Scarica PDF Scarica PDF

Che tu stia cercando di risparmiare denaro o semplicemente di ridurre le emissioni di anidride carbonica, in realtà non è così difficile diminuire i consumi energetici. Con alcuni piccoli accorgimenti puoi contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e limitare le energie impiegate nei consumi della tua comunità. Modificando le tue abitudini, sei sulla buona strada per adottare uno stile di vita rispettoso di tutto l'ecosistema!

Parte 1 di 3:
Diminuire i Consumi Energetici in Generale

  1. 1
    Spegni tutte le luci e i dispositivi elettronici quando non servono. Prendi l'abitudine di spegnere tutti i computer, televisori, telefoni, condizionatori, luci e altri dispositivi elettronici quando non li utilizzi. In questo modo risparmierai una bella somma sulla fatturazione delle bollette e potrai ridurre considerevolmente gli sprechi di corrente elettrica.[1]
    • Togli la spina dei dispositivi elettronici e degli elettrodomestici che usi raramente, come il frigobar nella sala riunioni che utilizzi sporadicamente o il macinacaffè in cucina.
    • Se devi andare in vacanza, scollega gli apparecchi elettronici e gli elettrodomestici. Se il frigorifero è pieno, svuotalo o lascialo acceso in modo che il cibo non si rovini.
  2. 2
    Sostituisci le lampadine a incandescenza con quelle a LED. Le lampadine a LED sono economiche e si trovano facilmente nei negozi di ferramenta. Consumano fino al 75% di energia in meno rispetto a quelle a incandescenza e hanno forme diverse e varie intensità di luce.[2]
    • Puoi trovarle in quasi tutti i negozi che vendono lampade e lampadine, compresi i negozi di articoli per la casa.
  3. 3
    Utilizza le prese multiple. Se hai numerosi apparecchi o dispositivi elettronici che necessitano di alimentazione elettrica, collegali a una ciabatta. Quando non sono in uso, puoi spegnerli tutti contemporaneamente per evitare i cosiddetti consumi "fantasma".[3]
    • Le prese multiple sono un'ottima scelta se hai vari elettrodomestici raggruppati in unico punto, come computer, stampante, scanner, eccetera.
  4. 4
    Spegni il computer quando non lo usi. È importante che il computer sia programmato per andare in modalità standby o sia spento quando non è in uso. Se vuoi fare una breve pausa e tornare a utilizzarlo, adopera la funzione di ibernazione anziché lo screensaver, che è un grande spreco di energia.[4]
    • Questo vale anche per tutti gli altri dispostivi accessori del computer, come stampante e scanner.
  5. 5
    Regola il riscaldamento interno in base alla temperatura esterna. In estate è preferibile mantenere la temperatura della casa tra 25 e 27° C.[5] In inverno abbassala tra 18 e 20° C.[6]
    • Chiudi le tende durante le giornate estive per ostacolare l'ingresso del calore e lascia entrare la luce naturale durante l'inverno per riscaldare la casa.
  6. 6
    Ricicla tutto quello che puoi. Riciclando carta, plastica, vetro e altri oggetti, puoi ridurre notevolmente i consumi energetici. Installa contenitori per il riciclaggio in casa e in ufficio in modo da incoraggiare tutti a riconvertire gli oggetti che non servono più anziché gettarli via. Effettua la raccolta differenziata o porta i materiali di cui vuoi disfarti presso un'isola ecologica.[7]
    • Puoi riciclare anche le bottiglie di plastica trasformandole in progetti per lavori manuali, come un portamonete.
    • Il regolamento per la raccolta differenziata varia da città a città, quindi controlla quello vigente nel tuo Comune.
  7. 7
    Arreda la casa con colori chiari. L'uso di colori chiari alle pareti, ai soffitti e ai pavimenti rende più luminosi gli spazi abitativi. Per le pareti scegli una pittura brillante in modo che rifletta più luce! Sfrutta al massimo la luce naturale e utilizza lampadine a basso voltaggio quando devi illuminare artificialmente gli interni.[8]
    • Inoltre, usando colori chiari alle pareti, c'è anche il vantaggio che in estate non assorbano molto calore.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Ridurre il Consumo Energetico in Casa

  1. 1
    Utilizza un termostato smart. I termostati smart si controllano con un'apposita applicazione per il cellulare o il tablet e ti permettono di modificare la temperatura quando sei fuori casa. Inoltre, sono dotati di vari sensori per un'indicazione più accurata delle condizioni termiche interne e riscaldano o raffreddano l'abitazione in modo più efficiente rispetto ai normali termostati.[9]
    • I termostati smart inviano anche resoconti sull'impiego di energia in ambito domestico tenendo l'utente al corrente dei consumi effettuati.
  2. 2
    Scegli elettrodomestici ad alta efficienza energetica. Cerca l'etichetta Energy Star quando compri un frigorifero, un congelatore, un forno, una lavastoviglie, un computer, un laptop, una stampante o uno scanner: ti indica se stai acquistando un prodotto efficiente dal punto di vista energetico. Sostituendo i vecchi dispositivi elettronici con altri muniti di etichetta Energy Star, puoi diminuire significativamente i tuoi consumi energetici e quindi risparmiare sulle bollette.[10]
    • L'etichetta Energy Star indica che un elettrodomestico è più efficiente dal punto di vista energetico rispetto al 75% degli altri apparecchi, quindi ti permette di risparmiare energia e denaro.[11]
    • Energy Star è un sistema di etichettatura volontario introdotto dall'Agenzia statunitense per la protezione dell'ambiente. In Europa il programma Energy Star è stato introdotto nel 2000 e prevede la commercializzazione di prodotti efficienti sotto il profilo energetico e rispettosi dell'ambiente.
  3. 3
    Utilizza il frigorifero e il forno in modo efficiente. Regola la temperatura del frigorifero intorno ai 3-6° C, mentre quella del congelatore tra -18 e -15° C. Controlla che la guarnizione dello sportello del forno sia intatta ed evita di aprirlo più del necessario, altrimenti il calore si disperde e il tempo di cottura aumenta.[12]
    • Se il frigorifero ha un interruttore per il risparmio energetico, assicurati che sia acceso e controlla sempre che lo sportello sia chiuso per bene.
    • Per riscaldare piccoli piatti, usa il microonde al posto del normale forno elettrico.
  4. 4
    Utilizza la lavatrice e l'asciugatrice in modo efficiente. Scegli programmi che ti consentano di fare il bucato in acqua fredda, in modo da lavare adeguatamente e risparmiare fino a 50 centesimi per ogni carico. Elimina sempre la lanugine che si forma sul filtro dell'asciugatrice dopo ogni utilizzo e ricorda di asciugare separatamente i capi pesanti da quelli leggeri.[13]
    • Utilizza la centrifuga ad alta velocità per strizzare bene il bucato e diminuire i tempi di asciugatura.
    • Se possibile, compra una lavatrice a carica frontale perché ti consente di risparmiare più acqua ed energia rispetto a quelle a carica dall'alto.
    • Considera di acquistare una lavatrice ad alta efficienza energetica. Ti permette di risparmiare acqua e richiede meno detersivo.
  5. 5
    Verifica l'isolamento termico della casa. Se la tua abitazione è ben isolata, ti serviranno meno energie per riscaldarla o raffreddarla. Quindi, controlla l'isolamento termico generale, specialmente in mansarda se vivi in una villetta. Se necessario, aggiungi altro materiale isolante al tetto o in soffitta, al sottotetto o al seminterrato per garantire che l'abitazione sia efficiente dal punto di vista energetico.[14]
    • Se non è isolata correttamente, tende a trattenere il calore in estate e disperderlo in inverno, comportando un dispendio energetico maggiore per il riscaldamento e l'aria condizionata.
  6. 6
    Elimina gli spifferi. La formazione di fessure e crepe alle pareti e alle finestre può favorire la presenza di spifferi che fanno uscire l'aria fresca e aumentano lo spreco di energie. Sigillale in modo da ridurre le spese in bolletta per il riscaldamento e la climatizzazione della casa.
    • Assicurati che le finestre siano isolate e non lascino passare correnti d'aria, soprattutto se vivi in una zona climatica fredda.
  7. 7
    Riduci i consumi di acqua. Utilizzando meno acqua, vai a diminuire anche la quantità di energia necessaria per depurarla o riscaldarla. Non trascorrere troppo tempo sotto la doccia e chiudi il rubinetto quando lavi i denti. Inoltre, puoi fare il bucato solo a pieno carico e lavare i piatti quando la lavastoviglie è piena per risparmiare l'acqua e l'elettricità necessaria per riscaldarla. Anche installando uno sciacquone a basso consumo d'acqua e rubinetti con riduttore di flusso puoi ridurre drasticamente gli sprechi.
    • Non è necessario pre-lavare i piatti prima di metterli in lavastoviglie.
    • Limita il tempo di accensione degli irrigatori automatici e assicurati di innaffiare solo le zone erbose evitando di bagnare eccessivamente i vialetti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Risparmiare Energia in Ufficio

  1. 1
    Spegni tutti gli apparecchi a fine giornata. Spegni la fotocopiatrice, il fax, il computer e altre apparecchiature elettroniche ogni sera prima di uscire dall'ufficio. Non dimenticare le luci nei bagni, nelle sale riunioni e in altre stanze. Ricorda gentilmente ai tuoi colleghi di fare altrettanto.[15]
    • Prendi queste misure anche per il fine settimana o quando parti le vacanze.
    • Potresti dire: "Questi computer consumano molta corrente quando non sono in uso. Proviamo a spegnerli la sera per risparmiare energia e soldi sulle bollette".
  2. 2
    Acquista monitor a risparmio energetico. I computer più recenti dispongono della funzione integrata di risparmio energetico in grado di ridurre la quantità di elettricità utilizzata in ufficio. Se usi lo stesso schermo da molti anni, prendi in considerazione di comprarne uno nuovo a risparmio energetico.
    • Quando il computer non è in uso, spegnilo o mettilo in modalità ibernazione invece di far partire lo screensaver.
  3. 3
    Riduci gli sprechi di carta stampando solo il necessario. Evita di stampare e-mail, promemoria e altre informazioni a meno che non siano assolutamente necessarie. Diminuirai i consumi di energia facendo un uso moderato della stampante, che di conseguenza durerà di più. Se devi stampare qualcosa, usa entrambi i lati del foglio.[16]
    • Ad esempio, invia promemoria ai colleghi tramite e-mail e utilizza il tablet per redigere le note per una presentazione.
    • Conserva tutti i promemoria che hai dovuto stampare e affiggere in ufficio. Utilizza il lato vuoto per stampare altre informazioni. In questo modo userai lo stesso foglio due volte!
  4. 4
    Ricicla le vecchie apparecchiature elettroniche. Invece di buttare via i telefoni, i computer e le fotocopiatrici che non usi più, ricicla questi dispositivi. In questo modo contribuirai alla riduzione dell'impatto ambientale perché i materiali con cui sono composti possono essere recuperati e riutilizzati per costruire nuovi apparecchi, evitando che vengano fabbricati ex novo.[17]
    • Controlla su internet in quale isola ecologica puoi conferire i rifiuti elettronici.
  5. 5
    Informati sulle energie rinnovabili. Alcuni fornitori di gas ed energia elettrica mettono a disposizione dei clienti programmi di efficientamento energetico allo scopo di diminuire le emissioni di anidride carbonica di edifici pubblici e privati. Tramite l'installazione di impianti fotovoltaici e pannelli solari è possibile erogare elettricità pulita e rinnovabile nelle case e negli uffici e, di conseguenza, ridurre le emissioni di gas serra.[18]
    • L'azienda per cui lavori può contattare il suo fornitore di energia e chiedere se può aderire a questo programma in modo da contribuire alla diminuzione dei consumi energetici quotidiani.
  6. 6
    Condivi l'automobile, usa la bicicletta o prendi i mezzi pubblici per andare al lavoro. Puoi contribuire alla riduzione dell'impatto ambientale cambiando il tuo modo di spostarti in città. Con il carpooling tra colleghi, ovvero l'auto di gruppo, è possibile togliere qualche macchina dalla strada e limitare gli sprechi di carburante. Anche il trasporto pubblico è un ottimo modo per contenere i consumi energetici e molti autobus urbani funzionano con carburante ecologico.[19]
    • Se ogni giorno vai al lavoro a piedi o in bicicletta, farai anche esercizio fisico.
    • Se puoi fare la doccia in ufficio, nel caso in cui sudi o ti sporchi, porta con te vestiti di ricambio e prodotti per l'igiene personale.
  7. 7
    Regala un albero per le feste. Invece di fare regali tradizionali ai tuoi clienti, pianta un albero a loro nome. In questo modo è possibile diminuire i consumi energetici connessi all'impiego di materiali nella produzione dei regali tradizionali e della carta da regalo. Inoltre, è un ottimo incentivo per l'ambiente.[20]
    • Se pianti un albero vicino all'edificio dell'ufficio, l'ombra che produce può persino limitare i consumi elettrici legati al condizionamento dell'aria durante i mesi più caldi!
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Calcolare le Ore Necessarie al Filtraggio della PiscinaCalcolare le Ore Necessarie al Filtraggio della Piscina
Eliminare il Troncone di un Albero
Ritrovare degli Oggetti SmarritiRitrovare degli Oggetti Smarriti
Alzare il pH di una PiscinaAlzare il pH di una Piscina
Togliere le Macchie dagli Indumenti Bianchi
Scassinare una Serratura con una Forcina
Prendersi Cura degli SpatifilliPrendersi Cura degli Spatifilli
Livellare il TerrenoLivellare il Terreno
Rimuovere le Macchie di Deodorante
Salvare un Cactus MorenteSalvare un Cactus Morente
Controllare un Motore ElettricoControllare un Motore Elettrico
Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio InossidabileRimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile
Mantenere Fresche le Rose
Prenderti Cura di una Dracena MarginataPrenderti Cura di una Dracena Marginata
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Kathryn Kellogg
Co-redatto da:
Autrice di 101 Ways to Go Zero Waste
Questo articolo è stato co-redatto da Kathryn Kellogg. Kathryn Kellogg è la fondatrice di goingzerowaste.com, un sito web che spiega come adottare uno stile di vita ecologico in maniera semplice, facendo un passo alla volta con tanta positività e amore. Ha scritto il libro 101 Ways to Go Zero Waste ed è una portavoce di National Geographic che si dedica alla promozione di uno stile di vita senza plastica. Questo articolo è stato visualizzato 5 101 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 5 101 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità