Come Riconoscere le Vespe

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 10 Riferimenti

In questo Articolo:Caratteristiche FisicheRiconoscere gli HabitatDistinguere le Vespe dalle Api

Nella famiglia delle vespe esistono centinaia di specie diffuse in tutto il mondo, la maggior parte delle quali è predatrice. Tra i tipi di Vespidi più comuni ci sono i calabroni, la vespula germanica e la cartonaia. Per cercare di identificare le varie specie, osservane i colori, le forme e le abitudini di nidificazione; riconoscere alcune differenze tipiche tra vespe e api può aiutarti a distinguerle. Questo articolo non affronta il tema delle vespe parassitoidi, che sono molto piccole e vengono distinte più facilmente dagli esperti.[1]

1
Caratteristiche Fisiche

  1. 1
    Osservane i colori giallo e nero. Puoi riconoscere la vespula germanica e la cartonaia dalle bande nere e gialle che ricoprono tutto l'addome. La vespa assassina di cicale (Sphecius speciosus) è un tipo di vespa scavatrice che assomiglia alla germanica ma è più grande e più larga. Puoi riconoscere il calabrone europeo dalla coda a strisce nere e gialle e dal torace di colore rosso-marrone; anche la vespa muratore è di colore nero e giallo.
    • Nota che questa specie può essere di colore nero o blu-nero metallizzato, così come i Pompilidi (inclusa la vespa pepsis).[2]
  2. 2
    Riconosci le vespe di altri colori. Quella cartonaia del Nord America è di colore oro-marrone con macchie rosse e gialle; puoi distinguerla dal calabrone bianco perché quest'ultimo è appunto bianco con delle strisce nere e il muso bianco. Individua inoltre la vespa scavatrice, che ha il corpo di colore arancione-marrone, giallo, nero e le ali di un blu metallizzato.
    • Le formiche di velluto (Mutillidi), nonostante il nome sono vere e proprie vespe nere, pelose ma senza ali con parti del corpo rosse, gialle, arancioni o bianche.
  3. 3
    Esamina la dimensione degli insetti. Le vespule germaniche sono lunghe in genere 13 mm. Diversamente, i calabroni bianchi raggiungono solitamente i 2-3 cm di lunghezza; i calabroni europei (Vespa cabro) sono lunghi 19-35 mm; le vespe pepsis sono considerevolmente più lunghe (da 2,5 a 6,5 cm), mentre la vespa assassina di cicale è lunga mediamente 3,8 cm. La vespa cartonaia e quella muratore sono in genere lunghe 13-19 mm.[3]
  4. 4
    Osserva la forma del corpo. Con rare eccezioni – per esempio il calabrone europeo – le vespe possono essere riconosciute dal corpo liscio, privo di pelo e dalla vita stretta. Impara a riconoscere la vespula germanica dalla vita corta, stretta e dell'addome a forma conica che diventa sempre più sottile riducendosi a una punta affilata. Le vespe cartonaie hanno zampe particolarmente lunghe e una vita a forma di fuso; quelle muratore hanno un corpo lungo, sottile e una vita davvero molto stretta.[4]

2
Riconoscere gli Habitat

  1. 1
    Cerca dei nidi dalla consistenza simile alla carta. La vespula germanica, la cartonaia e il calabrone, diversamente dall'ape che costruisce nidi di cera, utilizza la carta e la propria saliva per creare il rifugio. Puoi trovare i nidi di vespule germaniche nelle fessure e nelle intercapedini, mentre i calabroni preferiscono dimorare negli alberi, negli arbusti e sotto le grondaie; anche le vespe cartonaie costruiscono il nido sotto le grondaie e le porzioni sporgenti dei tetti, ma ne lasciano la parte superiore aperta.[5]
  2. 2
    Riconosci il nido di una vespa muratore. In questo caso devi cercare delle strutture cilindriche, simili a tubi, realizzate con il fango. Le puoi trovare lungo le pareti degli edifici, nelle soffitte, sotto i portici e le tettoie per l'auto, i mobili da giardino e sotto l'attrezzatura inutilizzata. Dovresti anche vedere dei nidi che assomigliano a dei bozzoli in prossimità di fontanelle, pozze d'acqua, vicino alla riva degli stagni e sui prati ben irrigati – tutte zone in cui gli insetti possono raccogliere parecchio fango.[6]
  3. 3
    Cerca le tane delle vespe scavatrici nel terreno. Osserva la presenza di fori con il diametro di una matita in terreni ben drenanti e sabbiosi; dovresti anche notare poca vegetazione tutt'attorno all'apertura della tana, che è solitamente rivolta verso la luce solare diretta.[7]

3
Distinguere le Vespe dalle Api

  1. 1
    Osserva le caratteristiche fisiche. Controlla la dimensione della vita; quella delle vespe è sottile, mentre la larghezza del corpo delle api resta costante dalla testa alla coda. Successivamente, cerca la presenza di peluria; come già detto in precedenza, la maggior parte delle vespe è liscia, mentre le api sono più pelose perché devono trattenere il polline. Infine, considera la lunghezza dell'insetto; le vespe sono solitamente più lunghe della maggior parte delle api.[8]
  2. 2
    Ispeziona il colore. Generalmente, questi due insetti sfoggiano la medesima livrea, ma le vespe presentano dei colori e uno schema grafico più netti rispetto alle api; le tonalità più vivide sono tipiche delle vespe, quelle più spente e opache sono peculiarità delle api.[9]
  3. 3
    Presta attenzione al cibo. Le vespe mangiano altri insetti; in particolare, la vespula germanica è un saprofago e puoi notare che mangia o va alla ricerca del cibo e dei rifiuti degli esseri umani. Diversamente, le api si nutrono di polline e nettare.[10]

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Identify Wasps, Español: identificar avispas, Português: Identificar Vespas, Deutsch: Wespen erkennen, Русский: идентифицировать осу, Français: identifier les guêpes, Bahasa Indonesia: Mengenali Tawon, العربية: التعرف على الدبابير, 中文: 辨认黄蜂, Tiếng Việt: Nhận diện ong bắp cày

Questa pagina è stata letta 33 698 volte.
Hai trovato utile questo articolo?