Come Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile

3 Metodi:Rimuovere le Piccole Macchie di RuggineRimuovere le Macchie di Ruggine EsteseEliminare le Macchie di Ruggine Più Tenaci

Ci sono molti modi per intervenire quando un elemento in acciaio inossidabile presenta delle macchie di ruggine. Se il problema è di dimensioni contenute, è meglio eliminarlo usando una pasta antiruggine preparata usando succo di limone, bicarbonato, acqua o cremor tartaro. Se invece la ruggine è estesa, dovresti bagnare l'acciaio, cospargerlo con il bicarbonato e strofinare per rimuoverla. Se nessuno dei precedenti metodi funziona, prova a usare un detergente progettato specificamente per rimuovere la ruggine che contenga acido ossalico.

1
Rimuovere le Piccole Macchie di Ruggine

  1. 1
    Prepara una pasta con il bicarbonato. Miscela un cucchiaio di bicarbonato con due cucchiai d'acqua. Strofina il composto sull'acciaio usando un panno pulito, seguendo la direzione delle venature. Infine risciacqua e pulisci l'area arrugginita con un foglio di carta da cucina umido.[1]
  2. 2
    Tratta la ruggine con l'aceto. Se possibile, immergi l'intero pezzo che presenta macchie di ruggine in un bicchiere pieno di aceto. Questa ipotesi è indicata principalmente per i gioielli o gli utensili della cucina in acciaio, che sono di piccole dimensioni. Se non è possibile sommergere l'oggetto arrugginito, o la parte con la ruggine, versa l'aceto in una bottiglia spray e spruzzane una quantità generosa direttamente dove serve.[2]
    • Attendi 5 minuti dopo aver applicato l'aceto, quindi pulisci l'acciaio con una spugna umida.
    • L'aceto bianco è il più indicato per questo scopo, ma può andare bene anche quello rosso.
    • In alternativa puoi versare o spruzzare un po' di aceto sul lato abrasivo di una spugna per i piatti (generalmente quello di colore verde) e usarlo per strofinare ed eliminare delicatamente la ruggine.[3]
  3. 3
    Usa il succo di limone. Miscelalo con il bicarbonato in uguale quantità per formare una pasta leggermente abrasiva; per esempio, puoi usare un cucchiaio di entrambi. Ricopri le macchie di ruggine con la pasta di bicarbonato e limone, quindi strofina delicatamente l'acciaio con una spugna umida per eliminarle.[4]
    • Se dopo il primo tentativo la ruggine permane, riapplica la pasta dove serve e lasciala agire per 15-30 minuti. Allo scadere del tempo, strofina delicatamente con la spugna umida.
    • Il succo di lime può essere un valido sostituto di quello di limone in abbinamento al bicarbonato.
  4. 4
    Crea una pasta con il cremor tartaro. Miscelane un cucchiaio con alcune gocce di succo di limone. Applica la pasta dove serve, quindi strofinala con decisione contro la ruggine usando una spugna morbida. Al termine, eliminala con una spugna bagnata, quindi asciuga l'acciaio con un panno da cucina.[5]
  5. 5
    Elimina la ruggine con il liquido per accendini. Versane poche gocce su uno straccio pulito, quindi usalo per strofinare delicatamente l'acciaio nei punti in cui è arrugginito. Dato che si tratta di un liquido infiammabile, il consiglio è di ricorrere a questa opzione solo se tutte le altre non hanno funzionato. Quando hai finito, assicurati di eliminare ogni traccia del liquido passando più volte una spugna bagnata sull'acciaio.[6]
    • Non usare il liquido per accendini per pulire l'acciaio se sei in prossimità di una fiamma libera.

2
Rimuovere le Macchie di Ruggine Estese

  1. 1
    Bagna l'area arrugginita. Per esempio, se la ruggine ha colpito un lavandino in acciaio, versaci sopra dell'acqua. Se la ruggine si trova su una superficie verticale, bagnala usando una bottiglia spray piena d'acqua.[7]
  2. 2
    Cospargi l'area arrugginita con il bicarbonato. Se l'acciaio arrugginito è quello del piano del lavandino o di un'altra superficie orizzontale, il compito è piuttosto semplice. Se invece si tratta di una superficie verticale, posiziona un vassoio o dei fogli di giornale sotto l'area con la ruggine. Preleva un pizzico di bicarbonato con le dita e lascialo cadere sull'acciaio bagnato, dovrebbe rimanervi appiccicato.[8]
    • Attendi 30-60 minuti dopo aver cosparso il bicarbonato sulla ruggine.
  3. 3
    Strofina l'area arrugginita. Usa una spazzola con setole morbide, una spugna o un vecchio spazzolino da denti per strofinare delicatamente l'acciaio inossidabile nelle aree in cui si è formata la ruggine. Ricorda di muovere la spazzola o la spugna in direzione delle venature del metallo.[9]
  4. 4
    Risciacqua e asciuga l'area trattata. Quando la ruggine sembra essersi allentata, risciacqua l'acciaio inossidabile o puliscilo con un foglio di carta da cucina bagnato. Infine asciugalo con un panno in microfibra o con della carta da cucina asciutta.[10]

3
Eliminare le Macchie di Ruggine Più Tenaci

  1. 1
    Usa un detergente liquido che contenga acido ossalico. È un acido dall'azione potente in grado di rimuovere anche le incrostazioni di ruggine più tenaci. Spruzzalo sulle parti di acciaio arrugginite, quindi attendi un minuto o per il tempo indicato sulla confezione prima di intervenire con la spugna.[11]
    • Esegui una ricerca nel web per sapere quali detergenti contengono acido ossalico. Puoi anche acquistarlo puro in farmacia e preparare una soluzione detergente seguendo i consigli del farmacista.
  2. 2
    Strofina l'area arrugginita con una spugna. Un minuto dopo aver applicato il detergente, inizia a strofinare la ruggine con una spugna bagnata rispettando la direzione delle venature dell'acciaio.[12]
  3. 3
    Risciacqua l'area precedentemente arrugginita. Quando la ruggine è stata eliminata, pulisci l'acciaio con acqua pulita (direttamente o usando una bottiglia spray). Infine asciugalo con un panno o uno straccio pulito.[13]
  4. 4
    Evita i detergenti ad azione abrasiva. Se la ruggine sembra impossibile da sconfiggere, potresti avere la tentazione di intervenire con un prodotto chimico realmente potente. Non farlo, poiché potresti danneggiare l'acciaio inossidabile in modo permanente. Dovresti usare solo detergenti liquidi, evitando quelli che contengono particelle solide ad azione abrasiva e anche i prodotti che mescolano l'acido ossalico con i cloruri (cloro, bromo, fluoro, iodio, eccetera).[14]

Consigli

  • Non appoggiare gli utensili in ghisa contro le superfici in acciaio inossidabile. Per esempio, non lasciare la bistecchiera in ghisa nel lavandino, altrimenti si formerà la ruggine.
  • Evita di usare i prodotti per lucidare l'acciaio inossidabile sulle superfici che possono essere esposte a un calore intenso, come quelle di griglie e fornelli. Quando questi prodotti vengono scaldati possono causare lo scolorimento del metallo.
  • Non usare mai la lana o le pagliette d'acciaio o altri strumenti abrasivi per pulire l'acciaio inossidabile.

Cose che ti Serviranno

  • Bicarbonato
  • Bottiglia spray
  • Spazzola con setole morbide (o un vecchio spazzolino da denti)
  • Cremor tartaro
  • Panno da cucina in microfibra
  • Spugna
  • Detergente che contenga acido ossalico
  • Succo di limone

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Clean Rust Off Stainless Steel, Português: Remover Ferrugem de Aço Inoxidável, Español: quitar el óxido del acero inoxidable

Questa pagina è stata letta 73 volte.

Hai trovato utile questo articolo?