Scarica PDF Scarica PDF

Le api africanizzate sono conosciute anche con il nome alternativo di "api assassine" a causa della loro natura aggressiva. Alla fine del 1950 un biologo in Brasile ha incrociato diversi tipi di api creando un ibrido, per l’appunto l’ape africanizzata che si è diffusa dal Brasile meridionale all'Argentina, in tutta l'America centrale e più a nord nelle zone sud degli Stati Uniti. Determinare la differenza tra l’ape africanizzata e le altre specie comuni europei è spesso difficile a causa delle somiglianze fisiche. Le api assassine sono solo il 10% più piccole di quelle normali e hanno le stesse caratteristiche. Per questo motivo, per riuscire ad individuarle, devi osservare i loro modelli comportamentali.

Passaggi

  1. 1
    Controlla i camini o le intercapedini per vedere se trovi dei nidi. Queste api nidificano in molti luoghi dove le normali api normali non vanno. Potrebbero anche costruire l’alveare in contenitori vuoti, negli spazi dei contatori dell’acqua, nei veicoli e nei vecchi pneumatici abbandonati, tra le cataste di legname, nelle rimesse e nei capannoni.
  2. 2
    Cercale in sciami. Il periodo migliore per riuscire a identificarle è quando sciamano, nel periodo che va da marzo a luglio. Le api sciamano come mezzo per riprodurre le loro colonie. In questo periodo le api operaie seguono la regina che si sposta dall'alveare. Di solito le api assassine producono 6-12 sciami in un anno.
  3. 3
    Cerca le api che succhiano il polline in piccoli gruppi o da sole. Le api africanizzate sono più solitarie di quelle europee.
  4. 4
    Cerca le api quando vanno a caccia di polline nelle prime ore del giorno o la sera tardi, non nel bel mezzo della giornata. Possono andare a cercare il polline durante la prima mattinata come le api normali, e spesso continuano fino a tarda sera, indipendentemente dalla quantità di luce solare.
    Pubblicità

Consigli

  • Le api assassine si riproducono di più e hanno sciami più grandi rispetto alle altre specie. Possono avere fino a 2.000 api soldato che difendono una colonia, mentre le altre api non ne producono più di 200.
  • Sono estremamente aggressive. Rispondono ad una minaccia entro 3 secondi, mentre le altre impiegano 30 secondi per mettersi sulla difensiva. Le api europee possono seguire una vittima per circa 30 metri. Queste possono inseguirla anche per 400 mt e, dal momento in cui si sentono minacciate, possono passare anche un paio di giorni prima che si calmino, diversamente dalle api normali che dopo poche ore sono già tornate tranquille.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non cercare le api assassine. A causa della loro natura aggressiva, sono pericolose. Se sospetti di essere stato punto da una di loro, controlla dei sintomi come orticaria, dispnea o vertigini. Se si verificano, chiama un’ambulanza.
  • Se sospetti che possano trovarsi sulla tua proprietà, contatta una società disinfestatrice certificata.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Allontanare le Api IndesiderateAllontanare le Api Indesiderate
Liberarsi delle Api
Eliminare un AlveareEliminare un Alveare
Creare un Habitat per le Tartarughe di TerraCreare un Habitat per le Tartarughe di Terra
Allevare un Cucciolo di TartarugaAllevare un Cucciolo di Tartaruga
Prendersi Cura di una Mantide ReligiosaPrendersi Cura di una Mantide Religiosa
Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali DomesticiTenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici
Prendersi Cura di un RiccioPrendersi Cura di un Riccio
Sopravvivere all'Attacco di un LupoSopravvivere all'Attacco di un Lupo
Liberarsi dei Gechi Comuni in CasaLiberarsi dei Gechi Comuni in Casa
Seppellire un Animale DomesticoSeppellire un Animale Domestico
Identificare i RagniIdentificare i Ragni
Prendersi Cura del Geco LeopardinoPrendersi Cura del Geco Leopardino
Prendersi Cura di un CricetoPrendersi Cura di un Criceto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 523 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 4 523 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità