genere meno costosa di un altro test.[15]

Consigli

  • Dato che solo il 50% degli uomini e il 30% delle donne manifestano sintomi fisici di clamidia, è indispensabile sottoporsi ai test ogni anno, quando si è sessualmente attivi. Se trascurata, questa infezione causa indifferentemente negli uomini e nelle donne delle complicazioni all'apparato riproduttivo anche mortali, che sarebbero invece facilmente evitabili, grazie agli antibiotici e ai contraccettivi di barriera.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Recognize Chlamydia Symptoms (for Men), Español: reconocer los síntomas de la clamidia (para hombres), Português: Reconhecer os Sintomas da Clamídia (para homens), Deutsch: Chlamydien Symptome erkennen für Männer, Русский: распознать симптомы хламидиоза (для мужчин), 中文: 判断男性衣原体感染的症状, Français: reconnaître les symptômes d'une chlamydiose (chez les hommes), Nederlands: De symptomen van chlamydia herkennen (voor mannen), Tiếng Việt: Nhận biết triệu chứng Chlamydia (dành cho Nam giới), 한국어: 클라미디아 감염증 증상 확인하는 법(남성용), العربية: التعرف على أعراض الكلاميديا للرجال, 日本語: クラミジアの症状に気づく(男性向け)

Questa pagina è stata letta 46 096 volte.
Hai trovato utile questo articolo?