Chiunque abbia mai avuto mal di stomaco sa bene quanto sia fastidioso. Che si tratti di nausea, dolori acuti o di una semplice sensazione di malessere generale, per fortuna puoi liberartene abbastanza velocemente. Qualunque sia la causa, per esempio l'ansia o un'indigestione, puoi ricorrere a diverse tecniche che vanno dal formulare pensieri rilassanti all'uso dei farmaci convenzionali.

Metodo 1 di 3:
Rilassare i Muscoli

  1. 1
    Prova a visualizzare te stesso in buona salute. Secondo alcuni studiosi, esiste una valida connessione tra i pensieri e la salute fisica. Di fatto, sembra che coloro i quali si focalizzano su pensieri positivi o immaginano di sentirsi bene, generalmente hanno una risposta psicologica favorevole. Puoi usare questa tecnica per aiutare i muscoli dello stomaco a rilassarsi.[1]
    • Inizia a rilassarti. Potresti doverti spostare in un luogo tranquillo. Rilassati e concentrati sul tuo respiro.
    • Visualizzati in buona salute. Il concetto di benessere fisico è unico e individuale. Immagina che il mal di stomaco diminuisca e pensa a quello che potrai fare quando ti sentirai meglio. Visualizza la situazione nel dettaglio. Potresti essere in grado di creare un'immagine mentale o avvertire semplicemente un'emozione: andrà bene in entrambi i casi.
    • Trasforma quell'immagine in realtà. Avendola visualizzata in modo dettagliato, potrai usare alcuni particolari nella vita quotidiana.
  2. 2
    Respira per rilassare lo stomaco. Probabilmente, come la maggior parte delle persone, hai la tendenza a respirare in modo superficiale, con il torace. Gli esperti credono che la respirazione debba invece partire dall'addome. Sembra infatti che la respirazione addominale, che tutti pratichiamo quando siamo neonati, offra un'ampia lista di benefici, tra cui quello di rilassare i muscoli dello stomaco. La cosiddetta respirazione diaframmatica (insegnata per esempio nel Qi Gong) richiede impegno e pratica, ma vale la pena fare uno sforzo.[2]
    • Se puoi, respira esclusivamente con il naso.
    • Fai dei respiri lunghi, lenti e regolari.
    • Quando inspiri, concentra l'attenzione sull'aria che entra nel corpo e lo attraversa, fino a raggiungere lo stomaco. Lascia che la parte inferiore dell'addome si espanda per accogliere il respiro.
    • Quando espiri, focalizzati sull'aria che esce dal corpo, lasciando che lo stomaco sia il primo a contrarsi.
    • Quando hai fatto un po' di pratica, concentrati sull'espandere la parte centrale dell'addome e poi, di seguito, quella superiore.
  3. 3
    Tieni sotto controllo lo stress. È una delle principali cause di molti disturbi mentali e fisici, difatti può giocare brutti scherzi allo stomaco. Sfortunatamente, lo stress è una presenza costante nella vita della maggior parte delle persone ed è impossibile evitarlo del tutto. Tuttavia, puoi tenerlo sotto controllo. Pensa alle situazioni, alle responsabilità o alle persone da cui deriva il tuo stress, poi sviluppa un piano per gestirle in modo differente.[3]
    • Il lavoro potrebbe essere per te una notevole fonte di stress. Determina che cosa esattamente ti stressa riguardo al tuo impiego, cercando di essere quanto più specifico possibile, per sviluppare poi un piano efficace.
    • Anche le finanze possono essere fonte di grande stress. Anche in questo caso, cerca di isolare il problema e valuta qual è il modo migliore per risolverlo.
    • La tua relazione di coppia potrebbe essere stressante, ma dopo averne compreso il motivo potrai parlare con il tuo partner e apportare i cambiamenti necessari alla vostra relazione. Potrebbe essere sufficiente suddividere meglio le vostre responsabilità o potreste rivolgervi a un terapista di coppia.
  4. 4
    Rilassa i muscoli in modo progressivo. La tecnica del rilassamento muscolare progressivo ti aiuta a isolare e calmare gruppi muscolari specifici. Lo stomaco, che è posizionato al centro del corpo, è pieno di muscoli, pertanto è un candidato eccellente per la tecnica del rilassamento muscolare progressivo.[4] Servono soltanto 15 minuti al giorno e un luogo tranquillo per ottenere grandi benefici con questo metodo.
    • Per prima cosa, fai un respiro profondo e contrai più che puoi i muscoli dello stomaco (risucchiando indentro l'ombelico) per 5 secondi.
    • Espira rilasciando ogni tensione e rimani rilassato per 15 secondi.
    • Ripeti finché non ti senti meglio.
    • Presta attenzione a come ti senti e fermati se avverti dolore o fastidio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Combattere l'Ansia per Alleviare il Mal di Stomaco

  1. 1
    Bevi una tisana calda. La tisana alla menta piperita, allo zenzero, al limone o la camomilla possono aiutarti ad alleviare il mal di stomaco. Queste piante hanno proprietà antibatteriche, combattono il gonfiore e i loro oli naturali favoriscono il rilassamento. Sorseggiando lentamente la tua tisana avvertirai un sollievo pressoché istantaneo.[5]
    • Tieni presente che la menta piperita può essere utile in alcuni casi, mentre in altri può aggravare la situazione, per esempio se soffri di acidità di stomaco o di reflusso gastroesofageo. Presta attenzione al modo in cui reagisce il tuo corpo per determinare se è indicata o meno per te.
  2. 2
    Massaggiati lo stomaco. Strofinare delicatamente la parte del corpo in cui sentiamo dolore è un istinto naturale e lo stomaco non fa eccezione. Il massaggio stimola il flusso sanguigno e secondo alcuni promuove una guarigione più rapida. Puoi stare seduto o sdraiato, il massaggio risulterà comunque benefico perché è un gesto che ti dà conforto e contribuisce a sciogliere gli eventuali blocchi.[6]
    • Puoi accarezzarti lo stomaco con delicatezza.
    • Se preferisci, puoi applicare una leggera pressione con i polpastrelli e massaggiarlo con piccoli movimenti circolari.
    • In alternativa, puoi passare la base del palmo sull'addome con movimenti corti o lunghi.
  3. 3
    Usa il calore. Rilassa lo stomaco usando una borsa dell'acqua calda (o una bottiglia piena di acqua calda). Il calore rilasserà lo stomaco attenuando i crampi e il dolore. Non applicarlo per più di 15 minuti alla volta e lascia trascorrere 45 minuti tra un'applicazione e l'altra. Tieni presente che il calore risulta più efficace se sei sdraiato.[7]
  4. 4
    Valuta se il malessere può essere causato dall'ansia. Poiché si maschera spesso sotto altre forme, l'ansia può essere particolarmente difficile da riconoscere e superare. Per esempio può causare sintomi come mal di testa, fiato corto, intensa sudorazione o mal di stomaco e indurti a pensare che il problema sia un altro. Cerca di comprendere se il sintomo può essere connesso ad altri e associato all'ansia.[8]
    • Osserva la sensazione in corso, per esempio il mal di stomaco. Valutala per quello che è, né più né meno. Ascolta i messaggi del corpo senza cercare di arrestarli.
    • Accogli la sensazione che avverti ed analizza accuratamente come ti fa sentire. Concediti il permesso di provare quei sentimenti.
    • Previeni e allevia l'ansia. Puoi agire su più fronti per combatterla. Insieme all'ansia dovrebbe scomparire anche il mal di stomaco.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Alleviare i Sintomi della Sindrome dell'Intestino Irritabile

  1. 1
    Evita gli alimenti che scatenano la sindrome del colon irritabile. Se soffri di questo disturbo, alcuni cibi possono risultare dannosi per il tuo stomaco, benché siano perfettamente innocui per altre persone. Presta attenzione ai messaggi che ti invia il corpo dopo mangiato; se non ti senti bene, cerca di evitare gli alimenti che hanno scatenato quei sintomi. A meno che il medico o un allergologo non ti abbia dato una lista di alimenti specifici da evitare, dovrai procedere per tentativi e ci vorrà del tempo prima di determinare con esattezza quali sono gli ingredienti che scatenano i tuoi sintomi negativi.
  2. 2
    Evita gli alimenti che causano la formazione di gas nell'apparato digerente. Il gas è un sottoprodotto naturale dei cibi che non digerisci bene. Alcuni alimenti lo producono a prescindere, durante la digestione. In entrambi i casi, limitare gli alimenti che provocano la formazione di gas può aiutarti a rilassare lo stomaco.[9]
    • Potresti essere intollerante al lattosio, il che è molto diverso dall'essere allergico al latte. L'intolleranza al lattosio è un disturbo piuttosto comune ed è responsabile di molti problemi allo stomaco. Generalmente, si sviluppa con l'avanzare dell'età ed è più diffusa in alcune culture rispetto ad altre.
    • Alcune verdure, come cavolfiore, cipolle, cetrioli, mais e broccoli possono provocare la formazione di gas nello stomaco.
    • Alcune persone soffrono di mal di stomaco quando mangiano alimenti amidacei, come pasta e patate.
  3. 3
    Mangia poco, ma spesso. Ridurre le porzioni ti aiuta sia a perdere peso sia a prevenire il mal di stomaco. L'equazione è semplice: più il pasto è abbondante, più lo stomaco si espande e dovrà faticare per digerire il cibo. Come abbiamo sottolineato in precedenza, gli alimenti mal digeriti provocano la formazione di gas. Mangia 5-6 volte al giorno, limitando le porzioni per prevenire i disturbi addominali.[10]
  4. 4
    Raggiungi il tuo peso corporeo ideale. Lo stomaco occupa uno spazio significativo della sezione centrale del corpo e ti consente di stare seduto dritto e di ruotare il busto. I chili di troppo rendono i movimenti più complicati, affaticano i muscoli addominali e possono irritare lo stomaco. La maggior parte degli organi interni è dislocata intorno allo stomaco, perciò il grasso in eccesso può pressarli o farli spostare, aggravando il malessere addominale.[11]
  5. 5
    Pratica yoga. È una disciplina che garantisce un'ampia gamma di benefici: aumenta la flessibilità e la forza muscolare, migliora il flusso sanguigno, ma soprattutto dona una sensazione di calma emozionale e mentale. Inoltre, contribuisce a rilassare i muscoli dello stomaco nel caso siano tesi a causa dell'ansia o della sindrome dell'intestino irritabile. Iscriviti a un corso di yoga in palestra o segui delle lezioni online.[12]
  6. 6
    Prendi un farmaco da banco. Chiedi consiglio al tuo farmacista di fiducia per individuare il prodotto più adatto tra quelli destinati a curare i sintomi addominali meno gravi. Indipendentemente dalla causa del tuo mal di stomaco – costipazione, reflusso gastroesofageo o sindrome dell'intestino irritabile – riuscirai sicuramente a trovare un farmaco che fa per te.[13]
    • I farmaci antiacidi neutralizzano gli acidi presenti nello stomaco, alleviando il malessere e i sintomi causati dal reflusso.
    • Se non vai al bagno regolarmente, la causa del tuo mal di stomaco potrebbe essere la costipazione. Cerca un farmaco che ti aiuti ad ammorbidire ed espellere le feci. Se invece hai la dissenteria e non vuoi attendere che la malattia faccia il suo corso, prendi un farmaco per curarla.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Questa è solo una guida e non è garantito che funzioni.
  • Consulta sempre il medico prima di sperimentare qualunque tipo di rimedio casalingo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi di un'Unghia Incarnita

Come

Liberarsi Velocemente delle Emorroidi

Come

Trattare una Cisti Sebacea infetta

Come

Verificare la Febbre Senza un Termometro

Come

Capire se Hai una Neuropatia ai Piedi

Come

Controllare se una Ferita è Infetta

Come

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena

Come

Trattenere la Pipì

Come

Migliorare la Postura

Come

Rimuovere una Cisti Sebacea

Come

Curare l'Infezione di un'Unghia Incarnita

Come

Controllare i Linfonodi

Come

Trattare uno Strappo Inguinale

Come

Riconoscere i Sintomi dell'HIV
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Janice Litza, MD
Co-redatto da
Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato co-redatto da Janice Litza, MD. La Dottoressa Litza è un Medico di Medicina Generale Iscritta all'Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Esercita la professione di Medico e ha lavorato come Docente Clinica per 13 anni dopo aver conseguito la Laurea in Medicina presso la University of Wisconsin-Madison School of Medicine and Public Health nel 1998.
Questa pagina è stata letta 412 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità