Come Ridurre i Livelli di Potassio

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC

In questo Articolo:Trattare Alti Livelli di PotassioRiconoscere i Sintomi17 Riferimenti

Spesso, alti livelli cronici di potassio (una condizione nota come ipercalemia) sono il sintomo di un'insufficienza renale. Possono, però, essere provocati anche da alcuni farmaci, da infortuni gravi, da crisi diabetiche acute (chiamate "chetoacidosi diabetiche") e da altri fattori. Una concentrazione davvero molto alta di potassio può essere letale, perciò si tratta di una patologia che richiede l'attenzione di un medico professionista.

Parte 1
Trattare Alti Livelli di Potassio

  1. 1
    Gli alti livelli di potassio sono spesso provocati da patologie renali o dall'uso di farmaci.[1] Esistono altre cause, ma queste due sono di gran lunga le più comuni. I trattamenti per l'ipercalemia mirano a ridurre i livelli di potassio nel sangue attraverso l'escrezione con l'urina.[2]
    • Comincia sottoponendoti a un esame del sangue, che dovrà essere valutato dal tuo medico, per confermare gli alti livelli di potassio. È difficile arrivare a questa diagnosi solo sulla base dei sintomi, perciò un esame del sangue è molto importante prima di avviare qualsiasi trattamento.[3]
    • Altre cause meno comuni, ma altrettanto importanti, che portano ad alti livelli di potassio sono alcuni "stati di iperglicemia" (noti come "chetoacidosi diabetiche"), che possono presentarsi nei pazienti affetti da diabete grave o in quelli che hanno subito ferite estese, spesso dovute a incidenti.[4]
  2. 2
    Sottoponiti a un elettrocardiogramma.[5] Un livello troppo alto di potassio nel sangue può essere così pericoloso per la salute del tuo cuore (i sintomi cardiaci, inoltre, sono tra i più significativi per diagnosticare questa patologia) che il tuo medico ti chiederà di sottoporti a un elettrocardiogramma (un test che valuta la tua frequenza cardiaca e la regolarità del battito) il prima possibile.
    • Se il livello di potassio nel sangue è solo leggermente sopra il limite, il tuo medico potrebbe scegliere un approccio terapeutico conservativo e chiederti di ripetere il test in futuro.
    • I risultati dell'elettrocardiogramma daranno al medico molte informazioni preziose sullo stato attuale di salute del tuo cuore.[6] Non saranno utili solo per diagnosticare l'ipercalemia, ma anche per valutare l'urgenza del trattamento, perché il medico sceglierà la terapia più appropriata secondo lo stato di salute del tuo cuore (e i potenziali pericoli per questo organo dovuti all'eccesso di potassio).
  3. 3
    Controlla l'elenco dei farmaci che assumi attualmente con il tuo medico. Potresti assumere un medicinale che provoca ipercalemia. Sarà allora il tuo medico a suggerirti di cambiare terapia farmacologica o di ridurre le dosi. Inoltre, potrebbe consigliarti di sospendere l’assunzione di integratori di potassio o di multivitaminici che contengono tale minerale.[7]
    • Se il livello di potassio nel tuo sangue è molto elevato, il tuo medico ti ordinerà di interrompere da subito l'assunzione di qualunque farmaco possa contribuire alla tua patologia, per accelerare il tuo recupero.[8]
    • La sospensione dell'uso dei farmaci non è un trattamento sufficiente per i casi più gravi di ipercalemia.
  4. 4
    Fatti inserire una flebo.[9] Se il livello di potassio nel tuo sangue è così elevato da richiedere trattamenti medici più urgenti, il tuo medico chiederà a un infermiere di farti una flebo, per somministrarti i farmaci che ti servono in modo più efficiente ed efficace.
    • Il tuo medico ti suggerirà di prendere calcio per via endovenosa, di solito 500-3000 mg, una dose per volta, al ritmo di 0,2-2 ml al minuto.
    • Il tuo medico potrebbe consigliarti di prendere della resina, che aiuterà il tuo organismo a eliminare il potassio con le feci. La dose tipica è di 50 grammi, da assumere per via orale o insieme a 30 ml di sorbitolo.
    • Se il tuo medico ritiene che sia necessario, dovrai prendere insulina o glucosio per spostare il potassio nelle cellule dove dovrebbe trovarsi. La dose più comune di insulina è di 10 unità per via endovenosa, mentre la dose più comune di glucosio è di 50 ml di soluzione al 50% (D50W). Di solito, vengono somministrate con una sacca per endovena nell'arco di 5 minuti, a intervalli di 15-30 minuti, per 2-6 ore.
  5. 5
    Chiedi informazioni sui diuretici. Tali farmaci possono essere somministrati per eliminare il potassio in eccesso con l'urina. Puoi prenderli per via orale, in dosaggi da 0,5-2 mg, una o due volte al giorno o per via endovenosa in dosi da 0,5-1 mg. Il tuo medico potrebbe ripetere la somministrazione di 2 dosi dopo 2-3 ore.
    • Nota che questo trattamento non è sufficiente nelle situazioni più gravi, ma può essere molto utile per i casi lievi di ipercalemia.
  6. 6
    Sottoponiti all'emodialisi. Se hai un'insufficienza renale o se il livello di potassio nel tuo sangue è molto alto, l'emodialisi è l'opzione di trattamento migliore. Si tratta di una terapia con la quale un macchinario rimuove le scorie, incluso il potassio in eccesso, che i tuoi reni non sono in grado di eliminare dal tuo sangue.[10]
  7. 7
    Resta sotto l'osservazione dei medici dopo il trattamento. Dopo aver ricevuto delle terapie per l'ipercalemia, è molto importante che il livello di potassio nel tuo sangue sia costantemente controllato, per garantire che resti entro limiti sicuri. Normalmente, i pazienti che ricevono cure di questo tipo restano in ospedale per breve tempo e rimangono sotto osservazione, collegati a un cardiofrequenzimetro (che controlla la tua funzione cardiaca), finché il medico non ritiene che possano tornare a casa senza correre rischi.[11]
    • L'ipercalemia è una patologia potenzialmente fatale, soprattutto per l'effetto che ha sul cuore.[12] Di conseguenza, restare in osservazione dopo il trattamento è fondamentale. In alcuni casi, questo periodo di ricovero può fare la differenza tra la vita e la morte, perché il tuo medico potrà scoprire subito eventuali "ricadute".
  8. 8
    Cambia la tua dieta. Per prevenire che si verifichino di nuovo casi di ipercalemia è bene seguire una dieta che contenga meno di 2 g di potassio al giorno. È comunque importante notare che mangiare cibi ricchi di potassio è raramente la causa di questa patologia. Come detto in precedenza, le cause più frequenti sono le malattie ai reni e l'uso di farmaci.[13]

