Come Ridurre il Rischio di Morte in Culla

3 Parti:Conoscere la SIDSProteggere il Neonato nella CullaProteggere il Neonato in Generale

Vedere il proprio neonato quando dorme è una delle cose più tenere per i neo-genitori. I bambini che dormono, però, possono essere esposti a una pericolosa situazione: la sindrome della morte in culla o SIDS (dall’inglese Sudden Infant Death Syndrome). Quindi, come puoi proteggere questa creatura quando anche tu devi riposare? Seguendo queste poche e semplici linee guida ridurrai il rischio di SIDS per il tuo bambino e ti sentirai più sereno. Continua a leggere per saperne di più!

Parte 1
Conoscere la SIDS

  1. 1
    Impara le caratteristiche basilari di questa sindrome.
    • La SIDS non è una malattia che si può contrarre. C'è una falsa opinione, piuttosto diffusa, che si tratti di una malattia che il neonato può prendere da un altro bambino o anche da te, ma questo non è assolutamente vero. Non ascoltare nessuno che voglia proporti un rimedio casalingo o un vaccino per la SIDS.
    • La causa della SIDS è ancora sconosciuta. Dato che non è nota, è molto difficile da evitare. Tuttavia, molti casi di morte improvvisa sono stati analizzati e si è trovata la causa; alcuni problemi comuni che causano la morte infantile possono essere facilmente affrontati ed evitati.
    • La tipica causa di morte infantile in queste situazioni è il soffocamento. Si tratta di uno dei principali responsabili della morte in culla ed è il pericolo principale che devi cercare di scongiurare. Nelle prossime sezioni sono indicati molti modi per evitarlo.
    • Alcuni bambini possono essere biologicamente a rischio. Anche se prendi tutte le misure cautelative, non puoi garantire una protezione completa contro la morte in culla. Gli studi hanno dimostrato che alcuni bambini possono essere biologicamente inclini alla SIDS. Questo è un buon motivo per sottoporre il neonato a delle regolari visite mediche, per essere vigile e per prestare maggiore attenzione al suo comportamento e alla sua salute.
    • Il rischio di SIDS si riduce drasticamente quando il bimbo compie un anno. La sua stessa definizione “morte in culla” indica un evento che si verifica soprattutto prima che il neonato compia un anno; comunque, i casi di morte infantile improvvisa dopo l’anno di età sono sempre più rari. Puoi ridurre la soglia di attenzione quando il bambino compie un anno e a quel punto puoi mettergli nel lettino degli animaletti di peluche che gli diano conforto (a patto che il bambino si stia sviluppando fisicamente e in maniera normale).
      • Questo perché quando è ancora molto piccolo non ha la forza muscolare di reagire e proteggersi dai pericoli come un oggetto che lo soffoca. Quando raggiunge un anno di età è più forte, si muove con maggiore facilità (soprattutto quando dorme) e dovrebbe essere maggiormente in grado di proteggere se stesso.

Parte 2
Proteggere il Neonato nella Culla

  1. 1
    Dormi tenendo il neonato in camera con te, ma non nel tuo letto. Non si dovrebbe mai dormire con il bambino nel proprio letto, in quanto ci sono una serie di pericoli significativi per il neonato, ad esempio potrebbe essere schiacciato e soffocato. Tuttavia, un certo numero di studi ha rilevato che il bimbo è molto più al sicuro se dorme accanto ai genitori, perché questi ultimi sono più consapevoli e possono capire meglio e prima se il neonato ha qualche problema. L’ideale è una culla che si può unire al letto o una con il lato rivolto verso di te aperto in modo che il bimbo sia vicino e facilmente raggiungibile.
  2. 2
    Procurati una culla sicura. Verifica che sia un modello conforme alle specifiche di sicurezza vigenti stabilite dalla Comunità Europea.
    • Tutte le culle in legno fatte con le assi dovrebbero avere i listelli distanziati tra loro a non più di 6 cm, il che significa che non dovrebbe passarci neppure una lattina.
    • Non scegliere una culla con delle aperture nella testiera o pediera. La testa del neonato potrebbe entrare nelle fessure e restare bloccata, provocando lesioni o anche la morte.
    • Acquistane una con le sponde fisse, non a scomparsa. Molti casi recenti di morte infantile sono stati provocati dal fatto che il neonato restava bloccato tra il materasso e la sponda a scomparsa della culla. Se hai già acquistato una culla di questo modello, contatta il centro assistenza della marca produttrice per ricevere gli accessori necessari per cambiare le sponde mobili con quelle fisse.
  3. 3
    Mantieni la culla pulita e semplice. Se ci sono degli oggetti morbidi aumenta il rischio che il bambino possa rimanere soffocato. Tieni l’ambiente in cui dorme pulito e curato e togli il maggior numero possibile di elementi che potrebbero creargli problemi respiratori.
    • Non mettere animali di peluche o altri oggetti nella culla e non mettere neppure un cuscino. Se il bambino ha il problema della testa piatta, può essere trattato in altri modi.
    • Assicurarti che il materasso sia duro e stabile e che s’incastri perfettamente nella culla, senza lasciare spazi vuoti nei quali il bimbo potrebbe scivolare.
    • Usa solo lenzuola con gli angoli. Assicurati che si adattino perfettamente sul materasso e che l’elastico non sia rotto o allentato, perché, in questo caso, il lenzuolo potrebbe scivolare fuori dal materasso e avvolgersi intorno al viso del neonato, aumentando il rischio di soffocamento.
    • Non mettere le coperte. Usa invece il sacco nanna, se preferisci non fasciarlo, in modo da tenere il neonato al caldo e al sicuro. Anche se può essere divertente tenere degli addobbi e dei teneri animaletti in peluche nella culla, devi toglierli quando il bambino dorme. Man mano che crescerà potrai lasciarne alcuni con i quali potrà giocare, ma quando è ancora piccolo, la sicurezza è l’aspetto più importante.
    • Evita i paracolpi. Se tuttavia senti la necessità di tenerli, assicurati che siano legati bene e valuta comunque la possibilità di toglierli quando il bimbo inizia a girarsi e a muoversi. Quando comincia a muoversi, infatti, potrebbe ritrovarsi con il viso schiacciato tra il lato del letto e il paracolpi, con il rischio di bloccare la bocca e il naso.
  4. 4
    Metti il neonato a dormire sulla schiena. Dovrebbe sempre essere messo a dormire in posizione supina, in quanto, ancora così piccolo, non ha la muscolatura abbastanza forte da riuscire a espandere il torace vincendo il suo stesso peso quando si trova prono. Non è in grado di respirare abbastanza profondamente e potrebbe soffocare. Dormire sulla schiena è ancora più importante se è fasciato.
    • Sebbene sia vitale che tutti i neonati abbiano del tempo per giocare in posizione prona per rafforzare i muscoli delle braccia e del collo, resta fondamentale che rimangano sdraiati sulla schiena quando dormono. I neonati non riescono a girarsi e hanno difficoltà a ruotare la testa da un lato all'altro, quindi dormendo supini hanno la faccia libera dal materasso e dalle lenzuola, che altrimenti potrebbero soffocarli. Ricorda il detto: "sulla schiena per dormire – sulla pancia per giocare".
    • Se ti sembra opportuno mettere il bambino sul lato perché non respira bene, è bene prima parlarne con il medico o il pediatra.
  5. 5
    Dagli un cuccio. Delle ricerche recenti hanno dimostrato che l'uso del ciuccio, soprattutto durante il momento della notte in cui il bimbo dorme più a lungo, è associato a una minore incidenza di SIDS. Sebbene le ragioni esatte di questo siano ancora in fase di studio, non fa comunque male darglielo, ancor più se può essere utile per salvargli la vita.
    • Tuttavia, se stai allattando, devi aspettare fino a quando il bambino ha almeno 1 mese di vita prima di dargli il ciuccio, in quanto potrebbe essere più difficile per lui imparare a succhiare il latte.
  6. 6
    Fascialo in maniera sicura. C'è molta disinformazione in merito alla sicurezza del bambino quando viene fasciato. Purché la fasciatura venga fatta correttamente, il bambino sarà perfettamente sicuro e spesso si sentirà ancora più confortato. Quando è fasciato, assicurati di metterlo sempre sulla schiena (mai prono o di lato). Non fasciargli il ciuccio in bocca, anche se sarà bravissimo a sputarlo giusto quando si addormenta! Inoltre devi assicurarti che i suoi fianchi possano muoversi liberamente; tuttavia, fintanto che non lo fasci a un asse (come si fa in alcuni paesi), questo in realtà non è un problema.
    • Alcune persone sostengono che la fasciatura rende più difficile per il bambino riuscire a svegliarsi e a riprendere a respirare normalmente, ma gli studi hanno dimostrato che questo problema non sussiste.
    • La fasciatura può anche aiutare a prevenire altri pericoli associati ai neonati, come la depressione post-partum, perché consente ai genitori di dormire con maggiore serenità.

Parte 3
Proteggere il Neonato in Generale

  1. 1
    Non scuotere il bambino. Questo gesto potrebbe provocargli seri danni cerebrali, che a loro volta potrebbero portare alla morte. I neonati sono molto delicati ed è importante proteggere la struttura del loro collo ancora molto sensibile. Anche se il bambino piange molto e stai attraversando un periodo piuttosto difficile, non devi mai scuoterlo. Se sei davvero in difficoltà nella gestione del neonato, contatta il consultorio o un’organizzazione locale che possa aiutarti in qualche modo.
  2. 2
    Non esporre il bambino al fumo. Non fumare e non permettere che altre persone fumino vicino al neonato. Questo potrebbe compromettere la sua funzione polmonare e aumentare il rischio di morte. Anche il fumo della legna può essere un problema, quindi assicurati che tutti i camini e le stufe siano adeguatamente ventilati.
    • Se pensi di recarti a casa di amici o familiari che sai essere fumatori, avvisali in anticipo. Chiedi loro se possono fumare all’aperto o in un’altra stanza, lontano dal neonato mentre ti trovi a far loro visita. Se non sono disposti a rinunciare alle loro sigarette nonostante il bimbo, valuta che siano loro a farti visita a casa tua. Ricordati che non è una perdita se non riesci a vederli; la salute e la sicurezza del bambino sono le cose più importanti.
  3. 3
    Mantieni una temperatura ragionevole nella stanza. Il surriscaldamento è un'altra causa di morte infantile (oltre alle temperature troppo basse). Fai del tuo meglio per mantenere il neonato in un ambiente dalla temperatura adeguata, in cui anche tu ti senti bene. Controlla sotto le sue coperte per verificare che non ci sia troppo caldo e non coprirlo troppo se il clima è mite.
  4. 4
    Sottoponi il neonato a una routine di regolari controlli medici. Portalo dal pediatra per fargli fare accurate visite mediche e rivolgiti al medico ogni volta che ti sembra possa esserci un problema di salute. Alcuni casi di SIDS sono correlati a problemi genetici o ad altre patologie che vengono diagnosticate alla nascita. Se rimani sempre vigile, puoi proteggere il tuo bambino. Non preoccuparti per il denaro. I bambini sotto i 6 anni di età sono esenti da ogni prestazione medica. Informati eventualmente presso i servizi sociali del tuo Comune o all’ASL.
  5. 5
    Allatta il bimbo, se puoi. L'allattamento al seno non solo offre al neonato il nutrimento vitale di cui ha bisogno, ma lo aiuta anche a rinforzare il proprio sistema immunitario e proteggersi dalle malattie, in quanto gli trasmetti i tuoi anticorpi. Non rattristarti troppo se non puoi allattare per qualche motivo: può succedere e questo non significa che sei un fallimento come genitore. In ogni caso fai tutti i tentativi possibili prima di rinunciare completamente.
  6. 6
    Assicura al neonato un’alimentazione corretta. Un'altra causa comune di morte infantile è la malnutrizione e l’avvelenamento. Questo può accadere involontariamente, quindi non devi escludere l’ipotesi a priori! Assicurati di nutrirlo seguendo una dieta ben equilibrata approvata dai medici. Nel contempo devi anche fare in modo che tutti gli elementi potenzialmente pericolosi che potrebbero avvelenare il bambino siano tenuti a distanza di sicurezza. Inoltre tieni regolarmente controllate le date di scadenza dei prodotti che usi per nutrirlo, come il latte artificiale.
  7. 7
    Fai vaccinare il bambino. Questo è uno degli aspetti più importanti per proteggere tuo figlio. C'è molta disinformazione in merito alle vaccinazioni e molti pareri discordanti, ma gli esperti concordano tutti sul fatto che il modo migliore per mantenere il bambino al sicuro è quello di farlo vaccinare nei tempi adeguati. C'è stato un aumento significativo di decessi e infezioni da malattie prevenibili da quando i genitori hanno iniziato a rinunciare ai vaccini, e il bambino è più a rischio che mai.

Consigli

  • Parla con il pediatra per avere ulteriori consigli su come prevenire la SIDS!

Avvertenze

  • Tieni i cuscini morbidi, le coperte e i paracolpi fuori dalla culla quando il neonato dorme. Questi possono essere dei potenziali rischi di soffocamento.
  • Le culle con le tendine laterali non dovrebbero più essere usate e, in alcuni Paesi, sono state addirittura ritirate dal mercato, in quanto alcune parti potrebbero cadere provocando lesioni o la morte del bambino.
  • Presta attenzione a tutti gli aggiornamenti sulla sicurezza che vengono immessi sul mercato. Molti negozi hanno un sistema di invio gratuito per e-mail di aggiornamenti di questo tipo, a cui puoi iscriverti per ricevere le notifiche. In alternativa, puoi visitare i siti online delle diverse marche di prodotti che mostrano e propongono le novità sul tema della sicurezza.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Salute dell'Infanzia

In altre lingue:

English: Reduce the Risk of SIDS, Deutsch: Vermeide einen plötzlichen Kindstod, Português: Reduzir os Riscos da SMSI, Русский: снизить риск развития синдрома детской смертности, Español: reducir el riesgo de síndrome de muerte infantil súbita, Français: réduire le risque de mort subite du nourrisson, 中文: 降低婴儿猝死综合症的风险, Bahasa Indonesia: Mengurangi Risiko SIDS (Sindrom Kematian Bayi Mendadak), Čeština: Jak snížit riziko SIDS, Nederlands: Het risico op wiegendood beperken, Tiếng Việt: Giảm Nguy cơ Mắc Hội chứng SIDS, العربية: تقليل خطر متلازمة الموت المفاجيء عند الرضع والأطفال

Questa pagina è stata letta 10 081 volte.

Hai trovato utile questo articolo?