Come Ridurre al Minimo i Rischi per un Animale Domestico nella Stiva di un Aereo

Se devi spostarti con un animale domestico al seguito e stai valutando la possibilità di viaggiare in aereo, il tuo animale potrebbe non essere abbastanza piccolo da poter viaggiare in cabina con te. La stiva di un grande aereo è un ambiente controllato, mentre quella di un piccolo aereo regionale o di un aeromobile a turboelica potrebbe non esserlo: dipende dal tipo di velivolo. Tuttavia, esistono alcune precauzioni che puoi prendere per ridurre le probabilità di danni e stress per il tuo animale.

Passaggi

  1. 1
    Comprendi i rischi. Poiché l’animale viaggia in stiva, il trasportino verrà trattato come un bagaglio. Nonostante esistano le norme delle compagnie aeree che stabiliscono la temperatura a cui può viaggiare l’animale, nell’area carico in aeroporto si possono registrare fluttuazioni della temperatura. Generalmente i trasportini non vengono assicurati con le cinghie in caso di turbolenze. Il trasportino potrebbe essere lanciato e gettato come un bagaglio qualsiasi. I ritardi possono determinare variazioni di temperatura all’interno del vano capaci di provocare danni o addirittura la morte degli animali. Anche le migliori compagnie aeree hanno un tasso di mortalità degli animali statisticamente significativo. Tieni presente che molti dipendenti delle compagnie aeree sono amanti degli animali e si prenderanno cura del tuo amico a quattro zampe molto bene, tuttavia gli incidenti capitano.
    • Alcune razze di animali sono più predisposte ad avere problemi durante il volo rispetto ad altre. In una relazione a cura del Dipartimento dei Trasporti statunitense emerge che le razze di cani con il naso all’insù (come i carlini e i bulldog) non viaggiano bene in stiva perché il loro metodo di respirazione impedisce loro di raffreddarsi sufficientemente. Alcune compagnie aeree vietano addirittura a queste razze di viaggiare quando fa molto caldo.
  2. 2
    Elimina tutte le alternative. Hai considerato la possibilità di...
    • Viaggiare con il tuo amico a quattro zampe?
    • Pagare qualcuno per trasportare in auto l’animale fino alla tua nuova destinazione, che si tratti di un amico, un familiare o un servizio di trasporto animali?
    • Trovare una nuova casa per il tuo amico a quattro zampe?
  3. 3
    Ricerca le compagnie aeree. Navigando nei forum online potresti essere in grado di stabilire quali sono le compagnie aeree che godono di una reputazione migliore per quanto riguarda il trasporto di animali. Leggi le esperienze di altre persone. Tieni presente che il più delle volte le persone pubblicano le proprie esperienze negative e non necessariamente quelle positive.
  4. 4
    Chiedi a ciascuna compagnia aerea quale politica di assistenza viene adottata per gli animali. Quali sono le loro norme? Chiedi se la compagnia aerea assicura l’animale. Se non lo fa, potresti decidere di passare a un’altra.[1]
  5. 5
    Prenota lo stesso volo del tuo animale, in modo da poter controllare il viaggio (descritto ulteriormente nei passaggi successivi). Scegli un volo non-stop se il viaggio ha una durata inferiore alle 6 ore. In caso contrario, chiedi se puoi vedere l’animale durante gli scali. È più probabile che sia possibile negli aeroporti più piccoli piuttosto che negli hub principali, a causa delle restrizioni legate alla sicurezza. Inoltre, molti dipendenti delle compagnie aeree sono amanti degli animali.
    • Nota: un volo “diretto” potrebbe ammettere delle soste prima di raggiungere la destinazione finale. Nel linguaggio aereo soltanto un volo “non-stop” non prevede fermate intermedie.
  6. 6
    Acquista un trasportino solido. Deve essere conforme alle norme statali e della compagnia aerea. Dovrebbe inoltre essere sufficientemente solido e spazioso da accogliere l’animale, soprattutto se viene sbattuto qua e là durante il volo. Le norme stabiliscono che l’animale debba essere in grado di alzarsi completamente e girarsi all’interno della gabbietta senza toccare le pareti o il soffitto. Questo punto non è negoziabile con la compagnia aerea.
    • Acquista il trasportino il più presto possibile, e fai in modo che l’animale si abitui a usarlo. Offri all’animale dei premi all’interno del trasportino e rendilo un luogo accogliente e familiare.
    • La maggior parte delle compagnie aeree statunitensi, ad esempio, richiede l’utilizzo di una ciotola d’acqua attaccata alla porta; è meno probabile che si rovesci. Ancora meglio, congela l’acqua da mettere nella ciotola in modo che duri più a lungo.
    • Fissa sul trasportino con del nastro adesivo il tuo nome, il numero del tuo posto e le informazioni per contattarti. Se hai un cellulare, tienilo acceso fino all’ultimo momento.
  7. 7
    Chiedi alla compagnia aerea se puoi vedere l’animale mentre viene caricato in stiva e scaricato. Se vedi che il trasportino viene maneggiato in maniera inappropriata o lasciato in un posto caldo e rumoroso troppo a lungo, comunicalo subito a un sorvegliante o a un addetto all’uscita d’imbarco.
  8. 8
    Quando ti imbarchi su un aereo, avvisa il comandante (attraverso i membri dell’equipaggio, ovvero un assistente di volo) che il tuo animale viaggia in stiva. Nella maggior parte dei grandi aerei, la stiva viene raffreddata, riscaldata e pressurizzata usando lo stesso sistema che si usa nella cabina principale. Se si verifica un ritardo, assicurati di ricordare ai membri dell’equipaggio che il tuo animale si trova a bordo, in modo tale che il sistema di riscaldamento/raffreddamento non venga spento per risparmiare carburante o energia elettrica. [2] Chiedi se possono controllare con il personale di terra per essere certi che l’animale si trovi al sicuro a bordo prima che l’aereo decolli.
  9. 9
    Dopo aver registrato il tuo animale alla biglietteria, assicurati di rileggere la ricevuta all’addetto presente per essere certo che l’animale arrivi alla destinazione finale corretta insieme te. Qualche secondo in più al bancone potrebbe far risparmiare sia al cliente che all’animale ore di sofferenza in seguito.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il tuo animale ha un microchip impiantato sottopelle, potresti decidere di portarlo dal veterinario per chiedergli di esaminarlo in modo da verificare che sia aggiornato e che non si sia spostato così tanto da non permettere più di rintracciarlo. Se il tuo animale non ha ancora il microchip, potrebbe essere il momento giusto per metterlo. Tieni presente che dovrai programmarlo in anticipo, perché alcuni veterinari somministrano un sedativo all’animale prima di impiantare il microchip.
  • Ci sono maggiori probabilità che alcuni animali, come i gatti e i cani con il naso schiacciato e all’insù, soffrano di gravi difficoltà respiratorie nella stiva scarsamente aerata dell’aereo.[3]
  • Molti trasportini da viaggio di buona qualità hanno delle fessure che ti consentono di inserire le fascette per rinforzare ulteriormente il trasportino evitando che si rompa. Utilizza qualsiasi metodo che ti viene in mente per assicurarti che la gabbia non si apra durante il trasporto.
  • Controlla il meteo! Le condizioni di caldo o freddo eccessivo possono determinare restrizioni imposte dalla compagnia aerea riguardo al trasporto di animali. Se viaggi, elabora piani alternativi per salvaguardare momentaneamente il tuo animale (e organizzare il trasporto) nel luogo di partenza o di destinazione, se non può viaggiare con te.
  • Quando aggiungi le informazioni per contattarti sull’esterno del trasportino, potresti voler anche scrivere in maniera visibile che il trasportino contiene un animale vivo. Se viaggi per il mondo, scrivilo nella lingua del Paese di destinazione, oltre che in quella del Paese di origine.
  • La maggior parte delle compagnie aeree richiede che un veterinario dia il proprio consenso riguardo alla salute dell’animale prima di poterlo trasportare. Verificalo per tempo e tra i preparativi per il viaggio conta di inserire una visita dal veterinario.
  • Se viaggi per il mondo, fai in modo di avere tutta la documentazione in ordine prima di partire. Potrebbe essere necessario un certificato sanitario recente autenticato dal consolato del Paese di destinazione.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non pensare assolutamente di sedare il tuo animale. Il rischio maggiore per un animale che viaggia in stiva è la disidratazione. I sedativi fanno aumentare tale rischio.
  • Non togliere né il collare né la targhetta con il nome prima del viaggio. Nell’ipotesi – improbabile – che l’animale scappi, potrebbe essere l’unico modo affinché la compagnia aerea possa individuarlo e restituirtelo. Gli animali vengo smarriti ogni anno durante il trasporto, per cui più numerosi sono gli elementi per individuarlo, meglio è.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Trasportino adeguato
  • Trasportino compatibile con ciotola per acqua/cibo (a seconda della durata del volo)
  • Certificato sanitario (disponibile dal veterinario)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Viaggiare | Animali
Questa pagina è stata letta 16 184 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità