Come Rimanere Incinta con l'HPV

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 36 Riferimenti

In questo Articolo:Garantire una Gravidanza SicuraTrattamento e PrevenzioneConoscere le Complicazioni Causate dall'HPV

Il virus del papilloma umano, abbreviato spesso in HPV, colpisce soprattutto la zona genitale. Esistono più di 100 differenti ceppi di HPV e almeno 13 di questi possono causare il cancro. In particolare, due sottotipi - il 16 e il 18 - sono responsabili di circa il 70% di tutti i casi di cancro alla cervice nel mondo.[1] Il più delle volte, l'infezione sparisce da sola, semplicemente attivando le difese immunitarie, ma alcune persone sviluppano delle complicazioni, come le verruche genitali o anche il cancro, se la malattia non viene trattata.[2] Se desideri avere un bambino, ma sai di essere affetta dal virus HPV, potresti avere delle riserve a restare incinta o temere di trasmettere il virus al bambino. Solitamente, l'infezione non influisce sulla capacità di una donna di concepire, né di avere una gravidanza sicura e un bambino sano.[3]

Parte 1
Garantire una Gravidanza Sicura

  1. 1
    Sottoponiti a regolari controlli di screening contro il cancro. Se sei incinta e sai di avere il virus del papilloma umano, è fondamentale eseguire degli esami durante tutta la gravidanza, per verificare la presenza di cancro alla cervice. In questo modo, previeni il rischio di possibili complicazioni che potrebbero svilupparsi durante la gestazione.[4]
  2. 2
    Tratta i sintomi. Molte donne che durante la gravidanza hanno le verruche genitali causate dal virus notano che queste tendono ad aumentare di dimensione e si diffondono più facilmente durante questo periodo.[5] Per tale motivo, è importante evitare che gli sfoghi si aggravino, per impedire possibili complicazioni in questa fase delicata.
    • Consulta il ginecologo per trovare dei modi sicuri di trattare i focolai di verruche durante la gestazione.[6]
    • Alcuni medici raccomandano di non iniziare alcun trattamento fino a dopo il parto. Il tuo ginecologo probabilmente valuterà il piano d'azione da intraprendere sulla base della diffusione delle tue verruche e delle probabilità che possano sorgere delle complicazioni quando sei incinta.[7]
  3. 3
    Conosci i rischi di complicazioni. In alcuni casi, le verruche genitali (chiamate anche condilomi acuminati) dovute al virus HPV possono ingrandirsi parecchio o diffondersi a tal punto da bloccare il canale del parto. In questo caso, potrebbe essere necessario un parto cesareo per garantire la salute del bambino al momento della nascita.[8]
    • Parla con il ginecologo in merito alle possibili complicazioni durante il parto causate dalle verruche genitali e, se necessario, organizzati per il taglio cesareo.

Parte 2
Trattamento e Prevenzione

  1. 1
    Sappi che il bambino è al sicuro. Il fatto di avere contratto il virus del papilloma umano non causa complicazioni per il nascituro.
    • Esiste la possibilità che la madre possa trasmettere il virus al bambino durante il parto e che il contagio possa provocare problemi respiratori o verruche genitali anche al bambino.[9] Tuttavia, si tratta di casi davvero molto rari.[10]
    • Anche quando l'HPV viene trasmesso al bambino, il suo sistema immunitario è in grado di guarire e superare i sintomi anche grazie all'intervento medico.[11]
  2. 2
    Sottoponiti alla vaccinazione. Si è riscontrato che quando il vaccino viene somministrato a ragazzi e ragazze in giovane età (intorno agli 11-12 anni) è in grado di prevenire l'infezione del virus e altre complicazioni, incluse le verruche genitali.[12]
    • Le ragazzine dovrebbero fare due vaccini - il Cervarix e il Gardasil - quando hanno circa 11 o 12 anni, in modo da evitare il rischio di contrarre il virus HPV, il principale responsabile del cancro alla cervice. Questi vaccini permettono anche di evitare lo sviluppo di verruche genitali, anali, vaginali e il cancro vulvare.[13]
    • Le donne possono sottoporsi al vaccino Cervarix e Gardasil fino al raggiungimento dei 26 anni, se non sono state vaccinate da piccole.[14]
    • I ragazzini dovrebbero vaccinarsi con il Gardasil quando hanno circa 11 o 12 anni, per proteggersi contro le verruche genitali e il cancro anale. Se, comunque, non sono stati adeguatamente vaccinati prima, possono ricevere il Gardasil finché non raggiungono i 26 anni.[15]
    • Ricorda che i vaccini non aiutano a trattare l'HPV, una volta contratta l'infezione; inoltre, non possono prevenire il cancro, dopo essere stati colpiti dal virus; sono efficaci solo in coloro che non hanno ancora contratto il virus del papilloma umano.[16]
  3. 3
    Tratta l'infezione. Generalmente, la cura prevede l'asportazione delle verruche o l'applicazione di un farmaco antivirale per trattare le lesioni precancerose.[17] Il trattamento esatto può variare in base allo stato di salute generale della paziente e del giudizio del medico.[18] .
    • Tra i trattamenti che si possono eseguire a casa contro le verruche genitali, ci sono creme a base di podofilox, imiquimod e sinecatechins. Questi prodotti devono essere prescritti dal medico e vanno applicati sulla zona affetta per sbarazzarsi delle verruche genitali.[19]
    • Il medico può anche sottoporti alla crioterapia ogni settimana o due, nel caso ritenesse opportuno congelare le verruche.[20]
    • Il ginecologo potrebbe inoltre raccomandarti una resina chiamata podofillina da applicare ogni una o due settimane, in base alla necessità.[21]
    • Un altro prodotto consigliato dal medico è l'acido tricloroacetico (TCA) o bicloroacetico (BCA), da applicare sempre ogni una o due settimane, a seconda del bisogno.[22]
    • A volte, il medico potrebbe consigliare un intervento chirurgico per asportare le verruche. Non pensare di eliminarle chirurgicamente a casa.[23]

Parte 3
Conoscere le Complicazioni Causate dall'HPV

  1. 1
    Riconosci i sintomi delle verruche genitali. Si tratta di una complicazione piuttosto comune dell'infezione da HPV, sebbene non sia sempre provocata dalla trasmissione del virus.[24]
    • Nei soli Stati Uniti, circa 360 mila individui sviluppano ogni anno le verruche genitali.[25]
    • Queste possono apparire come delle piccole protuberanze o gruppi di escrescenze e possono variare molto per aspetto e dimensione. Possono apparire piccole o grandi, rilevate o piatte, oppure grumose come la testa del cavolfiore.[26]
    • Se non vengono trattate, le verruche genitali possono scomparire da sole, restare immutate o anche diffondersi e aumentare di dimensione.[27]
    • Questi condilomi acuminati possono ingrandirsi e diffondersi nel canale del parto, causando complicazioni durante la gravidanza.[28]
  2. 2
    Informati in merito al cancro alla cervice. Si tratta della seconda forma più diffusa di cancro nelle donne che vivono nelle regioni sottosviluppate del mondo. Nel 2012 causò 270 mila morti a livello mondiale.[29]
    • Il cancro alla cervice, di solito, non presenta alcun sintomo evidente finché non raggiunge uno stadio avanzato; a quel punto diventa difficile da curare e molto spesso è mortale.[30]
    • Sottoponiti a Pap test regolari per individuare e trattare il tumore alla cervice, prima che raggiunga uno stadio incurabile. Questo è il modo più efficace per identificare e prevenire tale forma di cancro.[31]
  3. 3
    Conosci altri rischi di cancro. Sebbene quello alla cervice sia la complicazione più grave della trasmissione del virus del papilloma umano, questa infezione è in realtà nota per numerosi altri tipi di tumori, che possono colpire sia gli uomini sia le donne di tutto il mondo.
    • Cancro vulvare. Il cancro alla vulva (la parte esterna dei genitali femminili) spesso è provocato dall'HPV. Quasi 7 casi su 10 di cancro vulvare (e praticamente tutte le forme precancerose) sono collegati al contagio di tale virus. La maniera migliore di individuare questo tumore è quella di sottoporsi a regolari visite di controllo presso il ginecologo.[32]
    • Cancro alla vagina. Più di 7 casi su 10 sono correlati alla diffusione del virus HPV. Lo stesso Pap test, che viene eseguito per diagnosticare il cancro cervicale, ha lo scopo di individuare anche quello vaginale e l'eventuale condizione precancerosa.[33]
    • Cancro al pene. Gli uomini esposti al ceppo del virus ad alto rischio possono sviluppare questo tumore. In circa 6 casi su 10, infatti, la malattia è dovuta alla trasmissione del virus HPV. A tutt'oggi non esistono degli esami di screening approvati per diagnosticare il tumore in fase precoce e molte volte il carcinoma progredisce verso gli stadi più avanzati prima di riuscire a individuarlo.[34]
    • Cancro anale. Quasi tutti i casi di carcinoma a cellule squamose dell'ano, sia negli uomini sia nelle donne, derivano dalla diffusione del virus del papilloma umano. Il modo migliore per individuare questo carcinoma consiste nell'eseguire un test citologico anale, a volte chiamato anche Pap test anale. Generalmente, l'esame viene eseguito solo su coloro che sono maggiormente a rischio, come le persone con il sistema immunitario compromesso o chi è stato sottoposto a un trapianto di organi.[35]
    • Cancro alla bocca e alla gola. Più di 7 casi su 10 di cancro alla gola (comprese la lingua e le tonsille) sono associati alla diffusione del virus HPV. Per questa forma di tumore, conosciuta anche come cancro orofaringeo, non esistono ancora degli esami di screening approvati in grado di rilevarla nella fase precoce.[36]

Consigli

  • Il Pap test annuale ha lo scopo di individuare le cellule cervicali anomale prima che si tramutino in cellule cancerose. Il cancro alla vagina e alla vulva può essere una conseguenza dell'HPV.
  • È possibile contrarre il virus anche senza esserne consapevoli. Molte persone non manifestano alcun sintomo per molti anni, pur avendo il virus nell'organismo.
  • Rivolgiti al tuo ginecologo per conoscere i rischi di complicazioni dall'infezione HPV durante la gravidanza.

Avvertenze

  • Monitora accuratamente lo sviluppo delle cellule precancerose, se le ignori possono mutare in cellule tumorali.
  • Sii consapevole del fatto che non esistono degli esami per diagnosticare il virus HPV negli uomini e ricorda che è molto contagioso.

Riferimenti

  1. http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs380/en/
  2. http://www.cdc.gov/std/hpv/stdfact-hpv.htm
  3. http://www.cdc.gov/std/hpv/pap/default.htm#sec5
  4. http://www.cdc.gov/std/hpv/stdfact-hpv.htm
  5. http://www.cdc.gov/std/pregnancy/stdfact-pregnancy.htm
  6. http://americanpregnancy.org/pregnancy-complications/stds-and-pregnancy/
  7. http://www.cdc.gov/std/pregnancy/stdfact-pregnancy.htm
  8. http://www.cdc.gov/std/pregnancy/stdfact-pregnancy.htm
  9. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/hpv-infection/basics/causes/con-20030343
Mostra altro ... (27)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Become Pregnant With HPV, Español: quedar embarazada con el VPH, Deutsch: Eine komplikationslose Schwangerschaft trotz Human Papilloma Viren, Português: Engravidar com HPV, Русский: забеременеть с ВПЧ, Français: tomber enceinte avec une infection au PVH, Bahasa Indonesia: Hamil untuk Penderita HPV, العربية: أن تصبحي حاملا في حالة إصابتك بفيروس الورم الحليمي البشري

Questa pagina è stata letta 10 868 volte.
Hai trovato utile questo articolo?