Un aneurisma è un rigonfiamento di un'arteria causato da un infortunio oppure dall'indebolimento delle pareti vascolari.[1] Si può formare in qualunque parte del corpo, ma è più comune nell'aorta (l'arteria principale che proviene dal cuore) e a livello cerebrale. La dimensione dell'aneurisma può variare in base ai fattori che hanno contribuito alla sua formazione, come un trauma, una patologia, la predisposizione genetica o malattie congenite. Man mano che l'aneurisma diventa grande, aumentano le possibilità che scoppi e causi una grave emorragia. La maggior parte di questi rigonfiamenti non mostra alcun sintomo e ha un elevato tasso di mortalità (fra il 65% e l'85%), pertanto è fondamentale sottoporsi immediatamente a cure mediche.[2]

Metodo 1 di 4:
Individuare un Aneurisma Cerebrale

  1. 1
    Non trascurare una cefalea improvvisa e molto forte. Se un'arteria scoppia all'interno del cervello a causa di un aneurisma, il paziente proverà un intenso mal di testa che compare improvvisamente. Questo è il sintomo chiave che indica la rottura del rigonfiamento.[3]
    • In genere questo tipo di cefalea è peggiore di qualunque altro tu abbia mai provato.
    • Si tratta di un dolore piuttosto localizzato, confinato nella zona del capo dove è avvenuta la rottura dell'arteria.
    • Per esempio, se l'arteria scoppia vicino all'occhio, proverai una grave sofferenza fisica che si irradia all'interno dell'occhio stesso.
    • La cefalea può anche essere accompagnata da nausea e/o vomito.[4]
  2. 2
    Presta attenzione a ogni alterazione della vista. La visione doppia, una ridotta capacità visiva, la percezione di immagini sfocate o una parziale/totale cecità, sono tutti fattori che indicano un aneurisma cerebrale. I problemi di vista sono causati dalla pressione esercitata sulle pareti vascolari in prossimità dell'occhio e che riduce o blocca la circolazione sanguigna nell'occhio stesso.[5]
    • Il nervo ottico potrebbe essere compresso dal sangue accumulato, con conseguente visione sfocata o doppia.
    • La cecità è causata dall'ischemia retinica, quando il flusso di sangue ai tessuti della retina è insufficiente.[6]
  3. 3
    Osserva allo specchio se le pupille sono dilatate. Questo è un segnale piuttosto comune di aneurisma cerebrale causato dal blocco di un'arteria vicino agli occhi. In questi casi, generalmente, una pupilla è molto più dilatata dell'altra.[7]
    • Questo fenomeno è causato dalla pressione del sangue che si accumula nel cervello.
    • La dilatazione pupillare può indicare che l'aneurisma è appena avvenuto e che il danno arterioso è in prossimità degli occhi.
  4. 4
    Presta attenzione al dolore oculare. Potresti percepire una pulsazione o un dolore molto intenso agli occhi durante un aneurisma.[8]
    • Questo accade quando l'arteria interessata si trova vicino a tali organi.
    • Il dolore di solito è localizzato su un solo lato, verso la zona del cervello interessata da questo grave disturbo.
  5. 5
    Verifica la presenza di rigidità nucale. Questo accade quando un nervo del collo viene interessato dalla rottura dell'arteria.[9]
    • Non è necessario che l'aneurisma si sia rotto proprio nel punto esatto in cui provi dolore al collo.
    • I nervi che interessano la zona si estendono ben oltre il collo, sia verso il basso sia verso la testa.
  6. 6
    Cerca di capire se metà del corpo è debole. La debolezza che interessa solo metà del corpo è un segnale tipico di aneurisma, a seconda dell'area del cervello che viene colpita.[10]
    • Se la sede della rottura arteriosa è l'emisfero destro, allora il paziente manifesterà un'emiparesi sinistra.
    • Al contrario, se è l'emisfero cerebrale sinistro che viene interessato dall'aneurisma, allora la paralisi è localizzata nella parte destra del corpo.
  7. 7
    Vai immediatamente al pronto soccorso. La rottura di un aneurisma cerebrale è fatale nel 40% dei casi, ma il 66% degli individui che sopravvivono riporta qualche tipo di danno cerebrale.[11] Se provi uno qualunque dei sintomi sopra descritti, chiama immediatamente i servizi di emergenza (118 in Italia o 112 nella Comunità Europea).[12]
    • Gli esperti sconsigliano di mettersi alla guida o di farsi portare in ospedale da un familiare. L'aneurisma evolve molto rapidamente e i soccorritori spesso devono mettere in atto alcune procedure salvavita nell'ambulanza.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Individuare un Aneurisma Aortico

  1. 1
    Sappi che gli aneurismi aortici possono essere sia addominali sia toracici. L'aorta è l'arteria principale che porta il sangue al cuore e a tutte le altre estremità; un aneurisma a suo carico viene classificato in due sotto-categorie:[13]
    • L'aneurisma aortico addominale (AAA) consiste in un rigonfiamento anomalo della parete dell'aorta addominale. Si tratta dell'aneurisma più comune ed è fatale nell'80% dei casi.[14]
    • L'aneurisma aortico toracico (AAT) si localizza nel petto, al di sopra del diaframma. Durante un AAT, una sezione dell'aorta vicino al cuore si allarga e interferisce con la funzionalità della valvola frapposta fra il cuore e l'aorta stessa. Quando questo accade si verifica un reflusso di sangue verso il muscolo cardiaco, danneggiandolo.
  2. 2
    Presta attenzione a qualunque intenso dolore addominale o alla schiena. La manifestazione di una intensa e anomala sofferenza allo stomaco o alla schiena potrebbe essere sintomo di un aneurisma dell'aorta addominale oppure toracica.[15]
    • Il dolore è causato dal rigonfiamento delle pareti vascolari che applicano pressione sugli organi e sui muscoli confinanti.
    • Il dolore, di solito, non si risolve da solo.
  3. 3
    Verifica se provi nausea oppure vomiti. Se il dolore è accompagnato da questi disturbi gastrici, allora l'AAA potrebbe essersi rotto.[16]
    • In alcuni casi si nota difficoltà di minzione e costipazione.
  4. 4
    Valuta se ti senti stordito. Le vertigini e i capogiri sono causati dalla massiccia perdita di sangue che solitamente accompagna la rottura dell'aorta addominale.[17]
    • Le vertigini portano spesso allo svenimento.
  5. 5
    Controlla la frequenza cardiaca. Il cuore reagisce all'emorragia interna e all'anemia causate dalla rottura dell'aneurisma aumentando la velocità dei battiti.[18][19]
  6. 6
    Tasta la pelle per capire se è umida. Questo segno potrebbe essere indicatore di un aneurisma aortico addominale.[20]
    • Tale fenomeno è dovuto a un embolo (un coagulo di sangue che si sposta) generato dall'aneurisma e che interferisce con la temperatura dello strato cutaneo esterno.
  7. 7
    Monitora ogni dolore improvviso al petto oppure la respirazione molto rumorosa (con sibili acuti).[21] Poiché l'AAT avviene nell'area toracica, la dilatazione dell'aorta che spinge contro il torace può causare dolore e il suono sibilante durante la respirazione.
    • Il dolore toracico è estremamente intenso e penetrante.
    • Se il dolore è sordo, molto probabilmente non si tratta di aneurisma.
  8. 8
    Valuta eventuali difficoltà di deglutizione. Se non riesci a deglutire, potresti avere un AAT.[22]
    • Questa difficoltà può essere causata dalla dilatazione dell'aorta che preme sull'esofago impedendo la deglutizione.[23]
  9. 9
    Prova a parlare e presta attenzione alla raucedine. Se l'arteria dilatata preme sul nervo che controlla la laringe (e quindi le corde vocali), allora la voce potrebbe essere roca.[24]
    • La raucedine si manifesta in maniera del tutto inaspettata e non si sviluppa lentamente, come nel corso di un raffreddore o un'influenza.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Confermare la Diagnosi

  1. 1
    Sottoponiti a un'ecografia per una diagnosi preliminare. Si tratta di un esame del tutto indolore che sfrutta le onde sonore per visualizzare e ricreare l'immagine digitale di alcune parti del corpo.[25]
    • Questo test viene eseguito solo per diagnosticare un aneurisma aortico.
  2. 2
    Esegui una tomografia computerizzata (TC o impropriamente ma più comunemente definita TAC). La procedura si avvale dei raggi-X per ottenere le immagini delle strutture interne del corpo. Anche in questo caso il paziente non prova alcun dolore e le immagini sono più dettagliate rispetto a quelle ottenute con l'ecografia. Si tratta di un buon metodo diagnostico nel caso il medico sospettasse un aneurisma o volesse escludere possibili malattie.[26]
    • Durante l'esame il medico inietterà un colorante in vena che rende visibile l'aorta e le altre arterie attraverso la tomografia computerizzata.
    • Questo esame viene fatto per diagnosticare tutti i tipi di aneurismi.
    • Puoi sottoporti a una TC ogni anno come parte integrante del tuo check-up, anche se non sospetti di avere un aneurisma. In questa maniera puoi individuare il rigonfiamento delle pareti vascolari il prima possibile.
  3. 3
    Valuta la risonanza magnetica (RM o MRI, dall'inglese Magnetic Resonance Imaging). È un esame di diagnostica per immagini che sfrutta le onde magnetiche e radio per visualizzare gli organi interni e le altre strutture del corpo. Il paziente non prova alcun dolore e si tratta di una procedura che riconosce, localizza e valuta le dimensioni di un aneurisma.[27]
    • La MRI è in grado di ricreare delle immagini tridimensionali che vengono proposte come sezioni trasversali dei vasi sanguigni cerebrali.
    • Si utilizza la risonanza magnetica per diagnosticare ogni tipo di aneurisma.
    • In alcuni casi la MRI viene eseguita in concomitanza con un'angiografia cerebrale per ottenere maggiori dettagli.
    • Grazie alle onde radio e ai campi magnetici generati dal computer, la MRI mette a disposizione immagini molto più dettagliate dei vasi sanguigni cerebrali rispetto alla tomografia computerizzata.
    • Si tratta di una procedura sicura e indolore.
    • Diversamente dalle radiografie, la risonanza magnetica non utilizza alcun tipo di radiazioni, per cui è sicura anche con i pazienti che non devono essere irradiati (le donne in gravidanza, per esempio).[28]
  4. 4
    Sottoponiti a un'angiografia per esaminare l'interno dell'arteria. Questo test sfrutta i raggi-X e dei coloranti specifici per visualizzare il lume dell'arteria interessata dal rigonfiamento.[29]
    • In questo modo si può valutare l'estensione e la gravità del danno; durante l'angiografia è possibile anche osservare l'accumulo di placche aterosclerotiche e ogni altra ostruzione.
    • L'angiografia cerebrale viene eseguita solo nei casi di aneurisma cerebrale. Si tratta di una procedura invasiva, dato che viene inserito un piccolo catetere nella gambe, che viene poi guidato attraverso il sistema circolatorio.
    • L'angiografia consente al medico di individuare la sede esatta della rottura arteriosa nel cervello.
    • Dopo aver iniettato il colorante, viene "scattata" una serie di immagini attraverso la risonanza magnetica o i raggi-X, con lo scopo di ottenere una visione dettagliata dei vasi sanguigni del cervello.[30]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Informazioni sugli Aneurismi

  1. 1
    Documentati sulle cause. Un aneurisma cerebrale si manifesta quando un'arteria nel cervello si indebolisce e le sue pareti si dilatano formando un "palloncino" che ne precede la rottura. Questi rigonfiamenti in genere si formano in corrispondenza delle biforcazioni o diramazioni delle arterie, cioè i punti più deboli dei vasi sanguigni.[31]
    • Quando questo "palloncino" scoppia, si ha una continua emorragia all'interno del cervello.
    • Il sangue è tossico per i tessuti cerebrali e quando avviene il contatto si parla spesso di sindrome emorragica.
    • La maggior parte degli aneurismi cerebrali si verifica nello spazio subaracnoideo, la zona compresa fra il cervello e l'osso cranico.
  2. 2
    Riconosci i fattori di rischio. Gli aneurismi cerebrali e aortici condividono diversi fattori di rischio. Alcuni non possono essere controllati, come la predisposizione genetica, ma altri possono essere ridotti grazie a scelte di vita intelligenti. Qui di seguito sono elencati alcuni dei comuni fattori di rischio per gli aneurismi cerebrali e aortici:[32][33]
    • Il fumo aumenta le possibilità di soffrire di questa grave complicazione.
    • L'ipertensione (elevata pressione del sangue) danneggia i vasi sanguigni e il rivestimento dell'aorta.[34][35]
    • L'età aumenta il rischio di aneurisma cerebrale dopo i 50 anni.[36] L'invecchiamento rende l'aorta più rigida e l'incidenza di questo grave disturbo aumenta man mano che l'età avanza.[37][38]
    • L'infiammazione genera dei danni che possono causare l'aneurisma. Le patologie come la vasculite (infiammazione dei vasi sanguigni) attaccano l'aorta e favoriscono lo sviluppo di tessuto cicatriziale sulle sue pareti.[39]
    • I traumi, come le cadute o un incidente nel traffico, possono danneggiare l'aorta.[40]
    • Le infezioni come la sifilide (un'infezione venerea) indeboliscono i rivestimenti delle pareti arteriose.[41] Le infezioni batteriche o micotiche del cervello causano danni ai vasi sanguigni e aumentano il rischio di aneurisma.[42]
    • L'uso e l'abuso di sostanze stupefacenti, soprattutto di cocaina e alcol, causano l'ipertensione che a sua volta può condurre agli aneurismi cerebrali.[43]
    • Anche il sesso gioca un ruolo importante. Il tasso di aneurismi aortici è maggiore fra la popolazione maschile rispetto a quella femminile, ma le donne sono più propense a quello cerebrale.[44][45]
    • Alcune patologie ereditarie, come la sindrome di Ehlers-Danlos e quella di Marfan (entrambe interessano il tessuto connettivo), possono indebolire i vasi sanguigni che si trovano nel cervello e anche l'aorta.[46][47]
  3. 3
    Smetti di fumare. Si ritiene che il fumo contribuisca alla formazione e alla rottura degli aneurismi nel cervello.[48][49] Il fumo è anche il maggiore fattore di rischio per lo sviluppo dell'aneurisma aortico addominale. Il 90% dei pazienti che subiscono un AAA è fumatore.[50][51]
    • Prima smetti e prima inizierai a ridurre il rischio a cui sei sottoposto.[52]
  4. 4
    Controlla la pressione sanguigna. L'ipertensione, cioè la pressione del sangue alta, causa dei danni ai vasi sanguigni del cervello e al rivestimento dell'aorta, portando alla formazione di aneurismi.[53][54]
    • Se sei in sovrappeso o obeso, dovresti dimagrire per abbassare la pressione. Anche solo 5 chili in meno possono fare la differenza.[55]
    • Fai regolarmente attività fisica. Cerca di eseguire 30 minuti al giorno di allenamento moderato per diminuire la pressione del sangue.[56]
    • Limita il consumo di alcol. Non bere più di 1-2 drink al giorno (uno per la maggior parte delle donne e due per gli uomini).[57]
  5. 5
    Controlla l'alimentazione. Se mantieni il sistema circolatorio in buona salute, puoi prevenire l'aneurisma aortico.[58] Una dieta sana riduce il rischio di rottura dei rigonfiamenti vascolari già esistenti.[59] Segui un'alimentazione bilanciata ricca di frutta e verdura fresca, cereali integrali e proteine magre per prevenire la formazione degli aneurismi.[60]
    • Riduci il consumo di sodio con il cibo. Cerca di non superare la dose di 2300 mg al giorno (1500 mg per coloro che soffrono di ipertensione) per tenere sotto controllo la pressione sanguigna.[61]
    • Abbassa il colesterolo.[62] Mangia alimenti ricchi di fibra solubile, soprattutto l'avena e la crusca di avena, per limitare il colesterolo "cattivo" (LDL). Le mele, le pere, i fagioli rossi, l'orzo e le prugne secche contengono molta fibra solubile. Gli acidi grassi omega-3 si trovano nei pesci grassi come le sardine, il tonno, il salmone e l'halibut e sono in grado di abbassare il rischio di aneurisma.[63]
    • Mangia grassi sani.[64] Evita quelli saturi e quelli trans.[65] I grassi contenuti nel pesce, nei vegetali (cioè l'olio di oliva), nella frutta secca e nei semi sono monoinsaturi e polinsaturi e contribuiscono a ridurre la propensione agli aneurismi.[66] L'avocado è un'altra ottima fonte di grassi "buoni" che abbassano il colesterolo.[67]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Usare un Preservativo

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Crescere In Altezza

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Farsi un Clistere

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Far Durare il Sesso Più a Lungo

Come

Determinare il tuo Gruppo Sanguigno

Come

Eseguire la Manovra di Epley

Come

Far Abbassare Velocemente la Pressione del Sangue
Pubblicità
  1. http://emedicine.medscape.com/article/1161518-overview
  2. http://www.bafound.org/Statistics_and_Facts
  3. http://www.bafound.org/seeking-medical-attention
  4. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/signs
  5. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/Types-of-Aneurysms_UCM_454436_Article.jsp
  6. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/Types-of-Aneurysms_UCM_454436_Article.jsp
  7. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/signs
  8. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/signs
  9. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/signs
  10. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/What-is-an-Aneurysm_UCM_454435_Article.jsp
  11. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/Types-of-Aneurysms_UCM_454436_Article.jsp
  12. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/Types-of-Aneurysms_UCM_454436_Article.jsp
  13. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/signs
  14. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/Types-of-Aneurysms_UCM_454436_Article.jsp
  15. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/signs
  16. http://emedicine.medscape.com/article/1979501-overview# a1
  17. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm
  18. http://emedicine.medscape.com/article/1979501-overview# a1
  19. (http://www.nhs.uk/conditions/MRI-scan/Pages/Introduction.aspx)
  20. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm
  21. (http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/tests-diagnosis/con-20028457)
  22. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/definition/con-20028457
  23. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/risk-factors/con-20028457
  24. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  25. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/risk-factors/con-20028457
  26. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/abdominal-aortic-aneurysm/basics/risk-factors/con-20023784
  27. http://www.aafp.org/afp/2002/0815/p601.html
  28. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm
  29. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  30. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  31. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  32. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  33. http://www.aafp.org/afp/2002/0815/p601.html
  34. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/risk-factors/con-20028457
  35. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/abdominal-aortic-aneurysm/basics/risk-factors/con-20023784
  36. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/risk-factors/con-20028457
  37. http://www.bafound.org/risk-factors
  38. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  39. http://www.bafound.org/risk-factors
  40. http://www.aafp.org/afp/2002/0815/p601.html
  41. http://emedicine.medscape.com/article/1979501-overview# a1
  42. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  43. http://www.sciencedaily.com/releases/2012/08/120829195212.htm
  44. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/definition/con-20028457
  45. http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=184864
  46. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/high-blood-pressure/art-20046974
  47. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/high-blood-pressure/art-20046974
  48. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/HighBloodPressure/Five-Simple-Steps-to-Control-Your-Blood-Pressure_UCM_459208_Article.jsp
  49. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/abdominal-aortic-aneurysm/basics/lifestyle-home-remedies/con-20023784
  50. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/brain-aneurysm/basics/lifestyle-home-remedies/con-20028457
  51. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/prevention
  52. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/high-blood-pressure/art-20046974
  53. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/abdominal-aortic-aneurysm/basics/lifestyle-home-remedies/con-20023784
  54. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-cholesterol/in-depth/cholesterol/art-20045192
  55. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/abdominal-aortic-aneurysm/basics/lifestyle-home-remedies/con-20023784
  56. https://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/arm/prevention
  57. http://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/what-should-you-eat/fats-and-cholesterol/
  58. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-cholesterol/in-depth/cholesterol/art-20045192

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 52 137 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 52 137 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità