Come Ridurre i Costi di Chiusura Quando si Compra una Casa

In questo Articolo:Negoziare con il venditoreCerca dei finanziatoriAccettare un tasso di prestito di interesse più elevato non pagando PuntiChiudere a fine mese

L'acquisto di una casa è un impegno costoso. Risparmiare per pagare un acconto richiede spesso qualche anno, e pagare il mutuo può richiedere circa 30 anni. Oltre all'acconto e al mutuo, c'è un'altra spesa che va considerata con l'acquisto di una casa: i costi di chiusura.


I costi di chiusura sono i costi connessi con l'acquisto di una casa. Provengono dalle spese di un creditore ipotecario, un agente immobiliare, la compagnia di assicurazione, e il governo locale. I Costi di chiusura tipici comprendono: assicurazione, tassa di valutazione, commissione di ispezione, punti per il mutuo, rapporto di credito, spese legali, tasse, e altro ancora. Sono spese che devono essere pagate in contanti alla data di chiusura.


Fortunatamente, ci sono una serie di modi per tagliare i costi di chiusura quando si acquista una casa. Usando i suggerimenti qui sotto e tenendo presente che si può negoziare gran parte del processo di acquisto, potrai assicurarti di non pagare troppo in costi di chiusura.

1
Negoziare con il venditore

I Costi di chiusura tipici sono circa il 2-5% del prezzo di acquisto della casa. Quindi su una casa 100.000 euro, i costi di chiusura saranno tra € 2.000 - € 5.000. Aggiungi questo importo ad un comune acconto del 20%, o € 20.000, ed è facile capire perché un acquirente vorrebbe limitare i costi di chiusura, per quanto possibile.

  1. 1
    Negozia il prezzo della casa. L'acquisto di una casa prevede una serie di negoziati, il primo dei quali è con il venditore. Negoziare un prezzo di acquisto per la casa che ci si può permettere aiuterà a ridurre i costi di chiusura, dal momento che molti dei costi di chiusura sono associati con il prezzo di acquisto della casa. Tieni a mente i costi di chiusura quando offri il prezzo finale, un paio di migliaia di euro può sembrare poco su una casa da centomila euro, ma potrebbe fare una discreta differenza tra i costi di chiusura gestibili e un importo che non ci si può permettere.
  2. 2
    Negozia chi pagherà i costi di chiusura. Oltre alla negoziazione del prezzo di acquisto, è possibile fare in modo che il venditore paghi tutti o una parte dei costi di chiusura. Può sembrare strano, ma spesso un venditore sarà disposto a "pagare" pur di finalizzare la vendita. Un venditore che paga i costi di chiusura del compratore incentiva l'acquirente a chiudere l'affare sulla casa, e ciò è positivo per il venditore perché incasserà il denaro più presto. Nota che, chiedendo al venditore di pagare i costi di chiusura, stai abbassando sostanzialmente il prezzo di acquisto della casa, quindi tienilo a mente al momento di negoziare il prezzo di acquisto della casa.

2
Cerca dei finanziatori

  1. 1
    Trova il miglior tasso di interesse e le tasse più basse. È normale per un acquirente guardarsi intorno per trovare il miglior tasso di interesse per un mutuo, ma per i costi di chiusura è anche importante trovare le tasse più basse. I creditori applicano una serie di tasse, e le spese cambiano in base al creditore e alla situazione.
  2. 2
    Assicurati di avere le idee ben chiare prima di prendere qualsiasi impegno. Nel momento in cui vieni accettato per un mutuo sulla casa, il creditore è tenuto a fornirti una stima dei costi di chiusura. Questa stima contiene le spese che il creditore ti addebiterà al momento della chiusura. Confronta le tasse di differenti finanziatori e scegli quello che ha un basso tasso di interesse e spese contenute. Spesso è possibile negoziare alcune spese che il creditore applica, assicurati di chiedere al rappresentante se è possibile ottenere un accordo migliore.

3
Accettare un tasso di prestito di interesse più elevato non pagando Punti

I Punti su un prestito sono uno dei più grandi costi di chiusura. I Punti di prestito sono pagati al creditore e sono pari al 1% del totale del prestito. I punti sono noti anche come la tassa di creazione del prestito. Su un mutuo da 100.000 € 1 punto equivale a € 1.000.

  1. 1
    Scegli un mutuo senza punti. Questo significa che non pagherai i punti in chiusura, e quindi su un mutuo da 100.000 mila euro è possibile risparmiare 1.000 euro o più. Lo svantaggio dei mutui senza punti è che vengono offerti con un tasso di interesse più elevato.
    • L'unico modo per decidere se un mutuo senza punti è utile, è quello di fare dei calcoli e determinare se un tasso di interesse leggermente più alto nel corso del prestito farà risparmiare sui punti di pagamento.
    • Come regola generale, se hai intenzione di possedere la casa per un breve periodo di tempo, un mutuo senza punti può essere l'opzione migliore.

4
Chiudere a fine mese

  1. 1
    Programma la chiusura verso la fine del mese. Il creditore raccoglierà gli interessi per il mese corrente alla chiusura, quindi conviene impostare la data di chiusura il più tardi possibile per garantire che tale importo resti basso. La chiusura all'inizio del mese significa che si pagherà un mese intero di interesse, mentre, chiudendo alla fine, ne pagherai solo una piccola frazione.

Consigli

  • Quando si inizia a cercare una casa, conviene tenere a mente la quantità di denaro che sarà necessaria avere a disposizione per la chiusura, oltre all'acconto. Un calcolatore online sul costo di chiusura può aiutare a ottenere un quadro realistico della quantità di denaro che sarà necessaria avere al momento della chiusura.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Gestione del Denaro

In altre lingue:

English: Cut Closing Cost when Buying a Home, Español: recortar los costos de cierre cuando compras una casa, Русский: сэкономить деньги на расходы по завершению сделки при покупке дома

Questa pagina è stata letta 945 volte.
Hai trovato utile questo articolo?