Come Ridurre la Probabilità di Contrarre il Cancro

Scritto in collaborazione con: Janice Litza, MD

In questo Articolo:Ridurre i Fattori di RischioAumentare i Fattori di ProtezioneIndividuare e Trattare le Malattie Precancerose42 Riferimenti

Il cancro non è un singola malattia, ma un insieme di processi patologici che hanno origine in differenti cellule nel corpo.[1] Sopravviene quando le cellule – che in normali condizioni di salute crescono in maniera organizzata – cominciano a svilupparsi senza controllo, continuando a moltiplicarsi ininterrottamente. A livello molecolare, gli scienziati sanno che particolari mutazioni genetiche contribuiscono alla cancerogenesi, ma è impossibile prevedere quando e dove possano verificarsi. Il corredo genetico, lo stile di vita e i fattori di rischio o di protezione giocano tutti un ruolo importante nell'insorgenza dei processi neoplastici maligni.[2] Scopri che cosa puoi fare per ridurre il rischio.

Parte 1
Ridurre i Fattori di Rischio

  1. 1
    Smetti di fumare. Il fumo è il principale fattore di rischio per lo sviluppo del cancro al polmone. In generale, il tabagismo favorisce la comparsa di tumori alla bocca, alla faringe, all'esofago, allo stomaco, al pancreas, alla vescica, al collo dell'utero, al colon e alle ovaie.[3]Smettere di fumare o di fare uso di tabacco non è semplice, ma è senz'altro possibile seguendo un buon programma di disassuefazione, potendo contare sull'aiuto di un gruppo di sostegno e tenendo duro. Il National Institute of Dental and Craniofacial Research (un istituto nazionale di sanità degli Stati Uniti che svolge ricerca sulle malattie legate all'area cranio-facciale e sui problemi relati al cavo orale) fornisce alcune utili indicazioni per aiutare le persone ad abbandonare il tabagismo.
    • Decidi di smettere ed elabora un piano di disassuefazione. Parecchie persone trovano utile scrivere i motivi che le portano a eliminare questo vizio.
    • Scegli una settimana durante la quale smettere di fumare. Preparati alle conseguenze e rispetta le scadenze che hai stabilito.
    • Inizia a ridurre il consumo di tabacco prima della data prescelta.
    • Cerca un appoggio. Informa la tua famiglia e i tuoi amici della decisione che hai preso. Avvisali che probabilmente non sarai abbastanza lucido nelle prossime settimane, ma precisa che sei molto determinato!
    • Tieniti occupato facendo sport e attività che non ti inducano a fumare.
  2. 2
    Mantieni il peso corporeo nella norma. Se l'indice di massa corporea (IMC o BMI) a più di 20 anni è maggiore di 30, vuol dire che è stata superata la soglia dell'obesità.[4] Questo problema aumenta il rischio di sviluppare diversi tipi di neoplasie maligne, tra cui il tumore al pancreas, ai reni, alla tiroide e alla cistifellea.[5] Ecco alcuni suggerimenti che ti permettono di mantenere il peso corporeo nella norma:[6]
    • Fai sport regolarmente;
    • Mangia in modo sano;
    • Evita gli alimenti che tendi a consumare in eccesso;
    • Pesati periodicamente per tenere traccia dei tuoi progressi;
    • Consulta un dietologo o un nutrizionista per avere ulteriori consigli e un aiuto nell'elaborazione di un piano alimentare.
  3. 3
    Evita di esporti al sole quando i raggi UV sono forti. Le scottature solari causano danni permanenti alla pelle. Se un bambino ha sofferto di questo problema almeno una volta nel corso dell'infanzia, il rischio di sviluppare un melanoma (un tumore maligno della pelle) è due volte più alto rispetto a un suo coetaneo che non si è mai ustionato al sole.[7] È possibile limitare l'esposizione indossando maglie a maniche lunghe, pantaloni e cappelli, ma soprattutto applicando la protezione solare. La Skin Cancer Foundation (un'organizzazione attiva a livello nazionale ed internazionale che si occupa del tumore alla pelle) fornisce alcune indicazioni per ridurre al minimo l'incidenza di questa malattia legata all'esposizione solare.[8]
    • Cerca una zona ombreggiata e limita il tempo che trascorri al sole quando i raggi sono più forti, ovvero tra le 10:00 e le 16:00.
    • Indossa indumenti larghi, preferibilmente composti con tessuti anti-UV.
    • Metti un cappello a tesa larga e un paio di occhiali da sole in grado di bloccare le radiazioni ultraviolette (UV).
    • Applica una crema solare ad ampio spettro con fattore di protezione (SPF) 30 quando sei fuori casa per un lungo periodo di tempo. Ti conviene spalmarla circa 30 minuti prima di uscire, quindi riapplicala ogni due ore.
    • Non usare lampade abbronzanti.
  4. 4
    Consuma l'alcol con moderazione. All'interno dell'organismo l'alcol viene trasformato in acetaldeide, una sostanza sospettata da tempo di essere cancerogena, che rischia di danneggiare il DNA.[9] Oltretutto, unito al fumo, l'alcol aumenta il rischio di sviluppare un cancro più di quanto farebbe se fosse consumato isolatamente.[10] La American Cancer Society (un'organizzazione di volontariato statunitense il cui obiettivo è quello di debellare il cancro) offre i seguenti consigli ai consumatori di alcol: gli uomini non dovrebbero bere più di due drink al giorno, mentre per le donne il limite corrisponde a un drink al giorno.[11]
    • Un "drink standard", o l'unità alcolica standard, equivale a 330 ml di birra, 125 ml di vino o 40 ml di superalcolico.
  5. 5
    Previeni l'esposizione agli agenti cancerogeni più conosciuti. Se lavori in un laboratorio, una fabbrica o anche un ufficio, occasionalmente potresti entrare in contatto con sostanze potenzialmente o indubitabilmente cancerogene. Tre sono le agenzie che aggiornano i loro elenchi di questi agenti. Sono il National Toxicology Program, la International Agency for Research on Cancer[12] e la Environmental Protection Agency.[13] Puoi trovare un elenco delle sostanze cancerogene per l'uomo, benché non sia esaustivo, nel database della American Cancer Society.[14]
    • Rispetta sul luogo di lavoro tutte le norme relative ai dispositivi di protezione personale, tra cui maschere, respiratori, guanti, occhiali e camici.
    • Leggi le istruzioni che accompagnano i detergenti per la pulizia della casa, i diserbanti e i pesticidi. Indossa attrezzature di protezione adeguate e segui tutte le norme di sicurezza.
  6. 6
    Evita i comportamenti a rischio, come avere rapporti sessuali non protetti. Tieni presente che alcuni virus si possono trasmettere attraverso il contatto sessuale. L'infezione prodotta da determinati virus può aumentare il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro. Ad esempio, i virus che causano l'epatite B e l'epatite C sono correlati all'incidenza del tumore al fegato.[15] Il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) attacca le cellule del sistema immunitario e le uccide. Quando le difese immunitarie si indeboliscono, aumenta il rischio di numerose formazioni neoplastiche maligne, tra cui il sarcoma di Kaposi, un tumore delle cellule endoteliali

Parte 2
Aumentare i Fattori di Protezione

  1. 1
    Segui una dieta sana. Gli esperti ritengono che un'alimentazione corretta sia in grado di prevenire quasi il 10% dei casi di cancro che si registrano nel Regno Unito.[16] Un maggiore consumo di frutta e verdura diminuisce il rischio di tumori a carico della bocca, dell'esofago, dello stomaco, dei polmoni e della laringe.[17] D'altronde, l'abitudine di mangiare grosse quantità di carne rossa (manzo, maiale, agnello) e insaccati (salame, pancetta, würstel) è collegata a un rischio maggiore di processi tumorali.[18] Chi assume più fibre, invece, riduce il pericolo di sviluppare il cancro all'intestino.[19]
    • Inserisci il pollo e il pesce nella tua dieta: sostituisci un paio di volte a settimana una parte delle carni rosse o insaccate con queste fonti alimentari e un'altra con fagioli o tofu.
    • Mangia almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno.[20]
    • È stato dimostrato che alcune spezie e odori da cucina sono efficaci nel bloccare gli effetti delle sostanze cancerogene. Si tratta dell'amla, dell'aglio e della curcuma.[21][22] Consuma la curcuma (che contiene curcumina) con il pepe nero per aumentare la biodisponibilità dei loro nutrienti.[23]
    • Per aumentare il consumo di fibre, mangia 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, includendo anche i cereali integrali.
    • Una dieta ricca di grassi saturi può accrescere il rischio di tumore al seno. Puoi evitarli leggendo le tabelle nutrizionali degli alimenti e scegliendo fonti alternative che contengano un minore apporto di questi lipidi.[24]
  2. 2
    Fai attività fisica regolarmente. Secondo alcuni studi, le donne che si allenano 30 minuti al giorno per 5 volte a settimana (o 150 minuti in totale) hanno una probabilità inferiore del 15-20% di sviluppare un tumore al seno.[25] Altri studi hanno dimostrato una riduzione del 30-40% del rischio di cancro al colon negli individui che incrementano l'attività fisica.[26] Inoltre, è stato dimostrato che lo sport limita il rischio di tumori a carico dei polmoni e dell'endometrio.
    • Pratica esercizi a intensità moderata o alta per 30-60 minuti al giorno. I primi comprendono la camminata a passo svelto, l'aquagym e la bicicletta a meno di 16 km/h.[27] I secondi includono la corsa, le escursioni in salita, il nuoto e il salto con la corda.[28]
  3. 3
    Vaccinati. Le infezioni causate da determinati virus favorisce l'insorgere di alcuni tumori. Ad esempio, il virus responsabile dell'epatite B (HBV) aumenta il rischio di cancro al fegato.[29] Anche l'infezione prodotta da alcuni ceppi di papillomavirus umano (HPV) aumenta il rischio di tumori al collo dell'utero, all'ano, alla vagina e vulva.[30] Esistono vaccini efficaci nella prevenzione di queste malattie. È importante notare che le vaccinazioni contro l'HPV e l'HBV sono differenti dai "vaccini antitumorali". Questi ultimi sono concepiti per stimolare l'organismo ad attaccare le cellule cancerose una volta avviato il processo neoplastico. I ricercatori stanno attualmente lavorando sui vaccini antitumorali e molti sono ancora in fase di sperimentazione clinica.[31]
    • Chiedi al medico se puoi vaccinarti e se è opportuno vaccinare anche i tuoi figli.
  4. 4
    Dormi bene. Esistono alcune prove a dimostrazione che i disturbi del ritmo circadiano aumentano il rischio di cancro.[32] Uno studio ha scoperto che le donne che lavorano a orari variabili hanno una probabilità maggiore del 30% di sviluppare il tumore al seno rispetto a quelle che hanno un lavoro più regolare. I turni costituiscono un fattore di rischio anche per lo sviluppo del cancro alla prostata.[33] La carenza di sonno è un fattore di rischio per l'obesità che, a sua volta, favorisce la comparsa di alcuni tumori.[34] Gli esperti offrono le seguenti indicazioni per riposare meglio la notte:[35]
    • Stabilire degli orari: vai a letto alla stessa ora ogni sera e svegliati alla stessa ora ogni mattina.
    • Adottare una routine che ti aiuti ad addormentarti: rilassati seguendo gli stessi rituali tutte le sere.
    • Creare un'atmosfera confortevole: ad esempio, potresti abbassare la temperatura in camera da letto, attenuare i rumori e spegnere le luci.
    • Evitare di consumare determinati cibi e bevande prima di andare a dormire: mentre la caffeina può tenerti sveglio per diverse ore, l'alcol favorisce una certa sonnolenza all'inizio, ma successivamente disturba il sonno. Dormire fino a tardi può essere problematico e sarai obbligato ad alzarti dal letto per andare in bagno.
    • Schiaccia un pisolino durante il giorno, ma non superare i 30 minuti. Se dormi troppo durante il giorno, rischi di non riuscire a prendere sonno la sera.
    • Allenati tutti i giorni, ma non poco prima di coricarti.
    • Impara a gestire lo stress in modo sano. Le preoccupazioni riguardanti le condizioni finanziarie, la vita di coppia e il lavoro possono tenerti sveglio la notte.

Parte 3
Individuare e Trattare le Malattie Precancerose

  1. 1
    Sottoponiti a controlli medici regolari. Dovresti considerare anche le visite odontoiatriche in modo da escludere un eventuale cancro alla bocca. I consulti medici periodici ti permetteranno di porre domande sul rischio di sviluppare un tumore, ottenere informazioni sugli screening oncologici e rilevare un'eventuale presenza di sintomi. Una diagnosi precoce di cancro o l'individuazione di una malattia precancerosa garantisce la possibilità di accedere a un trattamento efficace. Un controllo regolare dovrebbe comprendere anche un'indagine che escluda la presenza di forme tumorali a carico del cavo orale, dell'apparato riproduttivo, della pelle, della tiroide e di altri organi.[36]
  2. 2
    Metti al corrente il medico dei precedenti clinici in famiglia. A volte, alcuni tumori si trasmettono geneticamente.[37] Spesso dipendono da determinate abitudini nella vita quotidiana (come fumare), dall'esposizione a fattori ambientali o anomalie genetiche che vengono trasmesse di generazione in generazione. Se in famiglia ci sono stati casi di cancro, c'è la possibilità che anche tu ne possa soffrire. Il medico potrebbe informarti dei rischi a cui sei esposto e consigliarti ulteriori esami diagnostici.
  3. 3
    Sottoponiti agli screening oncologici. La American Cancer Society ha pubblicato alcune indicazioni sugli esami da effettuare per rilevare eventuali forme tumorali.[38] Includono:
    • Mammografia annuale per le donne che hanno più di 40 anni;
    • Esami che rilevano la presenza di polipi intestinali e il tumore del colon a partire dai 50 anni, tanto per uomini quanto per le donne;
    • Screening oncologico al collo dell'utero per le donne che hanno più di 21 anni;
    • Visite mediche per sapere se è necessario sottoporsi allo screening per il cancro della prostata, a partire dai 50 anni (per gli uomini);
    • Si tratta di indicazioni generali. Leggi le linee guida della American Cancer Society per avere informazioni più dettagliate.[39]
  4. 4
    Stai attento ai primi segnali di allarme. Che tu sia uomo o donna, hai la possibilità di individuare un possibile tumore della pelle controllandoti periodicamente e prestando molta attenzione a nei o escrescenze dall'aspetto strano.[40] A volte, i tumori possono presentarsi anche sotto forma di anomalie cutanee.[41] Le donne dovrebbero eseguire l'autopalpazione del seno ogni mese, mentre gli uomini quella dei testicoli. Un aumento improvviso di peso o un dimagrimento altrettanto inspiegabile potrebbe essere un altro segnale d'allarme. Considera di pesarti regolarmente in modo da renderti conto di eventuali variazioni ponderali.

Consigli

  • Se ogni adulto riducesse il suo IMC dell'1%, che equivarrebbe a una perdita di peso di circa 1 kg in un individuo di peso medio, si potrebbe ostacolare l'aumento dei casi di tumore e prevenire la comparsa di quasi 100.000 nuovi casi.[42]

Riferimenti

  1. http://www.cancer.gov/about-cancer/what-is-cancer
  2. http://www.cancer.org/cancer/cancercauses/geneticsandcancer/genetictesting/genetic-testing-intro
  3. http://www.cancer.org/cancer/cancercauses/tobaccocancer/tobacco-related-cancer-fact-sheet
  4. http://www.cancer.gov/about-cancer/causes-prevention/risk/obesity/obesity-fact-sheet
  5. http://www.cancer.gov/about-cancer/causes-prevention/risk/obesity/obesity-fact-sheet
  6. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/obesity/basics/prevention/con-20014834
  7. http://www.skincancer.org/prevention/sunburn
  8. http://www.skincancer.org/prevention/sun-protection/prevention-guidelines
  9. http://www.cancer.gov/about-cancer/causes-prevention/risk/alcohol/alcohol-fact-sheet
Mostra altro ... (33)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Janice Litza, MD. La Dottoressa Litza è un Medico di Medicina Generale Iscritta all'Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Esercita la professione di Medico e ha lavorato come Docente Clinica per 13 anni dopo aver conseguito la Laurea in Medicina presso la University of Wisconsin-Madison School of Medicine and Public Health nel 1998.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Lower Your Chances of Getting Cancer, Español: reducir el riesgo de contraer cáncer, Português: Diminuir o Risco de Ter Câncer, Deutsch: Krebsrisiko verringern, Русский: снизить риск возникновения рака, Français: réduire les risques de cancer, Bahasa Indonesia: Mengurangi Kemungkinan Mengidap Kanker

Questa pagina è stata letta 8 260 volte.
Hai trovato utile questo articolo?