Il bianchetto, chiamato anche correttore o scolorina, viene usato per coprire gli errori su un foglio di carta. Stendendo uno strato sottile di bianchetto sulla carta, si forma un'adesione permanente, quindi è quasi impossibile rimuoverlo da un documento senza rovinarlo. Fortunatamente, è possibile riuscire a toglierlo con maggiore facilità qualora dovessi rovesciarlo su indumenti, pelle o mobili, anche se in alcuni casi la macchia potrebbe essere impossibile da eliminare.

Metodo 1 di 3:
Eliminare le Macchie di Bianchetto dai Vestiti

  1. 1
    Prima di provare a rimuovere la macchia, lascia asciugare il bianchetto. Se provi a eliminarlo prima che si sia asciugato, si formeranno delle sbavature che peggioreranno la situazione. Lascia invece asciugare completamente la macchia. Dovrebbero volerci solo 5 minuti circa; il tempo esatto dipende dall'estensione della chiazza [1].
    • Se hai fretta, sfrega un cubetto di ghiaccio sulla zona interessata per fare indurire più velocemente il correttore [2].
  2. 2
    Usa un coltello da burro per grattare via la maggiore quantità di bianchetto possibile. Una volta che il correttore si sarà indurito del tutto, prova a grattarlo via con uno strumento piatto e smussato, come un coltello da burro. Prova a spingere il bordo piatto del coltello sotto il margine della macchia fino a sfaldare il bianchetto. Sebbene sia probabile che rimangano dei residui sulla stoffa, questo procedimento dovrebbe consentirti di rimuovere una buona parte del correttore che si è raccolto sull'indumento [3].
    • Potresti usare anche un raschietto, una carta di credito o qualsiasi altro oggetto che abbia una superficie piatta e smussata.
    • Non usare oggetti affilati, come un coltello da macellaio o un paio di forbici, in quanto potrebbero lacerare il tessuto.
  3. 3
    Leggi l'etichetta del bianchetto per determinare se è base di olio o acqua. Alcune marche vendono bianchetti a base di acqua: questo significa che vanno facilmente via con un normale lavaggio. Le macchie a base di olio vanno invece trattate con uno smacchiatore [4].
    • Se il prodotto è a base di acqua, questa caratteristica viene solitamente indicata dal nome stesso o è specificata chiaramente sull'etichetta. Se l'etichetta non dovesse specificare la composizione del bianchetto, è probabile che sia a base di olio.
  4. 4
    Metti l'indumento in lavatrice se il bianchetto è a base di acqua. Lava il capo normalmente, seguendo le istruzioni riportate sull'etichetta. Se l'indumento è di un tessuto resistente, ti conviene usare un lavaggio a 30-40° circa per favorire lo scioglimento della macchia, ma questa potrebbe andare via anche in acqua fredda [5].
    • Prima di mettere l'indumento nell'asciugatrice, controllalo per assicurarti che la macchia sia andata via, altrimenti potrebbe fissarsi e diventare permanente.
  5. 5
    Tratta le macchie a base di olio con uno smacchiatore specifico. Impregna l'area interessata e lascia agire lo smacchiatore per circa un minuto. Successivamente, sfrega questa zona con un panno pulito per determinare se la macchia si è sciolta. In caso di esito positivo, elimina quanto più bianchetto possibile, dopodiché lava l'indumento come al solito [6].
    • Se la macchia dovesse persistere, applica maggiori quantità di smacchiatore e rimuovilo con un panno dopo un minuto.
    • Puoi anche applicare dell'acetato di n-amile con una spugna. Si tratta di un potente smacchiatore usato dalle lavanderie a secco. L'acetato di n-amile è molto forte, quindi prima provalo su una zona nascosta dell'indumento ed esegui la procedura in un'area ben ventilata [7].
  6. 6
    Applica il detersivo direttamente sulla zona interessata qualora la macchia fosse ancora presente. Se hai già trattato una macchia di bianchetto a base oleosa, ma non è andata via, rivesti tutta la zona con il detersivo e lascialo agire per circa 5 minuti, poi tampona l'area con un panno pulito fino a rimuovere completamente la macchia.
    • Se usi un detersivo per il bucato in polvere, dovresti inumidire il capo prima di trattare la macchia. Questo farà in modo che il detersivo si sciolga e penetri nel tessuto [8].
    • Se preferisci usare un detersivo liquido, non è necessario inumidire il capo prima di iniziare.
  7. 7
    Lava l'indumento come al solito una volta che la macchia sarà andata via. Dopo avere rimosso una macchia causata da un bianchetto a base oleosa, puoi lavare l'indumento come faresti normalmente. Se hai dubbi in merito al lavaggio, leggi l'etichetta del capo per determinare esattamente come andrebbe lavato. A seconda del tipo di materiale, metti l'indumento in lavatrice o lavalo a mano [9].
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Rimuovere il Bianchetto dalla Pelle

  1. 1
    Lascia asciugare completamente il bianchetto sulla pelle prima di provare a rimuoverlo. Provare a rimuovere il correttore fresco non farà che peggiorare la situazione. Per fortuna, si asciuga velocemente. Alcuni prodotti si asciugano in soli 60 secondi, ma per alcune macchie potrebbe essere necessario aspettare anche 5 minuti [10].
    • Saprai che il bianchetto si sarà asciugato quando non lo sentirai più appiccicoso o morbido al tatto.
  2. 2
    Versa del detersivo per piatti su un tovagliolo di carta asciutto. Te ne servirà abbastanza da ricoprire la superficie della pelle interessata dalla macchia. Per le macchie meno gravi, dovrebbe bastarne una piccola quantità, ma te ne servirà un po' di più qualora avessi rovesciato un flacone intero di correttore [11].
    • Non inumidire il tovagliolo prima di versarci il detersivo, in quanto l'acqua lo diluirà, rendendolo meno efficace.
    • Per questa procedura andrà bene qualsiasi tipo di detersivo, tuttavia quello per piatti è particolarmente indicato per sciogliere macchie di questo tipo.
  3. 3
    Dopo avere versato il detersivo sul tovagliolo, sfregalo sulla zona interessata dalla macchia. Il detersivo dovrebbe sciogliere il bianchetto in pochi secondi. Inizierai a vedere delle strisce o delle scaglie bianche mischiate ai residui di detersivo lasciati dal tovagliolo [12].
    • Se hai rovesciato una grande quantità di bianchetto, potrebbe essere necessario sfregare l'area un po' più energicamente e la procedura richiederà più tempo.
  4. 4
    Rimuovi la macchia con un altro tovagliolo di carta umido. Sul secondo tovagliolo dovresti vedere i residui della macchia che è andata via dalla pelle. Se dovessero rimanere tracce di bianchetto, ripeti la procedura [13].
    • Se la macchia è estesa, potrebbe essere più facile trattare una piccola sezione alla volta anziché cercare di rimuoverla tutta con una sola passata.
  5. 5
    Risciacqua bene la pelle. Una volta che avrai rimosso completamente la macchia, risciacqua la zona interessata con l'acqua del rubinetto per assicurarti che non siano rimasti residui di detersivo o bianchetto. In caso contrario, queste sostanze potrebbero irritare la pelle.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Pulire Altre Superfici

  1. 1
    Tampona la macchia con dell'alcool isopropilico qualora avessi rovesciato il bianchetto su un tappeto o sulla moquette. Versa dell'alcool isopropilico su un panno pulito e tampona velocemente il correttore procedendo dall'esterno all'interno. Questo ti aiuterà a evitare che la macchia si estenda. Se necessario, prendi un altro panno pulito una volta che avrai eliminato la maggior parte del bianchetto, in modo da non rischiare di trasferire nuovamente i residui di correttore sulla superficie.
    • L'alcool isopropilico evapora velocemente. È dunque un solvente ideale da usare su tappeti e moquette, in quanto la maggior parte degli altri detersivi va risciacquata [14].
    • Cerca di trattare la macchia il prima possibile. Una volta che si sarà fissata, potrebbe essere molto difficile da rimuovere.
  2. 2
    Tratta le macchie che interessano le superfici dure e caratterizzate da colori resistenti usando uno sverniciatore. Certi tipi di plastica, metallo o piastrelle potrebbero essere abbastanza resistenti da tollerare gli sverniciatori o la trementina. Tuttavia, prima dovrai fare un test su una zona poco estesa e nascosta per assicurarti di non rovinare la superficie. Versa lo sverniciatore su uno straccio pulito, quindi passalo sulla zona interessata procedendo dall'esterno all'interno [15].
    • Risciacqua la zona con acqua a procedura ultimata.
    • Se usi uno sverniciatore o la trementina, esegui la procedura in una zona ben ventilata, evita di esporre la pelle in maniera prolungata e non lasciare che le sostanze chimiche schizzino negli occhi.
  3. 3
    Tratta le macchie sul legno con un detergente specifico per sostanze appiccicose. Esistono numerosi prodotti commerciali appositamente studiati per rimuovere la colla o altri materiali appiccicosi dal legno. Se dovessi rovesciare il bianchetto sul parquet o su un mobile di legno, inumidisci un panno con uno di questi detergenti e tampona la zona interessata per rimuovere il correttore dalla superficie [16].
    • Usa un panno umido per rimuovere i residui a mano a mano che procedi, in modo da evitare che il correttore lasci sbavature e strisciate.
  4. 4
    Usa un detergente a base di agrumi per rimuovere le macchie di bianchetto a base oleosa dai mobili tappezzati. Se hai rovesciato il bianchetto su un divano, gratta via il più possibile i residui ormai secchi, quindi spruzza uno smacchiatore a base di agrumi su un panno e tampona la macchia. Procedi dall'esterno all'interno, applicando maggiori quantità di prodotto qualora fosse necessario.
    • Potrebbe esserti utile usare una spazzola per mobili rivestiti allo scopo di allentare le fibre della tappezzeria.
    Pubblicità

Consigli

  • Testa sempre lo smacchiatore che intendi usare su una zona nascosta per assicurarti che non causi macchie o scolorimento.
  • I bianchetti a penna causano meno problemi rispetto a quelli venduti in flaconi con pennellino. Se li usi, sarà meno probabile che causino macchie [17].
  • Purtroppo, provare a rimuovere una macchia di bianchetto dalla carta danneggerà permanentemente il documento [18].

Pubblicità

Avvertenze

  • Se usi l'acetato di n-amile o uno sverniciatore, assicurati di lavorare in una zona ben ventilata [19].
  • L'acetato di n-amile è altamente infiammabile, quindi non lasciare che l'indumento venga esposto a fiamme o temperature elevate [20].
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Togliere il Sangue dalle Lenzuola

Come

Rimuovere Macchie di Grasso o di Olio dai Vestiti

Come

Togliere lo Smalto dai Tessuti

Come

Cancellare l'Inchiostro di un Pennarello Indelebile

Come

Eliminare le Macchie Secche di Sangue dai Tessuti

Come

Eliminare le Macchie dal Legno

Come

Rimuovere la Vernice dai Tessuti

Come

Cancellare l'Inchiostro dalla Carta

Come

Eliminare il Pennarello Indelebile da una Superficie Liscia

Come

Rimuovere le Macchie di Inchiostro dalla Pelle

Come

Rimuovere la Salsa di Pomodoro dai Tessuti

Come

Rimuovere le Macchie di Pennarello Indelebile

Come

Rimuovere le Macchie di Urina da un Materasso

Come

Rimuovere l'Inchiostro dai Vestiti
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Questa pagina è stata letta 551 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità