Come Ridurre l'Acqua Piovana di Scarico in Eccesso

L'acqua piovana di scarico in eccesso è quella parte delle precipitazioni che non viene assorbita dal terreno. Rappresenta uno dei rischi più grandi per la qualità delle acque presenti in molta parte del mondo industrializzato. Infatti, l'acqua piovana che scorre in superficie, passando su strade, cortili, parcheggi, raggiunge le fognature e i corsi d'acqua, trasportando sedimenti che ostruiscono il deflusso, riducono il livello di ossigenazione delle acque e fanno penetrare elementi chimici che causano inquinamento e danni ambientali. Inoltre, può contribuire ad aumentare i rischi di allagamento e, siccome non rigenera le falde acquifere, riduce la disponibilità di acqua prelevabile dal sottosuolo.

Con l'aumento della popolazione urbana, il problema peggiora a causa dell'impermeabilizzazione del terreno dovuta alla cementificazione delle aree urbane e alla scarsità di aree verdi. Il problema ha dimensioni molto ampie, eppure esistono semplici accorgimenti per migliorare la situazione almeno all'interno di una piccola proprietà.

Passaggi

  1. 1
    Riduci le aree impermeabili sulla tua proprietà. In natura, l'acqua piovana viene assorbita dal terreno e dalle radici della vegetazione, percolando in parte attraverso vari strati del sottosuolo, che ne favoriscono il filtraggio e la pulizia, fino a raggiungere la falda acquifera. L'urbanizzazione rende, invece, molte superfici impermeabili all'acqua, dove le precipitazioni atmosferiche scorrono senza essere assorbite. Ridurre le aree impermeabili sulla tua proprietà ha, quindi, il beneficio di ridurre l'acqua piovana in eccesso.
    • Rimpiazza il cemento con [piastrelle calpestabili. Puoi trovare soluzioni in pietra o mattone e applicarle a spazi aperti come vialetti, terrazze e parcheggi. L'acqua che filtra attraverso le giunture o gli spazi forati riduce notevolmente la quantità che scorre in superficie.
    • Rimuovi una striscia di cemento al centro del vialetto carrabile. Solo gli pneumatici toccano il terreno e, quindi, saranno sufficienti due strisce ai lati. La zona centrale può essere livellata per far crescere l'erba oppure riempita con ghiaia o materiale per pacciamatura.
    • Rimpiazza l'intera superficie del vialetto di accesso con elementi forati, che consentono la crescita di erba negli spazi liberi.
    • Colloca una grata con pozzetto di raccolta all'estremità del cortile. Questo pozzetto raccoglie l'acqua in eccesso e la smaltisce nel terreno, invece di scaricarla nella fognatura. Installare un pozzetto che raccolga tutta l'acqua piovana può essere costoso, ma ogni contributo ha la sua importanza.
    • Se hai necessità di ricoprire un'area con cemento o asfalto, scegli le tipologie più permeabili all'acqua, che consentono almeno a parte dei liquidi di essere assorbiti dal terreno sottostante. Tieni presente che questi materiali hanno un'efficacia limitata per il fatto che l'acqua tende a scorrere in superficie prima di poter venire assorbita, specialmente se la zona è in pendenza. È anche importante valutare la permeabilità del terreno sottostante.
  2. 2
    Colloca delle zone di ghiaia alle estremità delle aree coperte di asfalto o cemento. Valuta l'inclinazione e la conseguente direzione di scorrimento dell'acqua piovana, e pratica uno scavo di piccole dimensioni nel punto più basso, da riempire con ghiaia in modo che rallenti la velocità di scorrimento e favorisca l'assorbimento nel terreno sottostante.
  3. 3
    Utilizza l'acqua che viene raccolta dalle grondaie. Anche i tetti di piccole dimensioni possono raccogliere considerevoli quantitativi di acqua in caso di precipitazioni elevate. Se le grondaie scaricano direttamente nelle fognature, dirigere altrove questi scarichi è il passo più importante per ridurre l'eccesso di acqua piovana. Invece di lasciare che l'acqua raggiunga le fognature o scorra in strada, puoi deviare le grondaie affinché scarichino nel giardino, irrigando le piante. Utilizza degli accorgimenti per assicurarti che l'acqua si versi almeno a due metri dall'abitazione, per evitare problemi di infiltrazioni ai piani bassi. In alternativa, puoi collegare le grondaie a cisterne o barili da riempire con la pioggia in eccesso e da utilizzare in seguito quando sarà più utile.
  4. 4
    Rimpiazza le aree erbose con piante autoctone. I tappeti erbosi non sono capaci di assorbire quantitativi di acqua, soprattutto se le precipitazioni sono considerevoli. Questo rappresenta un problema non solo per l'acqua in eccesso, ma anche per l'esigenza di irrigare durante le giornate asciutte. La vegetazione autoctona, specialmente gli arbusti e i cespugli, ma anche le piante da fiore, tendono a sviluppare delle radici più estese e a trattenere l'umidità più a lungo, con il beneficio aggiunto che non richiedono un'irrigazione costante come i tappeti erbosi.
  5. 5
    Aggiungi materiale organico al terreno. L'aggiunta di materiale organico contribuisce a concimare le piante e a ridurre l'acqua piovana in eccesso. Spargi uno strato di alcuni centimetri di materiale organico una volta all'anno, a inizio primavera.
  6. 6
    Non lasciare il terreno nudo e incolto. A seconda del tipo di terreno e della pendenza, la nuda terra può diventare impermeabile quasi quanto il cemento. Se non desideri o non puoi piantare nulla, copri almeno la terra con corteccia o ghiaia. È particolarmente importante per i terreni per cui non si è ancora stabilito che tipo di vegetazione piantare.
  7. 7
    Pianta alberi e conserva quelli che già crescono sul terreno. Le radici estese delle piante ad alto fusto contribuiscono ad assorbire molta acqua su vaste superfici. Inoltre, la chioma dell'albero rallenta la velocità di caduta della pioggia, facilitandone l'assorbimento da parte del terreno. Scegli essenze arboree locali o capaci di assorbire notevoli quantità di acqua, e tieni curati gli alberi già cresciuti, lasciando intatte le piante qualora sia possibile anche in caso di nuovi lavori di costruzione.
  8. 8
    Non sprecare acqua quando lavi l'auto. Porta la macchina all'autolavaggio (meglio se attrezzato per il riciclo dell'acqua) oppure lavala sull'erba. In alternativa, cerca gli articoli che spiegano come lavare l'auto senza acqua.
  9. 9
    Crea una aiuola umida. Una aiuola umida è una parte di giardino che, posizionata in una depressione del terreno appositamente studiata per raccogliere l'acqua piovana, contiene piante in modo da far penetrare gradualmente l'acqua nel sottosuolo. Può essere di varie dimensioni e di solito si trova alla base di una pendenza dove l'acqua di scarico può essere indirizzata con facilità. Piante adatte all'umidità e uno strato di terriccio fertilizzato con l'aggiunta di una pacciamatura in superficie garantiscono all'aiuola umida di smaltire notevoli quantitativi di acqua, solitamente nel corso di poche ore.
  10. 10
    Riduci l'inclinazione del tuo giardino. Se il giardino si trova a una pendenza piuttosto elevata, il terreno fa difficoltà ad assorbire l'acqua, anche in caso di pioggia debole. Devi quindi valutare la possibilità di eseguire scavi per livellare il terreno, tenendo in considerazione che una corretta inclinazione per almeno due o tre metri intorno all'edifico può essere necessaria per proteggere la struttura da infiltrazioni e possibili allagamenti.
  11. 11
    Costruisci fossati e terrapieni con vegetazione. Il terrapieno è una zona leggermente rialzata, mentre il fossato è un canale con una lieve inclinazione. Il primo può essere usato per far defluire l'acqua piovana nei canali, mentre il secondo, se sistemato con erba e altre piante, può dirigere l'acqua verso l'aiuola umida, il canale di scolo o la strada. Entrambi trattengono la quantità di acqua piovana che si riversa in strada o negli scarichi, perché la gran parte sarà assorbita dal terreno e dalla vegetazione lì piantata.
    Pubblicità

Consigli

  • In molti casi le grondaie non sono della dimensione adatta a ricevere notevoli quantità di acqua, in caso di forti precipitazioni. Puoi valutare l'idea di installare grondaie di dimensioni maggiori.
  • Se hai in programma di sostituire il tetto, puoi considerare l'opzione di installare un tetto moderno definito "verde", ovvero composto da apposita vegetazione. Questo tipo di copertura assicura minore dispersione d'acqua piovana e un migliore isolamento.
  • Vedi se il tuo comune offre incentivi fiscali ai proprietari che intendono ridurre l'afflusso di acqua piovana in strade e fognature, proveniente dalle abitazioni.
  • In caso di nuova costruzione, puoi prevedere con l'architetto, il perito e la ditta di costruzioni di eliminare completamente l'acqua piovana in eccesso, con benefici non solo per l'ambiente, ma anche per te, perché potrai risparmiare sull'utenza dell'acquedotto, avere un rischio ridotto di allagamento delle parti interrate e un probabile risparmio come incentivo alle costruzioni biologiche o per compatibilità ambientale con relativo credito di imposta. Informati con il progettista o il costruttore, oppure rivolgiti alle autorità locali (ufficio tecnico del Comune).

Pubblicità

Avvertenze

  • La maggior parte delle modifiche illustrate sopra richiedono alterazioni minime, però nel caso di scavi o riporti di terreno, devi valutare la distanza dal fabbricato e la permeabilità del suolo. Se il terreno è poco permeabile, rischi di creare delle zone semi-permanenti di acqua stagnante.
  • Verifica le normative locali e paesaggistiche prima di effettuare modifiche che potrebbero essere in contrasto con le leggi in vigore.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 32 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 12 770 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità