Scarica PDF Scarica PDF

Il modo più veloce per ridurre il livello del colesterolo è quello di mettere in atto una combinazione di cambiamenti nello stile di vita, nell'alimentazione e, se il medico lo ritiene necessario, anche di farmaci. Questa soluzione non porta a risultati immediati, ma se il tuo colesterolo è alto è importante abbassarlo, perché quando i livelli sono eccessivi aumenta anche il rischio di ostruzione delle arterie e di infarto.[1]

Metodo 1 di 3:
Apportare Cambiamenti nello Stile di Vita fin da Subito

  1. 1
    Inizia a fare attività fisica. Il movimento aiuta l'organismo a gestire il grasso e il colesterolo. È importante però iniziare lentamente e non fare più di quanto il corpo sia in grado di sostenere. Rivolgiti al medico prima di iniziare una routine di allenamento, per essere certo di poterla mantenere senza incorrere in problemi di salute. In seguito potrai aumentare lentamente l'intensità facendo esercizio fisico da 30 minuti a un'ora al giorno. Tra le diverse attività puoi considerare:[2]
    • La camminata;
    • La corsa;
    • Il nuoto;
    • Il ciclismo;
    • Entrare in una squadra sportiva, ad esempio di pallacanestro, pallavolo, o giocare a tennis.
  2. 2
    Migliora immediatamente la salute smettendo di fumare. Eliminando il fumo riduci i livelli di colesterolo, la pressione del sangue e abbassi il rischio di sviluppare malattie cardiache, ictus, cancro e problemi polmonari. Per smettere puoi trovare sostegno:[3] [4]
    • Da amici, familiari, gruppi locali di supporto, forum e linee telefoniche dedicate;
    • Rivolgendoti al tuo medico;
    • Usando la terapia sostitutiva della nicotina;
    • Contattando uno psicologo o un consulente; molti di questi sono specializzati nell'aiutare le persone che vogliono smettere di fumare;
    • Valutando dei trattamenti presso dei centri di riabilitazione.
  3. 3
    Presta attenzione al peso. Se lo tieni sotto controllo, puoi riuscire a mantenere basso il colesterolo; se sei in sovrappeso, sappi che perdere anche solo il 5% del peso complessivo è di aiuto in questo senso. Il medico potrà consigliarti di dimagrire se:[5] [6] [7]
    • Sei una donna e hai una circonferenza della vita pari o superiore a 90 cm oppure sei un uomo con una circonferenza della vita di 100 cm o più;
    • Hai un indice di massa corporea superiore a 29.
  4. 4
    Riduci il consumo di alcol. Gli alcolici contengono molte calorie e pochi nutrienti. Ciò significa che bevendo molto aumenti il rischio di diventare obeso. La Mayo Clinic consiglia di limitarsi a:[8]
    • Un drink al giorno per le donne e uno o due per gli uomini;
    • Una birra, un bicchiere di vino o un bicchierino di superalcolico corrispondono a un drink.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Apportare Rapidi Cambiamenti nell'Alimentazione

  1. 1
    Riduci la quantità di colesterolo nel corpo. Si tratta di una molecola presente nei grassi del sangue. Il corpo ne produce in maniera naturale una certa quantità, quindi dovresti ridurre quella che assumi per ottenere grandi benefici. Troppo colesterolo aumenta il rischio di ostruire le arterie e creare problemi cardiaci. Le persone che soffrono di patologie collegate al cuore non dovrebbero assumere più di 200 mg di colesterolo al giorno; anche se non hai particolari disturbi cardiaci, sarebbe comunque opportuno non superare i 300 mg (o anche meno). Per restare in questo intervallo di sicurezza:[9] [10] [11]
    • Evita i tuorli d'uovo. Quando prepari dei piatti che prevedono l'uso di uova, prova a usare degli ingredienti sostitutivi;
    • Non mangiare le frattaglie, in quanto spesso sono ricche di colesterolo;
    • Riduci la carne rossa;
    • Sostituisci i prodotti lattiero-caseari grassi e interi con prodotti magri. Ciò include i prodotti del latte, gli yogurt, la panna e i formaggi.
  2. 2
    Elimina i grassi trans e saturi. Queste sostanze aumentano i livelli di colesterolo. Sebbene l'organismo abbia bisogno di una piccola quantità di grassi, puoi limitarti a quelli monoinsaturi. Puoi ridurre la quantità di grassi malsani dall'alimentazione:[12] [13]
    • Cucinando con i grassi monoinsaturi, come l'olio di colza, di arachidi e di oliva, anziché quello di palma, il lardo, il burro o i grassi solidi;
    • Mangiando carne magra come il pollame e il pesce;
    • Limitando il consumo di panna, formaggi stagionati, salsicce e cioccolato al latte;
    • Controllando gli ingredienti dei cibi industriali. Anche gli alimenti che vengono pubblicizzati come "senza grassi trans" in realtà spesso li contengono. Leggi l'etichetta degli ingredienti e controlla soprattutto la presenza di grassi idrogenati, perché sono trans. I prodotti che in genere li contengono sono la margarina e gli alimenti processati e trasformati, come i cracker, i dolci e i biscotti.
  3. 3
    Soddisfa la fame con frutta e verdura. Questi alimenti sono ricchi di vitamine e fibre e hanno pochi grassi e colesterolo. Mangia 4-5 porzioni di frutta o verdura ogni giorno, che corrispondono a circa 300-400 g. Per integrare la tua alimentazione con questi cibi puoi:[14]
    • Tenere sotto controllo la fame iniziando i pasti con un'insalata. Mangiando le verdure a foglia verde come prima portata puoi ridurre il senso di fame nel momento in cui verranno serviti i piatti più ricchi e più grassi, come la carne; così facendo puoi limitare le porzioni. Arricchisci l'insalata con diversa frutta e verdura, come il cavolo nero, i cetrioli, le carote, i pomodori, l'avocado, le arance e le mele.
    • Mangiare la frutta come dessert anziché le alternative più grasse come le torte, i dolci, i pasticcini o le caramelle. Se ti prepari una macedonia non aggiungere lo zucchero, ma impara ad apprezzare il gusto naturalmente dolce della frutta. Le scelte più comuni per una macedonia sono il mango, le arance, le mele, le banane e le pere.
    • Portare con te la frutta e la verdura al lavoro oppure a scuola per non soffrire la fame tra un pasto e l'altro. La sera precedente puoi prepararti un sacchetto di bastoncini di carote pelate, peperoni lavati, mele e banane.
  4. 4
    Riduci il colesterolo mangiando alimenti più ricchi di fibre. Le fibre aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo; infatti vengono considerate una sorta di "scope naturali" e permettono di tenere basso il livello di questa molecola. Inoltre aiutano a sentirti sazio rapidamente: così facendo riduci le quantità di alimenti calorici e ad alto contenuto di colesterolo. Un ottimo modo per aumentare l'assunzione di fibre è quello di mangiare cereali integrali, come:[15]
    • Pane integrale;
    • Crusca;
    • Riso integrale anziché raffinato;
    • Farina d'avena;
    • Pasta integrale.
  5. 5
    Valuta con il medico l'opportunità di prendere degli integratori. Diffida di qualunque prodotto che viene pubblicizzato come in grado di abbassare immediatamente il colesterolo, facendo false promesse. Gli integratori non sono regolamentati in maniera restrittiva come i farmaci. Ciò significa che non sono stati fatti molti studi in merito e i dosaggi possono essere incostanti. Tuttavia devi sapere che, sebbene si tratti di prodotti naturali, possono ugualmente interagire con altri farmaci, anche con quelli da banco. Per questo motivo è importante rivolgersi al medico prima di iniziare ad assumerli, soprattutto se sei incinta, stai allattando o stai curando un bambino. Tra i possibili integratori che potrebbero esserti utili considera:[16] [17]
    • Carciofi;
    • Crusca d'avena;
    • Orzo;
    • Aglio;
    • Proteine del latte;
    • Semi di psyllium;
    • Stigmasterolo;
    • Beta-sitosterolo.
  6. 6
    Controlla il contenuto di lievito di riso rosso negli integratori. Alcuni di questi contengono la lovastatina, il principio attivo del farmaco Lovinacor. Può essere pericoloso assumere questo tipo di integratori, perché il dosaggio non è regolamentato e non verresti curato in maniera costante e adeguata.[18]
    • Anziché assumere supplementi alimentari che contengono lievito di riso rosso con lovastatina, è più sicuro fissare un appuntamento dal medico affinché ti prescriva dei farmaci regolamentati in maniera rigida e sotto il suo diretto controllo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prendere Farmaci

  1. 1
    Parla con il tuo medico in merito alle statine. Si tratta di una classe di farmaci molto diffusa per ridurre il colesterolo. Le statine impediscono al fegato di sintetizzare il colesterolo, "costringendolo" così a usare quello presente nel sangue; questo tipo di farmaco, inoltre, aiuta anche a ridurre l'accumulo di colesterolo nelle arterie. Quando inizi il ciclo di trattamento, devi continuarlo per tutta la vita, perché il colesterolo potrebbe tornare ad aumentare, se interrompi la cura. Tra gli effetti collaterali ci sono mal di testa, dolori muscolari e problemi digestivi. Le statine che vengono prescritte più frequentemente sono:[19] [20]
    • Atorvastatina (Lipitor);
    • Fluvastatina (Lescol);
    • Lovastatina (Lovinacor);
    • Pitavastatina (Livazo);
    • Pravastatina (Selectin);
    • Rosuvastatina (Crestor);
    • Simvastatina (Zocor).
  2. 2
    Informati presso il medico in merito alle resine sequestranti gli acidi biliari. Questi farmaci si legano agli acidi biliari inducendo il fegato ad assorbire dal flusso sanguigno una maggiore quantità di colesterolo, allo scopo di acidificare la bile. Tra i farmaci più comuni che rientrano in questa categoria ci sono:[21]
    • Colestiramina (Questran);
    • Colesevelam (Cholestagel);
    • Colestipolo (Colestid).
  3. 3
    Prendi dei medicinali per impedire all'organismo di assorbire il colesterolo. Questi farmaci evitano che l'intestino tenue assorba il colesterolo dai cibi durante il processo digestivo.[22] [23]
    • Oltre alle statine puoi assumere l'ezetimibe (Zetia). Se lo prendi da solo in genere non crea effetti collaterali.
    • Un farmaco che contiene ezetimibe e simvastatina (Vytorin) è in grado sia di ridurre l'assorbimento del colesterolo, sia di limitare la capacità dell'organismo di produrlo. Tra gli effetti collaterali puoi notare problemi digestivi e dolori muscolari.
  4. 4
    Chiedi al medico la possibilità di prendere farmaci di nuova generazione, se quelli tradizionali non funzionano. Da qualche anno sono disponibili dei farmaci (approvati anche dalla Food and Drug Administration americana) che possono essere iniettati direttamente dal paziente anche a casa una o due volte al mese. Si tratta di medicinali che permettono al fegato di assorbire una quantità maggiore di colesterolo. Vengono spesso somministrati agli individui che hanno avuto un attacco cardiaco o un ictus e che corrono un alto rischio di averne altri. Tra questi farmaci ci sono:[24]
    • Alirocumab (Praluent);
    • Evolocumab (Repatha).
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se sei incinta o pensi di esserlo, parla con il medico prima di iniziare una qualunque terapia farmacologica nuova.
  • Fornisci al medico una lista completa di tutti i medicinali che assumi, inclusi quelli su prescrizione, in libera vendita, integratori e rimedi erboristici. In questo modo sarà in grado di dirti se alcuni di questi possono interagire con i farmaci che stai prendendo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Aumentare il Colesterolo Buono e Ridurre il Colesterolo CattivoAumentare il Colesterolo Buono e Ridurre il Colesterolo Cattivo
Smettere di FumareSmettere di Fumare
Perdere 10 kg in 2 SettimanePerdere 10 kg in 2 Settimane
Perdere 2 Chili in Un Solo GiornoPerdere 2 Chili in Un Solo Giorno
Eliminare il Grasso dalla PanciaEliminare il Grasso dalla Pancia
Smettere Velocemente di Avere FameSmettere Velocemente di Avere Fame
Perdere Velocemente il Seno MaschilePerdere Velocemente il Seno Maschile
Aumentare il tuo AppetitoAumentare il tuo Appetito
Perdere Peso nel VisoPerdere Peso nel Viso
Tonificare il Sedere CamminandoTonificare il Sedere Camminando
Eliminare il Grasso nell'Interno CosciaEliminare il Grasso nell'Interno Coscia
Dimagrire VelocementeDimagrire Velocemente
Perdere 20 Chili in Due MesiPerdere 20 Chili in Due Mesi
Ridurre la Circonferenza delle CosceRidurre la Circonferenza delle Cosce
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Anne Dunev, PhD, NP, ACN
Co-redatto da:
Nutrizionista Qualificata e Naturopata
Questo articolo è stato co-redatto da Anne Dunev, PhD, NP, ACN. Anne Dunev è una nutrizionista clinica certificata, naturopata e titolare della Well Body Clinic, un centro benessere di Los Angeles. Con oltre 25 anni di esperienza, Anne è specializzata in medicina erboristica, medicina funzionale, salute della donna, equilibrio ormonale e digestione. Si è laureata in Scienze della Salute presso la Ohio State University e ha un PhD in Medicina Naturale. Inoltre, ha una certificazione post-dottorato in Nutrizione Clinica Applicata conseguita alla Southern California University of Health Sciences. Ha insegnato nutrizione clinica, kinesiologia e manipolazione dei tessuti molli presso il College of Naturopathic Medicine di Londra. È stata relatrice agli International Wellness Festivals a Sun Valley (Idaho) e St. Hill (Regno Unito). È stata anche ospite di oltre 150 programmi radiofonici e televisivi. Ha scritto un libro sulla perdita di peso intitolato "The Fat Fix Diet". Questo articolo è stato visualizzato 95 679 volte
Questa pagina è stata letta 95 679 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità