Come Riconoscere la Puntura di un Ragno

In questo Articolo:Identificare le Punture dei Ragni ComuniDistinguere le Punture dei Ragni da Quelle di Altri Insetti

Esistono migliaia di specie di ragni, ma la grande maggioranza di essi hanno aculei troppo corti o troppo fragili per penetrare la pelle umana. Per questo, in uno stato popoloso come gli Stati Uniti, solo tre decessi l'anno sono attribuiti alle punture di ragno.[1] Le punture di questi aracnidi possono però fare molto male e in alcuni casi portare a reazioni sistemiche a causa del loro veleno o dei parassiti presenti all'interno e all'esterno dei chelicheri. Le due specie più pericolose, presenti nei Paesi occidentali, sono la vedova nera e il ragno violino.[2] Essere in grado di identificare le punture dei ragni e di altri insetti ti permette di valutare la gravità dell'episodio e di capire se devi rivolgerti a un medico.

Parte 1
Identificare le Punture dei Ragni Comuni

  1. 1
    Cerca una ferita con due punti di entrata. La puntura di una vedova nera provoca spesso dolore istantaneo e può essere distinta da quelle degli altri insetti dai due fori che incide sulla pelle.[3] Anche se può essere indolore, la puntura di questo ragno è di solito piuttosto doloroso, perché i suoi aculei sono lunghi e affilati. La ferita a con il tempo diventa rossa, si infiamma e si gonfia. La sensazione di dolore intorno a essa cresce e si diffonde nel giro di un'ora.
    • Fai attenzione agli effetti collaterali più gravi, come crampi muscolari intensi (in particolare all'addome), sudorazione eccessiva in prossimità della ferita, nausea, mal di testa, brividi e ipertensione. Questi sintomi sono tutte reazioni al veleno neurotossico del ragno.[4]
    • Se una puntura di vedova nera provoca molto dolore e sintomi gravi è disponibile un antidoto. Deve essere iniettato nella coscia o per via intravenosa da un medico professionista, ma può provocare reazioni allergiche più gravi dei sintomi causati dal veleno.
    • La vedova nera è lucente, rotonda e ha una figura rossa a forma di diamante (o clessidra) sotto l'addome.
  2. 2
    Cerca una ferita a "bersaglio". La puntura di un ragno violino è spesso indolore o simile a quella di una zanzara. Nel giro di 30-60 minuti, però, la zona colpita diventa rossa e infiammata, con un punto centrale definito "lesione a bersaglio".[5] Entro 8 ore dalla puntura si presentano rossore e intenso dolore, mentre la ferita centrale diventa più grande, si riempie di sangue, si rompe e lascia un'ulcera molto dolorosa. Durante questa fase, intorno alla puntura si forma di solito un'area blu scura o viola, con un anello rosso a circondarla.[6] Le cure mediche sono necessarie solamente se l'ulcera rimane per più di qualche settimana.
    • Nella maggior parte dei casi, l'ulcera guarisce con una crosta che si stacca entro poche settimane, ma in alcuni casi possono servire molti mesi se il sistema immunitario della vittima è particolarmente debole, come nel caso di bambini e anziani.
    • Non esiste un antidoto che possa controllare gli effetti della puntura di un ragno violino. Il suo veleno è considerato un necrotizzante, perché uccide i tessuti in prossimità della zona colpita e li fa diventare di colore nero o blu.
    • Per trattare la ferita, puliscila con sapone delicato e acqua. Applica degli impacchi freddi e solleva la zona colpita per ridurre dolore e infiammazione.[7] Prendi antidolorifici (paracetamolo) o antinfiammatori (ibuprofene) da banco, se necessario.
    • I ragni violino sono marroni o giallognoli. Hanno lunghe zampe affusolate, il corpo formato dalla testa e un addome ovale. Si trovano in ambienti silenziosi e bui.
  3. 3
    Fai attenzione alla presenza di peli simili ad aghi sulla pelle. Anche se le tarantole sono probabilmente i ragni più spaventosi, le specie originarie del Nord e del Sud America non sono velenose e pungono solo raramente.[8] Queste tarantole del "Nuovo Mondo" però, sono in grado di lanciare o espellere peli neri simili ad aghi se si sentono agitate o minacciate. I peli si piantano nella pelle e provocano una reazione allergica (anafilassi) che causa irritazioni, gonfiore e difficoltà di respirazione, in particolare nelle persone sensibili. Il dolore iniziale è spesso descritto come una puntura.
    • Le persone più colpite sono di solito i proprietari di tarantole che le maneggiano spesso.
    • Le specie di tarantole native dell'Africa e del Medio Oriente non hanno peli simili ad aghi, ma sono più aggressive e producono veleno.
  4. 4
    Identifica le punture di altri ragni. Le punture di vedova nera e di ragno violino sono le più facili da riconoscere, perché queste specie hanno veleni molto potenti e tipicamente provocano sintomi gravi.[9] Le punture degli altri ragni però sono più comuni e possono portare comunque a dolore e gonfiore. Ad esempio, l'hobo è un ragno grande e veloce con dei segni gialli sulla schiena nera. Inietta un veleno neurotossico quando aggredisce le prede e tale siero è dannoso anche per gli umani, infatti può provocare la necrosi dei tessuti in prossimità della ferita, ma non in misura simile a quella di una puntura di un ragno violino.
    • Le punture dei ragni hobo e dei ragni-sacco provocano disagio e ferite che imitano le punture d'ape o di vespa, anche se il dolore iniziale è molto più basso, perché gli aculei di quelle specie non sono grandi quanto quelli di api e vespe.
    • Per facilitare l'identificazione della puntura che hai subito, cattura il ragno responsabile e portalo in un ospedale locale (qualcuno potrebbe essere in grado di riconoscerlo) o fai delle ricerche su internet. Quasi tutte le punture di ragno sono innocue o provocano un lieve disagio che svanisce in pochi giorni, anche considerando che solitamente non iniettano veleno negli esseri umani.[10]
    • Comunemente, è sufficiente trattare le ferite con gel antisettico, ghiaccio e farmaci da banco.
    • Generalmente i ragni aggrediscono solo come difesa, in particolare quando sono chiusi tra la tua pelle e un'altra superficie.[11]

Parte 2
Distinguere le Punture dei Ragni da Quelle di Altri Insetti

  1. 1
    Ricorda che le punture di molti insetti sono più dolorose di quelle dei ragni. Spesso le vittime attribuiscono le proprie ferite ai ragni perché presumono che queste specie siano in grado di provocare più danni di quanto non possano fare in realtà.[12] Ad esempio, gli insetti come api e vespe usano potenti pungiglioni per infliggere ferite sulla pelle, molto più gravi di quelle provocate dai chelicheri di un ragno. Le api lasciano il pungiglione nella pelle e muoiono poco dopo averti punto, mentre le vespe (inclusi i calabroni) possono colpire ripetutamente.[13]
    • La reazione a una puntura d'ape o di vespa può andare da lieve gonfiore e arrossamento (come una piccola contusione o un livido) a una grave reazione allergica (anafilassi) per le persone sensibili; in questo caso sono necessarie cure mediche. Le api e le vespe non iniettano un veleno nella vittima, ma sono responsabili di molti più decessi per anno dei ragni, a causa delle reazioni anafilattiche che non vengono trattate.
    • L'anafilassi è di solito controllata grazie a iniezioni di epinefrina (adrenalina) che riducono la reazione allergica dell'organismo. Puoi ricevere l'iniezione da un medico o somministrarla a casa se hai una epi-pen.
    • Le punture di ragno che sono confuse più spesso con quelle d'ape sono quelle dei ragni hobo e dei ragni-sacco. Le punture delle vedove nere possono provocare sintomi gravi e simili, ma la tipica ferita a due fori non somiglia alla puntura di un'ape.
  2. 2
    Fai attenzione alle dolorose punture degli scorpioni. Anche se gli scorpioni hanno chele simili a quelle dei granchi, pungono con la coda invece di pizzicare o mordere. Le loro punture sono spesso dolorose e provocano arrossamenti e infiammazioni localizzate; solo raramente sono gravi e di solito non richiedono cure mediche. La puntura dello scorpione della corteccia però può essere potenzialmente fatale, perché inietta nelle sue vittime un potente veleno neurotossico.[14]
    • Anche se la puntura di uno scorpione provoca una ferita molto diversa da quella causata dalla vedova nera, il dolore e gli altri sintomi possono essere piuttosto simili, perché entrambe le specie producono un veleno neurotossico.
    • È disponibile un antidoto (Anascorp), ma è usato molto raramente a causa della bassa mortalità della puntura.
    • Come molte punture di ragno, quasi tutte le punture di scorpione possono essere trattate con gel antisettico, ghiaccio e farmaci da banco.
    • Gli scorpioni presenti sul suolo italiano appartengono perlopiù al genere Euscorpius e sono innocui per l'uomo.[15]
  3. 3
    Non confondere i morsi di zecca con le punture di ragno. Le ferite causate dalla zecca possono in alcuni casi essere confuse con quelle provocate dal ragno violino (e viceversa), perché entrambi provocano reazioni simili a bersagli sulla pelle.[16] Alcune zecche (come quelle dei cervi) possono essere portatrici della malattia di Lyme, perciò il loro morso non deve essere sottovalutato. I sintomi dovuti a un morso di zecca infetta con la malattia di Lyme includono irritazione della pelle in anelli concentrici (che compaiono anche un mese dopo la ferita), febbre, fatica, mal di testa, dolori muscolari e articolari.
    • Le differenze principali tra una puntura di ragno violino e un morso di zecca è che quest'ultimo non provoca dolore iniziale e non porta mai alla necrosi della pelle intorno alla ferita.
    • Un'altra differenza è che di solito la zecca scava nella pelle prima di infettare la propria vittima, per cui è spesso possibile vederla sotto lo strato superiore della pelle. I ragni, al contrario, non scavano nella pelle dell'uomo.

Consigli

  • Per evitare le punture di ragno, indossa maglie a maniche lunghe, cappelli, guanti e stivali quando ripulisci i capanni nel giardino, i garage, le cantine, le soffitte e i vespai bui.[17]
  • Controlla sempre i guanti, gli stivali e gli abiti che usi in giardino se non li indossi da qualche tempo. Scuotili bene prima di indossarli.
  • Spruzzare sugli abiti e sulle calzature del repellente contro gli insetti può tenere lontani i ragni.
  • Se vieni punto da un ragno, la ferita ti provoca dolore e non puoi rivolgerti a un medico, metti subito del ghiaccio sulla zona colpita. Poi, tratta la ferita con gel antibatterico e altri farmaci di primo soccorso per evitare infezioni.
  • Nel mondo esistono migliaia di specie di ragni, perciò fai molta attenzione quando viaggi all'estero, in particolare in America del Sud, in Africa, nel Sud-est Asiatico e in Australia. Alcuni dei ragni più pericolosi (da evitare assolutamente) sono il ragno delle banane, il ragno dalla tela a imbuto, il ragno-topo, il ragno dal dorso rosso e il ragno-lupo.

Avvertenze

  • I ragni possono contrarre il tetano e infettare gli umani attraverso gli aculei, perciò assicurati che le tue vaccinazioni siano in regola — una volta ogni 10 anni.[18]

Riferimenti

  1. http://www.merckmanuals.com/professional/injuries-poisoning/bites-and-stings/spider-bites
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/spider-bites/basics/definition/con-20035307?utm_source=Google&utm_medium=abstract&utm_content=Spider-bite&utm_campaign=Knowledge-panel
  3. http://www.cdc.gov/niosh/topics/spiders/
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/spider-bites/basics/symptoms/con-20035307?utm_source=Google&utm_medium=abstract&utm_content=Spider-bite&utm_campaign=Knowledge-panel
  5. http://www.merckmanuals.com/professional/injuries-poisoning/bites-and-stings/spider-bites
  6. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-spider-bites/basics/art-20056618
  7. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/spider-bites/basics/treatment/con-20035307?utm_source=Google&utm_medium=abstract&utm_content=Spider-bite&utm_campaign=Knowledge-panel
  8. http://www.merckmanuals.com/professional/injuries-poisoning/bites-and-stings/spider-bites
  9. http://www.cdc.gov/niosh/topics/spiders/
Mostra altro ... (9)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Punture, Morsi e Bruciature

In altre lingue:

English: Identify a Spider Bite, Español: identificar una picadura de araña, Русский: распознавать укусы пауков, Deutsch: Einen Spinnenbiss erkennen, Français: identifier une morsure d'araignée, Português: Identificar uma Picada de Aranha, Bahasa Indonesia: Mengenali Gigitan Laba laba, العربية: التعرف على لدغة العنكبوت, Tiếng Việt: Xác định vết cắn của nhện, Nederlands: Een spinnenbeet identificeren, 中文: 识别蜘蛛的咬伤

Questa pagina è stata letta 161 145 volte.
Hai trovato utile questo articolo?