Parte 2
Riconoscere i Sintomi

  1. 1
    Fai attenzione ai sintomi cardiaci. Troppo potassio può interferire con il funzionamento del cuore, provocando sintomi come aritmia, palpitazioni o salti di battiti e, infine, arresto cardiaco. Se hai motivo di credere di soffrire di alcuni di questi sintomi al cuore, consulta subito un medico.[14]
  2. 2
    Fai attenzione alla nausea e al vomito. Degli alti livelli di potassio possono portare ad agitazione di stomaco, nausea e vomito. Questi sintomi possono portare alla disidratazione.
  3. 3
    Nota segni di fatica e di debolezza.[15] Il potassio favorisce il funzionamento dei muscoli, perciò se i livelli di questo minerale nel sangue sono troppo alti, o troppo bassi, i tuoi muscoli possono indebolirsi, facendoti sentire privo di forze, stanco e letargico. Questa sensazione può essere peggiorata da altri sintomi, in particolare dal vomito.
  4. 4
    Fai attenzione alle sensazioni di intorpidimento o di formicolio.[16] Anche questi sintomi sono legati all'attività muscolare. Puoi notare queste sensazioni prima nelle estremità (mani e piedi) e poi intorno alla bocca; possono essere seguite da spasmi muscolari. Cerca le cure di un medico se presenti tali sintomi.
  5. 5
    Ricorda che potresti non avere alcun sintomo. Molte persone non presentano sintomi e scoprono di avere l'ipercalemia solo in seguito a un esame del sangue.[17]

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Lower Potassium Levels, Português: Diminuir os Níveis de Potássio, Русский: понизить уровень калия в организме, Deutsch: Deinen Kaliumspiegel senken, Français: diminuer votre taux de potassium, Español: bajar los niveles de potasio, Bahasa Indonesia: Menurunkan Kadar Kalium

Questa pagina è stata letta 14 701 volte.
Hai trovato utile questo articolo?