Come Riconoscere l'Intolleranza al Glutine

In questo Articolo:Sintomi ImmediatiSintomi a Lungo TermineCosa FareRiferimenti

Studi medici hanno stimato che l'1% della popolazione soffre di celiachia, una malattia che può causare danni all'intestino tenue dovuti a una forte reazione allergica al glutine. Il glutine è una proteina che si trova nel grano e nei suoi derivati. Anche le persone che non sono celiache possono mostrare reazioni intestinali o immunitarie al glutine, e la comunità medica crede che circa il 10% della popolazione potrebbe essere intollerante al glutine.[1] Anche se non esiste alcun test medico per l'intolleranza al glutine, puoi seguire questi passaggi per riconoscerla e iniziare la strada verso un futuro più sano.

1
Sintomi Immediati

  1. 1
    Fai attenzione al tuo livello d'energia dopo che hai consumato cibi con glutine. In alcuni casi il livello di energia può scendere dopo aver consumato un pasto abbondante, mentre il tuo corpo digerisce il cibo.
    • Poiché l'organismo delle persone intolleranti al glutine deve lavorare di più per combattere gli effetti del glutine nel tratto digerente, ti sentirai spesso affaticato dopo aver mangiato.
    • A differenza della sonnolenza occasionale, le persone che soffrono di intolleranza al glutine potrebbero sentirsi esauste dopo i pasti.

  2. 2
    Esamina il tuo stato emotivo e mentale dopo aver mangiato grano o derivati. Molte persone intolleranti si sentono irritabili dopo aver mangiato.
    • L'irritabilità può derivare dalla fatica o da una sensazione di malessere diffusa, simile a quella provata durante un'influenza.

    • Alcune persone intolleranti dichiarano di avere la "mente confusa" subito dopo mangiato. In altre parole, perdono spesso il filo del discorso e non riescono a concentrarsi.

  3. 3
    Nota se soffri di mal di testa dopo i pasti. I sintomi del mal di testa non sono specifici, e possono imitare l'emicrania, mal di testa da stress o a grappolo. Anche se non c'è un tipo di mal di testa associato con l'intolleranza al glutine, molte persone soffrono di mal di testa ricorrenti 30-60 minuti dopo aver mangiato.
  4. 4
    Fai attenzione a ciò che avverti negli arti. Spesso le persone intolleranti soffrono di dolori alle articolazioni, e possono avvertire indolenzimenti o formicolii nelle braccia e nelle gambe.
  5. 5
    Controlla i sintomi associati con una cattiva salute del tratto digerente. Anche se le persone intolleranti al glutine hanno più sintomi non gastrointestinali delle persone celiache, possono comunque soffrire di questi problemi. Dopo un pasto potrebbero soffrire di gonfiore, meteorismo, diarrea, costipazione e dolori allo stomaco.[2]
    • Alcune persone possono anche sperimentare sintomi come anemia, affaticamento, perdita di peso, osteoporosi, ulcere della bocca, eruzioni cutanee o formicolio a mani e piedi.

2
Sintomi a Lungo Termine

  1. 1
    Prendi nota delle fluttuazioni del peso. Le intolleranze al glutine sono associate spesso con la perdita di peso, ma possono determinare anche un aumento di peso inatteso.
    • I bambini possono anche sviluppare problemi ai denti a causa della malnutrizione correlata alla loro intolleranza al glutine.
  2. 2
    Fai attenzione ai cambiamenti prolungati del tuo stato mentale. La depressione, i cambi di comportamento e gli sbalzi d'umore possono essere causati dall'intolleranza al glutine. Includi tutti i dettagli associati con i tuoi sintomi mentali, comprese la loro gravità e la loro frequenza.
  3. 3
    Prendi appunti dettagliati sulle eruzioni cutanee che compaiono, compresi gli eczemi. Alcune persone con intolleranza al glutine possono sviluppare eruzioni cutanee pruriginose e infiammate che appaiono a grappoli su gomiti, ginocchia e schiena, e che possono alla fine sviluppare delle croste.
    • Se noti uno di questi sfoghi in via di sviluppo, scatta una foto e inviala al tuo medico: potrebbe essere in grado di dirti se si tratta di un caratteristico prurito da intolleranza al glutine.
  4. 4
    Prendi nota dei problemi di salute specifici femminili. Una donna intollerante al glutine può sviluppare problemi specifici come cicli mestruali irregolari, sindrome premestruale, crampi mestruali intensi, aborti e infertilità. Alcuni medici valutano regolarmente la possibilità di un'intolleranza al glutine nelle coppie che soffrono di infertilità.

3
Cosa Fare

  1. 1
    Prendi un appuntamento con il tuo medico per escludere la celiachia e l'allergia al glutine. Sono due condizioni gravi che posso creare complicazioni di salute a lungo termine se non curate. I sintomi includono prurito, gonfiore e irritazione intorno alla bocca; sfoghi ed eruzioni cutanee pruriginose; congestione nasale e prurito agli occhi; crampi, nausea, vomito o diarrea; difficoltà respiratorie e anafilassi.
    • Le allergie al glutine sono più frequenti nei bambini e sono spesso superate dopo i cinque anni. Uno skin test o un esame del sangue possono identificare questo tipo di allergia.[3]
    • L'anafilassi è un'emergenza medica che può risultare fatale, quindi chiama immediatamente i servizi di emergenza se noti che si sta sviluppando.
  2. 2
    Chiedi al tuo medico se potresti avere la celiachia. La celiachia è una reazione immunitaria che distrugge progressivamente i villi che assorbono i nutrienti nell'intestino tenue. Il tuo corpo non può assorbire correttamente i nutrienti e il tuo intestino può diventare permeabile, il che significa che il suo contenuto si perde. La celiachia può essere identificata con un esame del sangue e una biopsia intestinale.
    • Se i test per l'allergia al glutine e la celiachia sono negativi e sospetti che potresti essere sensibile al glutine, l'intolleranza al glutine o la sensibilità potrebbero essere la causa sottostante. Sfortunatamente non esiste un test per confermare o escludere la sensibilità al glutine; deve essere diagnosticato sulla base dei sintomi.
  3. 3
    Parla con il tuo medico e chiedi informazioni riguardo ai test diagnostici che possano identificare le condizioni correlate all'intolleranza al glutine. Anche se non esiste un test certo, ne esistono alcuni che possono confermare la presenza di alcune condizioni che si presentano frequentemente in caso di intolleranza al glutine. Queste condizioni includono:
    • Bassi livelli di ferro.
    • Grassi nelle feci.
    • Salute dentale deficitaria a causa della mal nutrizione.
    • Scarso assorbimento di calcio.
    • Crescita rallentata nei bambini.
  4. 4
    Elimina tutti i cibi con glutine dalla tua dieta per 2-4 settimane. Fai attenzione alle fonti di glutine nascoste nei condimenti per l'insalata, nelle salse, nelle zuppe e nei cosmetici. Anche le vitamine e gli integratori possono contenere glutine. Controlla sempre l'etichetta su tutti i cibi e i prodotti cosmetici.
  5. 5
    Tieni un diario dei sintomi e annota i cambiamenti che avvengono nel corso della dieta. Verifica i sintomi e controlla se alcuni dei sintomi sono migliorati o scomparsi dopo aver eliminato il glutine dalla dieta.
  6. 6
    Introduci di nuovo il glutine nella tua dieta. Fai attenzione a come ti senti quando ricominci a mangiare glutine. Se i sintomi che erano scomparsi ritornano e ti senti peggio, potresti aver confermato l'intolleranza al glutine.
    • Se confermi la tua intolleranza al glutine dopo aver reintrodotto il glutine nella tua dieta, dovrai eliminare nuovamente gli alimenti contenenti glutine dalla tua alimentazione.
  7. 7
    Elimina del tutto il glutine dalla tua dieta quando hai confermato l'intolleranza. Per correggere le condizioni che si sono presentate a causa dell'intolleranza al glutine dovrai eliminare la causa e non limitarti a curare i sintomi.
    • Sostituisci i cibi che contengono glutine come grano, orzo, segale, semolino con arrowroot, farina di arachidi, quinoa, farina di riso e farina di soia. Segui i consigli del edn National Institutes of Health (Istituto Nazionale della Salute per conoscere cosa puoi mangiare e cosa no.

    • Diversamente da un'allergia al glutine, che può migliorare con il tempo, un'intolleranza è una condizione permanente.
  8. 8
    Scopri quali alimenti contengono proteine del glutine. Per eliminare il glutine dalla tua dieta devi essere consapevole di quali alimenti contengono proteine del glutine. Il glutine è particolarmente comune in un'ampia varietà di cibi occidentali, tra cui:
    • Pane, cracker, muffin, torte e altri prodotti da forno.
    • Pasta e pizza.
    • Molti cibi fritti e impanati.
    • Birra.
    • Cereali.
    • Alcune zuppe e carni lavorate.
    • Patatine fritte.
    • Alcune salse e latticini.
    • Può anche essere usato in alcuni tipi di cosmetici (specialmente rossetti) e farmaci.
  9. 9
    Determina quali alimenti puoi mangiare. Imparare quali alimenti sono sicuri per te se hai intolleranza o sensibilità al glutine può essere un processo che va avanti per tentativi ed errori. Tieni un diario alimentare e registra ogni pasto o spuntino (bevande incluse). Se dopo un pasto avverti sintomi preoccupanti, annotali nel tuo diario.
    • Le fonti di amido senza glutine includono patate, riso, mais, lecitina di soia e grano saraceno (che, nonostante il suo nome, non è un vero grano). Il grano saraceno può essere usato per preparare pancake, porridge, prodotti da forno e pasta (come i soba giapponesi).
    • Leggi attentamente le etichette degli alimenti per assicurarti che non siano stati preparati con ingredienti che contengono proteine del glutine. Per esempio, alcune patatine di mais contengono farina di frumento.

Consigli

  • I sintomi dell'intolleranza al glutine possono essere esasperati dalla gravidanza e la nascita di un bambino, dalle malattie e le infezioni, dallo stress e dalle operazioni chirurgiche.
  • Solo perché un prodotto è "senza glutine" non significa che faccia bene. La dieta senza glutine non ti permetterà di perdere automaticamente peso.
  • Non preoccuparti se continui ad avere sintomi nonostante tu abbia già iniziato la dieta senza glutine. Spesso ci vogliono mesi prima che il corpo di un celiaco torni a stare bene.

Avvertenze

  • Se non è curata, la sensibilità al glutine è associata non solo con i disordini riproduttivi nelle donne, ma anche con disturbi autoimmuni, osteoporosi, cancro dell'intestino e malattie al fegato.[4]
  • Non eliminare il glutine dalla dieta di tuo figlio senza consultare il tuo pediatra. Dovrà prima eseguire i test per la celiachia e l'allergia al glutine. Se il dottore crede che a tuo figlio possa giovare una dieta senza glutine, ti darà istruzioni dettagliate e offrirà la sua supervisione durante il processo.

Cose Che Ti Serviranno

  • Diario per annotare i pasti e i sintomi
  • Dieta senza glutine

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Recognize Gluten Intolerance, Español: reconocer la intolerancia al gluten, Deutsch: Eine Glutenunverträglichkeit erkennen, Português: Reconhecer Intolerância ao Glúten, Nederlands: Glutenintolerantie herkennen, Français: reconnaitre une intolérance au gluten, Русский: распознать непереносимость глютена (клейковины), 中文: 判断是否麸质不耐受, Čeština: Jak zjistit, zda trpíte alergií na lepek, Bahasa Indonesia: Mengenali Gejala Intoleransi Gluten, العربية: التعرف على حساسية الغلوتين

Questa pagina è stata letta 334 726 volte.
Hai trovato utile questo articolo?