Come Riconoscere le Perdite di Sangue da Impianto

Scritto in collaborazione con: Erik Kramer, DO, MPH

In questo Articolo:Riconoscere i Sintomi più Comuni delle Perdite da ImpiantoVerificare la Presenza di altri Sintomi della GravidanzaRivolgersi al Medico22 Riferimenti

Un leggero spotting o piccole perdite di sangue possono essere uno dei primi segni della gravidanza. Sebbene non è detto che accada a ogni gravidanza, questo sanguinamento può verificarsi quando un ovulo fecondato si impianta nella parete uterina, poiché si rompono alcuni piccoli vasi sanguigni. Spesso è difficile distinguere l'emorragia da impianto dall'inizio del ciclo mestruale, ma esistono differenze indicative a cui puoi prestare attenzione. Per esempio, le perdite da impianto tendono a essere molto più leggere e di durata più breve rispetto al flusso mestruale. Puoi anche verificare se manifesti altri sintomi associabili alla gravidanza. Tuttavia, l'unico modo sicuro per sapere con certezza se sei incinta è fare un test di gravidanza e consultare un medico.

Parte 1
Riconoscere i Sintomi più Comuni delle Perdite da Impianto

  1. 1
    Verifica se il sanguinamento inizia alcuni giorni prima di quando è previsto il prossimo ciclo. Le perdite ematiche da impianto si verificano in genere 6-12 giorni dopo il concepimento; di solito questo significa che avvengono entro una settimana prima della data in cui dovrebbe iniziare il ciclo successivo.[1]
    • Se il sanguinamento si verifica prima o dopo quella finestra temporale, è meno probabile che sia dovuto all'impianto di un ovulo, ma non impossibile. Il tempo necessario perché avvenga l'impianto può variare.

    Suggerimento: se hai cicli mestruali regolari, è utile tenerne traccia in modo da sapere quando è probabile che inizi il prossimo. Se non sei sicura di quanto sia lungo il tuo ciclo, può essere più difficile stabilire se si tratta di perdite da impianto o dell'inizio delle mestruazioni.

  2. 2
    Controlla se le perdite sono di colore rosato o marrone. Le mestruazioni possono iniziare con perdite marroncine o tendenti al rosa, ma in genere diventano un flusso di color rosso scuro o acceso entro un giorno circa. Le perdite da impianto solitamente rimangono marroni o rosa.[2]
    • Tieni presente, però, che l'emorragia da impianto non è sempre uguale per tutte le donne. In alcuni casi è possibile riscontrare sangue di un rosso vivo, che assomiglia di più all'inizio del flusso mestruale.[3]
    • Se è presente un sanguinamento rosso vivo e sai o sospetti di essere incinta, consulta un medico il prima possibile. Può aiutarti a identificare o escludere eventuali cause gravi dell'emorragia.
  3. 3
    Verifica se si tratta di un flusso leggero e privo di coaguli. Nella maggior parte dei casi, le perdite da impianto sono esigue, più simili allo spotting che a una vera e propria emorragia, e non dovrebbe esserci alcun coagulo o grumo di sangue.[4]
    • Potresti notare un flusso di sangue costante ma debole, oppure potresti soltanto vedere occasionali tracce ematiche sugli slip o sulla carta igienica quando ti pulisci.
  4. 4
    Nota se le perdite di sangue non durano più di 3 giorni. Un'altra caratteristica tipica delle perdite da impianto è che durano per un tempo relativamente breve, da poche ore a un massimo di 3 giorni. Le mestruazioni di solito durano un po' più a lungo, in media 3-7 giorni (anche se può variare molto da persona a persona).[5]
    • Se l'emorragia dura più di tre giorni, potrebbe comunque trattarsi del tuo ciclo mestruale, anche se più leggero del solito.
  5. 5
    Fai un test di gravidanza a uso domestico pochi giorni dopo l'arresto dell'emorragia. Il sanguinamento vaginale può avere molte cause diverse. Il modo migliore per essere sicura di aver effettivamente avuto delle perdite da impianto è fare un test di gravidanza a casa. La maggior parte di questi test funziona meglio se si effettua pochi giorni dopo la data in cui è previsto l'arrivo delle mestruazioni, quindi attendi almeno tre giorni dopo l'interruzione delle perdite prima di farne uno.[6]
    • Puoi acquistare un test di gravidanza fai da te nella maggior parte delle farmacie. Se non puoi permetterti di comprarne uno, cerca un consultorio vicino a te che offra test di gravidanza gratuiti.[7]

Parte 2
Verificare la Presenza di altri Sintomi della Gravidanza

  1. 1
    Nota se hai leggeri crampi uterini. Le perdite ematiche da impianto sono spesso accompagnate da lievi crampi, di solito meno forti di quelli che si hanno normalmente con le mestruazioni. Potresti avvertire un dolore sordo nell'addome inferiore oppure provare una sensazione di tensione o fastidio.[8]
    • Se avverti dolori acuti o crampi intensi e non hai le mestruazioni, consulta il tuo medico per escludere eventuali gravi cause sottostanti.
  2. 2
    Controlla se il seno è gonfio e sensibile. Le donne manifestano tipicamente cambiamenti del seno nelle prime fasi della gravidanza. Più o meno nello stesso periodo in cui si verificano perdite da impianto, è possibile notare che il seno è dolente, pesante, gonfio o sensibile al tatto. Potrebbe anche sembrare più grande del solito.[9]
    • Potresti notare che anche i capezzoli sono insolitamente sensibili.[10]
  3. 3
    Nota se ti senti più stanca del solito. Un altro primo sintomo comune della gravidanza è l'affaticamento. Potresti sentirti molto assonnata anche dopo una buona notte di riposo o realizzare che ti stanchi più rapidamente e facilmente del normale.[11]
    • La sensazione di affaticamento può essere molto forte: a volte rende difficile lavorare o svolgere altre normali attività quotidiane.
  4. 4
    Verifica se sperimenti nausea, vomito o alterazioni dell'appetito. Anche se comunemente si parla di "nausea mattutina", la sensazione di nausea e le avversioni alimentari non sono limitate ad alcuna ora del giorno o della notte. Questi sintomi di solito si manifestano dopo il primo mese di gravidanza, ma potresti notarli anche prima.[12]
    • Non tutte presentano questi sintomi, quindi non escludere la gravidanza solo perché non hai problemi di stomaco.
    • Potresti scoprire che determinati alimenti o odori ti nauseano o che il tuo appetito si è ridotto.
  5. 5
    Fai attenzione ai cambiamenti dell'umore. I rapidi cambiamenti ormonali che si verificano all'inizio della gravidanza possono influenzare il modo in cui ti senti emotivamente.[13] Se noti sintomi fisici della gravidanza, tieni d'occhio anche quelli emotivi e mentali, come:
    • Sbalzi d'umore;
    • Tristezza inspiegabile o pianto;
    • Irritabilità e ansia;
    • Difficoltà a concentrarsi.
  6. 6
    Nota se soffri di mal di testa o vertigini. I rapidi cambiamenti nel tuo corpo all'inizio della gravidanza possono farti sentire poco bene in generale, causando sintomi come mal di testa, vertigini o svenimenti. Potresti anche avere una temperatura corporea leggermente elevata, che può darti l'impressione di star combattendo contro l'inizio di un raffreddore o di un'influenza.[14]

    Lo sapevi? La congestione nasale è un sintomo della gravidanza spesso trascurato. È causato dall'aumento dell'afflusso di sangue nelle cavità nasali.[15]

Parte 3
Rivolgersi al Medico

  1. 1
    Prendi un appuntamento con il medico se compare uno spotting insolito. Indipendentemente dal fatto che il test di gravidanza sia risultato positivo, è importante consultare un medico se hai perdite di sangue al di fuori delle mestruazioni. Prendi un appuntamento con il tuo medico di base o un ginecologo in modo che possano visitarti e indagare sulla possibile causa dell'emorragia.[16]
    • Oltre all'impianto dell'ovulo, le perdite ematiche vaginali possono indicare una serie di altri problemi, come uno squilibrio ormonale, un'infezione, un'irritazione a seguito di un rapporto sessuale o alcuni tipi di cancro.[18]
    • È particolarmente importante consultare il medico se l'emorragia è abbondante e sai che sei incinta. Cerca di non preoccuparti, perché non è detto ci sia qualcosa che non va.

    Suggerimento: anche se alcune cause del sanguinamento vaginale tra un ciclo e l'altro possono essere gravi, cerca di non preoccuparti. Nella maggior parte dei casi un leggero spotting non è motivo di preoccupazione.[17]

  2. 2
    Riferisci tutti gli altri sintomi che stai riscontrando. Quando vedrai il tuo medico, probabilmente ti farà domande sulla tua salute generale, su tutti gli altri sintomi che hai notato e se sei sessualmente attiva al momento. Forniscigli quante più informazioni possibili in modo che possa formulare una diagnosi precisa.[19]
    • Informa il tuo medico di eventuali medicine che stai attualmente assumendo. Alcuni farmaci, come le pillole anticoncezionali, possono causare emorragie o spotting intermestruali.
  3. 3
    Richiedi un test di gravidanza. Anche se ne hai già fatto uno domestico, è opportuno effettuare delle analisi specifiche; serviranno a escludere o confermare che la causa del sanguinamento o di altri sintomi è la gravidanza. Di' al tuo dottore che pensi di essere incinta e vorresti accertartene.[20]
    • È possibile verificare se sei incinta analizzando un campione di urina o di sangue.
  4. 4
    Acconsenti a ulteriori esami raccomandati dal medico. Se il test risulta negativo o il medico sospetta che possa esserci qualche altro problema, potrebbe voler eseguire ulteriori esami. In ogni caso, probabilmente vorrà che tu faccia una visita ginecologica completa per assicurarsi che i tuoi organi riproduttivi siano sani. Inoltre, potrebbe raccomandare:[21]

Consigli

  • Non tutte sperimentano perdite da impianto quando rimangono incinte; in realtà succede solo circa un terzo delle volte.[22] Se non hai avuto alcuno spotting ma riscontri altri sintomi, come nausea, affaticamento o amenorrea (assenza di mestruazioni), potresti comunque essere incinta.

Riferimenti

  1. https://americanpregnancy.org/getting-pregnant/what-is-implantation-bleeding/
  2. https://americanpregnancy.org/getting-pregnant/what-is-implantation-bleeding/
  3. https://www.parents.com/pregnancy/signs/symptoms/implantation-bleeding-vs-your-period-how-to-tell-the-difference/
  4. https://americanpregnancy.org/getting-pregnant/what-is-implantation-bleeding/
  5. https://americanpregnancy.org/getting-pregnant/what-is-implantation-bleeding/
  6. https://americanpregnancy.org/getting-pregnant/what-is-implantation-bleeding/
  7. https://www.verywellfamily.com/how-to-get-a-free-pregnancy-test-2759723
  8. https://www.medicalnewstoday.com/articles/321456.php
  9. https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/getting-pregnant/in-depth/symptoms-of-pregnancy/art-20043853
Mostra altro ... (13)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Erik Kramer, DO, MPH. Il Dottor Kramer lavora come Medico di Base alla University of Colorado ed è specializzato in controllo del peso, diabete e medicina interna. Si è diplomato in Osteopatia presso il Touro University Nevada College of Osteopathic Medicine nel 2012.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Recognize Implantation Bleeding, Español: reconocer el sangrado de implantación, Português: Reconhecer um Sangramento de Implantação, Deutsch: Einnistungsblutungen erkennen, 中文: 确认着床出血, Русский: распознать имплантационное кровотечение, Français: reconnaitre un saignement d'implantation, Bahasa Indonesia: Mengenali Pendarahan Implantasi, Čeština: Jak poznat implantační krvácení, العربية: التعرف على نزيف انغراس البويضة, Nederlands: Innestelingsbloeding herkennen, ไทย: รู้ว่ามีเลือดออกในโพรงมดลูกขณะไข่ฝังตัวในเยื่อหรือไม่, Tiếng Việt: Nhận biết dấu hiệu xuất huyết làm tổ, 한국어: 착상출혈 알아내는 법, 日本語: 着床出血かどうか判断する

Questa pagina è stata letta 994 302 volte.
Hai trovato utile questo articolo?