Scarica PDF Scarica PDF

Le foglie di ninfea sono spesso apprezzate per scopi decorativi ma, di tanto in tanto, la popolazione di foglie in uno stagno o lago può esplodere. Se più di metà dell'acqua è coperta da foglie, potresti avere un problema da risolvere. Le foglie di ninfea possono essere rimosse fisicamente o chimicamente, ma entrambi i metodi possono richiedere molto tempo. Non è raccomandabile rimuovere tutte le foglie di ninfea che galleggiano su uno specchio d'acqua, inoltre, dato che spesso servono a ossigenare l'acqua per i pesci e a fornire ombra a ogni sorta di specie vivente acquatica.

Metodo 1 di 2:
Rimozione Fisica

  1. 1
    Rema attraverso le foglie di ninfea su una barca. Se lo specchio d'acqua in questione è un lago o un grande stagno, e vuoi rimuovere le foglie di ninfea per aprire un passaggio per le barche, remare con una barca attraverso le foglie di ninfea spesso è sufficiente per aprire un passaggio e mantenerlo aperto. È meglio eseguire questa operazione con una barca a remi piuttosto che con una a motore, dato che le foglie di ninfea possono potenzialmente restare invischiate nel motore.
  2. 2
    Rastrella via le foglie di ninfea. Se lo stagno è relativamente placido e le radici delle foglie non sono troppo attorcigliate, rastrellare la superficie è una soluzione praticabile per rimuovere le foglie di ninfea. Porta la barca a remi al centro dello stagno, o vacci camminando se l'acqua è abbastanza bassa. Usa un normale rastrello da giardino per tirar via le foglie di ninfea dalla superficie dell'acqua. Alcune varietà più robuste potrebbero avere radici resistenti che rendono questa operazione difficile, e potresti non essere in grado di rimuovere la ninfea alla radice. Questa soluzione funziona bene per il breve periodo, ma le foglie di ninfea torneranno di solito a crescere, dopo un po'.
  3. 3
    Riempi lo stagno di pesci. Se le foglie di ninfea stanno crescendo nel tuo stagno privato, aggiungere diverse grosse carpe (attenzione a che non diventino invasive) o altri pesci che si nutrono di ninfee può ridurre in maniera naturale la quantità di foglie che si formano in superficie. Tipicamente, aggiungere due pesci ogni 4000 m2 di acqua è una quantità efficiente. I pesci dovrebbero essere giovani, dato che mangiano più degli esemplari anziani.
  4. 4
    Usa una vanga. Questo metodo funziona meglio con stagni poco profondi che puoi guadare, ed è difficile da utilizzare per stagli e laghi più voluminosi. Stando in piedi in acqua, immergi la punta metallica della vanga sotto la radice della foglia di ninfea. Smotta la radice dal terreno e quindi solleva la foglia ormai libera dalla superficie dell'acqua. Questa soluzione può richiedere tanto tempo, e potrebbe essere difficile da adottare se lo stagno e grande e lavori da solo. Però è molto efficace, e rimuove il problema delle ninfee letteralmente alla radice.
  5. 5
    Prova con un "tosaerba acquatico". È uno strumento che lavora come un comune tagliaerba, eccetto che taglia le erbacce e la vegetazione che crescono sulla superficie di uno specchio d'acqua. Di solito viene usato contro le alghe, ma funziona bene anche con le foglie di ninfea. Questo particolare tosaerba può essere usato da una barca, per cui funziona sia con stagni profondi che poco profondi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Rimozione Chimica

  1. 1
    Usa sostanze chimiche dopo che il periodo principale di fioritura è terminato. Il trattamento chimico è il più efficace ed è meno plausibile che causi dei danni permanenti all'ecosistema dello stagno quando il primo "lotto" di foglie di ninfea della stagione è appassito.
  2. 2
    Comprendi dove applicare il trattamento. Le sostanze chimiche sono di solito applicate dal centro dello stagno verso l'esterno, agendo su piccole sezioni alla volta. Spruzzare l'intero stagno tutto in una volta può causare la decomposizione di troppe piante e potrebbe privare la vita acquatica sotto la superficie di prezioso ossigeno. Per evitarlo, applica il trattamento prima alle aree dello stagno troppo sviluppate e poi attacca altre piccole sezioni dopo qualche settimana.
  3. 3
    Applica un tensioattivo per l'agricoltura. Applicare un erbicida direttamente sulle foglie di ninfea potrebbe funzionare, ma spesso avrai bisogno di applicare prima un tensioattivo per dissolvere lo strato protettivo di cera sullo strato esterno della foglia. Spruzza il tensioattivo liberamente sopra la foglia.
  4. 4
    Scegli il tipo giusto di erbicida. Gli erbicida a base di glifosato sono i più comunemente usati nella rimozione di foglie di ninfea, ma anche quelli a base di imazapyr funzioneranno. Entrambi sono diserbanti ad ampio spettro e non selettivi che essenzialmente uccidono ogni pianta di superficie con cui entrano in contatto, ma nessuno dei due nuoce alle piante che vivono sotto la superficie dell'acqua.
  5. 5
    Applica l'erbicida sulla cima delle foglie. Segui le istruzioni sull'etichetta dell'erbicida per determinare il giusto dosaggio. Di solito, gli erbicida per piante acquatiche sono spruzzati direttamente sopra la parte superiore delle foglie fino a ricoprire totalmente e uniformemente la superficie.
  6. 6
    Rastrella via le foglie di ninfea morte. L'erbicida ucciderà la pianta, lasciandola morta a galleggiare sulla superficie. Cammina in acqua o usa una barca a remi e rastrella via le foglie di ninfea. Tira fuori anche le radici, se possibile. Anche se l'erbicida dovrebbe aver ucciso le radici, non farà bene allo stagno lasciare troppe radici morte sul fondo, che finiranno per decomporsi.
  7. 7
    Ripeti questo procedimento per diverse settimane. Aspetta due o tre mesi tra le applicazioni, spruzzando una piccola sezione alla volta per evitare che l'ecosistema dello stagno perda il suo equilibrio. Dopo che l'intero stagno è stato coperto, ritorna sulle aree già trattate se troppe foglie di ninfea sono sopravvissute al primo passaggio.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Indossa abbigliamento protettivo quando rimuovi le foglie di ninfea dal tuo stagno o lago. Come minimo, dovresti indossare stivali e abiti impermeabili quando guadi lo stagno per applicare una cura. Quando ricorri a rimedi chimici, dovresti indossare anche guanti e occhiali protettivi.
  • Apprendi le norme che regolano la rimozione di piante acquatiche. Una rimozione illegale potrebbe causare una multa. Se si tratta di rimuovere le piante presenti in uno stagno di tua proprietà, le regole dovrebbero essere più permissive, ma comunque richiedere un'autorizzazione. Informati bene prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Barca
  • Rastrello
  • Pesci
  • Vanga
  • Tosaerba acquatico
  • Tensioattivo per agricoltura
  • Erbicida acquatico

wikiHow Correlati

Potare un OlivoPotare un Olivo
Eliminare il Troncone di un Albero
Prendersi Cura degli SpatifilliPrendersi Cura degli Spatifilli
Ricavare i Semi di FragolaRicavare i Semi di Fragola
Livellare il TerrenoLivellare il Terreno
Prenderti Cura di una Dracena MarginataPrenderti Cura di una Dracena Marginata
Ritrovare degli Oggetti SmarritiRitrovare degli Oggetti Smarriti
Salvare un Cactus MorenteSalvare un Cactus Morente
Scassinare una Serratura con una Forcina
Controllare un Motore ElettricoControllare un Motore Elettrico
Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio InossidabileRimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile
Misurare l'AmperaggioMisurare l'Amperaggio
Rimuovere i Ceppi degli Alberi
Posare l'Erba Sintetica
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 197 volte
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 2 197 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità