Scarica PDF Scarica PDF

Stare al passo con i compiti a casa è molto importante, per questo dovresti cercare di non ritrovarti sommerso dalle consegne arretrate. Questo articolo ti aiuterà a tenere sotto controllo i compiti e ti darà anche utili consigli per svolgerli in modo da ottenere un buon voto: questo è anche un modo sicuro per compiacere parenti e insegnanti. Infine, riuscirai a stare lontano dai guai e a conquistarti la fama di essere un bravo ragazzo.

Passaggi

  1. 1
    Se l'insegnante ti concede del tempo libero alla fine della lezione, inizia sin da subito i compiti. Questo aiuta ad alleggerire il carico di lavoro che dovrai svolgere a casa e ti dà anche il vantaggio di poter chiedere aiuto al professore se sei in difficoltà. In questo modo puoi anche risparmiare del tempo che potrai utilizzare più tardi per parlare con gli amici. Usa anche i momenti liberi durante la pausa pranzo. La sera, invece, quando ormai sarai stanco, se avrai già finito i compiti potrai chiacchierare con gli amici piuttosto che dover stare a studiare.
  2. 2
    Tieni un diario per i compiti. Molte scuole ne forniscono uno, ma se la tua non lo fa, allora compralo. È un oggetto utile, in quanto ti permette di annotare i compiti quando ti vengono assegnati e di controllare immediatamente cosa devi fare. La cosa migliore da farsi è svolgere i compiti il giorno stesso in cui ti vengono assegnati, in modo da non restare indietro. Prova a fare una stima di quanto tempo impiegherai per completare ogni consegna: potresti anche voler prendere lezioni di pianoforte o andare a giocare a calcetto, e l'agenda è perfetta per valutare di quanto tempo libero hai bisogno.
  3. 3
    Trova un posto adatto per fare i compiti. Non è una buona idea avere distrazioni in sottofondo, come ad esempio la TV nell'altra stanza o tuo fratello che gioca ai videogiochi accanto a te. Inoltre, una volta finiti i compiti, avrai anche tu del tempo libero per fare ciò che vuoi, come giocare con lui o uscire a prendere un po' d'aria. Ricorda di non stressarti, anzi: premiati. Ad esempio, una volta che hai finito i compiti di matematica, prenditi una pausa di 5-10 minuti e fai uno spuntino. Non fare pause troppo lunghe o perderai la concentrazione e con molta probabilità non tornerai a studiare. Evita di accendere il computer, a meno che non ti serva per fare i compiti. Inoltre, messaggi e le email ti distrarranno: cerca di fare in modo di non ricevere chiamate dai tuoi amici mentre studi. Siediti in un posto tranquillo e finisci il lavoro.
  4. 4
    Innanzitutto, svolgi i compiti che vanno consegnati prima. Se hai una composizione di 2000 parole da scrivere entro una settimana e un breve quiz da fare per domani, allora dovresti liberarti del quiz in modo da poter essere libero di concentrarti sulla consegna a lungo termine, senza la costante preoccupazione di quella per domani. Lo stress è dannoso per la mente.
  5. 5
    Concediti brevi pause per permettere al tuo cervello di riposare. Ad esempio, dopo ogni ora di studio, fai una pausa di 15 minuti.
  6. 6
    Riserva del tempo per ricontrollare i compiti una volta finiti, o per farteli ricontrollare dai tuoi genitori o da tuo fratello. Accertati anche di averli fatti tutti.
  7. 7
    Assicurati di non dover fare le cose in fretta. Spesso, in questo caso, si commettono errori e si hanno dimenticanze. Lavora ad un ritmo serrato, ma che si adatti a te.
  8. 8
    Incoraggiati. Di' a te stesso: "Ogni volta che finisco una pagina, sono più vicino alla fine dei compiti". Questo ti farà passare il tempo più velocemente e riuscirai a finire tutto.
  9. 9
    Vai in biblioteca. Se tutte le altre strategie non funzionano, vai in biblioteca dopo la scuola e finisci i compiti di quel giorno. Puoi andare sia alla biblioteca della scuola sia in quella locale. La biblioteca è un posto tranquillo e aiuta molte persone a svolgere il proprio lavoro.
    Pubblicità

Consigli

  • Se svolgi delle attività extra-curricolari, cerca di fare più compiti possibili prima di andare.
  • Non fare i compiti in fretta in modo da finirli prima: ti sentirai meglio facendoli più lentamente ed otterrai un voto migliore.
  • Ascolta bene l'insegnante nel momento in cui ti assegna i compiti per non correre il rischio di fare troppo o troppo poco. Sentiti libero di fare domande riguardo ai compiti assegnati: la tua insegnante non ti prenderà mai per stupido solo per aver posto una semplice domanda, specialmente riguardo ad una cosa importante come questa. Ad esempio, se la professoressa è solita assegnare 5 capitoli da leggere durante il weekend, ma non senti che questa volta ha detto di non leggerli, finirai per passare il fine-settimana a fare una cosa che non dovevi fare, probabilmente stressandoti anche per farla!
  • Mantieni pulito il tuo luogo di studio. Lavorare in un ambiente ordinato ti aiuta a concentrarti e ti motiva di più.
  • Tieni ben a mente le tue priorità! La tua voglia di shopping può aspettare fino al weekend, mentre la maggior parte dei tuoi compiti non può.
  • Non chiamare i tuoi amici per copiare le loro risposte. Gli insegnanti se ne accorgeranno, e anche se non lo fanno, ci saranno conseguenze. Non riuscirai a capire completamente i compiti assegnati e, perciò, i tuoi voti alle prove in classe ne soffriranno. Detto questo, va benissimo chiamare un amico se non hai capito il compito che ti è stato assegnato e hai bisogno di aiuto (sebbene soltanto chiederlo all'insegnante ti garantisca una risposta certa). Se chiami il tuo amico, stai al telefono solo il tempo necessario: non devi distrarti!
  • In classe, ascolta il più possibile. E' facile perdersi nei propri pensieri, ma rifletti su ciò che il professore sta dicendo e visualizzalo. Se pensi che qualcosa sia noioso, fingi che non lo sia! In questo modo, presto, quella materia inizierà a piacerti.
  • Cerca sempre di portare a termine una consegna, anche se credi di non potercela fare. Gli insegnanti ti riconosceranno sempre il merito di averci provato.
  • Cerca di evitare di fare i compiti vicino al computer, a meno che non sia assolutamente necessario usarlo.
  • Sul tavolo di studio, tieni un quaderno per gli appunti in modo da poter scrivere ciò che è richiesto o annotare ciò di cui hai bisogno. In questo modo, inoltre, avrai sempre un posto dove scrivere i tuoi pensieri: se sei stressato, ti aiuterà molto.
  • Se ne hai la possibilità, cerca di iniziare i compiti più facili durante la pausa pranzo o il tragitto che fai in autobus per tornare a casa.
  • Prenditi una pausa dallo studio, ogni tanto. Stabilisci un limite di una o due ore ogni giorno per svolgere i compiti e cerca di attenerviti. Una volta trascorso questo tempo, fai qualcosa che ti rilassi o che vuoi fare.
  • Non fare i compiti immediatamente, una volta arrivato a casa. Sarai riluttante a farli e, dato che non potrai dedicarti a nient'altro finché non hai finito, potresti essere motivato ma anche sotto pressione. Fai prima uno spuntino o una passeggiata: in questo modo non avrai la smania di fare qualcos'altro.
  • Datti degli obiettivi. Ad esempio: se risolvi cinque problemi o qualcosa di simile, allora puoi fare una partita ad un gioco su Internet, poi continua con i compiti. Assicurati soltanto di non farti coinvolgere dal gioco tanto da dimenticare di tornare a studiare.
  • Durante tutto questo processo, fai anche qualcos'altro. Ad esempio, puoi fare uno spuntino (che sia salutare) o mettere a posto qualcosa nella stanza mentre fai una pausa: in questo modo, più tardi, sarai libero di fare quello che vuoi e non dovrai preoccuparti di pulire la camera o soddisfare il tuo stomaco brontolante.
  • Accertati di fare esercizio fisico regolarmente, per mantenere sempre alto il tuo livello di energie.
  • Anche se non hai nessun compito da fare per una particolare materia, ripassa quello che ti hanno spiegato a lezione.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non credere che, solo perché i tuoi amici non hanno fatto i compiti, non debba farli nemmeno tu. I compiti sono fondamentali.
  • Fare i compiti piuttosto che tralasciarli può salvarti da un rimprovero dell'insegnante o dall'imbarazzo (per una sgridata davanti a tutta la classe).
  • Non provare ad inventare scuse per non studiare o a fingere di essere troppo impegnato in qualcosa che non è importante.
  • Non stare davanti al computer con la scusa di controllare i voti, per poi iniziare a personalizzare il tuo profilo su Facebook.
  • Non pensare che saltare qualcosina vada bene: gli insegnanti fanno attenzione alle piccole cose che sembrano poco importanti e si arrabbiano anche su quelle. Per esempio: se non rispondi a tre domande su un'intera pagina di matematica, allora il tuo professore vedrà questa cosa come una mancanza di impegno e motivazione. Questo farà diminuire i tuoi voti e probabilmente ti porterà ad un fastidioso programma di recupero.
  • Non fare i compiti a letto. Ti addormenterai e non li svolgerai più.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Matite, penne, evidenziatori, penne e matite colorate, post-it. colla stick, ecc.
  • Bottiglia d'acqua, per mantenerti idratato.
  • Diario dei compiti, per controllare che cosa devi fare.
  • Spuntini salutari, frutta, ecc.
  • Posto comodo e silenzioso per studiare.
  • Compiti.
  • Mente concentrata.

wikiHow Correlati

Calcolare il Voto di un TestCalcolare il Voto di un Test
Convertire un Voto da Percentuale a GPA in Scala 4,0Convertire un Voto da Percentuale a GPA in Scala 4,0
Preparare un Esame in una NottePreparare un Esame in una Notte
StudiareStudiare
Copiare Durante un Compito in Classe Utilizzando il Materiale ScolasticoCopiare Durante un Compito in Classe Utilizzando il Materiale Scolastico
Finire Velocemente i CompitiFinire Velocemente i Compiti
Sopravvivere alle MedieSopravvivere alle Medie
Fare Amicizia in una Nuova ScuolaFare Amicizia in una Nuova Scuola
Pulire una Lavagna BiancaPulire una Lavagna Bianca
Infastidire i Tuoi InsegnantiInfastidire i Tuoi Insegnanti
Andare Bene a ScuolaAndare Bene a Scuola
Divertirsi l'Ultimo Giorno di ScuolaDivertirsi l'Ultimo Giorno di Scuola
Inventare una Buona Scusa per non Aver Fatto i CompitiInventare una Buona Scusa per non Aver Fatto i Compiti
Controllare la Diarrea a ScuolaControllare la Diarrea a Scuola
Pubblicità

Riferimenti

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 56 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 848 volte
Categorie: Cose di Scuola
Questa pagina è stata letta 2 848 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità