Il termine "forasacco" fa riferimento alla parte delle piante graminacee che assomiglia a una spiga e rappresenta un grave rischio per la salute dei cani. È presente su tutto il territorio nazionale e produce dei semi che possono provocare infiammazione, dolore e ascessi su qualunque parte del corpo di un animale. Se è entrata una spiga di questa erba nel naso del tuo amico fedele, l'animale potrebbe iniziare improvvisamente a starnutire e sbuffare violentemente per parecchio tempo e poi starnutire regolarmente.

Parte 1 di 3:
Diagnosticare la Presenza del Forasacco nel Naso

  1. 1
    Controlla se starnutisce. Il cane potrebbe iniziare a starnutire in maniera incontrollata e potresti anche notare una fuoriuscita di secrezioni sanguinolente. Questi sintomi sono quasi sempre un buon indicatore che l'erbaccia si è bloccata nel naso.[1]
  2. 2
    Verifica se fa degli starnuti inversi. Il suono di questi starnuti assomiglia un po' a quello che il cane emette quando "sbuffa". È una tecnica che il cane mette in atto per cercare di liberare il naso da qualche oggetto estraneo,[2] tra cui anche un forasacco o parti di esso. Se inizia a fare lo starnuto inverso, potrebbe significare che ha questo problema.
  3. 3
    Riconosci l'irritazione nasale. Puoi notarla se il cane si gratta o cerca di toccare con le zampe il muso, se si strofina la testa o il muso e se scuote il capo.[3] Se non riesci a vedere il forasacco, ma il cane manifesta i sintomi di irritazione nasale, potrebbe avere una spiga bloccata nella narice.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Individuare un Forasacco in altri Punti del Corpo

  1. 1
    Controlla spesso il cane alla ricerca di questi infestanti. Ispeziona il corpo attentamente dopo ogni passeggiata, soprattutto tra le dita delle zampe, sotto le ascelle e nelle orecchie. Togli i fili d'erba, se sono presenti, oppure rivolgiti al veterinario; se ne vedi alcuni sul corpo, potrebbe significare che ne ha anche nel naso o altrove.
  2. 2
    Riconosci i sintomi della presenza del forasacco in un orecchio. Un cane con un seme di questa pianta nell'orecchio potrebbe strofinare la testa sul terreno o agitarla violentemente da un lato all'altro. Potrebbe colpire l'orecchio con la zampa o piegare la testa a una strana angolazione, con l'orecchio infetto rivolto verso il basso. Potrebbe svilupparsi un'infezione e l'occhio che si trova sullo stesso lato del muso potrebbe assumere un aspetto insolito.[4]
  3. 3
    Riconosci i sintomi della presenza di un forasacco nell'occhio. Se una di queste spighe entra nell'occhio, il cane probabilmente inizia a manifestare grandi segnali di dolore; l'occhio e la zona circostante possono iniziare a gonfiarsi e potresti notare una fuoriuscita di liquido. Il cane tenderebbe sicuramente a chiudere fermamente le palpebre.[5]
  4. 4
    Riconosci i sintomi di questo infestante nella pelle. È abbastanza facile che rimanga incastrato nella pelle del cane. La zona circostante inizia a gonfiarsi e arrossarsi, potresti anche notare del fluido sanguinolento o chiaro che drena dal sito; il cane tende a leccare molto la pelle interessata e appare sicuramente sofferente.
    • Le zone che vengono colpite più spesso dal forasacco sono l'area palmata tra le dita, il petto e/o le spalle.[6]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Rimuovere il Forasacco

  1. 1
    Tranquillizza il cane. La prima cosa da fare è cercare di tenerlo calmo. Potrebbe essere agitato e/o provare dolore, è meglio quindi cercare di rasserenarlo prima di portarlo dal veterinario. Ciò potrebbe voler dire trattenerlo e bloccarlo per la sua comodità e la sicurezza di entrambi.
    • Siediti sul pavimento con il cane e parlagli con un tono di voce tranquillo;
    • Se è irrequieto, prova a usare i comandi di base per calmarlo;
    • Se questo metodo non funziona, puoi usare un guinzaglio o anche una museruola.
    • Può essere più facile trattenere il cane, se c'è qualcuno che possa aiutarti.[7]
  2. 2
    Trova un veterinario. Non tutti hanno esperienza nel rimuovere i fili d'erba dal naso dei cani, è quindi una buona idea cercarne uno che sia in grado di procedere a questa operazione.[8] Forse puoi vedere anche tu il forasacco incastrato nel naso, ma solo un medico competente può toglierlo nel modo corretto.[9]
    • Chiama il veterinario o cercane uno online, in modo da verificare che abbia effettivamente esperienza in questo tipo di intervento.
    • La presenza della spiga nel naso potrebbe provocare una sinusite o anche qualcosa di peggio.
    • Il naso dei cani è molto sensibile, potrebbe quindi essere necessario sottoporre l'animale a un'anestesia locale per togliere l'erbaccia.
  3. 3
    Porta il tuo amico a quattro zampe dal veterinario. Recati al suo ambulatorio; descrivigli i sintomi che manifesta l'animale e informalo del tuo timore che abbia un forasacco incastrato all'interno delle narici. Se dopo un esame fisico il veterinario conferma la tua ipotesi, potrà rimuovere l'erba in diversi modi.[10]
    • Molto probabilmente farà un'anestesia.
    • Il medico potrà usare un endoscopio, un tubicino sottile con una telecamera a fibra ottica che viene inserito nel naso per verificare che il responsabile del problema sia effettivamente un forasacco.
    • Il veterinario può togliere l'erba usando un forcipe o un altro strumento da presa da applicare sull'endoscopio. Questa strumentazione medica ha dei braccetti molto più lunghi e sottili rispetto alle normali pinzette di casa.
    • Potrà poi risciacquare la cavità nasale per liberarla da ogni residuo.
    • Non conficcare nulla nelle cavità nasali nei punti che non vedi, senza l'intervento del veterinario.
  4. 4
    Cerca di rimuovere il forasacco, se non hai trovato un veterinario disponibile. Se puoi vedere il filo d'erba incastrato nel naso del cane e non puoi recarti da un veterinario, puoi tentare di toglierlo da solo. Prendi delle pinzette per afferrare in maniera decisa la spiga. Tira delicatamente ma fermamente lungo l'asse della narice.
    • Non infilare la pinzetta nel naso del cane dove non puoi vedere.
    • Se l'erba si strappa a metà, probabilmente la situazione non cambia, ma dovresti andare dal veterinario per far togliere il resto.
    • Se non vedi altre tracce di forasacco e l'animale sembra meno irritato, probabilmente l'hai tolto completamente. Sottoponi il cane a una visita veterinaria per esserne certo.
    Pubblicità

Consigli

  • Esamina il cane ogni giorno. Spazzolagli con cautela il pelo e nel contempo presta attenzione se noti zone di pelle gonfie o rilevate. Controllagli l'interno e sotto le orecchie, tra le dita delle zampe, sotto le ascelle e nella zona inguinale.
  • Se il tuo amico fedele ha il pelo lungo o particolarmente folto, devi spazzolarlo con maggiore scrupolo.
  • Se temi che si sia incastrato un seme di questa pianta nella pelle, in una zampa, in un occhio o nell'orecchio, oppure se il cane ha mangiato l'erba e ora manifesta un problema alla gola, portalo dal veterinario il prima possibile.

Pubblicità

Avvertenze

  • I semi dei forasacchi possono spostarsi nell'organismo e bloccarsi nella colonna vertebrale, nei polmoni o in altri organi interni. Entrano attraverso il naso, le orecchie, le zampe, gli occhi, l'uretra o anche semplicemente dalla pelle e viaggiano nel corpo. I semi sono molto piccoli e per toglierli è necessaria a volte una procedura dolorosa, difficile e anche costosa. A seconda del punto in cui sono entrati nell'organismo, possono anche essere rischiosi per la vita e richiedere un intervento chirurgico tempestivo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Determinare se una Cagnolina è Incinta

Come

Salvare un Cane che Soffoca

Come

Capire se un Cane Sta Soffrendo

Come

Accudire un cane che ha appena Rimesso

Come

Viaggiare in Auto col Tuo Cane

Come

Vivere con un Carlino

Come

Vivere in una Casa con più Cani

Come

Riconoscere un Cane che Sta per Morire

Come

Riconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei Cani

Come

Insegnare al tuo Cucciolo a Smettere di Mordere

Come

Solidificare le Feci del tuo Cane

Come

Insegnare a un Cucciolo a Non Mordere

Come

Addestrare un Cane

Come

Prendersi Cura di un Cane dopo la Sterilizzazione
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 67 702 volte
Categorie: Cani
Questa pagina è stata letta 67 702 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità