Oltre il 75% delle donne soffre di crampi mestruali (o dismenorrea) e almeno il 10% sono affette da crampi mestruali forti.[1] Questa condizione può influenzare notevolmente la qualità delle loro vite per diversi giorni al mese. Se ogni nuovo ciclo mestruale porta con sé dolore, malessere e sofferenza, puoi cercare di alleviarne i sintomi assumendo dei farmaci o apportando dei cambiamenti al tuo stile di vita. Avere le mestruazioni non sarà mai divertente, ma perlomeno riuscirai a evitare i fastidi peggiori.

Metodo 1 di 4:
Ridurre i Crampi Mestruali Più Forti con l'Aiuto del Medico

  1. 1
    Determina che tipo di crampi stai sperimentando. Ne esistono due tipologie, denominate dismenorrea primaria e secondaria. Sebbene entrambe possano causare crampi molto dolorosi, la prima è la più comune e meno grave. Qualunque sia la tua condizione, puoi rivolgerti al tuo medico curante per cercare di alleviare il dolore, ma se pensi di essere affetta da dismenorrea secondaria è consigliabile consultarlo e iniziare a prendere un farmaco il prima possibile.
    • La dismenorrea primaria è più diffusa ed è causata dagli ormoni e da altre sostanze simili che l'organismo rilascia durante il ciclo. Ogni mese, le prostaglandine aiutano l'utero a perdere il proprio rivestimento, ma in alcuni casi la loro produzione può diventare eccessiva. La diretta conseguenza di questa sovrapproduzione è una diminuzione del flusso sanguigno verso l'utero, che causa dolore.[2] Qualunque donna o ragazza può sperimentare la dismenorrea primaria durante il ciclo, di solito a partire da alcuni giorni prima dell'arrivo delle mestruazioni. Il dolore tenderà ad attenuarsi mano a mano che il ciclo giunge alla fine.[3]
    • Diversamente, la dismenorrea secondaria è provocata da una seconda patologia sottostante, come per esempio l'endometriosi, la malattia infiammatoria pelvica, alcune malattie a trasmissione sessuale, certi disturbi provocati dai dispositivi intrauterini o i fibromi uterini.[4] Questo tipo di dismenorrea è più grave e, generalmente, colpisce le donne in età adulta. La dismenorrea secondaria può causare dolore anche in assenza della sindrome premestruale o delle mestruazioni.[5]
    • Se i crampi mestruali sono imputabili a un'endometriosi o a un fibroma uterino, potrebbe essere necessario intervenire chirurgicamente per eliminare il dolore.[6] Se invece i crampi mestruali sono causati dalla malattia infiammatoria pelvica, la soluzione potrebbero essere gli antibiotici.[7]
  2. 2
    Rivolgiti subito al tuo medico curante se sei affetta da sintomi preoccupanti. Se oltre ai crampi manifesti anche degli altri disturbi, la cosa migliore da fare è parlarne tempestivamente con il tuo medico. Questi segnali potrebbero indicare che c'è qualcosa di più grave di semplici crampi mestruali:[8]
    • Cambiamento nelle secrezioni vaginali.
    • Febbre.
    • Dolori improvvisi e acuti quando le mestruazioni sono in ritardo.
    • Crampi che durano da molti mesi in seguito all'inserimento di un dispositivo intrauterino.
    • Possibile stato di gravidanza.
    • Dolori che perdurano anche dopo la fine del ciclo.
    • Dovresti rivolgerti subito al medico anche se non noti alcun sollievo pur avendo modificato in meglio le tue abitudini. Potresti dover fare degli esami, per esempio una laparoscopia o un'ecografia, per escludere l'eventuale presenza di una ciste, di un'infezione o di un'altra malattia di tipo cronico.[9]
  3. 3
    Chiedi che ti venga prescritta la pillola anticoncezionale. I contraccettivi ormonali (pillola, cerotto, anello vaginale, iniezione) possono alleviare i sintomi mestruali.[10] Le pillole contraccettive di ultima generazione (a basso dosaggio) aiutano a ridurre la produzione di prostaglandine, alleviando così i crampi mestruali. I contraccettivi sono uno dei farmaci più raccomandati per ridurre i sintomi del ciclo mestruale.[11]
    • I contraccettivi possono causare degli effetti collaterali indesiderati, inclusi una trombosi venosa profonda, acne, ipertensione e dolori al seno.[12] Ciononostante, le pillole di ultima generazione sono molto più sicure di quelle che si usavano in passato e molti dei rischi sono ridotti al minimo.[13] Discuti con il tuo medico degli eventuali effetti secondari indesiderati.
    • Dopo aver assunto la pillola anticoncezionale per un periodo di 6-12 mesi, i dolori mestruali potrebbero rimanere lievi anche se decidessi di interromperla. Molte donne confermano che i crampi sono ancora leggeri pur facendo un uso discontinuo della pillola.[14]
    • Anche i dispositivi intrauterini che contengono ormoni, come la spirale ormonale, possono contribuire ad alleviare i crampi mestruali più forti.[15]
    • Alcune forme di contraccettivi ormonali riducono anche la frequenza delle mestruazioni, consentendo alle donne di avere solo 4 cicli all'anno invece di 12; altre ancora permettono di eliminarle del tutto. Questi metodi contraccettivi si definiscono a "regime esteso" (senza pausa mensile) e molti medici assicurano che sono sicuri quanto gli altri.[16] Ridurre la frequenza delle mestruazioni può ridurre la quantità di crampi dolorosi.
  4. 4
    Se gli antidolorifici da banco non sono sufficienti, chiedi al medico di prescriverti qualcosa di più forte. Anche se è consigliabile provare prima i farmaci più lievi, in alcuni casi potrebbero non essere abbastanza per eliminare il dolore. Discuti con il medico la possibilità di assumere un farmaco antinfiammatorio più potente, per esempio a base di acido mefenamico.[17]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Ridurre i Crampi Mestruali con i Farmaci da Banco

  1. 1
    Chiedi al medico se puoi prendere un farmaco della classe FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) in modo sicuro. In molti casi possono rivelarsi realmente efficaci nell'alleviare i crampi mestruali. I farmaci che appartengono a questa categoria non sono solo degli analgesici (antidolorifici), ma anche degli antinfiammatori, ragione per cui contribuiscono a stimolare il flusso sanguigno verso l'utero, aiutandoti di conseguenza a ridurre i crampi. Come ulteriore vantaggio possono favorire una perdita di sangue ridotta.[18] Gli antinfiammatori non steroidei più comuni includono l'ibuprofene e il naprossene.
    • Ricorda che non tutti possono assumere i farmaci della classe FANS in modo sicuro. Chi ha meno di 16 anni o le persone che soffrono di asma o patologie epatiche o renali non dovrebbero usarli. Consulta il tuo medico prima di iniziare ad assumerli.[19]
    • I FANS sono i farmaci più efficaci contro i crampi, ma se non puoi utilizzarli puoi sostituirli con altri antidolorifici.[20] Tra le alternative, quelli a base di paracetamolo potrebbero rivelarsi utili.[21]
  2. 2
    Quando si manifestano i crampi, assumi il farmaco selezionato seguendo le indicazioni. Perché si rivelino efficaci, i FANS vanno assunti in modo tempestivo. Inizia a usarli non appena si presentano i primi sintomi, quindi continua per 2-3 giorni o fino a quando il dolore non scompare, seguendo nel dettaglio le istruzioni del medico o del foglietto illustrativo. Non superare mai il dosaggio consigliato.[22]
    • Valuta di tenere un diario che ti aiuti a prevedere ogni mese quando potrebbero manifestarsi i primi sintomi.
    • Non abusare dei FANS. Segui nel dettaglio le istruzioni contenute nella confezione e quelle del medico. I farmaci antinfiammatori hanno degli effetti collaterali, in special modo quando vengono assunti per lungo tempo, quindi fai sempre attenzione a non eccedere le dosi consigliate.[23]
  3. 3
    Assumi un integratore vitaminico per ridurre i crampi mestruali. Per quanto le vitamine non siano in grado di alleviare i dolori più forti, gli integratori di vitamina D possono contribuire a prevenire il manifestarsi dei crampi mestruali.[24] Gli altri integratori che potrebbero aiutarti ad alleviare il dolore sono quelli a base di acidi grassi omega-3, magnesio e vitamine E, B-1 e B-6.[25]
    • Prima di assumere un qualunque integratore, dovresti consultare il tuo medico curante per escludere ogni possibile effetto collaterale indesiderato. Inoltre, segui sempre le indicazioni del foglietto illustrativo sia quando assumi un farmaco da banco sia quando fai uso di un integratore.
  4. 4
    Valuta la possibilità di assumere un farmaco più potente. Se i dolori sono molto forti, parlane con il tuo medico: potrebbe proporti diverse opzioni per aiutarti ad alleviare i crampi. Ecco alcune delle possibili soluzioni:
    • L'idrocodone e il paracetamolo possono venire prescritti per alleviare il dolore nei casi di crampi mestruali medi o forti.[26]
    • L'acido tranexamico può essere utile se i crampi sono causati da un flusso mestruale troppo abbondante. In questo caso va assunto solo durante il ciclo, per ridurre le perdite di sangue e i crampi.[27]
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Ridurre i Crampi Mestruali con l'Attività Fisica

  1. 1
    Fai un po' di esercizio fisico a intensità moderata quando si presentano i crampi. Anche se non è consigliabile fare sforzi quando i crampi mestruali sono molto dolorosi, un allenamento leggero può aiutarti ad alleviare il dolore attraverso la stimolazione del flusso sanguigno e il rilascio di endorfine.
    • Le attività consigliate durante il ciclo sono quelle di tipo aerobico, come camminare, andare in bicicletta o nuotare.[28]
    • Le posizioni yoga che consentono di allungare i muscoli della schiena, della regione inguinale, del petto e gli addominali possono contribuire a stimolare il flusso sanguigno verso l'utero, alleviando di conseguenza il dolore.[29]
    • Indossa degli indumenti morbidi e non esagerare con l'intensità dell'allenamento.[30] Fare sforzi o costringere il corpo in abiti attillati potrebbe aggravare i sintomi.
    • Fare un po' di movimento offre un secondo vantaggio: ti consente di perdere peso. I chili in eccesso sono una delle possibili cause dei crampi mestruali.[31]
  2. 2
    Raggiungi l'orgasmo. Di primo acchito l'idea di avere un rapporto sessuale durante il ciclo mestruale potrebbe sembrare poco logica, ma la realtà è che fare sesso è un modo molto efficace per alleviare i sintomi. Avere un orgasmo ti aiuta a ridurre il dolore causato dai crampi attraverso la stimolazione del flusso sanguigno e il rilascio di endorfine.[32] Oltre a ciò, durante il rapporto sessuale riuscirai a distrarti dal dolore.
  3. 3
    Massaggia la regione addominale. Strofinare l'area affetta dai crampi può servire a stimolare il flusso di sangue verso l'utero, migliorando le tue condizioni. Massaggia la parte inferiore dell'addome con le dita compiendo dei movimenti circolari.[33] Puoi continuare a massaggiarti per tutto il tempo necessario a ridurre i sintomi. Ripeti il massaggio ogni volta che ne senti il bisogno.
    • Come il massaggio, anche l'agopuntura e l'agopressione possono avere degli effetti positivi sul dolore. Alcune donne affermano di aver tratto sollievo usando queste tecniche.[34] Entrambe agiscono stimolando il sistema nervoso centrale con il fine di guarire le ferite e alleviare il dolore. Prima di sperimentare una qualunque delle due opzioni, svolgi qualche ricerca approfondita e discutine con il tuo medico per essere certa di affidarti a un professionista qualificato e non a un dilettante.[35]
  4. 4
    Fai una doccia o un bagno caldo. Il calore incrementa la circolazione del sangue e ti aiuta ad alleviare il dolore causato dai crampi.[36] Quando senti che il male si sta acutizzando, concediti un bagno caldo, se necessario anche più volte al giorno.
    • Se non hai la possibilità di fare un bagno caldo, puoi trovare altrettanto sollievo appoggiando una compressa calda (o una bottiglia piena di acqua calda) sull'addome per 20 minuti alla volta.
    • Fai attenzione a non esagerare con il grado di calore per non rischiare di scottarti. Usare l'acqua a una temperatura tiepida e non bollente è altrettanto efficace, ma molto più sicuro.
    • Il calore può rivelarsi tanto benefico quanto un farmaco, quando di tratta di ridurre i crampi mestruali; inoltre, ha il vantaggio di causare pochissimi effetti collaterali.[37]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Ridurre i Crampi Mestruali con la Dieta

  1. 1
    Nei giorni che precedono il ciclo mestruale, evita la caffeina, le bevande alcoliche e i cibi salati. Dato che spesso i crampi sono causati dalla costrizione dei vasi sanguigni, è meglio evitare gli alimenti che riducono il flusso del sangue, come quelli che hanno un effetto diuretico o sono ricchi di sodio. Evitare la caffeina, gli alcolici e il cibo spazzatura (che contiene molto sale) durante il ciclo mestruale ti aiuta a ridurre i crampi.[38] Inizia a seguire queste indicazioni diversi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, quindi rimani ligia alle regole fino alla fine del ciclo.
    • Per la stessa ragione, durante il ciclo dovresti evitare anche le sigarette, se vuoi minimizzare i crampi. Il fumo è infatti un'altra delle cause della costrizione dei vasi sanguigni.[39]
  2. 2
    Bevi molta acqua. Idratare correttamente il corpo ti aiuta a mantenere i vasi sanguigni dilatati. In particolar modo quando usi alcune delle tecniche descritte per ridurre i crampi, per esempio fare attività fisica o immergerti nell'acqua calda, è importante assumere la giusta quantità di liquidi.
  3. 3
    Bevi la camomilla. Grazie alle sue proprietà, la camomilla può aiutarti a ridurre l'infiammazione alleviando di conseguenza i sintomi dolorosi.[40] Durante il ciclo mestruale, può essere utile sostituirla alle bevande che contengono caffeina (come tè e caffè) per placare il desiderio di bere qualcosa di caldo.
  4. 4
    Fai dei pasti leggeri e frequenti. Invece di fare tre pasti abbondanti, cerca di mangiare più spesso, ma in modo leggero.[41]
  5. 5
    Mangia alimenti ricchi di calcio. Anch'essi possono aiutarti a ridurre i crampi mestruali.[42] Gli ingredienti che contengono naturalmente molto calcio andrebbero resi parte integrante di una dieta sana e includono verdure a foglia verde, come cavolo e spinaci, tofu, mandorle, soia, sardine e latticini magri.[43]
    Pubblicità

Consigli

  • Prova a combinare diverse tecniche e suggerimenti per trovare il maggior sollievo possibile. Per esempio, fare un po' di esercizio fisico leggero dopo aver assunto un antinfiammatorio potrebbe dare risultati migliori rispetto ai singoli metodi.
  • Nota se i crampi mestruali stanno interferendo con la tua vita quotidiana o con gli impegni scolastici. Spesso le ragazze in età adolescenziale manifestano crampi mestruali di forte intensità che le costringono a saltare frequentemente i giorni di scuola.[44] In molti casi anche le donne adulte non riescono ad andare al lavoro a causa dei forti dolori. Chiedi consiglio al medico se i sintomi mestruali interferiscono negativamente con le tue attività quotidiane.
  • Tieni un diario in cui registrare la durata del ciclo e tutti i sintomi fastidiosi o dolorosi che provoca. Questo metodo serve a prepararti per i mesi successivi dandoti modo di apportare per tempo i cambiamenti necessari, per esempio ridurre la caffeina e aumentare il consumo di alimenti ricchi di calcio. Grazie al tuo diario sarà inoltre più facile accorgerti se il ciclo è irregolare o presenta delle anomalie che sarebbe meglio discutere con il medico.[45]

Pubblicità

Avvertenze

  • Prima di assumere qualunque tipo di farmaco da banco o integratore, parlane con il medico per essere certa che non possa nuocere alla tua salute. Informati in merito ai possibili effetti collaterali indesiderati; inoltre, attieniti scrupolosamente alle indicazioni d'uso, senza eccedere mai con il dosaggio.
  • In caso di crampi che perdurano oltre i giorni del ciclo, flusso eccessivamente abbondante, nausea, vomito o se ritieni di poter essere incinta, rivolgiti tempestivamente al medico.[46]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Fermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo Naturale

Come

Alleviare i Crampi Mestruali

Come

Alleviare le Mestruazioni Abbondanti

Come

Stimolare l'Arrivo delle Mestruazioni

Come

Inserire gli Ovuli Vaginali

Come

Capire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo

Come

Eliminare gli Odori Vaginali

Come

Evitare la Gravidanza senza Usare il Preservativo

Come

Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni

Come

Perdere la Verginità Senza Dolore (Ragazze)

Come

Riconoscere le Perdite di Sangue da Impianto

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Trattare le Lesioni Vaginali

Come

Trattare una Cisti Vaginale
Pubblicità
  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menstrual-cramps/basics/treatment/con-20025447
  2. http://www.acog.org/-/media/For-Patients/faq046.pdf?dmc=1&ts=20151026T1257463357
  3. http://www.healthline.com/health/birth-control-effects-on-body
  4. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/menstrual-disorders
  5. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003150.htm
  6. http://www.acog.org/-/media/For-Patients/faq046.pdf?dmc=1&ts=20151026T1257463357
  7. http://bedsider.org/features/290-a-quick-guide-to-skipping-periods-with-birth-control
  8. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menstrual-cramps/basics/treatment/con-20025447
  9. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menstrual-cramps/basics/treatment/con-20025447
  10. http://www.nhs.uk/Conditions/Periods-painful/Pages/Treatment.aspx
  11. http://www.nhs.uk/Conditions/Periods-painful/Pages/Treatment.aspx
  12. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menstrual-cramps/basics/treatment/con-20025447
  13. http://emedicine.medscape.com/article/253812-medication
  14. http://www.health.harvard.edu/pain/pain-relief-taking-nsaids-safely
  15. http://www.medicaldaily.com/menstrual-cramps-6-home-remedies-247558
  16. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menstrual-cramps/basics/lifestyle-home-remedies/con-20025447
  17. http://emedicine.medscape.com/article/253812-medication
  18. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menorrhagia/basics/treatment/con-20021959
  19. http://www.webmd.com/women/features/exercise-eases-menstrual-cramps
  20. http://www.thehealthsite.com/diseases-conditions/4-yoga-poses-to-beat-menstrual-pain-they-work/
  21. http://www.thehealthsite.com/diseases-conditions/tried-and-tested-tips-to-reduce-pain-during-menstrual-periods/
  22. https://shcs.ucdavis.edu/topics/dysmenorrhea.html
  23. http://www.medicaldaily.com/menstrual-cramps-6-home-remedies-247558
  24. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003150.htm
  25. http://www.acog.org/-/media/For-Patients/faq046.pdf?dmc=1&ts=20151026T1257463357
  26. http://www.hopkinsmedicine.org/healthlibrary/conditions/complementary_and_alternative_medicine/acupuncture_85,P00171/
  27. http://www.everydayhealth.com/womens-health/ideas-for-menstrual-cramp-relief.aspx
  28. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/menstrual-cramps/basics/lifestyle-home-remedies/con-20025447
  29. http://www.everydayhealth.com/womens-health/ideas-for-menstrual-cramp-relief.aspx
  30. http://www.webmd.com/women/menstrual-cramps?page=2
  31. https://umm.edu/health/medical/altmed/herb/german-chamomile
  32. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003150.htm
  33. http://brown.edu/Student_Services/Health_Services/Health_Education/womens_health/menstruation.php# 4
  34. http://www.everydayhealth.com/heart-health/calcium-rich-foods-a-boost-for-your-bones-and-heart-4825.aspx
  35. http://www.nytimes.com/ref/health/healthguide/esn-menstrualcramps-ess.html
  36. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/menstrual-disorders
  37. http://www.everydayhealth.com/womens-health/ideas-for-menstrual-cramp-relief.aspx

Informazioni su questo wikiHow

Lacy Windham, MD
Co-redatto da:
Lacy Windham, MD
Ostetrica e Ginecologa
Questo articolo è stato co-redatto da Lacy Windham, MD. La Dottoressa Windham lavora come Ostetrica e Ginecologa Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Tennessee. Ha completato l’internato alla Eastern Virginia Medical School nel 2010, dove ha ricevuto un premio per il suo eccezionale operato come medico interno. Questo articolo è stato visualizzato 9 784 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 9 784 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità