Scarica PDF Scarica PDF

Passando davanti all'acquario, potresti accorgerti che i pesci hanno un comportamento strano o mostrano caratteristiche fisiche insolite. Questi sono segnali che indicano che sono affetti da qualche tipo di malattia e richiedono dei trattamenti. Imparare a riconoscere tali disturbi e sapere come risolverli ti permette di prenderti cura scrupolosamente dei tuoi pesci, mantenendoli sani e felici.

Parte 1
Parte 1 di 2:
Riconoscere le Malattie dei Pesci d'Acquario

  1. 1
    Controlla come si muovono e respirano. Questo loro comportamento ti può far capire se sono malati; per esempio, potrebbero nuotare di meno. Alcune malattie impediscono loro completamente di nuotare.[1]
    • Potresti notare un esemplare che si strofina contro gli oggetti presenti nell'acquario; questo fenomeno è chiamato "flashing" tra gli esperti del settore, dovuto ai movimenti concitati dell'esemplare malato, ed è associato alla presenza di parassiti esterni.[2]
    • Se ti rendi conto che muove le pinne rapidamente, ma in realtà non riesce a spostarsi, potrebbe soffrire della malattia proliferativa branchiale; in questo caso, il pesce potrebbe restare inerte sul fondo dell'acquario.[3]
    • Anche le difficoltà respiratorie rappresentano un altro segno tipico di qualche malattia.[4]
  2. 2
    Osserva le diverse parti del corpo del pesce. Le malattie che si sviluppano negli acquari possono provocare anomalie visibili del corpo; le zone a cui devi prestare maggiore attenzione sono gli occhi, le pinne e la vescica natatoria.
    • Se il tuo esemplare soffre di esoftalmo (conosciuto anche come "pop-eye"), gli occhi iniziano a ingrandirsi e a sporgere dalle orbite come se dovessero schizzare fuori dalla testa. Questo disturbo può essere dovuto alla presenza di batteri o troppo ossigeno nell'acqua.[5]
    • La corrosione delle pinne provoca un'alterazione di queste strutture che diventano opache e iniziano a marcire; tale malattia può essere mortale se la necrosi intacca le pinne fino alla base, perché impedisce al pesce di muoversi.[6]
    • La malattia della vescica natatoria causa il rigonfiamento di tale organo che si trova nell'area addominale.[7] Dato che una vescica natatoria sana permette al pesce di galleggiare, quando è gonfia gli impedisce di nuotare o muoversi in superficie.[8]
    • Guardando il pesce da vicino, potresti notare alcuni piccoli parassiti, come dei pidocchi bianchi, che restano aggrappati al suo corpo. Tali parassiti provocano una terribile irritazione e l'animale inizia a strofinarsi sugli oggetti, a muoversi a scatti e in maniera concitata nel tentativo di liberarsene; questo continuo strofinarsi gli provoca delle lesioni sul corpo.[9]
  3. 3
    Cerca la presenza di muco. Può essere il segno di un'infezione micotica o batterica. L'ictioftiriasi, conosciuta più spesso come malattia dei puntini bianchi, è un'infezione fungina che innesca la produzione di muco nelle branchie e sul corpo del pesce;[10] è causata da un agente patogeno chiamato Ichthyophthirius multifiliis. Il muco prodotto dal corpo ha lo scopo di combattere e allontanare il parassita.[11]
    • Si tratta di una delle malattie dei pesci d'acquario più comuni e può essere molto contagiosa.[12] [13]
    • Altre patologie micotiche, come il fungo della bocca e il fungo del corpo, possono causare macchie di muco bianco sul pesce.[14]
    • La malattia colonnare è un'infezione batterica che può portare alla formazione di una pellicola bianca-grigiastra su tutto il corpo dell'esemplare malato; potresti notare delle chiazze giallastre o grigie sulle branchie.[15]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Trattare le Malattie dei Pesci d'Acquario

  1. 1
    Controlla la qualità dell'acqua della vasca. I parassiti, i batteri o i funghi sono spesso i responsabili delle malattie che si sviluppano negli acquari; tuttavia, la presenza di questi agenti patogeni non indica sempre automaticamente una malattia dei pesci; in realtà, la responsabile principale è spesso la scarsa qualità dell'acqua.[16]
    • Analizzare la qualità dell'acqua è la prima cosa da fare quando ti accorgi che i pesci sembrano malati.[17]
    • In commercio puoi trovare dei kit per testare il pH e i livelli di durezza dell'acqua, nonché la presenza di nitrati, nitriti e ammoniaca.[18]
    • Se l'acqua non rispetta i requisiti corretti, la concentrazione di agenti patogeni può aumentare al punto da far ammalare i pesci.[19]
    • Tieni presente che le diverse specie hanno esigenze differenti in termini di qualità dell'acqua; rivolgiti al veterinario o ai commessi del negozio di animali per avere informazioni più dettagliate in merito.
  2. 2
    Valuta i recenti cambiamenti fatti nella routine di mantenimento. Se ti accorgi che il pesce non sta bene, cerca di ricordare eventuali variazioni che hai apportato all'acquario e alla normale routine dell'animale. A volte, le novità causano stress che rende i pesci più suscettibili alle malattie.
    • Per esempio, chiediti se hai aggiunto un nuovo esemplare nell'acquario o se hai cambiato qualche dispositivo per la qualità dell'acqua.[20]
    • Se hai aggiunto un nuovo pesce, ricorda che dovresti tenerlo in quarantena prima di inserirlo nella vasca assieme agli altri;[21] se il nuovo pesce è malato, può infatti esporre anche gli altri alla malattia.
    • Pensa inoltre se hai modificato la loro alimentazione.[22]
    • Dovresti anche tenere in considerazione se hai diffuso qualche profumo o repellente per insetti nell'area circostante l'acquario. Le sostanze chimiche presenti in questi prodotti possono entrare nell'acquario e influire sulla qualità dell'acqua.[23]
  3. 3
    Metti in quarantena il pesce. Per curare l'esemplare malato, è una buona idea separarlo dagli altri.[24] Per ridurre lo stress dovuto allo spostamento da una vasca all'altra, fai in modo che l'acqua del contenitore di quarantena presenti le stesse caratteristiche di quella dell'acquario; inoltre, metti alcune piante di plastica nella nuova vasca, per aiutare il pesce a sentirsi maggiormente a suo agio.[25]
    • Usa un riscaldatore per assicurarti che la temperatura dell'acqua non scenda sotto i 24 °C.[26]
    • Valuta di usare un filtro senza sostanze chimiche, come quello di spugna; quelli chimici possono filtrare ed eliminare le sostanze medicinali che hai versato nell'acqua. Evita comunque di usare un filtro troppo potente, perché potresti alterare l'acqua e provocare ulteriore stress al pesce malato.[27]
    • Metti una pietra porosa nella vasca per fornire ossigeno, dato che alcuni farmaci possono ridurne la disponibilità nell'acqua, aumentando il disagio dell'animale.[28]
    • Usa una retina per trasferire l'esemplare da una vasca all'altra.
    • È consigliato tenere il pesce in quarantena per almeno 10 giorni, durante il trattamento.[29]
  4. 4
    Cura l'animale. I mangimi medicati e i trattamenti aggiunti direttamente all'acqua sono i modi più comuni per curare le malattie dei pesci d'acquario. Sono disponibili molti farmaci antibiotici, antimicotici e antiparassitari per aiutare i tuoi animali a guarire; esistono comunque altre sostanze, come il rame, la formalina e la malachite verde, che sono altrettanto efficaci.[30] [31]
    • Presso il negozio di animali puoi trovare una varietà di farmaci commerciali; tuttavia, molti non sono stati testati per la sicurezza e l'efficacia.[32]
    • Parla con il veterinario o con un esperto di pesci per farti consigliare dei medicinali adeguati e sicuri.
    • Qualunque prodotto ti venga raccomandato, rispetta con scrupolo le istruzioni, per assicurarti di curare il pesce in modo corretto ed efficace.
  5. 5
    Riporta il pesce nell'acquario. Una volta superata la malattia, rimettilo nella vasca originale; se hai dovuto curare più di un esemplare, disinfetta l'acquario aggiungendo acido cloridrico al 5%.[33] Lascia agire il disinfettante nell'acqua per alcuni giorni, quindi eliminalo, lava l'acquario e aggiungi un altro filtro di spugna.[34]
    • I prodotti per pulire le vasche di quarantena sono disponibili nei negozi di animali.
    • Chiedi maggiori informazioni ai commessi del negozio o rivolgiti all'Ufficio Tecnico del Comune per conoscere i modi sicuri per smaltire l'acqua trattata.
    Pubblicità

Consigli

  • L'elenco delle malattie dei pesci d'acquario è infinito. Valuta di procurarti una guida completa che riporti le informazioni dettagliate delle malattie e dei trattamenti.
  • Le lesioni cutanee dei pesci sono gli indizi più riconoscibili di malattia.[35]
  • Mantenere una qualità dell'acqua perfetta, offrire ai pesci un ambiente rilassante e del cibo di qualità potrebbe essere tutto ciò che serve per mantenerli in salute e non farli ammalare.[36]
  • L'acqua troppo fredda (meno di 24 °C) può contribuire allo sviluppo delle patologie dei pesci.[37]
  • Se vuoi aggiungere un nuovo pesce nell'acquario, devi prima tenerlo in quarantena per 30-60 giorni. Assicurati di mantenere una buona qualità dell'acqua nella vasca di quarantena, affinché il nuovo esemplare resti sano.[38]
Pubblicità

Avvertenze

  • Il tuo pesce potrebbe essere ammalato al punto da non poter essere curato;[39] in questo caso, rivolgiti al veterinario per trovare delle soluzioni per eseguire l'eutanasia.
  • Alti livelli di nitrati, nitriti e ammoniaca possono essere tossici per i pesci.[40]
  • I farmaci presenti in commercio possono a volte causare più danni che benefici. Verifica gli ingredienti presenti nell'elenco sulla confezione e consulta il veterinario o un esperto di pesci, se non sei certo di come leggerlo e interpretarlo.[41]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Curare la Malattia dei Puntini Bianchi (Ictioftiriasi) nei Pesci RossiCurare la Malattia dei Puntini Bianchi (Ictioftiriasi) nei Pesci Rossi
Curare le Malattie dei PesciCurare le Malattie dei Pesci
Capire se il Tuo Pesce Avrà i PiccoliCapire se il Tuo Pesce Avrà i Piccoli
Trattare la Corrosione delle Pinne dei PesciTrattare la Corrosione delle Pinne dei Pesci
Attivare un Ciclo di Azoto in un AcquarioAttivare un Ciclo di Azoto in un Acquario
Curare un'Affezione alla Vescica Natatoria nel Pesce RossoCurare un'Affezione alla Vescica Natatoria nel Pesce Rosso
Stabilire se il tuo Pesce Rosso è Maschio o FemminaStabilire se il tuo Pesce Rosso è Maschio o Femmina
Prendersi Cura di un Pesce Rosso
Cambiare l'Acqua della Boccia dei PesciCambiare l'Acqua della Boccia dei Pesci
Scoprire se la Tua Guppy è IncintaScoprire se la Tua Guppy è Incinta
Salvare un Pesce Rosso MorenteSalvare un Pesce Rosso Morente
Salvare un Pesce RossoSalvare un Pesce Rosso
Sapere se il tuo Pesce Betta è MalatoSapere se il tuo Pesce Betta è Malato
Capire se il Pesciolino è MortoCapire se il Pesciolino è Morto
Pubblicità
  1. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=16+2160&aid=2421
  2. http://www.fishchannel.com/fish-health/disease-prevention/common-freshwater-fish-diseases.aspx
  3. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=16+2160&aid=2421
  4. http://www.aquaticcommunity.com/disease/common.php
  5. http://www.fishnet.org/sick-fish-chart.htm
  6. http://www.fishnet.org/sick-fish-chart.htm
  7. http://healthyaquatics.com/fish-disease-identification
  8. http://www.advancedaquarist.com/2007/10/aafeature1
  9. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=16+2154&aid=1527
  10. http://healthyaquatics.com/fish-disease-identification
  11. http://www.advancedaquarist.com/2007/10/aafeature1
  12. http://www.advancedaquarist.com/2007/10/aafeature1
  13. http://www.advancedaquarist.com/2007/10/aafeature1
  14. http://healthyaquatics.com/fish-disease-identification
  15. http://www.liveaquaria.com/PIC/article.cfm?aid=71
  16. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  17. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  18. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  19. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  20. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  21. http://animal-world.com/encyclo/fresh/information/Diseases.htm
  22. http://animal-world.com/encyclo/fresh/information/Diseases.htm
  23. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  24. http://www.fishyportal.com/cgi-bin/pub/diag?c=v&id=46
  25. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  26. http://www.fishchannel.com/fish-health/disease-prevention/common-freshwater-fish-diseases.aspx
  27. http://www.advancedaquarist.com/2007/10/aafeature1
  28. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=16+1979&aid=1526
  29. http://www.fishchannel.com/fish-health/disease-prevention/common-freshwater-fish-diseases.aspx
  30. http://fish.mongabay.com/disease.htm
  31. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=16+1979&aid=1526
  32. http://fish.mongabay.com/disease.htm

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale. Questo articolo è stato visualizzato 11 618 volte
Categorie: Pesci
Questa pagina è stata letta 11 618 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità