Come Ridurre il Seno dell'Uomo

In questo Articolo:Seguire una Dieta SanaSvolgere Esercizi per la Parte Superiore del CorpoSottoporsi a un Intervento Chirurgico di Riduzione del Seno

Dei seni ipertrofici possono essere un problema imbarazzante per un uomo. Possono essere provocati dallo stile di vita o da squilibri ormonali all'interno dell'organismo, una patologia nota come ginecomastia.[1] Esistono dei trattamenti che possono risolvere il problema del tessuto in eccesso nella zona del petto, dovuto all'aumento di peso o alla ginecomastia.

1
Seguire una Dieta Sana

  1. 1
    Adotta una dieta povera di grassi. I seni sono costituiti principalmente da lipidi, o cellule grasse. Eliminando dalla dieta le calorie vuote e i cibi ricchi di grassi puoi ridurre la dimensione dei seni. Segui una dieta povera di grassi per dimagrire in tutto il corpo e nella zona del petto.[2]
    • Mangia fonti sane di proteine, come carni magre, tofu e fagioli. Dovresti anche cercare l'equilibrio ottimale tra i quattro gruppi alimentari principali di una dieta sana: frutta, proteine, verdura o legumi, cereali e latticini. Evita tutti i cibi ricchi di grassi e scegli quelli poveri di zuccheri e lipidi.
    • Prendi l'abitudine di leggere le etichette degli alimenti ed evita quelli che contengono ingredienti lavorati o artificiali. I cibi freschi sono sempre i migliori, soprattutto se combinati con cereali sani, quali quinoa, cous-cous e riso integrale.
  2. 2
    Pianifica i pasti per tutta la settimana. Per seguire una dieta appropriata, puoi creare un piano alimentare settimanale, dove selezionerai ricette sane da preparare. Scegli il giorno migliore per andare a fare la spesa e, con la lista a portata di mano, compra gli ingredienti che ti servono per realizzare i pasti che hai in programma. Dovresti pensare anche agli avanzi da portare al lavoro come pranzo e agli spuntini salutari da sgranocchiare durante il giorno.
    • Potresti calcolare il tuo apporto calorico ideale giornaliero e pianificare i tuoi pasti per non oltrepassare tale quota. Contare le calorie può aiutarti a controllare ciò che mangi e garantirti di avere energie sufficienti per affrontare la giornata.
  3. 3
    Riduci il consumo di alcolici. L'alcool e le sostanze stupefacenti, come la marijuana, le amfetamine e il metadone, possono provocare la ginecomastia. Cerca di limitare l'assunzione di tali sostanze, per non rischiare che i tuoi seni diventino sempre più grandi.[3]
  4. 4
    Non usare prodotti erboristici che contengono estrogeni. I prodotti naturali che contengono oli di piante, ad esempio di melaleuca o di lavanda, sono stati associati allo sviluppo della ginecomastia. Questo può essere dovuto alla piccola quantità di estrogeni che contengono.[4][5]
    • Gli estrogeni possono trovarsi nella soia, in alcuni cereali integrali come i semi di lino, la segale e il miglio e in alcuni legumi (piselli, fagioli e lenticchie).
    • Non usare shampoo, saponi o lozioni che contengono oli di piante. Dovresti anche evitare di applicare questi oli in forma pura nella parte superiore del corpo.
  5. 5
    Preferisci carni organiche e latticini. Molti degli animali da allevamento vengono sottoposti al trattamento di ormoni per promuovere crescita e produzione del latte. È stato provato scientificamente che mangiare queste carni trattate con gli ormoni, o i latticini che ne derivano, può influenzare la maniera in cui il corpo umano produce ormoni. Mangiare carni organiche e derivati del latte da animali non trattati può aiutarti a prevenire o ridurre i sintomi della ginecomastia.
  6. 6
    Evita i farmaci che possono provocare la ginecomastia. È stato dimostrato che alcune medicine provocano la ginecomastia o possono aggravare questa patologia. Dovresti evitare i farmaci seguenti, o parlare con il tuo medico se li assumi già:[6]
    • Farmaci contro l'ansia, come il diazepam (Valium) e antidepressivi triciclici. Se, al momento, assumi farmaci ansiolitici o antidepressivi, parla con il tuo medico per ridurne il dosaggio. Ricorda di non interrompere mai la somministrazione prima di aver parlato con il tuo medico.
    • Farmaci per il trattamento dei problemi alla prostata, come gli antiandrogeni (flutamide, finasteride e spironolattone).
    • Farmaci per il trattamento dell'AIDS. Gli uomini positivi all'HIV possono sviluppare la ginecomastia a causa delle terapie per la malattia.
    • Steroidi anabolizzanti e androgeni.
    • Alcuni antibiotici.
    • Farmaci contro l'ulcera, come la cimetidina.
    • Alcuni farmaci per il cuore, come la digossina e i calcio-antagonisti.
    • La chemioterapia come parte dei trattamenti contro il cancro.

2
Svolgere Esercizi per la Parte Superiore del Corpo

  1. 1
    Fai attività fisica per ridurre il tessuto in eccesso nella zona del petto, se non soffri di ginecomastia. Se hai seni ipertrofici a causa dell'aumento di peso o della pubertà, puoi svolgere degli esercizi per potenziare e tonificare quella zona. Puoi favorire la risoluzione del problema anche con una dieta sana. Se, però, hai il sospetto di soffrire di ginecomastia, dovresti consultare un medico per ricevere una diagnosi. In quel caso, potresti considerare un intervento chirurgico per rimuovere il grasso nella zona del petto.[7]
    • Prima di provare qualsiasi metodo per ridurre le dimensioni del seno, consulta il dottore per determinarne la causa. Il medico può aiutarti a decidere se dieta ed esercizio fisico sono la soluzione migliore.
    • Spesso la ginecomastia è provocata da squilibri ormonali, in particolare da una produzione eccessiva di estrogeno e insufficiente di testosterone. Tale disturbo può portare allo sviluppo di seni maschili. Questa patologia può presentarsi durante la pubertà o nell'età adulta; il maggior numero di casi si verificano tra i 50 e gli 80 anni. Gli uomini che soffrono di ginecomastia hanno seni sensibili, dolenti e gonfi.
  2. 2
    Esegui dei sollevamenti con il petto. Puoi compiere sollevamenti con il petto con la schiena inclinata, usando dei manubri, a casa o in palestra. Tali esercizi aiutano a far lavorare i pettorali, tonificandoli e riducendo l'aspetto flaccido della zona del petto.[8][9]
    • Sdraiati supino su una panca inclinata. Tieni un manubrio in ogni mano. Puoi usare pesi da 5-7 kg, se non fai spesso esercizio. Altrimenti, usa manubri che pur sembrandoti pesanti, non siano impossibili da sollevare.
    • Inspira e piega i gomiti fino a portare la parte superiore delle braccia parallela al petto. Poi, espira mentre sollevi lentamente i manubri, fino a distendere le braccia. Assicurati che i gomiti siano sempre leggermente piegati, per non bloccare l'articolazione.
    • Non muoverti per due secondi, poi inspira mentre torni in posizione di partenza, con la parte superiore delle braccia parallela al petto.
    • Ripeti per tre serie di 10 ripetizioni, 3-4 volte a settimana. Puoi integrare i sollevamenti alla panca con un programma di allenamento per tutto il corpo, da svolgere più volte a settimana. Ricorda che allenare tutto il corpo è più efficace che potenziare un solo gruppo muscolare.
  3. 3
    Prova dei piegamenti. Si tratta di esercizi semplici ma efficaci per ridurre la dimensione del seno maschile, perché fanno lavorare i pettorali. Se sei un principiante, puoi cominciare con piegamenti normali prima di passare alle varianti più impegnative, come i piegamenti su superficie inclinata.[10][11]
    • Per svolgere piegamenti normali, tieni le mani su un tappetino, leggermente oltre la distanza delle spalle. Poi, allunga le gambe dietro di te, allargandole alla distanza delle anche. Assicurati di restare sulla punta dei piedi, con le gambe distese e contratte. Raddrizza la parte bassa della schiena, per portare le anche in linea con le spalle.
    • Inspira mentre ti trovi in posizione di partenza ed espira mentre pieghi lentamente le braccia, abbassando il corpo verso il pavimento. Scendi fino a sfiorare il suolo con il mento, poi inspira mentre spingi per tornare in alto. Ripeti per tre serie di 10 ripetizioni, 3-4 volte a settimana.
    • Per eseguire una variante, come i piegamenti inclinati, tieni i piedi su una panca da allenamento, o sul secondo gradino di una rampa di scale. Poi allarga le braccia oltre le spalle mettendole sul pavimento, per tenere la parte superiore del corpo più bassa delle gambe. Svolgi tre serie di 10 ripetizioni, 3-4 volte a settimana.
  4. 4
    Fai dei sollevamenti alla panca. Si tratta di esercizi avanzati che puoi svolgere in palestra o a casa, usando una panca per sollevamenti. Sono molto utili per potenziare i muscoli delle spalle e delle braccia.[12][13]
    • Comincia assumendo la posizione giusta delle mani sul bilanciere. Sdraiati sulla panca e solleva il bilanciere dal suo supporto, senza aggiungere dei pesi. Abbassalo lentamente fino al petto e nota la posizione degli avambracci: dovrebbero restare verticali per quanto possibile, mentre abbassi la sbarra. La tua presa dovrebbe essere salda e confortevole mentre sollevi e abbassi il bilanciere.
    • Puoi iniziare con un peso leggero sulla sbarra e aumentare gradualmente l'intensità dell'esercizio. Assicurati di tenere i piedi ben saldi a terra e le ginocchia piegate a 90°.
    • Espira mentre sollevi la sbarra e contrai i muscoli addominali. Inspira mentre abbassi il bilanciere fino allo sterno, arrivando a sfiorare il centro del petto. Tocca appena il corpo con la sbarra, ma non farla rimbalzare sul petto. Poi, espira mentre riporti il bilanciere nella posizione di partenza.
    • Comincia con 4-8 ripetizioni, poi aumenta il numero. Puoi integrare i sollevamenti alla panca in un programma di allenamento completo per rinforzare i pettorali.
  5. 5
    Usa un vogatore. Si tratta di un macchinario divertente che può aiutarti a migliorare la tua forza cardiovascolare e a potenziare i pettorali. Nel tempo, il movimento di trazione del vogatore può davvero rassodare i muscoli del petto.[14][15]
    • Puoi trovare dei vogatori in palestra, oppure acquistarne uno su internet da usare in casa. Cerca di dedicare almeno 30 minuti all'allenamento con questo macchinario e di mantenere un ritmo costante durante l'esercizio. Dovresti impegnarti abbastanza da sudare e far lavorare davvero i pettorali.
  6. 6
    Segui un programma di allenamento a intervalli. Spesso, è più efficace far lavorare tutto il corpo, piuttosto che concentrarsi su un particolare gruppo muscolare. Puoi creare un programma di allenamento a intervalli dove l'attenzione è posta non solo sui muscoli del petto, ma anche sulla tua salute generale. Questo tipo di programma prevede una serie di brevi esercizi intensi, accompagnati da movimenti meno impegnativi che richiedono più tempo. Si tratta di un'ottima soluzione per bruciare i grassi e perdere peso.[16][17]
    • Puoi creare un programma di allenamento a intervalli dove svolgi esercizi rapidi e intensi, come piegamenti su superficie inclinata e sollevamenti con il petto, seguiti da attività cardiovascolari con vogatore ed esercizi di sollevamento alla panca.
    • Dovresti provare a includere esercizi per le gambe e per il core nel tuo allenamento a intervalli, per renderlo più equilibrato. Chiedi consiglio a un personal trainer nella tua palestra, oppure cerca su internet programmi di allenamento esistenti che includano esercizi per la parte superiore del corpo.

3
Sottoporsi a un Intervento Chirurgico di Riduzione del Seno

  1. 1
    Parla con il tuo medico riguardo alle opzioni chirurgiche. Se hai provato senza successo a fare attività fisica e a cambiare la tua dieta, oppure se hai un problema medico che provoca la tua ginecomastia, puoi considerare di sottoporti a un intervento chirurgico. Dovresti fissare una visita con un chirurgo plastico per parlare del tuo problema e assicurarti che un'operazione sia la soluzione migliore per te.[18][19]
    • Puoi chiedere al tuo medico curante se può consigliarti un chirurgo plastico specializzato in interventi di riduzione del seno maschile. Fissa visite con più chirurghi per trovare quello più adatto a te.
    • Anche se gli interventi di riduzione del seno sono piuttosto efficaci, per ridurre le probabilità che il problema si ripresenti dovrai mantenere il peso forma, equilibrare i tuoi livelli ormonali ed evitare alcuni farmaci.
  2. 2
    Discuti dell'intervento con il chirurgo. Prima di decidere di subire una riduzione del seno, dovresti parlare con il chirurgo e chiedergli di descriverti la procedura dall'inizio alla fine.[20]
    • Sarai sottoposto ad anestesia totale durante la procedura, che dovrebbe richiedere circa 90 minuti. Il chirurgo praticherà un'incisione intorno al capezzolo e risucchierà il tessuto adiposo. Il medico, inoltre, potrebbe praticare ulteriori incisioni nel tuo petto per spostare i tessuti in eccesso e riposizionare i capezzoli.
    • Dovrai restare ricoverato in ospedale per una notte e riposare per alcuni giorni. Dovrai anche evitare qualunque attività faticosa nelle 6 settimane che seguono l'operazione. Dopo l'intervento, dovrai indossare per tutto il giorno una fascia elastica che favorisce la guarigione e il recupero.
  3. 3
    Considera i rischi associati all'intervento. Anche se le operazioni di riduzione del seno sono spesso molto efficaci, l'intervento può lasciare cicatrici rosse e gonfie nella zona. Possono restare per diversi mesi, prima di svanire gradualmente nel tempo.[21]
    • C'è anche il rischio che tu possa perdere la sensibilità nei capezzoli e che essi non rimangano uniformi dopo l'intervento.

Avvertenze

  • Se il petto ti fa molto male o se noti del pus che fuoriesce da uno dei seni, dovresti consultare subito un medico.[22]
  • Dei seni ipertrofici possono essere dovuti a ipertiroidismo, tumori, insufficienza renale ed epatica. Consulta un medico se sei preoccupato di poter avere una di quelle patologie.[23]

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/gynecomastia/basics/definition/con-20028710
  2. http://www.weightlossresources.co.uk/weight_loss/surgery/man-boobs.htm
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/gynecomastia/basics/causes/con-20028710
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/gynecomastia/basics/causes/con-20028710
  5. http://www.myhealthtips.in/2015/09/how-to-reduce-male-breast-size.html
  6. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/gynecomastia/basics/causes/con-20028710
  7. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/gynecomastia/basics/definition/con-20028710
  8. http://gynoguide.com/
  9. http://www.myhealthtips.in/2015/09/how-to-reduce-male-breast-size.html
Mostra altro ... (14)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Reduce Male Breast Size, Español: reducir el busto en los hombres, Português: Reduzir Peitos Masculinos, Deutsch: Männerbrust reduzieren, Русский: уменьшить размер груди у мужчин, Français: réduire la taille des seins chez les hommes, Bahasa Indonesia: Mengecilkan Ukuran Payudara Pria, Nederlands: Borstgroei bij mannen tegengaan, العربية: تصغير حجم الثدي للرجال, ไทย: ลดขนาดเต้านมของผู้ชาย, 中文: 缩小男性乳房

Questa pagina è stata letta 95 017 volte.
Hai trovato utile questo articolo?