Come Rimuovere i Nodi dai Capelli Ricci

In questo Articolo:Capelli Asciutti vs. Capelli BagnatiCapelli AsciuttiCapelli BagnatiPrevenire la Formazione dei Nodi5 Riferimenti

I capelli ricci sono belli, ma richiedono molte cure e attenzioni. Se vengono trascurati, tendono a diventare giorno dopo giorno sempre più crespi, secchi e indisciplinati. Chiunque ha i capelli ricci sa che possono annodarsi con estrema facilità, ma in pochi hanno capito che cercare di districarli con un comune pettine non è la scelta migliore. Pettinare i capelli ricci significa rischiare di rovinarli inutilmente; al pari delle sostanze chimiche e delle tinte, il pettine è infatti uno dei principali responsabili dei problemi di questi capelli. Prosegui nella lettura per scoprire come rimuovere i nodi senza danneggiare i capelli.

Parte 1
Capelli Asciutti vs. Capelli Bagnati

  1. 1
    Prova a districarli con l'aiuto dell'acqua e del balsamo. Questo metodo è particolarmente indicato per i capelli secchi, crespi o molto ricci, che non sono adatti a essere pettinati da asciutti. I capelli secchi si spezzano facilmente, mentre quelli molto ricci hanno bisogno di essere idratati in profondità prima di provare a sciogliere i nodi. L'acqua consente di allentare leggermente i nodi, che diventeranno più facili da eliminare.[1]
    • Idrata i capelli dopo aver sciolto trecce o treccine. Se li hai tenuti intrecciati a lungo, non pettinarli senza averli prima bagnati e ammorbiditi con il balsamo. Trattali come faresti con i capelli molto ricci per non rischiare di rovinarli o di spezzarli.
    • Cercando di spazzolare i capelli ricci quando sono asciutti rischi di renderli crespi ed eccessivamente voluminosi, peggiorando anche la situazione dei nodi.
  2. 2
    Prova a districarli da asciutti. Questo metodo funziona se hai i capelli solo ondulati o molto grossi. Puoi concentrarti su una piccola ciocca alla volta usando le dita, un pettine a denti larghi o una spazzola piatta. Anche se intendi pettinarli ancora dopo averli bagnati, cerca di eliminare il maggior numero di nodi possibile per fare meno fatica in seguito.[2]
    • In generale, è più facile rimuovere i nodi quando i capelli sono asciutti. I capelli asciutti sono più forti, quindi ci sono meno probabilità che si spezzino tirandoli. Per i nodi più ostinati, potrebbe essere utile ungere leggermente il pettine con un po' di olio di oliva.[3]
  3. 3
    Sperimenta differenti metodi in base alla lunghezza dei capelli. Se hai deciso di tagliarli o di farli crescere, devi essere pronto a cambiare il modo in cui li pettini per eliminare i nodi. Quando sono corti, è più semplice districarli anche da asciutti; ma mano a mano che crescono è probabile che dovrai usare acqua e balsamo per riuscire a pettinarli. Prova differenti metodi per capire qual è quello più adatto al tuo taglio attuale.

Parte 2
Capelli Asciutti

  1. 1
    Scegli lo strumento giusto. Se vuoi rimuovere i nodi dai capelli asciutti, puoi usare le dita, un pettine a denti larghi o una spazzola piatta.
    • Con le dita, è più facile individuare dove sono i nodi e sciogliere quelli più piccoli.
    • Il pettine e la spazzola aumentano il rischio di spezzare i capelli. Fai molta attenzione se hai deciso di provare a rimuovere i nodi in questo modo, perché il fusto del capello asciutto è poco flessibile.
    • La spazzola piatta è più indicata per i capelli lunghi e ondulati. Difficilmente potrà rivelarsi utile per districare quelli molto ricci.
  2. 2
    Suddividi i capelli in quattro sezioni uniformi. Tienile separate con l'aiuto di qualche elastico o molletta per poterne pettinare comodamente solo una alla volta. Se hai i capelli particolarmente grossi, potrebbe essere meglio suddividerli in ancora più sezioni.[4]
  3. 3
    Lubrifica i capelli con un po' d'olio per evitare di spezzarli. Versane una piccola quantità sulle dita prima di farle scorrere delicatamente tra le ciocche; l'olio di cocco è tra quelli più indicati.
    • Prova a vaporizzare un po' di olio di argan sui capelli. Sarà più semplice riuscire a districarli con il pettine o con la spazzola. Generalmente l'olio di argan è facilmente reperibile in profumeria, in erboristeria e anche nei supermercati più forniti.
    • Prova a indossare un paio di guanti in lattice per far scivolare più facilmente le dita tra i capelli. Come ulteriore vantaggio, eviterai di ungerti le mani.
  4. 4
    Individua i nodi. Quando inizi a pettinare i capelli, cerca di capire quali sono le aree più problematiche. Prova a rimuovere un nodo alla volta, separando – se possibile – la ciocca problematica dal resto dei capelli. Se hai la possibilità di guardarti allo specchio, prova ad analizzare la situazione più da vicino.
  5. 5
    Inizia a rimuovere i nodi partendo dalle punte. Fai scorrere le dita tra i capelli, cercando di districare un nodo alla volta. Una volta individuato il nodo, devi cercare di scioglierlo partendo dal basso. Mano a mano che riesci a liberare alcuni capelli, puoi tentare di far scorrere le dita sempre più in alto, avvicinandoti gradualmente alle radici.
  6. 6
    Intreccia i capelli per evitare che si annodino nuovamente. Quando hai finito di districare una sezione di capelli, raccoglila in una morbida treccia, quindi assicurala con un elastico o con una molletta. Suddividerli in modo ordinato serve a prevenire che possano formarsi degli altri nodi.
  7. 7
    Prosegui sezione dopo sezione. Concentrati su una ciocca alla volta fino a eliminare tutti i nodi. Ricordati di intrecciare i capelli che hai già pettinato per non dover ricominciare da capo.

Parte 3
Capelli Bagnati

  1. 1
    Cerca di eliminare il maggior numero di nodi dai capelli asciutti. Per molte persone è impossibile riuscire a districare completamente i capelli senza bagnarli. Ciononostante, è consigliabile fare del proprio meglio prima di applicare il balsamo per semplificare i passi successivi.
  2. 2
    Bagna i capelli. Puoi rimuovere i nodi direttamente nella doccia o bagnarli stando a testa in giù nella vasca. L'acqua rende i capelli più docili riducendo gli sforzi necessari per sciogliere i nodi.
    • Generalmente è meglio tamponarli con l'asciugamano prima di applicare il balsamo. In questo modo avrai la certezza che il prodotto aderisca meglio ai capelli, che saranno comunque abbastanza umidi per facilitare l'eliminazione dei nodi.
  3. 3
    Applica il balsamo. Bagna ancora leggermente i capelli, quindi cerca di distribuire il balsamo usando un pettine a denti larghi. Massaggia uniformemente il prodotto su tutte le ciocche, dalla fronte alla nuca e dalle punte alle radici, cercando di rimuovere ogni singolo nodo con delicatezza. Usa parecchio balsamo e massaggialo tra i capelli con le dita se i nodi ti impediscono di usare il pettine. Fai attenzione a non tirarli, altrimenti potrebbero spezzarsi o strapparsi alla radice.
    • Devi fare in modo che il balsamo penetri anche nei nodi. Stropiccia i capelli annodati tra le dita ricoperte di balsamo; le sostanze districanti devono penetrare tra i capelli anziché rimanere semplicemente in superficie.
  4. 4
    Bagna ancora una volta i capelli per pochi istanti.
  5. 5
    Continua a districarli usando le dita o il pettine a denti larghi. Devi trattarli con estrema delicatezza, iniziando a pettinarli dalle punte per poi muoverti gradualmente verso le radici. Quando incontri un nodo di grosse dimensioni, cerca di allentarlo con le dita. Tira delicatamente i capelli verso i lati prima di provare a usare il pettine o la spazzola. Cerca di essere paziente e compi dei movimenti lenti e contenuti.
    • Mentre li pettini, immobilizza i capelli con l'altra mano per evitare di strattonare eccessivamente le radici.
    • Anche se alcuni capelli dovessero spezzarsi o parte del nodo dovesse rimanerti tra le mani, non ti preoccupare: non li stai danneggiando, stai semplicemente eliminando quelli che ti impediscono di pettinarli. Il balsamo proteggerà gli altri che, una volta asciutti, avranno un aspetto sano e ordinato.
  6. 6
    Intreccia i capelli per proteggerli dal sapone mentre ti lavi il corpo. Nel frattempo, il balsamo li nutrirà in profondità.
  7. 7
    Risciacquali per eliminare il balsamo. Una volta che il pettine scorre facilmente tra le ciocche, puoi lavare via il balsamo e tamponare delicatamente i capelli con l'asciugamano. Invece di un comune asciugamano in spugna che tende a renderli crespi, usane uno in microfibra o una vecchia maglietta in cotone.
  8. 8
    È il momento di acconciare la tua splendida chioma priva di nodi. Puoi lasciarla asciugare all'aria dopo aver applicato il tuo prodotto per lo styling preferito, in crema, in gel o in spuma. Se invece preferisci asciugare i capelli con il phon, usa il diffusore e imposta un getto d'aria con un'intensità e un calore medi. Cerca di non toccare i capelli fino a quando non sono completamente asciutti, altrimenti potrebbero diventare crespi.

Parte 4
Prevenire la Formazione dei Nodi

  1. 1
    Idrata i capelli tutti i giorni. Per prevenire che i capelli ricci si annodino è importante idratarli quotidianamente con un balsamo normale o senza risciacquo. Distribuisci uniformemente il prodotto sui capelli con un pettine a denti larghi. Non esistono altri segreti per evitare la formazione dei nodi: devi mantenerli nutriti, idratati e protetti dai fattori ambientali, quali per esempio inquinamento e raggi solari.
  2. 2
    Lavali meno frequentemente. Lo shampoo tende a renderli crespi, quindi evita di lavarli troppo spesso, qualunque sia il tuo tipo di capelli, altrimenti rischierai di disidratare sia i capelli sia il cuoio capelluto. Limitati a usare lo shampoo al massimo 2-3 volte alla settimana.
  3. 3
    Non andare a dormire con i capelli bagnati. Se possibile, fai la doccia al mattino. I capelli sono più fragili quando sono bagnati, quindi potrebbero danneggiarsi e annodarsi sfregando sul cuscino mentre ti rigiri nel letto. Andando a dormire con i capelli ancora umidi, il mattino dopo potresti fare molta fatica a sciogliere i nodi. Se necessario, fai la doccia con molto anticipo rispetto all'ora di andare a dormire, per consentire che si asciughino completamente.
  4. 4
    Elimina le doppie punte. Spuntare i capelli regolarmente ti aiuta a mantenerli belli e sani. Basterà tagliare pochi centimetri per rimuovere le punte secche e rovinate. Quando i capelli sono in salute tendono ad annodarsi meno facilmente.
  5. 5
    Raccogli i capelli prima di andare a dormire. Puoi provare a raccoglierli in una treccia o in una morbida coda di cavallo. Fissarli sopra la testa ti aiuta a prevenire che si rovinino o si annodino strofinando contro il cuscino. Non avendo la possibilità di muoversi liberamente, non rischieranno di spezzarsi o di strapparsi rimanendo intrappolati sotto il tuo corpo.
  6. 6
    Usa una federa di raso o avvolgili in una sciarpa di seta. Entrambi questi tessuti sono piuttosto lisci e scivolosi, quindi non rischiano di danneggiare i capelli a causa dell'attrito (anche il rischio che si formino dei nodi si riduce notevolmente). Potrai dormire sonni tranquilli senza preoccuparti di doverli districare il mattino dopo.[5]
  7. 7
    Prova un taglio corto. In special modo durante i mesi caldi, sfoggiare una nuova acconciatura corta è un ottimo modo per evitare che si formino i nodi. Molto probabilmente sembrerai anche più giovane! Scegli un taglio adatto al tuo tipo di capelli, che sia facile da gestire anche a casa. Per esempio, se hai i capelli secchi e sottili, è meglio scegliere un'acconciatura che ti consenta di lavarli solo un paio di volte alla settimana. Inoltre, usa solo dei prodotti di qualità: shampoo, balsamo e prodotti per lo styling sono i tuoi alleati di bellezza. Durante l'inverno puoi lasciarli crescere un po' per tenere caldo il collo.
  8. 8
    Sfoggia i tuoi bellissimi ricci.

Consigli

  • Usa un balsamo idratante formulato per prendersi cura dei capelli ricci, secchi o danneggiati.
  • Usare troppo balsamo fa più male che bene. Non esagerare con le quantità altrimenti i tuoi capelli avranno un aspetto sporco e appesantito.

Avvertenze

  • Non usare le forbici per eliminare più velocemente i nodi. Bagna i capelli, applica il balsamo e lascialo agire per qualche minuto prima di allentare delicatamente i nodi prima con le mani e poi con il pettine.

Cose che ti Serviranno

  • Pettine a denti larghi o spazzola piatta.
  • Doccia o vasca da bagno.
  • Balsamo.
  • Valuta di acquistare anche i seguenti prodotti:
    • Balsamo districante senza risciacquo per capelli ricci. Distribuiscilo uniformemente sui capelli, quindi pettinali per eliminare i nodi. I balsami senza risciacquo fungono anche da protezione per l’asciugatura, inoltre rendono i ricci più definiti.
    • Spray idratante anticrespo: perfetto specialmente per chi ha i capelli secchi a causa delle tinte, ma utile anche per chi li ha naturali. Grazie alla sua azione idratante agisce sia come balsamo sia come districante per i ricci. I capelli risultano più disciplinati e facili da pettinare.
    • Spazzola Tangle Teezer: è una spazzola speciale in grado di districare facilmente i nodi in modo delicato e rendere i capelli più lucenti. I suoi dentini sottili di diverse lunghezze sono flessibili e oscillanti e scivolano tra i capelli minimizzando il rischio di danneggiarli o spezzarli.
    • Pettine a denti larghi da appendere alla doccia: economico, pratico e perfetto per averlo sempre a portata di mano quando serve, questo pettine ha un'estremità a forma di gancio grazie al quale può essere appeso comodamente dentro la doccia.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Cura dei Capelli

In altre lingue:

English: Detangle Curly Hair, Español: desenredar el pelo rizado, Русский: распутать кудрявые волосы, Português: Desembaraçar Cabelos Encaracolados

Questa pagina è stata letta 5 389 volte.
Hai trovato utile questo articolo?